La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Personalità e meccanismi di difesa. PERSONALITA Difficoltà di definizione Unità stabile ed individualizzata di insiemi di condotte Sintesi durevole delle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Personalità e meccanismi di difesa. PERSONALITA Difficoltà di definizione Unità stabile ed individualizzata di insiemi di condotte Sintesi durevole delle."— Transcript della presentazione:

1 Personalità e meccanismi di difesa

2 PERSONALITA Difficoltà di definizione Unità stabile ed individualizzata di insiemi di condotte Sintesi durevole delle azioni psichiche del soggetto

3 STORIA DEGLI STUDI SULLA PERSONALITA Teorie fisiognomiche: si deduceva dalle caratteristiche del volto Frenologia: protuberanze e segni del cranio Scuola costituzionalista: confronto tra tipi di costituzione

4 Eynseck Senso ampio: comprende aspetti cognitivi, emotivi, motivazionali Senso più stretto: solo aspetti non cognitivi Tratti : aspetti della personalità di origine biologica difficilmente modificabili Stati : disposizioni transitorie della personalità

5 PERSONALITA: somma dei tratti di un individuo TEORIA DEI BIG FIVE 5 tratti della personalità Si misura loscillazione tra due poli ESTROVERSIONE AMICALITA COSCIENZIOSITA NEVROTICISMO APERTURA ALLESPERIENZA Psicologia dei Tratti

6 Le istanze della personalità Es : parte oscura, inaccessibile della nostra personalità. Essa ignora le leggi del pensiero logico; ciò che regola i suoi processi è la ricerca della soddisfazione degli istinti primari (pulsioni). L'Es non conosce in alcun modo la distinzione tra bene e male, né tanto meno giudizi di valore morale.

7 Le istanze della personalità IO : ha il compito di mediare gli impulsi dell'Es, che vogliono essere soddisfatti a tutti i costi (principio di piacere), sulla base delle esigenze della realtà (principio di realtà).

8 Le istanze della personalità SUPER-IO : funzione di coscienza morale, di formazione di ideali. Esso è l'erede del complesso edipico, e nasce come interiorizzazione dei divieti espressi dai genitori.

9 MECCANISMI Di DIFESA Funzione propria dellIo che si protegge da eccessive richieste da parte delle altre istanze o da esperienze di pulsioni troppo intense, che non è in grado di fronteggiare direttamente. Agiscono al di fuori della coscienza

10 MECCANISMI Di DIFESA Si verificano nelle accezioni di normalità (vd. Sublimazione) così come nella patologia (vd. Formazione reattiva) Nella maggior parte dei casi sono combinati per fronteggiare levento

11 MECCANISMI Di DIFESA LA RIMOZIONE : è uno dei meccanismi di difesa più arcaici ed universali. Consente nellinconsapevole cancellazione di un ricordo, di una esperienza che il soggetto ha vissuto come angosciante o traumatica

12 PROIEZIONE: levento psicologico viene localizzato allesterno

13 LIDENTIFICAZIONE fusione tra soggetto e modello. Es. identificazione con laggressore

14 LINTROIEZIONE: è quel meccanismo che tende a far proprie e portarle dentro di sé, sia quelle parti desiderabili del mondo esterno quali per esempio la sicurezza, sia le parti indesiderabili.

15 LA FISSAZIONE : rappresenta un arresto dello sviluppo evolutivo emotivo-affettivo per cui la persona resta fissata, immobilizzata ad una precedente fase evolutiva per la sua inconscia necessità di proteggere il proprio equilibrio psicologico.

16 LA REGRESSIONE : meccanismo che può instaurarsi anche nelle normali esperienze di vita quotidiana alla ricerca di un ritorno sia pur transitorio ad un momento di gratificazione giovanile

17 RAZIONALIZZAZIONE: distorsione delle idee, delle motivazioni, delle percezioni e delle interpretazioni con la finalità di creare delle giustificazioni di fronte a se stesso e agli altri

18 LA SUBLIMAZIONE : consiste nel dirottare le proprie pulsioni sessuali o aggressive primitive verso mete più nobili socialmente accettabili ed encomiabili

19 LA FORMAZIONE REATTIVA: desiderio inconscio espresso tramite il suo opposto che si esprime attraverso interessi più socializzati :la pulizia eccessiva, il pudore esasperato, latteggiamento missionario, per coprire un terribile odio inconscio contro tutto e tutti

20 Minnesota Multiphasic Personality Inventory (MMPI) Composto da oltre 500 item Le scale cliniche del MMPI sono presenti anche nel MMPI-2. Alcuni item sono state dunque eliminati, altri aggiunti (mancavano riferimenti a molte tossicodipendenze), altri riscritti

