La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Salute e sviluppo sostenibile nel Comune di Milano Il Servizio Idrico Integrato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Salute e sviluppo sostenibile nel Comune di Milano Il Servizio Idrico Integrato."— Transcript della presentazione:

1 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Salute e sviluppo sostenibile nel Comune di Milano Il Servizio Idrico Integrato di Milano: potabilizzazione, smaltimento e depurazione delle acque

2 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Ricchezza di corsi dacqua ma di piccola portata. Grande ricchezza dacque sotterranee e fontanili. Bonvesin de la Riva scriveva nelle Meraviglie di Milano: dentro la città ……. più di seimila fonti vive assicurano ai cittadini ogni giorno acqua viva. Facilità di attingimento con pozzi poco profondi grazie alla superficialità della falda. Rischi di contaminazione (scarichi nel suolo, pozzi neri) e frequenti epidemie. Tipologia approvvigionamento idrico di altre città italiane ed europee: -Roma- adduzione da 10 fonti di approvvigionamento tra cui 5 grandi sorgenti appenniniche -Torino – da sorgenti esterne e dal Po -Genova – raccolta in dighe montane e da pozzi -Firenze – dal fiume Arno e da pozzi -Parigi - da acque di fiume -Berlino – acqua di falda attinta con pozzi -Copenaghen – dal lago Sǿndersǿ e da pozzi Lapprovvigionamento idrico della città prima della costruzione dellAcquedotto

3 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Origine e scelta del tipo di approvvigionamento Concorso pubblico nel 1877 (parteciparano 13 società) e affidamento alla Società Italiana condotte dacqua nel 1881 (prelievo di 900 l/s dalle sorgenti del Brembo). Abbandono del progetto per opposizione del territorio Bergamasco, nuovo concorso nel 1887 (22 progetti tutti respinti) e affidamento allUfficio Tecnico comunale coordinato dallIng. Poggi. Perforazione di due pozzi profondi presso lArena civica nel 1883 e dellomonimo impianto di sollevamento (caldaie, motrice a vapore e pompe a stantuffo azionate da cinghie per 140 l/s). Prima rete di distribuzione del nuovo quartiere residenziale sorto intorno al Castello (Foro Bonaparte). Realizzazione di un serbatoio nel torrione sud del Castello Sforzesco seguito da un secondo di 1200 m 3 nel torrione est.

4 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano La scelta di utilizzare le acque di falda fu sicuramente vantaggiosa poiché le portate dei fiumi più vicini - escludendo Ticino ed Adda - sarebbero state inferiori alle richieste idriche della città. Lacquedotto oggi eroga in media circa mc/g equivalenti a 8 mc/s e nei giorni di massima fino a mc/g pari a circa 11 mc/s. Il fiume Brembo ha una portata media annua di circa 30 mc/s ed una portata minima risultata di 8 mc/s nel 2006 e di 7 mc/s nel Il fiume Lambro ha una portata media annua di 5,12 mc/s ed una minima di 3 mc/s. LIdroscalo, con una superficie di mq ed una profondità media di 4 metri, contiene un volume dacqua di mc, di poco inferiore a quanto erogato alla città in 5 giorni di consumo medio. Lerogazione annua di mc corrisponde quindi a oltre 70 volte il volume dellacqua contenuta nellIdroscalo ovvero, se distribuita sullarea di tutto il territorio cittadino, pari a circa 181 kmq, ad un lago profondo 1,38 metri ed esteso più del lago di Como (146 kmq)

5 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Schema di centrale tipo con un solo sollevamento in uso nel primo novecento

6 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano SCHEMA TIPO DI UNA CENTRALE A DOPPIO SOLLEVAMENTO

7 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Tipi di pozzo

8 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Normative sulla qualità delle acque potabili La qualità dellacqua destinata al consumo umano è stata regolamentata: in un primo tempo dal D.P.R. n° 236/88 che recepiva la direttiva CE n° 778 del 1980; attualmente dal D.Lgs. n°31/01 che recepisce la direttiva CE n° 83 del 3 novembre 1998.

9 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Gestione dei campi pozzi Lacquedotto ha dovuto gestire campi pozzi chimicamente contaminati per assicurare agli utenti acqua di qualità rispondente alle norme di Legge vigenti. Lacqua distribuita ha raggiunto la perfetta conformità alle prescrizione di Legge l8 maggio 1994, anche per quanto riguarda il contenuto di composti organo-alogenati.

