La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Requisiti di trasparenza … … punto della situazione a quasi un anno dal DD.61/08 Ufficio Studi per la Valutazione 20 aprile 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Requisiti di trasparenza … … punto della situazione a quasi un anno dal DD.61/08 Ufficio Studi per la Valutazione 20 aprile 2009."— Transcript della presentazione:

1 Requisiti di trasparenza … … punto della situazione a quasi un anno dal DD.61/08 Ufficio Studi per la Valutazione 20 aprile 2009

2 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 2 / 22 A.Le norme di riferimento B.Lo spirito della riforma ex D.M. 270/04 C.Il quadro dei requisiti necessari (D.M.544/07) D.I requisiti di trasparenza (D.D. 61/08) E.Il ruolo del Nucleo di Valutazione: aspetti normativi e operativi

3 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 3 / 22 A.Le norme di riferimento

4 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 4 / 22 1.D.M. 270/04 – Modifiche al regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei 2.DD.MM. 16/3/07 – Definizione della classi di laurea e laurea magistrale 3.D.M. n. 386 del 26/7/06 – Linee guida per la progettazione dei nuovi ordinamenti didattici dei corsi di laurea e di laurea magistrale 4.Doc 7/07 CNVSU – I requisiti necessari per lattivazione dei nuovi corsi di studio universitari: percorso verso lobiettivo dellaccreditamento (settembre 2007) 5.D.M. 544/07 – Definizione dei requisiti dei corsi di laurea e di laurea magistrale … 6.D.D. 61/08 – Attuazione art. 2 (Requisiti di trasparenza) del D.M. 31 ottobre 2007, n Note interpretative MIUR A.Le norme di riferimento

5 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 5 / 22 B.Lo spirito della riforma ex D.M.270/04

6 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 6 / 22 LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE DEI NUOVI ORDINAMENTI DIDATTICI DEI CORSI DI LAUREA E DI LAUREA MAGISTRALE (allegato al D.M. n. 386 del 26/7/06) (…) La ridefinizione dellofferta formativa, che inizia con lanno accademico e dovrà essere completata entro lanno accademico , costituisce (…) una occasione irripetibile e di straordinaria importanza: a)per migliorare lefficacia, la qualità e la coerenza dei corsi di studio ridurre gli abbandoni durante il percorso formativo; avvicinare il più possibile la durata reale a quella prevista dagli ordinamenti; raggiungere più elevati livelli qualitativi; c)per favorire una effettiva mobilità degli studenti e per generalizzare altre azioni di miglioramento del sistema; d)per innescare una diversa dinamica nella competizione fra gli atenei, spostandola dalla quantità dellofferta alla qualità dellofferta. B.Lo spirito della riforma ex D.M.270/04

7 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 7 / 22 b)per correggere e ribaltare alcune tendenze negative registrate nella prima applicazione della riforma dellautonomia didattica di cui al D.M. n. 509/99: insegnamenti per almeno 90 e 60 CFU tenuti da docenti di ruolo per evitare la proliferazione di corsi di laurea e di laurea magistrale senza adeguata presenza di docenza stabile e responsabilizzata; limite al numero degli esami per evitare la parcellizzazione della formazione degli studenti; rispetto dei nuovi requisiti minimi inteso come condizione necessaria per lattivazione dei corsi (requisiti necessari); riduzione complessiva dellofferta di corsi di studio, particolarmente se non sostenuta da una adeguata domanda studentesca (soglia di efficienza), per assicurare il contributo di un numero maggiore di docenti di ruolo (docenza necessaria); equilibrata distribuzione degli impegni didattici dei docenti in funzione di unofferta formativa proporzionata agli organici effettivamente a disposizione, con un pieno utilizzo del tempo- docenza previsto per i docenti dalla normativa vigente (verifica del carico didattico); B.Lo spirito della riforma ex D.M.270/04

8 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 8 / 22 C.Il quadro dei requisiti necessari (D.M. 544/07)

