La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 6 Le funzioni sociali del matrimonio In prospettiva storica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 6 Le funzioni sociali del matrimonio In prospettiva storica."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 6 Le funzioni sociali del matrimonio In prospettiva storica

2 Il matrimonio è principale istituto per attribuzione posizione dei singoli nella struttura sociale di genere. Le differenze di genere sono insieme complementari ed asimmetriche (matrimonium) e la funzione generativa è stata sempre preminenteconseguenze simboliche e materiali per le donne. Come istituzione sociale nel matr. vi è duplice alleanza: tra gruppi sociali (ceti aristocratici-imprenditoriali) e tra un uomo e una donna (costruzione ruoli ed identità di genere). Origine del matr. è da sempre regolamentato in un conflitto di competenza fra Stato, Chiesa, parentela, individui. Dal XII sec. Il controllo normativo extrafamiliare passa dalla legislazione civile alla Chiesasacramentalità del matr. sancita da Concilio di Trento: gli sposi devono dare consenso al matr., una libertà che viene stabilita a 30 anni per uomini e 25 per donne (età elevata!)controllo Chiesa matr. tra ricchi; si definisce indissolubilità del matr. (il libero consenso degli sposi è trasformato da sacerdote in atto irreversibile!); si introducono le pubblicazioni; obbligatorietà rito religiosocontrollo anche ceti sociali subalterni. Successivo intervento stati nazionali vogliono sostituirsi alla Chiesa, far prevalere nei matr. la contrattualità e la rilevanza civile ai fini assetto patrimoniale ed ereditario nei matr. aristocratici e possidentimomento cruciale è Codice civile napoleonico (fondato su gerarchia di generela società borghese è società di capofamiglia!).

3 Non tutti potevano sposarsi! (esclusione nei diversi ceti sociali) Fino al XIX sec. in alcuni paesi europei ha prevalso modello matrimonio nord-occidentaleetà matr. elevata, con alta percentuale di chi non si sposava (11-20%) prevalenza strutture familiari nucleari anche nei ceti ruralila coppia si sposa se ha autosufficienza economica. Modello di matr. opposto è quello meridionale. Nelle società del passato regola della omogamia si sposava il/la più simile socialmente (strategia alleanze familiari). Nei ceti rurali lomogamia aveva come corollario lendogamiaa causa di un mercato matrimoniale stretto ci si sposava tra affini e consanguinei. Industrializzazione e urbanizzazione dalla seconda metà 800 maggiore mobilità geografica e socialeaumenta la nuzialità e si salvaguardia lomogamia (criterio della somiglianza).

4 Lideologia dellamore romantico Lamore è fonte di legittimazione matr. contemporaneo ( esiste una sociologia della vita di coppia nella società contemporanea!)ciò ha conseguenze sulla struttura delle relazioni sociali e della parentela autonomia e parità della coppia a livello affettivo; più libertà alle giovani generazioni; inclusione connotato sessuale. Per arrivare a tale modello ci sono voluti 3 passaggi storico- culturali: 1) affettività della coppia scissa da erotismo e viene invece collegata a progetto educativo dei figli e alla creazione di uno spazio per la coppia che poi ha coinciso con un posto della donna domestico separato dalluomo; 2) coppia anche come unità erotica la sessualità diviene spazio di incontro di una coppia le cui vite sono separate; 3) modello del matrimonio non più fusionale ma negoziale lamore romantico indebolisce il matrimonio come istituzione!

5 Età doro della nuzialitàprimi decenni del 900 nelleuropa occidentale si afferma lindustrializzazione che favorisce aumento tassi nuzialità e abbassamento età media al matr. Italia è coinvolta in tale processo ma con ritardo e minore intensità più lenta industrializzazione e minore sviluppo economico. Il rallentamento di tale nuzialità inizia comunque presto, già a fine anni 60 in Europa e si accompagna a risalita età al primo matrimonio. In Italia 2 tendenze inversecresce età al primo matrimonio ma diminuisce quella al primo rapporto sessuale; si separano matrimonio/ sessualità/ procreazione (non è più sequenza obbligata per i giovani!). Dietro tali cambiamenti ci sono diversi fenomeni: linnamoramento legittima la sessualità di coppia, non occorre sposarsi!; la parità tra i sessi stimola nella coppia il mantenimento delluguaglianza nella dualità (importanza obiettivi di vita di ciascuno); il rapporto coniugale oggi si costruisce nel tempo e si può modificare negli equilibri e nelle regole internesi parla infatti di secolarizzazione, de.istituzionalizzazione del matr. socialmente accettata. Tali atteggiamenti rendono popolazione italiana simile a quella europea, in realtà i comportamenti sono differenti! (es matrimonio uscita dalla famiglia).


Scaricare ppt "Lezione 6 Le funzioni sociali del matrimonio In prospettiva storica."

Presentazioni simili


Annunci Google