10 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano La contaminazione chimica dellacqua di falda Cause: mancanza di fognature nelle aree industriali a nord di Milano e dispersione sul suolo e nel sottosuolo dei residui di lavorazione. Inquinanti principali: -cromo esavalente (riscontrato già negli anni 60 e in via di diminuzione); -organoclorurati (tricloroetilene etc.); -pesticidi (atrazina, 2,6diclorobenzammide etc.); Rimedi adottati: -esclusione pozzi dallalimentazione pozzi dalla centrale e messa in spurgo; -perforazione nuovi pozzi in zone meno contaminate e a maggiori profondità; -trattamento delle acque con processi specifici (torri di aerazione, carboni attivi, osmosi inversa etc.); -costituzione di un Laboratorio interno di controllo.

11 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Schema di una centrale con impianti di trattamento combinati

12 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Attività del laboratorio interno per il controllo dellacqua Il Laboratorio interno ha eseguito nel corso del 2007 complessivamente campionamenti e per un totale di analisi chimico-fisiche, chimiche e microbiologiche dei diversi parametri come nel seguito dettagliato. Controlli microbiologici: -n. campionamenti n. parametri analizzati: Controlli chimico-fisici: -n. campionamenti: n. parametri analizzati: Controlli chimici: -n. campionamenti: n. parametri analizzati:

13 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Per gli aspetti microbiologici sono stati analizzati: batteri coliformi a 37°C, escherichia coli, enterococchi, colonie a 22° e 37°C, pseudomonas aeruginosa, clostridium perfringens. Per gli aspetti chimico-fisici: cloro residuo libero, residuo fisso, conducibilità, colore, torbidità, durezza e pH. Per gli aspetti chimici: antiparassitari, composti organo-clorurati volatili (COV), idrocarburi aromatici, metalli, idrocarburi policiclici aromatici, cromo VI, anioni e cationi. Il controllo continuo della qualità dellacqua, principalmente in uscita dalle centrali, e lattuazione delle procedure interne consentono di attuare tempestivamente gli interventi necessari a garantire con ampio margine il rispetto dei valori di parametro prescritti: esclusione pozzi, maggior dosaggio ipoclorito, tempestivo inizio delle rigenerazioni dei carboni etc. etc..

14 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Dati del 2007 Volume erogato annuo mc Portata media annua 7502 l/s Erogazione max giornaliera mc/g Portata media nel giorno di massima erogazione 9274 l/s con coefficiente di punta giornaliera pari a (9274/7502) = 1,24 Portata max oraria nel giorno di massima erogazione l/s con coefficiente di punta oraria pari a (12500/9274) = 1,35 Energia elettrica annua assorbita kWh Consumo specifico 0,441 kWh/mc Incidenza costo energetico per unità di prodotto 0,0550 /mc (aumentato del 12% rispetto a quello del 2006 di /mc 0,0489) Percentuale perdite (mancata fatturazione e perdite fisiche) inferiore al 10%

15 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Prospettive e sviluppi Si conferma la falda come fonte unica di approvvigionamento (abbandonate definitivamente le ipotesi avanzate alla fine degli anni 60 e nei primi anni 70 di prelievo dal sistema Ticino/Villoresi). Individuazione di nuove aree periferiche per campi pozzi e centrali (utilizzando il modello falda predisposto da MM su incarico del Comune di Milano con finanziamento della Regione in coordinamento con la Provincia, lautorità di bacino del fiume Po, lAIPO che ne ha coordinato lelaborazione). Mantenimento/riduzione del livello delle perdite (per risparmio energetico in quanto: 1% perdite su mc 240 milioni = 2.4 mil. pari a kWh/anno = circa ton. CO 2 /anno). Riduzione consumi energetici (rinnovo motori, contenimento pressioni in rete, ottimizzazione esercizio centrali, scelta processi di trattamento a minor consumo, etc. etc.) Mantenimento/miglioramento qualità dacqua distribuita (estensione e miglioramento processi di trattamento esistenti, sperimentazione nuovi processi, etc.) Ottimizzazione del sistema impianti/rete con estensione dellautomazione alle valvole di rete e utilizzo di modello idraulico gestionale quali-quantitativo

