La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 PROGETTO NUOVI SPAZI DI VITA PROGETTO NUOVI SPAZI DI VITA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 PROGETTO NUOVI SPAZI DI VITA PROGETTO NUOVI SPAZI DI VITA."— Transcript della presentazione:

1 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 PROGETTO NUOVI SPAZI DI VITA PROGETTO NUOVI SPAZI DI VITA

2 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 NUOVI SPAZI DI VITA 2010 NUOVI SPAZI DI VITA 2010 Progetto di integrazione del ritardo mentale medio lieve nella cultura dell auto - aiuto. Progetto di integrazione del ritardo mentale medio lieve nella cultura dell auto - aiuto. 24 adulti dai 18 ai 64 anni 24 adulti dai 18 ai 64 anni 3 operatrici Associazione LAlba 3 operatrici Associazione LAlba DSM AUSL 5, DPFNB Università di Pisa, Servizio Sociale DSM AUSL 5, DPFNB Università di Pisa, Servizio Sociale Regione Toscana NUOVI SPAZI DI VITA 2010 NUOVI SPAZI DI VITA 2010 Progetto di integrazione del ritardo mentale medio lieve nella cultura dell auto - aiuto. Progetto di integrazione del ritardo mentale medio lieve nella cultura dell auto - aiuto. 24 adulti dai 18 ai 64 anni 24 adulti dai 18 ai 64 anni 3 operatrici Associazione LAlba 3 operatrici Associazione LAlba DSM AUSL 5, DPFNB Università di Pisa, Servizio Sociale DSM AUSL 5, DPFNB Università di Pisa, Servizio Sociale Regione Toscana

3 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre ore quotidiane dalle 09:00 alle 20:00 dal lunedi al venerdi 11 ore quotidiane dalle 09:00 alle 20:00 dal lunedi al venerdi Sabato e domenica uscite programmate dalle persone stesse nei focus group 11 ore quotidiane dalle 09:00 alle 20:00 dal lunedi al venerdi 11 ore quotidiane dalle 09:00 alle 20:00 dal lunedi al venerdi Sabato e domenica uscite programmate dalle persone stesse nei focus group

4 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Metodologia del lavoro Progettazione individualizzata sul caso Riunioni mensili con i familiari dei pz. Riunioni settimanali di coordinamento staff operatrici Riunioni mensili supervisione casi e lavoro Riunione mensili di coordinamento con il servizio sociale e sanitario Metodologia del lavoro Progettazione individualizzata sul caso Riunioni mensili con i familiari dei pz. Riunioni settimanali di coordinamento staff operatrici Riunioni mensili supervisione casi e lavoro Riunione mensili di coordinamento con il servizio sociale e sanitario

5 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Collaborazione con Il D.P.F.N.B. dellUniversità di Pisa per il monitoraggio della Ricerca Scientifica di Nuovi Spazi di Vita: Validità dellapproccio olistico integrato nel ritardo mentale medio lieve Responsabili scientifci: Dott. Alessandro Lenzi (D.P.N.F.B.) Dott. Corrado Rossi (DSM AUSL5) Presentazione Risultati nel Convegno del 28 Gennaio 2011 Collaborazione con Il D.P.F.N.B. dellUniversità di Pisa per il monitoraggio della Ricerca Scientifica di Nuovi Spazi di Vita: Validità dellapproccio olistico integrato nel ritardo mentale medio lieve Responsabili scientifci: Dott. Alessandro Lenzi (D.P.N.F.B.) Dott. Corrado Rossi (DSM AUSL5) Presentazione Risultati nel Convegno del 28 Gennaio 2011

6 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Convocazione di G.O.M. (Gruppi operativi multidisciplinari) sui singoli casi con la partecipazione delloperatore di riferimento del progetto, assistente sociale, psichiatra, psicologo, psicoterapeuta Effettuata su tutti i casi inseriti Convocazione di G.O.M. (Gruppi operativi multidisciplinari) sui singoli casi con la partecipazione delloperatore di riferimento del progetto, assistente sociale, psichiatra, psicologo, psicoterapeuta Effettuata su tutti i casi inseriti

7 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Invio dei soggetti ad opera dei professionisti medici e assistenti sociali della psichiatria e della disabilità o familiari stessi dellutente che venivano a segnalare il problema all Associazione. Carenza di progettualità territoriale sui ritardi medio-lievi Invio dei soggetti ad opera dei professionisti medici e assistenti sociali della psichiatria e della disabilità o familiari stessi dellutente che venivano a segnalare il problema all Associazione. Carenza di progettualità territoriale sui ritardi medio-lievi

8 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Il contesto dellauto-aiuto organizzato e del circolo LAlba che ha accolto questa nuova progettualità è stata unimportante opportunità di socializzazione e scambio che ha facilitato la crescita dei partecipanti evitando la ghettizzazione del gruppo dei disabili, alimentando la nascita di relazione sane e innescando processi di identificazione positivi volti allautonomia