9 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 9 / 22 D.M. 270/04 - Art. 9. Istituzione e attivazione dei corsi di studio (…) 2.Con apposite deliberazioni le università attivano i corsi di studio nel rispetto dei requisiti strutturali, organizzativi e di qualificazione dei docenti dei corsi determinati con decreto del Ministro nell'osservanza degli obiettivi e dei criteri della programmazione del sistema universitario, previa relazione favorevole del Nucleo di valutazione dell'università. (…) D.M. 544/07 - Art. 1 - Quadro dei requisiti necessari 1.Ai fini di quanto disposto dallart. 9, comma 2, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270 (…) i requisiti necessari per lattivazione annuale dellofferta formativa degli Atenei riguardano: a)i requisiti di trasparenza (art.2) e le condizioni necessarie per una corretta comunicazione rivolta agli studenti e a tutti i soggetti interessati relativamente alle caratteristiche dei corsi di studio attivati; b)i requisiti per la assicurazione della qualità (art.3) dei processi formativi; c)i requisiti di strutture (art.7) e di docenza di ruolo (art.4) che devono essere disponibili per sostenere i corsi e il grado di copertura necessario relativamente ai settori scientifico-disciplinari che li caratterizzano; d)le regole dimensionali relative agli studenti (art.6) sostenibili per ciascun corso di studio. C.Il quadro dei requisiti necessari (D.M.544/07)

10 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 10 / 22 D.M. 544/07 - Art. 3 - I requisiti per la assicurazione della qualità 1.Le Università predispongono annualmente la propria offerta formativa assicurando livelli di qualità, efficienza ed efficacia dei corsi di studio. 2.Per i fini di cui al comma 1, i Nuclei di valutazione procedono alla verifica della sussistenza dei predetti livelli di qualità, utilizzando gli indicatori definiti (…) nellAllegato A al presente decreto (…). Allegato A Indicatori di efficienza: lefficienza nellutilizzo del personale docente, valutando limpegno medio annuo effettivo per docente (carico didattico); lefficienza in termini di numero di studenti iscritti (soglie di efficienza di cui allart. 6); il sistema qualità, attraverso ladozione di un presidio dAteneo (…) riconosciuto dal CNVSU; la regolarità dei percorsi formativi, (tasso di abbandono tra primo e secondo anno, numero medio annuo di crediti acquisiti per studente, percentuale annua di laureati nei tempi previsti dal corso di studio) Indicatori di efficacia: gli strumenti di verifica della preparazione ai fini degli accessi ai corsi di studio il livello di soddisfazione degli studenti nei riguardi dei singoli insegnamenti (L. 370/99); il livello di soddisfazione dei laureandi sul corso di studio (indagine AlmaLaurea); la percentuale di impiego dopo il conseguimento del titolo (indagine AlmaLaurea); C.Il quadro dei requisiti necessari (D.M.544/07)

11 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 11 / 22 D.M. 544/07 - Art. 4 - Requisiti necessari di docenza 1.(…) i requisiti relativi alle entità e alle caratteristiche delle dotazioni di docenza di ruolo necessari per la durata normale dei corsi di laurea e di laurea magistrale (…) sono riportati nellAllegato B al presente decreto (…) 2.Per (…) la verifica del possesso (…) dei requisiti di cui al presente articolo, è predisposta nella Banca dati dellofferta formativa unapposita sezione, denominata Pre-Off.F, visibile anche dai Nuclei di valutazione, con una procedura informatizzata di autovalutazione della sostenibilità dei corsi di studio in relazione alle risorse disponibili. I Nuclei di valutazione predispongono pertanto la relazione sul possesso dei requisiti di cui al presente articolo, limitatamente ai corsi di studio di cui sia accertata la sostenibilità nella Pre- Off.F, valutando, in particolare: a)se il possesso complessivo dei predetti requisiti teorici sia coerente con leffettivo impegno dei docenti nei corsi che lUniversità intende attivare, in relazione anche a quanto previsto dallart. 1, comma 9, dei D.D.M.M. 16 marzo 2007 (60 / 90 CFU coperti con docenti di ruolo); b)se è assicurata la ulteriore docenza di ruolo e non di ruolo per sostenere il complesso degli insegnamenti da attivare in ciascun corso di studio. Allegato B Corsi di laurea: 12 Corsi di laurea magistrale: 8 Corsi di laurea magistrale a ciclo unico 5 anni: 20 Corsi di laurea magistrale a ciclo unico 6 anni: 24 + fattore W se il numero di iscritti supera la numerosità massima della classe C.Il quadro dei requisiti necessari (D.M.544/07)

