La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BANCA DITALIA 17 aprile 2012 Milano Stefano Filippi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BANCA DITALIA 17 aprile 2012 Milano Stefano Filippi."— Transcript della presentazione:

1

2 BANCA DITALIA 17 aprile 2012 Milano Stefano Filippi

3 Chi siamo? Siamo la banca centrale italiana, parte del Sistema europeo di banche centrali (SEBC) e dell'Eurosistema. Siamo la banca centrale italiana, parte del Sistema europeo di banche centrali (SEBC) e dell'Eurosistema. I nostri principali campi dazione sono: I nostri principali campi dazione sono: il mantenimento della stabilità dei prezzi; la vigilanza sul sistema bancario e finanziario; la produzione delle banconote; la gestione e la supervisione sul sistema dei pagamenti; gli altri compiti che ci sono affidati dallordinamento nazionale (ad es. consulenza economica al governo e al parlamento).

4 Siamo Siamo in Amministrazione Centrale (Roma) in Amministrazione Centrale (Roma) nelle Filiali nelle Filiali Quanti siamo?

5

6 LE FILIALI SONO: LE FILIALI SONO: –In tutti i capoluoghi regionali –in alcuni capoluoghi di provincia ATTIVITA: ATTIVITA: –analisi e ricerca economica e rilevazioni statistiche a livello locale; –compiti in materia di vigilanza bancaria e finanziaria; –circolazione monetaria e sistema dei pagamenti; –servizio di tesoreria dello Stato La Banca sul territorio

7 ASSUMIAMO ESCLUSIVAMENTE PER CONCORSO: CERCHIAMO SOPRATTUTTO BRILLANTI NEOLAUREATI IN: ECONOMIA POLITICA ECONOMIA POLITICA ECONOMIA-AZIENDALE ECONOMIA-AZIENDALE GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA STATISTICA / MATEMATICA STATISTICA / MATEMATICA A SECONDA DELLE ESIGENZE, ANCHE ALTRE PROFESSIONALITA (INFORMATICI –ARCHITETTI – INGEGNERI - CHIMICI) A SECONDA DELLE ESIGENZE, ANCHE ALTRE PROFESSIONALITA (INFORMATICI –ARCHITETTI – INGEGNERI - CHIMICI) ASSUMIAMO ANCHE DIPLOMATI CHE VENGONO INQUADRATI NEL PROFILO DI VICE-ASSISTENTE/ASSISTENTE CREDIAMO NEI PRINCIPI DI MERITOCRAZIA IMPARZIALITA TRASPARENZA La selezione del personale

8 PRESELEZIONE TITOLI TEST PROVA SCRITTA PROVA ORALE Il percorso selettivo

9 15 COADIUTORI PER LANALISI ECONOMICA PRESSO 12 FILIALI 15 COADIUTORI PER LANALISI ECONOMICA PRESSO 12 FILIALI domanda entro il 30 aprile are/concorsi Le selezioni aperte

10 Borse di studio Stringher, Mortara e Menichella (agosto) Borse di studio Stringher, Mortara e Menichella (agosto) Borse di ricerca per economisti (settembre) Borse di ricerca per economisti (settembre) Laureati e diplomati per la gestione del patrimonio immobiliare (Architetti, ingegneri, edili, impiantisti) Laureati e diplomati per la gestione del patrimonio immobiliare (Architetti, ingegneri, edili, impiantisti) Esperti ICT (laureati) Esperti ICT (laureati) Se vuoi essere sempre aggiornato ISCRITIVITI AL SERVIZIO DI ALERT O CONSULTACI SU ALTRE SELEZIONI PER IL 2012

11 ITINERARI DI SVILUPPO TECHNICAL AND SPECIALIST SKILLS PERSONAL TRAINING PROGRAMM E ORGANIZING SKILLS INFORMATI ON TECHNOL OGY LANGUAG E TRAINING I LAUREATI NEO ASSUNTI VENGONI INSERITI IN UN PROGRAMMA PLURIENNALE DI SVILUPPO PROFESSIONALE PERSONALIZZATO Nel quadriennio 2009/2012 sono stati inseriti nel programma in 285 Sono previsti 7 diverse tipologie di percorso: Banca Centrale, mercati e sistema dei pagamenti – Controllo contabile e internal auditing – ICT – Organizzazione e gestione di processo e di prodotto – Ricerca economica – Vigilanza bancaria e antiriciclaggio – Vigilanza di Filiale

12 MIDDLE E TOP MANAGEMENT FUNZIONARI COADIUTORI COADIUTORIASSISTENTI VICE ASSISTENTI Lo sviluppo professionale

13 La ricerca economica in Banca dItalia Area Ricerca economica e relazioni internazionali: analisi strutturale analisi strutturale Analisi congiunturale Analisi congiunturale Produzione e analisi statistica Produzione e analisi statistica Relazioni internazionali Relazioni internazionali La rete della ricerca economica territoriale: un team per regione o provincia autonoma

14 Lorganizzazione Strutture flessibili Strutture flessibili Obiettivi fissati dalle direzioni locali (per le esigenze conoscitive del territorio) Obiettivi fissati dalle direzioni locali (per le esigenze conoscitive del territorio) Attività svolta in stretto coordinamento con lAmministrazione Centrale Attività svolta in stretto coordinamento con lAmministrazione Centrale

15 Le attività Le indagini sul campo Le indagini sul campo –Sulle imprese, le banche, gli enti locali –Contatti diretti con leconomia locale I rapporti sulleconomia regionale I rapporti sulleconomia regionale I progetti di ricerca coordinati dallArea RE I progetti di ricerca coordinati dallArea RE I progetti di ricerca autonomi I progetti di ricerca autonomi

16 I rapporti È il principale output A cadenza annuale (in giugno) Analisi delleconomia regionale secondo 3 direttrici: Leconomia reale Il credito La finanzia pubblica Queste 3 tematiche diventano la naturale specializzazione dei ricercatori Consulta la collana Economie regionali core

17 Altri output 1.Aggiornamento congiunturale (in novembre) 2.Eventuali report provinciali (su richiesta direzioni locali o autorità) 3.Approfondimenti specifici su tematiche di interesse locale o nazionale 4.I progetti di ricerca (CONCLUSI NEL 2011) Le infrastrutture in Italia Lintegrazione economica tra Nord e Mezzogiorno Leconomia del Nord Est Le trasformazioni dei sistemi produttivi locali

18 La formazione specifica SOLO ALCUNI ESEMPI: Esterna: scuole estive su tematiche di analisi e ricerca, periodi di sabbatico dopo in media 7 anni di servizio Interna: corsi di informatica e statistica, corsi sulle banche dati creditizie, stage presso lArea ricerca economica sulle modalità di analisi territoriale, formazione linguistica ecc. ecc. ecc. In generale: favoriti i punti di contatto e coordinamento!

19 Qualche esempio di lavoro di ricerca

20 Qualche esempio di paper

21 GRAZIE Divisione Concorsi e assunzioni


Scaricare ppt "BANCA DITALIA 17 aprile 2012 Milano Stefano Filippi."

Presentazioni simili


Annunci Google