La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2° Congresso Regionale FIMP Sardegna LA DIAGNOSTICA ECOGRAFICA COXOFEMORALE NEONATALE LA DIAGNOSI PRECOCE DEI DIFETTI EVOLUTIVI DELLE ANCHE DEL NEONATO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2° Congresso Regionale FIMP Sardegna LA DIAGNOSTICA ECOGRAFICA COXOFEMORALE NEONATALE LA DIAGNOSI PRECOCE DEI DIFETTI EVOLUTIVI DELLE ANCHE DEL NEONATO."— Transcript della presentazione:

1 2° Congresso Regionale FIMP Sardegna LA DIAGNOSTICA ECOGRAFICA COXOFEMORALE NEONATALE LA DIAGNOSI PRECOCE DEI DIFETTI EVOLUTIVI DELLE ANCHE DEL NEONATO (DDH) Alghero 27 – 28 Maggio 2011 Dott.ssa Donatella Rodella

2 Introduzione Epidemiologia Eziologia Fattori di rischio Diagnosi DDH Esami strumentali Lecografia delle anche Indice

3 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Introduzione La Displasia dellAnca è uno sviluppo anomalo della articolazione dell'anca neonatale che porta gradualmente la testa del femore a dislocarsi dalla cavità acetabolare Inizia in epoca fetale e, se non trattata precocemente, durante i primi mesi di vita evolve con esiti permanenti e invalidanti Per questo suo carattere evolutivo è anche definita Displasia Evolutiva dellAnca (Developmental Dysplasia of the Hip - DDH)

4 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP EPIDEMIOLOGIA della DDH Incidenza nel mondo: da 0,7% a 2,5% dei nati vivi nella razza bianca caucasica bilaterale dal 20% al 45% dei casi Incidenza in Italia: circa 1% (pianura padana, Puglia e Emilia) Quasi assente in Sicilia e Sardegna Popolazioni a bassissima incidenza sono alcune tribù di nativi americani, i lapponi e le persone di razza nera Rapporto M/F: circa 1/6 (familiarità – relaxina) La DDH può associarsi a gravi malformazioni congenite Localizzazione: più frequente a sinistra ( posizione intrauterina del feto)

5 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP EZIOLOGIA della DDH La DDH è causata da un'interazione tra predisposizione genetica e fattori ambientali. Secondo la più recente teoria, elaborata da Wynne-Davies, la displasia dell'anca è da considerarsi una malattia a carattere poligenico

6 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP FATTORI DI RISCHIO per la DDH Fattori ambientali che concorrono a ridurre lo spazio libero attorno al feto obbligandolo ad una adduzione forzata delle anche primogenitura gemellarità oligo/anidramnios presentazione podalica macrosomia deficit neurologici piede torto congenito

7 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP DIAGNOSI DDH nel neonato alla nascita Il principale segno clinico è il segno dello scatto in entrata Manovra di Ortolani riduzione della sublussazione dell'anca (femore ritorna all'interno dell'acetabolo) Si può apprezzare anche il segno dello scatto in uscita Manovra di Barlow dislocazione della testa femorale in caso di displasia dell'anca

8 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

9 ESAMI STRUMENTALI Esami strumentali che aiutano a porre la diagnosi di displasia dell'anca: Ecografia della anche Radiografia del bacino

10 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP ECOGRAFIA DELLE ANCHE Con l ecografia si può fare diagnosi precoce di DDH Il periodo migliore per eseguire l'ecografia va dal II al III mese di vita (l'anca fisiologicamente immatura si risolve spontaneamente) L'esame deve essere eseguito ai neonati che presentano: 1. Uno o più fattori di rischio 2. Manovra di Ortolani o di Barlow positiva

11 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP IERI

12 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP OGGI

13 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP VANTAGGI DELLECOGRAFIA Non radiazioni ionizzanti Bassi costi di gestione Evidenziazione, alla nascita, delle parti cartilaginee dellarticolazione

14 TITOLO CONGRESSO

15 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP METODO DI GRAF Costante riproducibilità Stadiazione quali-quantitativa Comune metodo di espressione

16 TITOLO CONGRESSO

17 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP NOTE TECNICHE Sonde lineari da 5 - 7,5 MHz

18 TITOLO CONGRESSO

19 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

20

21 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP adulto

22 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP bambino

23 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

24

25 TITOLO CONGRESSO

26 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP FASI DELLESAME 1. Ricerca sezione frontale 2. Giudizio morfologico 3. Giudizio quantitativo 4. Stadiazione

27 TITOLO CONGRESSO

28 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP FASI DELLESAME RICERCA SEZIONE FRONTALE STANDARD

29 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

30

31

32

33 TITOLO CONGRESSO

34 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Punti di repere: margine cotiloideo margine ileale inferiore labbro acetabolare inserzione della capsula sul profilo laterale dellIleo

35 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

36 FASI DELLESAME GIUDIZIO MORFOLOGICO

37 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Il giudizio morfologico prende in considerazione: La conformazione scheletrica dell'acetabolo (buona, scarsa o insufficiente) La forma del margine cotiloideo (angolato, arrotondato o appiattito) Lo spessore della cartilagine acetabolare (sottile, spessa o spostata) Sulla base di questi parametri l'anca può essere definita "normale", "displasica" o "decentrata".

