La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SCAMPIA / LE VELE / I SETTE PALAZZI MICRO/MACRO CRIMINALITA FORTE INCIDENZA DI FENOMENI DI TOSSICODIPENDENZA L I V E L L I E L E V A T I D I A S S E N.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SCAMPIA / LE VELE / I SETTE PALAZZI MICRO/MACRO CRIMINALITA FORTE INCIDENZA DI FENOMENI DI TOSSICODIPENDENZA L I V E L L I E L E V A T I D I A S S E N."— Transcript della presentazione:

1

2 SCAMPIA / LE VELE / I SETTE PALAZZI MICRO/MACRO CRIMINALITA FORTE INCIDENZA DI FENOMENI DI TOSSICODIPENDENZA L I V E L L I E L E V A T I D I A S S E N T E I S M O S C O L A S T I C O MALAVITA ORGANIZZATA DISAGIO SOCIO / ECONOMICO / CULTURALE DEMONIZZAZIONE DELLE ISTITUZIONI ILLEGALITA DIFFUSA MANCANZA DI SPERANZA RASSEGNAZIONE C A R E N Z E O C C U P A Z I O N A L I I S T I T U Z I O N A L I C U L T U R A L I A G G R E G A T I V E I.C. VIRGILIO 4 Scuola dellInfanzia, Primaria e Secondaria I°

3 PROMUOVERE LIDEA SCUOLA COME AGENZIA FORMATIVA, ISTITUZIONE SUL TERRITORIO, CENTRO DI SOCIALIZZAZIONE PRIMARIA E PRESIDIO PERMANENTE DI LEGALITÀ ACCOMPAGNARE GLI ALUNNI NEL PROCESSO DI CRESCITA DANDO LORO PUNTI DI RIFERIMENTO CULTURALI, SOCIALI ED EDUCATIVI POTENZIARE LIMPEGNO E LA CURA DELLA DISABILITÀ CONTRASTARE LA DEVIANZA MINORILE E LABBANDONO SCOLASTICO

4 S C U O L A D E L L A P R E V E N Z I O N E D E I D I S A G I E D E L R E C U P E R O D E G L I S V A N T A G G I S C U O L A D E L L A C O N O S C E N Z A E D E L L A C U L T U R A SCUOLA DI RIFERIMENTO SOCIALE S C U O L A C O M E B A L U A R D O E P R E S I D I O D I L E G A L I T À SCUOLA DELLATTENZIONE E CURA DELLA DISABILITÀ

5 SCUOLA IN RETE CON SCUOLE DEL TERRITORIO COMMISSARIATO DI ZONA SERVIZI SOCIALI TRIBUNALE PER I MINORI COOPERATIVE OBIETTIVO UOMO CASA ARCOBALENO ISTITUTO M. SCIUTI CONSULTORI ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO E PRIVATO SOCIALE VIII MUNICIPALITÀ ASSESSORATO COMUNE DI NAPOLI FONDAZIONI E CENTRI DI CULTURA PARROCCHIE CONFRONTO CON ALTRE REALTÀ, ANCHE EUROPEE (COMENIUS ) INTER ED EXTRATERRITORIALE ACCORDI CON ASSOCIAZIONI ONLUS, SOCIO-CULTURALI E SPORTIVE ASS.NE GENITORI AGE GPA. GRUPPO PROGRAMMA ADOLESCENTI UTB48

6 STRATEGIE DI CONTATTO, COMUNICAZIONE, ATTIVAZIONE DI MEETING, ORGANIZZAZIONE DI EVENTI CULTURALI, DIBATTITI CREAZIONE DI ACCORDI DI RETE E DI PROTOCOLLI DI INTESA CON MOLTEPLICI ORGANIZZAZIONI DI DIVERSI SETTORI ATTIVITÀ FINALIZZATE A FARE DELLISTITUTO COMPRENSIVO LA SCUOLA –PILOTA DEL TERRITORIO ATTIVAZIONE DIRETTA DI MOMENTI DI PARTECIPAZIONE DELLE ENTITÀ POLITICHE IMPEGNATE SUL TERRITORIO ALLE MANIFESTAZIONI CHE SCANDISCONO IL CORSO DELLA.S. PARTENARIATO COMENIUS REGIO-SPAGNA CONTRO IL RISCHIO DI ESCLUSIONE SOCIALE E ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE SCAMBIO SCOLASTICO-CULTURALE COL 3° CIRCOLO DIDATTICO DI PERUGIA

