La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gavino Maciocco Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Gavino Maciocco Dipartimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gavino Maciocco Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Gavino Maciocco Dipartimento."— Transcript della presentazione:

1 Gavino Maciocco Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Gavino Maciocco Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze I DETERMINANTI DELLA SALUTE LE DISEGUAGLIANZE NELLA SALUTE E NELLASSISTENZA SANITARIA

2 Paradigma della formazione medica (Approccio riduzionista)

3 Cause prossimaliCause distali

4

5

6

7

8 I determinanti della salute Dahlgren G and Whitehead M (1991)

9

10 Figure 1. Determinants of Health and Their Contribution to Premature Death. Adapted from McGinnis et al.10

11 Figure 2. Numbers of U.S. Deaths from Behavioral Causes, 2000.

12

13 La medicina è una scienza sociale e la politica è una medicina su larga scala Rudolf VIRCHOW ( )

14

15

16

17 LA SALUTE COME DIRITTO LA SALUTE COME MERCE PER TUTTIPER POCHI World Bank

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32 Gap nella mortalità tra gruppi socio-economici. Inghilterra e Galles,

33

34

35

36

37

38

39

40 689,2 x ,2 x

41 Source: ONS Inequalities in life expectancy at birth Males by Local Authority Longest (77 years and over) Life expectancy at birth by Local Authority quintiles Longer (76 to years) Around average (75.2 to years) ENGLAND MEAN = Shortest (Less than 74 years) Shorter (74 to years)

42

43 Mortalità generale (tassi std. X ) nei quartieri di Torino

44 Molto riccoriccomediodeprivatoMolto deprivato Deprivazione socioeconomica nei quartieri di Torino Censimenti

45 Quale che sia lindicatore di posizione sociale impiegato - listruzione, la classe sociale,le caratteristiche dellabitazione - il rischio di mortalità cresce in ragione inversa delle risorse sociali di cui gli individui dispongono. G. Costa, M. Cardano, M. Demaria, Torino, Storie di salute in una grande città, Città di Torino, Ufficio di statistica, Osservatorio socioeconomico torinese, 1998.

46 STATUS SYNDROME

47

48

49 Teoria psico-sociale M. Marmot (con R.G. Wilkinson) è sostenitore della teoria psico-sociale per spiegare i gradienti di salute nei paesi ricchi, dove si realizzano forme di deprivazione non materiale o di povertà relativa (scarse opportunità di partecipare alla vita sociale, non avere un hobby o unattività piacevole, non portare i figli in piscina, non potersi godere le ferie con la famiglia, etc.) che determinano ansietà, insicurezza, isolamento sociale, scarso controllo sulla propria vita, comportamenti rischiosi, depressione. M. Marmot, RG Wilkinson, Psychosocial and material pathways in the relation between income and health: a response to Lynch et al, BMJ 2001; 322:

50 STRUTTURA SOCIALE BENESSERE MORBOSITA MORTALITA FATTORI MATERIALI LAVORO AMBIENTE SOCIALE STILI DI VITA EFFETTI PSICOLOGICI ALTERAZIONI FISIO-PATOLOGICHE Danni dorgano CERVELLO Risposta neuroendocrina e immunologica FASI PRECOCI DELLA VITA GENICULTURA Marmot M (2006)

51

52

53 La misura dellanima, Feltrinelli, 2009

54

55

56

57

58

59

60 SISTEMI SANITARI

61 Julian Tudor Hart The inverse care lawLa disponibilità di servizi sanitari di qualità varia inversamente con il bisogno di essi nella popolazione servita. J.T. Hart, The Inverse Care Law, Lancet 1971,

62 Nellassistenza sanitaria Nellaccesso Nellutilizzazione Nella qualità Diseguaglianze

63 Nellaccesso

64 Percentuale di madri che hanno frequentato il corso di preparazione alle nascita per titolo di studio. Toscana. 2004/2005. Fonte: S. Nuti, S. Barsanti Nellutilizzazione

65 Nella qualità

66 Incidenza di tumore a Torino Anni

67 Sopravvivenza per tumore a Torino Anni

68 Mortalità Ricoveri Geografia della salute e dellassistenza a Torino, anni 2000 Ricoveri per cause sensibili al trattamento ambulatoriale Il maggior ricorso ai servizi delle persone in stato di maggiore bisogno corrisponde anche ad una maggiore vulnerabilità allinappropriatezza Regione Piemonte. Relazione Sanitaria, 2006

69 Ricoveri per cause sensibili al trattamento ambulatoriale secondo quintili di disoccupazione di isolato residenza, Torino Questa vulnerabilità geografica corrisponde ad una vulnerabilità sociale, sia tra gli adulti… Regione Piemonte. Relazione Sanitaria, 2006

70 Ricoveri pediatrici a rischio di inappropriatezza Rischi Relativi per figli di genitori di bassa istruzione Convulsioni2,15 Otite e alte vie aeree1,50 Asma1,25 Appendicectomia1,44 Esistono le disuguaglianze di accesso e utilizzo? Ricoveri pediatrici per cause sensibili al trattamento ambulatoriale secondo istruzione genitori, Torino … sia tra i bambini Regione Piemonte. Relazione Sanitaria, 2006

71 *diagnosi (principali o secondarie): broncopneumopatie croniche, altre malattie del polmone, scompenso cardiaco, ictus, aritmie, ipertensione, ischemie, cardiomiopatie, diabete mellito, fratture del femore, demenza, psicosi, etilismo, morbo di Parkinson, emiplegia, sclerosi laterale amiotrofica, insufficienza renale cronica, ulcere da decubito, artrosi, trattamento con chemio o radioterapia. Poliprescrizioni nel 2007 tra gli anziani >=75 anni a Torino secondo il livello di deprivazione dellisolato di residenza ORs aggiustati per classi di età e ricovero pregresso* Tra gli anziani gli indizi di una maggiore vulnerabilità sociale allinappropriatezza nel consumo di farmaci sono ancora più preoccupanti? Elaborazione su dati Studio Longitudinale Torinese

72 Titolo di studio Stato civile Genere accesso e tempi di attesa per PTCA A Torino, ci sono differenze sociali e di genere nell accesso alle UTIC e alla rivascolarizzazione Il percorso infarto R. Gnavi, 2007


Scaricare ppt "Gavino Maciocco Dipartimento di Sanità Pubblica Università di Firenze Gavino Maciocco Dipartimento."

Presentazioni simili


Annunci Google