38 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP conf Acetabolo mar. cotiloideo cartilagine acetabolare A. normale buona angolato sottile A displasica scarsa arrotondato ispessita A. decentrata Insufficiente appiattito spostata

39 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP margine cotiloideo angolato (normale)

40 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP margine cotiloideo arrotondato (displasia)

41 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP difetto margine cotiloideo a gradino (Ala di gabbiano) IID anca che stà per decentrare

42 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Margine cotiloideo appiattito. Ispessimento della cartilagine acetabolare

43 TITOLO CONGRESSO

44 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP FASI DELLESAME GIUDIZIO QUANTITATIVO

45 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Per il giudizio quantitativo devono essere considerate tre linee e gli angoli che formano tra loro: la prima linea va dal punto di inserzione della capsula fino al margine cotiloideo - "linea di base" la seconda linea è la tangente al margine ileale inferiore e al margine cotiloideo - "linea acetabolare la terza linea è quella tra il margine cotiloideo ed il centro degli echi del labbro acetabolare - "linea dell'asse cartilagineo"

46 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

47 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Retta ausiliaria nellanca patologica

48 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP L'angolo osseo alfa è quello compreso tra linea di base e linea acetabolare: i suoi valori rispecchiano la situazione dell'acetabolo osseo, cioè il grado di maturazione scheletrica dell'anca L'angolo cartilagineo beta è compreso tra la linea di base e la linea dell'asse cartilagineo e dà un'idea quantitativa della situazione dell'acetabolo cartilagineo, che, nel processo displasico, presenta delle variazioni di spessore, per compensare l'eventuale difetto di maturazione scheletrica dell'anca

49 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

50

51 FASI DELLESAME STADIAZIONE

52 TITOLO CONGRESSO

53 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP In base all'angolo alfa si possono definire quattro gruppi principali: anche normali (stadio 1A, 1B) > 60° anche displasiche (stadio 2A+, 2A-, 2B) tra 50° e 59° anche critiche (stadio 2C, D) tra 43° e 49° anche decentrate (stadio 3A, 3B) <43°

54 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Molto rare sono le anche di stadio 4 "femore calvo" in cui non è possibile effettuare una misurazione, poiché i punti di repere non sono più rilevabili per la marcata lussazione e deformazione del margine cotiloideo e del labbro acetabolare

55 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP In base all'angolo beta, le anche si possono ancora suddividere in "centrate" e "decentrate Il valore critico è quello di 77° angolo beta > di 77° anca decentrata

56 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP angolo alfa > 60° angolo beta < 55° m. cotiloideo ben angolato

57 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP angolo alfa > 60° angolo beta > 55° margine cotiloideo ben angolato

58 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP a sei settimane anche borderline 2a+ alfa 58° (>55°) immaturità fisiologica beta >55° 2a – alfa 51° (50° - 59° ) margine cotiloideo arrotondato deficit di maturazione scheletrica

59 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP oltre i tre mesi ritardo do ossificazione (iniziale displasia) angolo alfa 53° (50°-59°) angolo beta 75°( >55 ) m. cotiloideo arrotondato

60 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP anca critica m. cotiloideo arrotondato/piatto alfa 46° (43- 49°) beta 73° ( 77°)

61 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP anca decentrata 3a– 3b alfa 32° (>43°) beta 96° (>77°) margine cotiloideo piatto lesioni strutturali m cotiloideo appiattito

62 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP si perdono tutti i punti di repere

63 TITOLO CONGRESSO

64 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP QUANDO FARE LESAME ? TRA IL II E III MESE DI VITA Più facile da esaminare Meno immaturità fisiologica

65 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP QUANDO FARE LESAME ? DAL II AL III MESE DI VITA primogenitura gemellarità oligo/anidramnios presentazione podalica macrosomia deficit neurologici piede torto congenito

66 TITOLO CONGRESSO Protocollo diagnostica

67 TITOLO CONGRESSO

68 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP TERAPIA Il trattamento della displasia dell'anca è dipende dal grado di gravità della patologia L'esito è favorevole quanto più la terapia è precoce

69 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP SCREENING ? Modesta corrispondenza tra clinica ed ecografia ( /=30-40%) Esaminando solo neonati a rischio si perdono i casi patologici in soggetti non a rischio

70 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

71

72 Diagnostica Ecografica presso l'Ambulatorio del Distretto di Sassari L'ambulatorio di Diagnosi Precoce dei Difetti Evolutivi dell'Anca del Neonato eroga la prestazione ai neonati di età compresa tra i 2/ 3 mesi di vita L'ambulatorio è attivo un giorno alla settimana e vi opera un solo specialista con un infermiere L'esame viene richiesto dal pediatra e la prenotazione non avviene tramite CUP Non ci sono liste d'attesa L'ecografia neonatale per la DDH non rientra in un programma di screening organizzato

73 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Indirizzo: Poliambulatorio ex Ospedale Conti Recapito Telefonico: Indirizzo

74 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP Grazie per l attenzione

75 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP

76

77

78

79

80 Neonati con DDH anno 2010 Sesso N. Motivo di invio Stadiazione maschio 1 Prevenzione A. Displasica femmina 3 S. diagnostico femmina 2 Familiarità TOTALE 6 CIRCA 1% del totale Angolo alfa tra 50° e 60°

81 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP MANCANZA FEED-BACK !

82 2° CONGRESSO REGIONALE FIMP


Scaricare ppt "2° Congresso Regionale FIMP Sardegna LA DIAGNOSTICA ECOGRAFICA COXOFEMORALE NEONATALE LA DIAGNOSI PRECOCE DEI DIFETTI EVOLUTIVI DELLE ANCHE DEL NEONATO."

Presentazioni simili


Annunci Google