7 PARTECIPAZIONE DEL PARLAMENTO DEI RAGAZZI ALLE RIUNIONI IN SEDE PRESSO LVIII MUNICIPALITÀ CON VISITE AL PARLAMENTO EUROPEO DIFFUSIONE AD AMPIO CIRCUITO, DEL GIORNALE DISTITUTO, SCAMPIA TERRA DI PACE INIZIATIVE IN CUI LA SCUOLA VIENE COINVOLTA DA PROTAGONISTA DALLUSR CAMPANIA, DALLA REGIONE CAMPANIA, DALLASSESSORATO ALLISTRUZIONE DEL COMUNE DI NAPOLI, DALLVIII MUNICIPALITÀ PARTECIPAZIONE A BANDI EUROPEI E NAZIONALI DEI VARI MINISTERI E DEGLI ENTI LOCALI AL FINE DI PREVENIRE LA DISPERSIONE SCOLASTICA

8 LEGALITÀ D I V E R S I T À / D I S A B I L I T À AMBIENTE CONOSCENZA/ COMPETENZA SALUTE PACE E DIRITTI UMANI LA CULTURA DEI VALORI SENSO DI APPARTENENZA

9 PLAN Definizione degli obiettivi RACCORDO ORGANIZZATIVO LOGISTICO ACT Azioni di miglioramento CHECK Verifica/Valutazione/ Autovalutazione dei risultati DO Esecuzione delle attività pianificate

10 LEGALITÀ EDUCARE ALLA CONOSCENZA E AL RISPETTO DELLE REGOLE, DELLE PERSONE, DELLAMBIENTE FAVORIRE IL CONFRONTO E LINTEGRAZIONE TRA GLI ALLIEVI, LA RELAZIONE CON GLI ALTRI E IL SUPERAMENTO DEL PREGIUDIZIO CONOSCENZA/ COMPETENZA INNALZARE IL LIVELLO DI COMPETENZE, FORMAZIONE E SUCCESSO SCOLASTICO DI CIASCUN ALLIEVO E FAR COMPRENDERE LIMPORTANZA DELLA SCUOLA PER UN PROGETTO DI VITA EDUCARE AD UNA SANA E CORRETTA ALIMENTAZIONE: EDUCAZIONE ALLA SALUTE COME EDUCAZIONE ALLA VITA. SALUTE PACE E DIRITTI UMANI PROMUOVERE UNA CULTURA DELLA SOLIDARIETÀ, DEL RISPETTO DELLA DIGNITÀ UMANA E DEL RIFIUTO DELLA VIOLENZA. SOLLECITARE NEGLI ALLIEVI ABITUDINI E COMPORTAMENTI CORRETTI NEI CONFRONTI DELLA NATURA E DELLAMBIENTE IN CUI SI VIVE DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI SENSO DI APPARTENENZA AMBIENTE EDUCARE ALLA CITTADINANZA ATTIVA E SVILUPPARE IL SENSO DI APPARTENENZA AL PROPRIO TERRITORIO (SCUOLA – QUARTIERE – CITTÀ – NAZIONE) DIVERSITÀ DISABILITÀ

11 ESECUZIONE DELLE ATTIVITÀ PIANIFICATE ATTRAVERSO SCELTE OPERATIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDICAZIONI NAZIONALI SCHEDE DI OSSERVAZIONE PLANNING DI CLASSE REGISTRO ELETTRONICO ATTIVITÀ PROGETTUALI CURRICOLARI ED EXTRACURRICOLARI LABORATORI: INFORMATICA, SCIENTIFICO, MUSICALE, ARTISTICO, GIORNALISMO, DANZA, TEATRO, LINGUISTICO, BIBLIOTECA, VIDEOTECA, RECUPERO ALUNNI A RISCHIO, LAVAGNE LIM ATTIVITÀ DI INTEGRAZIONE PER GLI ALUNNI PORTATORI DI ABILITÀ DIVERSE LABORATORI, PISCINA, LOGOPEDIA, ATTIVITÀ SPORTIVE, INSERIMENTO IN TUTTE LE ATTIVITÀ PROGETTUALI, VISITE GUIDATE