12 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 12 / 22 D.M. 544/07 - Art. 6 - Le regole dimensionali relative agli studenti 1.Al fine di migliorare lefficienza dei processi formativi, i Nuclei di valutazione esprimono un giudizio di congruità e di rilevanza per i corsi di studio con un numero di immatricolati, ovvero con una media di iscritti ai primi due anni inferiore (come indicato nella tabella 7 dellAllegato B): al 20% della numerosità di riferimento della classe cui appartiene il corso di studio, per le lauree e per le lauree magistrali a ciclo unico; al 10 % della numerosità di riferimento della classe cui appartiene il corso di studio, per le lauree magistrali. D.M. 544/07 - Art. 7 - Requisiti di strutture 1.In attesa della definizione, sentito il CNVSU, dei requisiti relativi alle quantità e alle caratteristiche delle strutture per lo svolgimento delle attività formative, i Nuclei di valutazione – tenuto conto di quanto indicato dal CNVSU … e delle informazioni già disponibili nella Banca dati Rilevazione Nuclei - predispongono apposita Relazione, valutando per ogni facoltà (o struttura didattica competente) la compatibilità dellofferta formativa dellAteneo (…) con le quantità e le caratteristiche delle strutture messe a disposizione della stessa per la durata normale degli studi. 2.Fino alla definizione dei requisiti di cui al comma 1, la programmazione degli accessi dei corsi di laurea e di laurea magistrale (…) è subordinata allaccertamento, con decreto del Ministro, sentito il CNVSU, in ordine al rispetto delle condizioni stabilite da tale normativa, sulla base di apposita richiesta formulata dallUniversità, corredata dalla relazione del Nucleo di valutazione. C.Il quadro dei requisiti necessari (D.M.544/07)

13 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 13 / 22 D.I requisiti di trasparenza (D.D.61/08)

14 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 14 / 22 D.M. 544/07 - Art. 2 - Requisiti di trasparenza 1.Per i fini di cui allart. 1, le Università rendono disponibili un insieme di informazioni (…) da evidenziare nella Off.F pubblica, per una esaustiva conoscenza da parte degli studenti e di tutti i soggetti interessati delle caratteristiche dei corsi di studio attivati (…), individuate con decreto direttoriale (…). 2.I Nuclei di valutazione procedono alla verifica delle informazioni di cui al comma 1, ai fini di quanto indicato agli artt. 8 (RAD – Istituzione) e 9 (Off.F – Attivazione) del presente decreto. 3.Le verifiche sulla qualità delle informazioni inserite nella Banca dati dellofferta formativa vengono effettuate anche in itinere dai Nuclei di valutazione e dal CNVSU. D.D. 61/08 - Art. 1 1.Secondo quanto indicato dallart. 1 del D.M. 31 ottobre 2007, n. 544, i requisiti necessari per lattivazione annuale dellofferta formativa degli Atenei riguardano altresì i requisiti di trasparenza (…) 2.In sede di prima applicazione, (…) le Università rendono disponibili nella Off.F. pubblica le informazioni riportate nellallegato al presente decreto (…) prima dellavvio delle attività didattiche e, comunque, entro il 31 ottobre di ogni anno. Inoltre, le informazioni inserite dalle Università nei siti internet dAteneo - secondo quanto indicato nel predetto Allegato - sono costantemente e sollecitamente aggiornate dalle stesse. 3.(…) i Nuclei di valutazione procedono alla verifica della qualità delle informazioni di cui al comma 2, anche in itinere, nonché ai fini della relazione annuale per lattivazione dei corsi di studio (…). 4.Il possesso dei predetti requisiti di trasparenza (…) viene verificato anche ex post, utilizzando i sistemi informativi del Ministero; dei risultati di tale verifica si tiene conto ai fini della attribuzione dei fondi ministeriali. D.I requisiti di trasparenza (D.D.61/08)

15 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 15 / 22 D.D. 61/08 - Allegato Le informazioni sono raggruppate in 4 tipologie: informazioni che le Università devono inserire nella Banca dati dellofferta formativa, ad integrazione di quelle già inserite nel RAD e nella Off.F. (A) informazioni già inserite nelle sezioni RAD e Off.F., che saranno rese disponibili nella Off.F. pubblica (AA) informazioni da riportare nei siti internet dAteneo, i cui indirizzi devono essere inseriti dalle Università nella Banca dati dellofferta formativa (B) elaborazioni, da parte del Ministero, con riferimento, in particolare, ai dati inseriti dagli Atenei nellAnagrafe nazionale degli studenti (C) In sintesi (documento CONVUI): Requisiti di trasparenza = quadro informativo rivolto agli studenti e alle parti interessate Università: responsabilità di rendere disponibili le informazioni Strumento di comunicazione verso lesterno = Off.F pubblica Fonti in cui le informazioni sono reperibili o, se non lo sono già, dovranno essere rese disponibili: RAD, Off.F, Off.F. pubblica, ANS, siti di ateneo D.I requisiti di trasparenza (D.D.61/08)

