La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Livelli di analisi: Elementi di fonetica e fonologia. Le vocali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Livelli di analisi: Elementi di fonetica e fonologia. Le vocali."— Transcript della presentazione:

1 Livelli di analisi: Elementi di fonetica e fonologia. Le vocali

2 Vocali Suoni provocati con la vibrazione delle sole corde vocali Si distinguono fra: -aperte/chiuse --anteriori/posteriori (palatali/ velari) -- arrotondate/non arrotondate (procheile/aprocheile) Livelli di analisi: Elementi di fonetica e fonologia palatali velari né palatali/né velari

3 Livelli di analisi: Elementi di fonetica e fonologia Consonanti (< lat. Consonans Dal punto di vista del modo di articolazione si distinguono diverse categorie di consonanti: 1.occlusive 2. fricative 3. affricate 4.nasali 5. laterali 6. vibranti 7. approssimanti Dal punto di vista del luogo di articolazione si distinguono principalmente: 1. Bilabiali 2. labiodentali 3. dentali 4. alveolari e postalveolari 5. retroflesse o cacuminali 5. palatali 6. velari 7.uvulari 8. faringali 9. glottidali Dal punto di vista delle corde vocali : sonore o sorde Sia vocali che consonanti si possono distinguere in base alla LUNGHEZZA: It solo consonantica: fato/ fat:o ; rito/rit:to Ingl. Ted. soprattutto vocalica : du bist tu sei vs du bi:st tu bestia Lat. pōpulus pioppo vs pŏpulus popolo Estone sada cento sa:da mandate! sa::da essere permesso Le vocali sono in genere di numero minore rispetto alle consonanti: eccezione Hawaiano 10 voc. e 8 cons.

4

5 Livelli di analisi. Elementi di fonologia: Fonemi della lingua italiana

6 dz affricata, alveolare, sonora zero azzimo t Ϛ affricata, palatale-alveolare sorda cenare, acido accento d affricata, palato alveolare sonora gente, agire, aggiornare J semiconsonante palatale ieri, piede W semiconsonante velare uovo, duomo Esempi ripresi da: Giorgio Graffi e Sergio Scalise, 2002, Le lingue e il linguaggio, Bologna, Il Mulino, pp

7 Livelli di analisi. Elementi di fonologia:come si trovano i fonemi Livelli di analisi. Elementi di fonologia:come si trovano i fonemi Prova di commutazione e individuazione di coppie minime distintive o serie distintive. Quali sono i fonemi e quali gli allofoni (varianti fonetiche che non incidono sul significato: es. la nasale dentale vs ) Cane CaraCara LaneGara[k] [a] [R] [a] Pane Rane/a/ Sane Tane Vane Diagramma di Venn(linea chiusa intorno ad un insieme) -Ogni fonema si realizza in un numero più o meno consistente di allofoni o varianti -Ogni lingua ha un numero di restrizioni fonotattiche relative alle possibilità combinatorie dei fonemi [a] [a:] [æ]

8 Fonologia e analisi dei tratti distintivi: il Sound Pattern of English di Chomsky (1968) applicato all italiano Ogni fonema è la risultante di un pacchetto di tratti co-occorrenti o simultanei, a volte ridondanti: per es. i vs u per la posizione anteriore vs posteriore ma anche non arrotondata vs arrotondata. Fonologia e analisi dei tratti distintivi: il Sound Pattern of English di Chomsky (1968) applicato all italiano Ogni fonema è la risultante di un pacchetto di tratti co-occorrenti o simultanei, a volte ridondanti: per es. i vs u per la posizione anteriore vs posteriore ma anche non arrotondata vs arrotondata.

9 Fonologia e analisi dei tratti distintivi: natura binaria dei tratti e marcatezza u chiusura massima o intermedia ǫ minima u o ǫ Chiuso+/ Aperto +/ Ostruente occl. affricate e fricative Sonorante vocali, laterali, vibranti e nasali Marcati sono i tratti che allinterno di una opposizione distintiva si aggiungono a quelli comuni e condivisi, sono un di più /b/ è marcato da sonorità rispetto a /p/; nasale è non marcato, è basico Fenomeni : neutralizzazione (ted. rat consiglio / radruota); assimilazione (factum > fatto); cancellazione ( casa> casetta) inserzione (sp. escuola, it. a/ad), indebolimento (potere/podere) rafforzamento (bonus > buono) Regole : A>B/_________ ( in contesto)

10 Fonologia e analisi dei tratti distintivi: fenomeni soprasegmentali e paralinguistici Accento : prominenza uditiva, funzione culminativa ; tipi: mobile/ fisso, primario/ secondario Tono: unità prosodica, aumento di acutezza e con valore distintivo nelle lingue a toni: per es. il cinese yī abiti, yi sospettare yĭ sedia, in Europa svedese, norvegese e serbo croato Pause: anche con funzione sintattica La vecchia porta la sbarra Sillaba : unità composta chiamato nucleo sill. in quanto può portare laccento. Può essere composta da una V da CV CCV La più frequqnete ( + naturale) è quella CV. In it. comapre nel 57% dei casi (più raro e marcato è CCVC, 1,20%; ) Scala di sonorità > le sonoranti occupano più spesso la coda della sillaba Tipi di sillabe chiuse/ aperte; pesanti/leggere

11 Es. test 1.In quali delle seguenti serie compare sempre almeno un elemento consonantico sonoro? a.basco, gioco, dente, gara b.sacco, sedia, corda, tara c.dolce, amaro, storia,cara d.in nessuna 2. Quali delle seguenti coppie è una coppia minima derivata da commutazione fonematica? a.incidere/recidere b.stella/stellare c. calla/calle d. cella/bella 3. In quali delle seguenti coppie si ha una commutazione parziale di una solo tratto fonematico e non dellintero fonema? 1.dorso/corso 2.polo/pollo 3.dito/dato 4.seccato/serrato


Scaricare ppt "Livelli di analisi: Elementi di fonetica e fonologia. Le vocali."

Presentazioni simili


Annunci Google