La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le anagrafi per lobbligo formativo/diritto-dovere Emmanuele Crispolti Roma, 4 giugno 2008 ISFOL Area Politiche ed Offerte per la Formazione Iniziale e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le anagrafi per lobbligo formativo/diritto-dovere Emmanuele Crispolti Roma, 4 giugno 2008 ISFOL Area Politiche ed Offerte per la Formazione Iniziale e."— Transcript della presentazione:

1 Le anagrafi per lobbligo formativo/diritto-dovere Emmanuele Crispolti Roma, 4 giugno 2008 ISFOL Area Politiche ed Offerte per la Formazione Iniziale e Permanente

2 Un po di storia (…e qualche riferimento normativo) Le anagrafi per lobbligo formativo vengono introdotte dallart. 68 della legge 144/99 che istituisce lobbligo formativo quale obbligo di partecipazione ad attività formative per tutti i minori di 18 anni, fino al raggiungimento di una qualifica o di un titolo di studio Le anagrafi per lobbligo formativo vengono introdotte dallart. 68 della legge 144/99 che istituisce lobbligo formativo quale obbligo di partecipazione ad attività formative per tutti i minori di 18 anni, fino al raggiungimento di una qualifica o di un titolo di studio Lanagrafe regionale viene individuata quale strumento atto a censire lo stato formativo dei giovani per attivare le necessarie azioni di orientamento per i dispersi Lanagrafe regionale viene individuata quale strumento atto a censire lo stato formativo dei giovani per attivare le necessarie azioni di orientamento per i dispersi Dal si sviluppano, a partire dalle Regioni del Centro- nord, sistemi di database a livello regionale e provinciale che contengono le informazioni anagrafiche e sullo stato formativo dei giovani minori di 18 anni Dal si sviluppano, a partire dalle Regioni del Centro- nord, sistemi di database a livello regionale e provinciale che contengono le informazioni anagrafiche e sullo stato formativo dei giovani minori di 18 anni

3 Un po di storia (2) (…e qualche riferimento normativo) Il decreto legislativo 76/05, che ricomprende lobbligo formativo nel diritto-dovere allistruzione ed alla formazione per 12 anni o fino al raggiungimento di una qualifica di durata triennale, istituisce (art. 3) una anagrafe nazionale degli studenti presso il Ministero dellIstruzione Il decreto legislativo 76/05, che ricomprende lobbligo formativo nel diritto-dovere allistruzione ed alla formazione per 12 anni o fino al raggiungimento di una qualifica di durata triennale, istituisce (art. 3) una anagrafe nazionale degli studenti presso il Ministero dellIstruzione Le anagrafi regionali per lobbligo formativo sono trasformate in anagrafi regionali degli studenti. Si stabilisce di assicurare lintegrazione tra le anagrafi regionali e quella nazionale Le anagrafi regionali per lobbligo formativo sono trasformate in anagrafi regionali degli studenti. Si stabilisce di assicurare lintegrazione tra le anagrafi regionali e quella nazionale

4 Percorso formativo in cui sono inseriti i enni. Anno (v.a.) Fonte: elaborazioni Isfol su dati regionali ed Istat Regione a Scuola in Fp di base in Apprendistato fuori dai percorsi Totale Popolazione residente enne (dato Istat) Piemonte Valle d'Aosta Lombardia P.A. di Bolzano P.A. Trento Veneto Friuli Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Totale i 14-17enni risultati in nessun percorso sono in realtà una sovrastima, in quanto molti giovani studiano all'estero o in scuole private che non comunicano i dati al sistema informativo scolastico provinciale ISFOL Area Politiche ed Offerte per la Formazione Iniziale e Permanente

5

6 Differenza fra la disponibilità di dati da parte delle Regioni e i dati ufficiali Istat, per classe di ampiezza Fonte: elaborazione Isfol su dati regionali e Istat Fino al 10 % Da 11% a 20% Da 21% a 40% fra il 90% e il 100%

7 Il Modello di anagrafe regionale/provinciale dellobbligo/diritto-dovere Dati residenti Anni (Comuni) Dati allievi FP (CFP) Dati apprendisti (basi dati apprendisti, CPI) Anagrafe regionale/ provinciale CPI Altri soggetti istituzionali (Regioni, Province, USR, ecc.) Dati allievi scuole (scuole, USR) Fonte: Isfol - Area Politiche ed Offerte per la Formazione Iniziale e Permanente