9 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Attività: Ludico Socializzanti (giochi e gite) Laboratori di arti - terapie (educativo Laboratori di arti - terapie (educativo formativi, trasformativi: apprendimento regole gruppali, stare con sé e con gli altri) Supporti psicologici e pratici individualizzati volti allautonomia sia a domicilio che nei contesti lavorativi, mediazione con le famiglie e con i colleghi Attività: Ludico Socializzanti (giochi e gite) Laboratori di arti - terapie (educativo Laboratori di arti - terapie (educativo formativi, trasformativi: apprendimento regole gruppali, stare con sé e con gli altri) Supporti psicologici e pratici individualizzati volti allautonomia sia a domicilio che nei contesti lavorativi, mediazione con le famiglie e con i colleghi

10 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010

11 Strategie di lavoro: Peer education - Gli operatori attivano il passaggio di conoscenze al gruppo da pari a pari, stimolando le leadership positive che divengono elementi di esempio comportamentale per gli altri, si accresce lautostima personale, il senso di responsabilità, il clima di empatia e condivisione facilitando luscita dai sintomi autistici e psichiatrici Strategie di lavoro: Peer education - Gli operatori attivano il passaggio di conoscenze al gruppo da pari a pari, stimolando le leadership positive che divengono elementi di esempio comportamentale per gli altri, si accresce lautostima personale, il senso di responsabilità, il clima di empatia e condivisione facilitando luscita dai sintomi autistici e psichiatrici

12 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 NUOVI SPAZI DI VITA 2011 Progetto volto alla realizzazione di una vita autonoma, comprensiva di socializzazione e tempo libero, vita lavorativa (inserimenti al lavoro), abitare (esperienze di appartamenti autogestiti supportati) NUOVI SPAZI DI VITA 2011 Progetto volto alla realizzazione di una vita autonoma, comprensiva di socializzazione e tempo libero, vita lavorativa (inserimenti al lavoro), abitare (esperienze di appartamenti autogestiti supportati)

13 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Totale riduzione dei sintomi psichiatrici e dei tratti autistici Aumento delle competenze relazionali e sociali e dellempatia Aumento delle competenze relazionali e sociali e dellempatia Potenziamento e risveglio di alcune funzioni percettivo - cognitive (memoria, calcolo, orientamento spazio temporale, vista e udito, attenzione e concentrazione) (memoria, calcolo, orientamento spazio temporale, vista e udito, attenzione e concentrazione) Totale riduzione dei sintomi psichiatrici e dei tratti autistici Aumento delle competenze relazionali e sociali e dellempatia Aumento delle competenze relazionali e sociali e dellempatia Potenziamento e risveglio di alcune funzioni percettivo - cognitive (memoria, calcolo, orientamento spazio temporale, vista e udito, attenzione e concentrazione) (memoria, calcolo, orientamento spazio temporale, vista e udito, attenzione e concentrazione)

14 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Brief Psychiatric Rating Scale (BPRS) (Scala di Valutazione Sintomatologia Psichiatrica) Per quanto riguarda il quadro psicopatologico, si evidenzia un miglioramento globale, in particolar modo i fattori ansia- depressione risultano diminuiti in maniera molto evidente rispetto al quadro complessivo. Brief Psychiatric Rating Scale (BPRS) (Scala di Valutazione Sintomatologia Psichiatrica) Per quanto riguarda il quadro psicopatologico, si evidenzia un miglioramento globale, in particolar modo i fattori ansia- depressione risultano diminuiti in maniera molto evidente rispetto al quadro complessivo.

15 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Scala di Valutazione dei Tratti Autistici nelle Persone con Disabilità Intellettiva (STA-DI) Con riferimento ai tratti autistici si evidenzia come al T1, l'80% dei soggetti appartiene alla classe clinica disturbo generalizzato dello sviluppo (PDD); al T2 solo il 20% dei soggetti appartiene alla classe clinica disturbo generalizzato dello sviluppo (PDD). Confronto dei punteggi STA-DI ottenuti dal campione Scala di Valutazione dei Tratti Autistici nelle Persone con Disabilità Intellettiva (STA-DI) Con riferimento ai tratti autistici si evidenzia come al T1, l'80% dei soggetti appartiene alla classe clinica disturbo generalizzato dello sviluppo (PDD); al T2 solo il 20% dei soggetti appartiene alla classe clinica disturbo generalizzato dello sviluppo (PDD). Confronto dei punteggi STA-DI ottenuti dal campione

16 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 Educazione all affettività e alla sessualità per lo sviluppo e la conoscenza di sistemi sani di approccio ai pari, ai propri sentimenti, alla propria sessualità e alla propria ed altrui corporeità Rapporti con consultori locali e utilizzo di rete del territorio Educazione alla buona alimentazione Educazione all affettività e alla sessualità per lo sviluppo e la conoscenza di sistemi sani di approccio ai pari, ai propri sentimenti, alla propria sessualità e alla propria ed altrui corporeità Rapporti con consultori locali e utilizzo di rete del territorio Educazione alla buona alimentazione

17 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 ASSOCIAZIONE LALBA VIA DELLE BELLE TORRI PISA TEL | FAX Mail: Web: ASSOCIAZIONE LALBA VIA DELLE BELLE TORRI PISA TEL | FAX Mail: Web:

18 Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010


Scaricare ppt "Salute Mentale e Disabilità Pisa - venerdi 10 dicembre 2010 PROGETTO NUOVI SPAZI DI VITA PROGETTO NUOVI SPAZI DI VITA."

Presentazioni simili


Annunci Google