12 ATTIVITÀ LUDICO SPORTIVE CON ASSOCIAZIONI SPORTIVE GIOCHI DELLA GIOVENTÙ, TORNEO DI BOOWLING, PALLAVOLO, CAMPETTO DI CALCIO, PISCINA LABORATORI DI RECUPERO SCOLASTICO PER ALUNNI A RISCHIO CASA ARCOBALENO E OBIETTIVO UOMO PIANO DI AZIONE COESIONE Azione F3 FINALIZZATA ALLA PREVENZIONE E AL CONTRASTO DELLABBANDONO SCOLASTICO E DEL FALLIMENTO FORMATIVO PRECOCE AREE A RISCHIO PER LA PREVENZIONE DEL DISAGIO SCOLASTICO E DI ATTEGGIAMENTI DEVIANTI PROGETTI PON AZIONI DI POTENZIAMENTO E RECUPERO DELLE ABILITÀ DIDATTICHE DEGLI ALUNNI

13 RACCORDO ORGANIZZATIVO LOGISTICO DIRIGENTE SCOLASTICO COLLABORATORI DEL DIRIGENTE RESPONSABILI DI PLESSO REFERENTI ATTIVITÀ FUNZIONALI AL POF COORDINATORI DI CLASSE FF.SS. LAB. ARTE VIAGGI E VISITE GUIDATE FONDAZIONI ASSOCIAZIONISMO CENTRI DI CULTURA CENTRI SPORTIVI VOLONTARIATO CONVENZIONI ENTI TERRITORIALI PARROCCHIE LE PARTNERSHIP DSGA PERSONALE ATA DISABILITÀ E DISAGIO BIBLIOTECA VIDEOTECA P.O.F. DOCENTI CONTINUITÀ E ORIENTAMENTO TECNOLOGIA ED INFORMATICA SITO WEB REGISTRO ELETTRONICO LAB. MATEMATICA LAB. SCIENTIFICO MONITORAGGIO ASSENZE INFANZIA

14 Verifica/Valutazione/Autovalutazione dei risultati CHI? (STAKEHOLDERS) Alunni, docenti, genitori, EE.LL. D.S, ATA COSA? Apprendimenti, POF, organizzazione, struttura, mezzi e strumenti, strategie, risorse umane, qualità. QUANDO? ANTE : in ingresso IN ITINERE : periodiche - Valutaz. ester.(In.Val.Si) POST : OUTPUT (risultati di beni e servizi) OUTCOME (Leffetto globale che gli output producono sui portatori di interesse) COME? (strumenti) Registro personale scheda di valutaz., verbali, certificaz. delle competenze, monitoraggio dIstituto/ progetti – CAF/VALES

15 PROCESSO (Attività fra loro correlate finalizzate al raggiungimento di obiettivi definiti) OUTPUT PROCESSO (Qualità erogata) MONITORAGGIO DI ISTITUTO (Misura la qualità del servizio erogato) CUSTOMER SATISFACTION Giudizio globale di soddisfazione STAKEHOLDERS ATTESE STAKEHOLDERS QUALITÁ PERCEPITA

16 Azioni di miglioramento MODIFICHE E/O MIGLIORAMENTI IN RELAZIONE AI RISULTATI RAGGIUNTI

17


Scaricare ppt "SCAMPIA / LE VELE / I SETTE PALAZZI MICRO/MACRO CRIMINALITA FORTE INCIDENZA DI FENOMENI DI TOSSICODIPENDENZA L I V E L L I E L E V A T I D I A S S E N."

Presentazioni simili


Annunci Google