La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Pavia Corso di Laurea Specialistica Interfacoltà in Editoria e Comunicazione Multimediale Blog e fiction: un caso di crossmedialità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Pavia Corso di Laurea Specialistica Interfacoltà in Editoria e Comunicazione Multimediale Blog e fiction: un caso di crossmedialità"— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Pavia Corso di Laurea Specialistica Interfacoltà in Editoria e Comunicazione Multimediale Blog e fiction: un caso di crossmedialità Relatore: Prof. Mario Dossoni Correlatore: Prof. Maria Inglisa Tesi di laurea di: Tesi di laurea di: Ingrid Anabela Mansilla

2 Loggetto di ricerca Evidenziare la necessità di ripensare i prodotti mediali di massa in chiave cross-media Passare dalla transmedialità alla crossmedialità, pensando modi e contenuti diversi per ciascun canale di fruizione Capacità di interazione tra mezzi di comunicazione diversi

3 Caratteristiche dei nuovi media Possibilità portata dal fenomeno della convergenza, che consente di gestire più servizi di comunicazione facendoli confluire dentro un unico media Informazione non più distribuita ai pubblici: sono gli utenti stessi a crearsi la specifica informazione di cui sentono il bisogno Nuovi media

4 Il ruolo della crossmedialità Prima: ciascun medium aveva una sua precisa funzione, che lo distingueva dagli altri, facendo sì che il flusso della comunicazione tendesse a seguire un percorso unidirezionale Oggi: con lavvento dei nuovi media, i contenuti tendono a farsi crossmediali Attraverso la crossmedialità: 1.Un singolo contenuto può essere veicolato attraverso molteplici canali di comunicazione 2.Quello stesso contenuto può assumere differenti forme, in base alla tecnologia di trasmissione utilizzata e allutente che lo riceve La crossmedialità determina la convergenza tra le piattaforme di comunicazione, e la digitalizzazione delle reti ne crea i presupposti

5 Stimolare il feedback Il prodotto crossmediale si realizza quando si riserva al pubblico di riferimento una modalità definita call-to-action, un principio di intervento basato su tre tappe fondamentali: Il guadagno individuale per lazione fruitiva compiuta dal pubblico (capacità di modificare la narrazione) La motivazione ad agire. Attivare tecniche narrative capaci di intensificare la tensione drammatica del racconto. Ex.il cliff-hanger Il senso dellazione compiuta dal pubblico Primer Referral Reward

6 Un caso concreto Greys Anatomy (2005, ABC) Medical Drama Soap Opera Grey Matter (2006, Shonda Rhimes) Blog Interazione Produzione televisiva

7 Promuovere il brand Un buon esempio di cross-media

8 Grey matter Messa in onda della puntata Pubblicazione del post Commentare la puntata della sera precedente Ricevere un feedback immediato in forma di commenti Non è raro, infatti, che Shonda modifichi il canovaccio di Greys Anatomy per seguire le linee guida della sua porzione di pubblico, garantendo al suo show successo e longevità Modificare la narrazione (Nuove possibilità per laudience)

9 Nasce Private Practice Shonda testa uno spin-off attraverso Grey matter Fasi che hanno condotto allideazione del nuovo prodotto: 1.Ascolto dellaudience. In questa prima fase, sono stati ricevute e raccolte le proteste dei lettori su molti punti Poco spazio lasciato ad Addison allinterno di Greys Anatomy Ruolo, decisamente sciatto, assunto dalla dottoressa Modifica della caratterizzazione di Addison 2.Sperimentazione dello spin-off attraverso 2 puntate speciali (ricevere un feedback) 3.Reazione del pubblico in forma di accoglimento del progetto 4.Lancio del nuovo prodotto mediale 5.Sostegno del pubblico nei confronti di Private Practice Laudience viene ascoltata in ogni fase progettuale: nulla viene lasciato al caso Esempio concreto di reward

