La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lorganizzazione sociale della conoscenza Il diamante culturale (Griswold, 1997) cultura oggetti culturali destinatari culturali mondo sociale creatori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lorganizzazione sociale della conoscenza Il diamante culturale (Griswold, 1997) cultura oggetti culturali destinatari culturali mondo sociale creatori."— Transcript della presentazione:

1

2 Lorganizzazione sociale della conoscenza

3 Il diamante culturale (Griswold, 1997) cultura oggetti culturali destinatari culturali mondo sociale creatori culturali

4 Edonismo tradizionale versus edonismo moderno EDONISMO TRADIZIONALEEDONISMO MODERNO Ricerca del piacere legata ad attività specifiche Ricerca del piacere in ogni/tutte le esperienze Piacere connesso alle sensazioniPiacere connesso alle emozioni Emozioni non controllate dal soggetto Emozioni controllate dal soggetto Piacere derivante dal controllo doggetti ed eventi Piacere derivante dal controllo del significato doggetti ed eventi Fonte: Campbell 1987

5 I differenziali socio-economici La propensione individuale al consumo culturale risente di condizionamenti correlati a un intreccio di fattori strutturali: genere(rapporto con il tempo libero in genere più problematico per le donne, specie allavanzare delletà); posizione lavorativa(influente sulla disponibilità di tempo libero ed economica); disponibilità economica della famiglia (soprattutto ai livelli inferiori della scala sociale e per svaghi che implicano: 1)esborso diretto, 2)spese accessorie, 3)possesso di attrezzature costose); età(travolgente primato giovanile vsfasce anziane) e livello di istruzione(capitale culturale familiare, scolastico ed extra- scolastico); dinamica territoriale(atmosfera culturale secondo Bourdieu: cioè la vicinanza ai circuiti di offerta, rispetto a 1) aree territoriali e 2) tipologia urbana di residenza).

6 Nuova società postindustriale Tempo libero Intellettualizzazione e centralità del sapere Creatività Etica ed estetica Soggettività Emozioni Globale e glocale Il declino dei bisogni forti (materialisti) e la diffusione dei bisogni deboli (post-materialisti) La virtualità Linformazione La società multi-etnica

7 Eventi e comunicazione Levento è un testo da contesto Levento è un testo a contesto E un mezzo di comunicazione Ideazione e comunicazione (andata e ritorno-nascita e progetto) Organizzazione e mediazione (relazionale e culturale) Dall emotivo al razionale

8 Tempo ed evento Tradizione Invenzione (nuove date) Innovazione (reinterpretazioni)

9 Evento tra spazio e tempo Grande evento Potenziare lo sviluppo del luogo Rafforzamento identità Continuità nel tempo Pianificazione Programmazione Comunicazione Rinnovamento strutturale Flussi finanziari

10 2 Attivazione 1 Ideazione 4 Attuazione 5 Completamento 3 Pianificazione Ciclo di vita di un evento 6 Valutazione

11 Qualità dellesperienza Qualità attesa Qualità percepita Qualità sperimentata

12 Processo di comunicazione messaggio materiale stampato testo in lingua nazionale per un pubblico straniero testo non leggibile testo troppo tecnico messaggio ricevuto EMITTENTE CANALE MESSAGGIO TRASMESSO INTERRUZIONE DEL PROCESSO RICEVENTE DISTORSIONE DEL PROCESSO


Scaricare ppt "Lorganizzazione sociale della conoscenza Il diamante culturale (Griswold, 1997) cultura oggetti culturali destinatari culturali mondo sociale creatori."

Presentazioni simili


Annunci Google