16 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano IL SISTEMA DI DRENAGGIO E DEPURAZIONE DELLE ACQUE DELLA CITTA DI MILANO

17 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano RETE DI FOGNATURA DELLA CITTA DI MILANO nasce sulla base di lunghi e approfonditi studi a partire dalla seconda metà del XIX secolo; sistema concepito in funzione delle caratteristiche peculiari del territorio milanese: –scarsa pendenza del suolo max. 0,27% NO – SE con rilevato centrale e leggeri displuvi verso Ovest (Olona) e verso Est (Lambro Settentrionale) ; –presenza di un fitto reticolo di corsi dacqua superficiali; –assenza di recapiti naturali adeguati allo smaltimento delle acque di origine meteorica;

18 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano RETE DI FOGNATURA DELLA CITTA DI MILANO CARATTERISTICHE PRINCIPALI: Rete di tipo unitario Funzionamento a gravità Rete minore a maglie chiuse Sviluppo complessivo: km Età media: > 60 anni Superficie urbanizzata: ha Copertura del servizio: 98% (della superficie urbanizzata)

19 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Ossatura principale COLLETTORI PRINCIPALI RICETTORI FINALI Gentilino e Vigentino (Centro Storico) Nosedo Sinistro (Circonvallazione fil.) Nosedo Destro (Circonvallazione fil.) Ampliamento Est Gronda Basso Emissario Occidentale Interno Emissario Occidentale Esterno Roggia Vettabbia Lambro Meridionale Redefossi Lambro Settentrionale Lambro Meridionale

20 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano IL RETICOLO DEI CORSI DACQUA Il territorio del Comune di Milano è interessato anche dalla presenza di una esteso reticolo di i corsi dacqua (naturali artificiali); sviluppo complessivo 370 km; gran parte scorrono attraverso alvei coperti (tombinature) –50 km tombinature dei corsi dacqua maggiori (Fiume Olona, Torrenti Merlata, Pudiga, Seveso, Naviglio della Martesana e Cavo Redefossi); –150 Km tombinature corsi dacqua minori (rogge, fontanili, ecc.) –sviluppo complessivo 200 km; Complesso e diffuso reticolo di canalizzazioni indipendenti dalla rete fognaria, ma con ineliminabili connessioni: scaricatori di piena e recapiti finali delle acque reflue depurate; Per tale ragione le due reti costituiscono di fatto un unico sistema di drenaggio urbano

21 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano SCHEMA IDROGRAFICO CON LOSSATURA PRINCIPALE DELLA RETE DI FOGNATURA

22 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano IL SISTEMA DI DEPURAZIONE DELLE ACQUE REFLUE risulta articolato su tre impianti, a servizio dei tre bacini scolanti del territorio comunale: –Milano Est (Peschiera Borromeo – 2^ linea) a servizio del Bacino Orientale (S ha) –Milano Nosedo a servizio del Bacino Centro – Orentale (S ha ) –Milano San Rocco a servizio del Bacino Occidentale e del Comune di Settimo Mil.(S ha) Gli impianti sono stati localizzati in modo da garantire il mantenimento degli apporti preesistenti nei diversi corpi idrici ricettori

23 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano BACINI SCOLANTI AGLI IMPIANTI DI DEPURAZIONE DI MILANO 1.MILANO EST (Peschiera B.) 2.MILANO NOSEDO 3.MILANO S. ROCCO

24 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano IMPIANTI DI DEPURAZIONE Portate medie giornaliere in periodo di tempo secco: Q 24 : Milano Peschiera B. 1,10 m 3 /s ( A.E.) Milano Nosedo5,00 m 3 /s ( A.E.) Milano San Rocco4,00 m 3 /s ( A.E.) Portate massime da addurre agli impianti in periodo piovoso: Qmax = 3 x Q 24

25 METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano IMPIANTI DI DEPURAZIONE: restituzione delle acque Milano Peschiera B. Fiume Lambro Settentrionale Milano NosedoRoggia Vettabbia Cavo Redefossi Milano San RoccoColatore Lambro Meridionale Roggia Pizzabrasa Roggia Carlesca


Scaricare ppt "METROPOLITANA MILANESE SPA - Servizio Idrico Integrato della Città di Milano Salute e sviluppo sostenibile nel Comune di Milano Il Servizio Idrico Integrato."

Presentazioni simili


Annunci Google