16 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 16 / 22 Nota MIUR prot.263 dd.6/10/08 il predetto termine del 31 ottobre, in considerazione della complessità e della novità delle procedura è stato prorogato al 1 dicembre Nota MIUR prot.331 dd.3/12/08 - attuazione D.D. 10 giugno 2008, n. 61 (Requisiti di trasparenza) – a.a. 2008/2009 attesa la complessità e novità delle procedura, le Università che non hanno ancora completato linserimento delle predette informazioni, potranno continuare a inserire le stesse anche successivamente al termine del 1 dicembre; si prega comunque di provvedere al riguardo al più presto; saranno necessariamente evidenziati nella Off.F. pubblica i casi nei quali tali informazioni risultano ancora mancanti o incomplete. (…) i Nuclei di valutazione procedono alla verifica della qualità delle (predette) informazioni: in itinere, monitorando pertanto costantemente il quadro informativo reso disponibile dai propri Atenei nella Off.F. pubblica; ai fini della relazione annuale per lattivazione (scad 15/5) dei corsi di studio (…). In particolare, (…) i Nuclei utilizzeranno il predetto quadro informativo per la loro relazione ai fini dell'inserimento dei corsi di studio nella Off-F, relativa all'a.a. 2009/2010. I corsi di studio per i quali tale quadro informativo continuerà a risultare ancora incompleto al momento della predisposizione della predetta relazione da parte dei Nuclei dovranno essere considerati nella stessa come privi dei requisiti di trasparenza (…) e, pertanto, non potranno essere più attivati dallAteneo nella.a. 2009/2010. D.I requisiti di trasparenza (D.D.61/08)

17 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 17 / 22 E.Il ruolo del Nucleo di Valutazione: aspetti normativi e operativi

18 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 18 / 22 Sintesi dei compiti del Nucleo di Valutazione con riferimento allofferta formativa E.Il ruolo del Nucleo di Valutazione: aspetti normativi e operativi Oggetto dellattivitàCompiti del Nucleo di ValutazioneScadenzaRiferimento normativo 1. Istituzione (Ordinamento didattico): progettazione e riprogettazione (RAD) - Relazione tecnica allAteneo sulla correttezza della progettazione - Sintesi della Relazione nella Banca dati RAD 31 gennaioDM 544/07 artt.2 e 8 2. Attivazione (Off.F)- Relazione favorevole allAteneo sul possesso dei requisiti necessari - Sintesi della Relazione nella Banca dati Off.F 15 maggioDM 544/07 artt Comunicazione esterna (Off.F.Pubblica) -Verifica della qualità delle informazioni -Indagine conoscitiva sulla.a.2008/09 nellambito della procedura Nuclei ottobre 3/6/09 DM 544/07 art.2 DD 61/08 Le attività di valutazione del Nucleo (tempistica, scelta degli indicatori, modalità di reperimento dei dati, traccia delle relazioni…) è stata condotta seguendo le linee guida concordate dai Presidenti dei Nuclei aderenti al CONVUI, coerentemente con i vincoli e le indicazioni operative derivanti dalla normativa (prevalentemente DM 544/07) e dalle note interpretative del MIUR