10 Polemica Gizzie Laudience ha avuto la concreta possibilità di plasmare la narrazione di Greys Anatomy Il caso Gizzie è la prova di come il pubblico non venga solamente coinvolto e ascoltato, ma, talvolta, realizzato Tutto comincia con lavvicinamento di due personaggi che provoca malcontento presso il pubblico. Alla base di questa rimostranza ci sono molteplici cause: 1.Non accettazione della rappresentazione delladulterio 2.Conquista della donna bella a scapito di quella fedele 3.Tradimento dellamicizia uomo-donna Volontà del pubblico di assistere al ritorno dellordine naturale delle cose, di veder rappresentata una maggiore stabilità: ci troviamo in presenza di un triangolo amoroso Modifica narrazione. Fallimento della coppia Questioni morali

11 La spinosa questione matrimoniale Pressioni del pubblico per il futuro dello show Matrimonio tra Derek e Meredith Identificare le motivazioni di fondo per cui Shonda è riluttante ad abbracciare la volontà del pubblico, che chiede una sostanziale modificazione della caratterizzazione dei personaggi 1.Giustificazione narrativa (Meredith inadatta al matrimonio) 2.Motivazione reale: stategica-economica Caso Betty, la fea

12 Cosa è cambiato nelle modalità di fruizione Un audience sempre più volubile nel gusto, mutevole, e molto attenta alla qualità e alloriginalità del singolo bene, capace di distinguersi in mezzo alla straripante offerta di prodotti di massa Nasce una comunicazione di tipo partecipativo e conversazionale

13 Un bene personalizzabile Lera della comunicazione di massa cede il passo a un tipo di comunicazione sempre più mirata sui bisogni e sulle caratteristiche dei singoli Alla struttura verticale si sostituisce un'organizzazione orizzontale, per gruppi, composti dalle figure che una volta erano disposte in modo gerarchico Oggi si lavora tutti insieme per produrre un bene curato in ogni sua parte e in qualche modo personalizzato, o personalizzabile La fiction cambia

14 Le community Propulsori di questa tendenza sono state le community come i blog e i forum Luoghi virtuali dove dialogare con altri cybernauti Discutere sui temi più svariati Confrontarsi con persone/idee diverse Avvento della democrazia 3.0.

15 Il ruolo dei blog Il weblog viene tradotto in italiano con la definizione di diario in rete perché costituisce una sorta di giornale di bordo o diario personale Dietro a un blog ci possono essere più blogger che pubblicano notizie, raccontano e si raccontano, interagiscono con le scritture di altri lasciando commenti personali, creando delle comunità in cui si aggregano utenti con interessi comuni E un luogo di interazione, un modo per stare (virtualmente) insieme agli altri e per esprimere liberamente la propria opinione in quella che è stata definita blogosfera Senza la partecipazione degli utenti il blog non ha motivo di esistere

16 Influenza sui media tradizionali I media tradizionali hanno cominciato a plagiare la struttura comunicativa tipica dei nuovi media Modificazione dellimpostazione classica di ricezione Requisiti per ottenere questo scopo: Creare un rapporto di mediazione con laudience Capacità di aggiornamento: essenziale per creare sistemi realmente partecipativi per il pubblico Continuo refresh dei contenuti per dare la sensazione al pubblico di partecipare attivamente Crisi della definizione di autore audience autore

17 Attenzione allattualità Per il narratore si pone una nuova sfida: oggi per stimolare la partecipazione dellaudience è necessario ritrarre storie che partano dal basso e che raccontino in modo sincero le difficoltà della vita quotidiana ( anni 80-90) Puntare sullattualità Greys Anatomy 1.Casi clinici 2.Ospedale casa/prigione 3.Conflitto vita privata-carriera 4.Tematiche universali 5.Situazioni esterne 6.Personaggi (tipi)

18 Conclusioni La crossmedialità come necessità: dai prodotti di nicchia a quelli di massa Sfide imposte: 1.Riconfigurazione della filiera produttiva, delle strategie di business ma anche delle professionalità coinvolte 2.Realizzazione intelligente della convergenza tra i diversi canali comunicativi 3.Sollecitazione audience attraverso tematiche attraenti 4.Promozione di una community 5.Disponibilità a interagire

19 GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE


Scaricare ppt "Università degli Studi di Pavia Corso di Laurea Specialistica Interfacoltà in Editoria e Comunicazione Multimediale Blog e fiction: un caso di crossmedialità"

Presentazioni simili


Annunci Google