21 MMPI – Contenuto degli item SOCIALE -Mi piacciono le feste e le riunioni mondane RELIGIOSO- Credo nella seconda venuta di Cristo SESSUALE -Si dovrebbero spiegare ai bambini le cose importanti sul sesso DI CONTROLLO- Non dico sempre la verità SALUTE FISICA -Raramente soffro di costipazione UMORE- Sono contento la maggior parte del tempo MASCHILE-FEMMINILE- Mi piace molto andare a caccia PREOCCUPAZIONI- Qualcuno influenza la mia mente STATI DANIMO- Sono molto sicuro di me FOBIE- Ho Paura quando guardo verso il basso da un posto elevato PROFESSIONI- Mi piacerebbe essere un soldato ISTRUZIONE- A scuola imparavo piuttosto lentamente VARIE- Mi piace leggere gli editoriali del giornale

22 I DISTURBI DI PERSONALITÀ I disturbi di personalità possono essere considerati delle espressioni estreme di caratteristiche che noi tutti possediamo. Spesso presentano comorbilità DSM-IV

23 Gruppo A: strano/eccentrico Il disturbo paranoide di personalità: il soggetto che presenta personalità paranoide si caratterizza per una radicata sospettosità, sfiducia e diffidenza nei confronti degli altri; Il soggetto paranoide descrive le sue relazioni in termini distaccati, ed è incapace di lasciarsi andare in senso affettivo, poiché ritiene che ciò lo renderebbe fragile di fronte ad eventuali minacce o attacchi

24 Il disturbo schizoide di personalità: la personalità schizoide non desidera avere relazioni sociali. Appare insensibile, calma ed estraniata, priva di qualsiasi manifestazione di affetto o di tenerezza per le altre persone E molto solitario e si dedica esclusivamente agli interessi che può coltivare in solitudine Gruppo A: strano/eccentrico

25 Gruppo B: amplificativo/imprevedibile Il disturbo istrionico di personalità : comportamenti eccessivamente drammatici e teatrali Benché manifestino in maniera plateale forti emozioni, si ritiene in realtà che le loro emozioni siano piuttosto superficiali Queste persone possono essere sessualmente provocanti e seduttive in situazioni e modi non appropriati, e sono facilmente influenzabili.

26 Gruppo B: amplificativo/imprevedibile Il disturbo narcisistico di personalità: tale disturbo comporta, in chi ne è affetto, un'idea grandiosa di se stesso e delle proprie capacità; l'individuo è convinto di essere eccezionale e fantastica continuamente sui suoi futuri successi Le sue relazioni interpersonali sono disturbate dalla mancanza di empatia,da sentimenti di invidia, da arroganza, dal tentativo di approfittarsi degli altri e dalla convinzione di godere di speciali diritti, come se gli altri fossero tenuti a rendergli favori del tutto particolari e che non occorre ricambiare.

27 Gruppo B: amplificativo/imprevedibile Il disturbo antisociale di personalità: presenza del disturbo della condotta prima dei 15 anni di età; è caratterizzato dal protrarsi di queste modalità di comportamento nell'età adulta. incapacità di sostenere un'attività lavorativa continuativa, infrazioni della legge, irritabilità e aggressività fisica. benché consapevoli delle proprie menzogne e dei propri misfatti non manifestano rimorsi e non attribuiscono alcun tipo di valore all'onestà e alla verità

28 Gruppo B: amplificativo/imprevedibile Il disturbo borderline di personalità: instabilità nelle relazioni interpersonali, nell'umore e nell'immagine di sé; le emozioni possono infatti subire bruschi e improvvisi cambiamenti relazioni sono intense e presentano periodi di idealizzazione e supervalutazione dell'altro, che spesso virano nella direzione opposta Frequenti sono gli atteggiamenti minacciosi, così come i tentativi di suicidio o di automutilazione

29 Gruppo C: ansioso/timoroso Il disturbo evitante di personalità: persone acutamente sensibili anche solo all'eventualità di essere criticate o disapprovate e che sono perciò riluttanti ad allacciare relazioni interpersonali Si ritengono incompetenti e inferiori agli altri, esagerano i rischi, i pericoli o le difficoltà connessi al fare qualcosa di estraneo alla loro solita routine

30 Gruppo C: ansioso/timoroso Il disturbo dipendente di personalità mancanza di sicurezza e fiducia in sé, eccessivo bisogno di essere accuditi, che si manifesta attraverso un comportamento sottomesso e adesivo lasciano agli altri la responsabilità di decidere della loro stessa vita grosse difficoltà nell'intraprendere di propria iniziativa qualsiasi attività.


Scaricare ppt "Personalità e meccanismi di difesa. PERSONALITA Difficoltà di definizione Unità stabile ed individualizzata di insiemi di condotte Sintesi durevole delle."

Presentazioni simili


Annunci Google