8 Il modello di anagrafe nazionale Fonte: Isfol - Area Politiche ed Offerte per la Formazione Iniziale e Permanente

9 Alcune considerazioni Esiste una significativa differenza tra il numero di Amministrazioni che possiedono un sistema di anagrafe ed il numero di ragazzi censiti al di fuori dei percorsi Ciò è probabilmente anche legato alle finalità per le quali sono state costruite le anagrafi: programmazione dellofferta formativa (incontro domanda/offerta di FP)programmazione dellofferta formativa (incontro domanda/offerta di FP) amministrative (gestione dei progetti)amministrative (gestione dei progetti) lotta alla dispersione (individuazione e recupero dei dispersi)lotta alla dispersione (individuazione e recupero dei dispersi) Come si è visto il totale dei ragazzi non censiti ammonta per il 2006 a oltre 740 mila unità

10 Limportanza di un quadro di insieme Lanagrafe nazionale degli studenti è uno strumento complesso e di difficile gestione ma il fenomeno del pendolarismo formativo richiede la ricostruzione almeno del livello informativo regionale I sistemi informativi al Sud Il 74% dei dispersi dai sistemi informativi si trovano in 5 Regioni (Sicilia, Calabria, Campania, Sardegna ed Abruzzo). Alcune di esse coincidono con le realtà a più alto tasso di dispersione … altre considerazioni

11 Il ruolo dei tutor dei Centri per lImpiego Il ruolo dei CPI nellambito del recupero dei dispersi, sviluppato dalla normativa dellobbligo formativo, è meno richiamato in quella sul diritto-dovere e sullobbligo di istruzione La consapevolezza dellimportanza delle anagrafi Alcune Amministrazioni non sembrano essersi rese conto della rilevanza delle anagrafi dei giovani 14-17anni nellambito della lotta alla dispersione a giudicare dal tempo che intercorre tra lidea progettuale e la messa a regime del sistema anagrafico … e qualche dubbio

12 Linee di approfondimento: possibili indicatori Percentuale dei giovani censiti rispetto alluniverso della leva anagrafica Percentuale dei giovani censiti rispetto alluniverso della leva anagrafica Completezza dei dati raccolti (dati anagrafici fissi e variabili, curriculum e stato formativo, anagrafica della struttura formativa nella quale il giovane è inserito) Completezza dei dati raccolti (dati anagrafici fissi e variabili, curriculum e stato formativo, anagrafica della struttura formativa nella quale il giovane è inserito) Completezza delle fonti consultate (Regioni, Province, Servizi per limpiego, Aziende, MPI, MLPS, Enti locali, Istituzioni scolastiche, Enti di formazione) Completezza delle fonti consultate (Regioni, Province, Servizi per limpiego, Aziende, MPI, MLPS, Enti locali, Istituzioni scolastiche, Enti di formazione) Tempi medi dacquisizione delle informazioni Tempi medi dacquisizione delle informazioni Frequenza delle comunicazioni Frequenza delle comunicazioni

13 … altri possibili indicatori Tempi medi di comunicazione delle informazioni ai Centri dellImpiego ed agli altri attori responsabili Tempi medi di comunicazione delle informazioni ai Centri dellImpiego ed agli altri attori responsabili Adeguatezza dellapplicativo (interazione con la banca dati nazionale e quelle regionali, accessibilità da parte di tutti gli attori territoriali per linserimento/consultazione delle informazioni, capacità di rispondere a determinate Query, tempi per laggiornamento delle singole schede con lannotazione degli interventi effettuati dai CPI) Adeguatezza dellapplicativo (interazione con la banca dati nazionale e quelle regionali, accessibilità da parte di tutti gli attori territoriali per linserimento/consultazione delle informazioni, capacità di rispondere a determinate Query, tempi per laggiornamento delle singole schede con lannotazione degli interventi effettuati dai CPI) Tracciabilità dei singoli percorsi Tracciabilità dei singoli percorsi Modalità e periodicità degli interventi di formazione per gli operatori preposti al funzionamento delle anagrafi Modalità e periodicità degli interventi di formazione per gli operatori preposti al funzionamento delle anagrafi


Scaricare ppt "Le anagrafi per lobbligo formativo/diritto-dovere Emmanuele Crispolti Roma, 4 giugno 2008 ISFOL Area Politiche ed Offerte per la Formazione Iniziale e."

Presentazioni simili


Annunci Google