19 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 19 / 22 Come si è mosso lAteneo per i requisiti di trasparenza: Verbale NV 30/6/08: (…) Il Nucleo esamina il preannunciato decreto direttoriale (n.61/08) che contiene le indicazioni attuative, relative ai requisiti di trasparenza, di cui all'art. 2 del D.M. n.544/07. Il Nucleo rileva che si tratta indubbiamente di una notevole quantità di informazioni e ritiene opportuno che l'Ateneo proceda in modo uniforme alla loro pubblicazione. In particolare suggerisce allUfficio Studi per la Valutazione di predisporre, in collaborazione con gli altri uffici interessati, delle linee guida da inviare alle Facoltà per provvedere operativamente in merito. (…) => USV, Servizio offerta formativa e Coordinatore del T.T. permanente KEY-Users ESSE3 hanno analizzato il decreto ed inviato alle facoltà (agosto 2008), daccordo con il Collaboratore del Rettore Area Studenti e Formazione, alcune linee guida suggerendo, laddove possibile di fare riferimento con opportuni link a pagine di informazioni già presenti nel sito dell'Ateneo Riunione tecnica 5/11/08 tra Divisione ISI, USV, Coordinatore T.T. SDAF e Coordinatore T.T. permanente KEY-Users ESSE3: si è concordato che per questo anno "sperimentale", non essendoci i tempi tecnici per organizzare un contenitore unico a livello di Ateneo, la soluzione sarebbe stata di rendere disponibili le informazioni, nei modi già adottati dai vari Centri Servizi, sui siti delle Facoltà. Verbale NV 17-18/11/08: (…) Il Nucleo dà mandato allufficio di procedere, a partire dal 1 dicembre, ad una verifica della completezza delle predette informazioni sui siti indicati dalle facoltà, sulla base della quale potrà condurre la propria analisi qualitativa. (…) => analisi da parte dellUSV di tutti i siti delle Facoltà e/o CdS E.Il ruolo del Nucleo di Valutazione: aspetti normativi e operativi

20 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 20 / 22 (…) S.A. 10/12/08: la Divisione ISI ha ribadito che gli strumenti per realizzare il "contenitore unico (individuati in U-GOV e Guida on-line) avrebbero consentito di rispondere compiutamente ed in modo uniforme ai requisiti di trasparenza "a partire dal prossimo anno". Verbale NV 15/12/08: (…)LUfficio Studi per la Valutazione ha verificato sui siti indicati dalle facoltà, a partire dal 1 dicembre, la completezza delle informazioni previste dal DD. 61/2008. Il Nucleo analizza la situazione nelle diverse facoltà e dà mandato allufficio di segnalare alle facoltà gli aspetti da integrare o migliorare e le best practice rilevate. Il Nucleo provvederà a verificare la situazione in itinere al fine di esprimere il previsto parere in sede di stesura della relazione sullattivazione dei corsi per la.a. 2009/10. Il Nucleo ricorda che, come specificato nella nota MIUR dd. 3/12/2008, i corsi di studio per i quali tale quadro informativo continuerà a risultare ancora incompleto al momento della predisposizione della predetta relazione saranno considerati come privi dei requisiti di trasparenza (requisito necessario allattivazione ai sensi del DM 544/07) e, pertanto, non potranno essere attivati.(…) => mail dd.20/1/09 ai Presidi con il file analitico e le indicazioni del NV, chiedendo di segnalare le situazioni che nel frattempo fossero già state integrate/modificate Da febbraio ad oggi: In seguito alle indicazioni del Nucleo, le facoltà si sono attivate per apportare le integrazioni indicate (in particolare CV dei docenti, programmi delle attività didattiche, eventuali link al sito di Ateneo), ed in alcuni casi per riscrivere l'architettura del sito. LUSV è stato in contatto con le facoltà per verificare in corso dopera le modifiche apportate ai siti. E.Il ruolo del Nucleo di Valutazione: aspetti normativi e operativi

21 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 21 / 22 Duplice funzione dei Nuclei (documento CONVUI) Esterna: Da un lato ladempimento nei confronti dei Ministero, nella fase di attivazione, ai fini dellinserimento dei Corsi di studio nellOff.F, con una precisa scadenza annuale Interna: Nei confronti dellAteneo, una funzione di supporto tecnico- metodologico rispetto allo sviluppo di un sistema organico ed efficace di informazioni rivolte allo studente e alle parti interessate; ciò dovrebbe riguardare in particolare le informazioni che lAteneo rende disponibili nei siti internet locali, collegati a loro volta con la banca dati dellofferta formativa. Delicato equilibrio tra responsabilità dei NV in merito alle dichiarazioni e ai pareri inseriti nella Off.F e discrezionalità dellazione valutativa, naturalmente nel rispetto dalla normativa di riferimento. E.Il ruolo del Nucleo di Valutazione: aspetti normativi e operativi

22 20 aprile 2008 Ufficio Studi per la Valutazione 22 / 22 Grazie per lattenzione!


Scaricare ppt "Requisiti di trasparenza … … punto della situazione a quasi un anno dal DD.61/08 Ufficio Studi per la Valutazione 20 aprile 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google