La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OLTRE LINFORMAZIONE Il contributo dei processi PArteciPAtivi alla trasPArenza Mario Ianniello Università di Udine Auditorium della Regione Autonoma Friuli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OLTRE LINFORMAZIONE Il contributo dei processi PArteciPAtivi alla trasPArenza Mario Ianniello Università di Udine Auditorium della Regione Autonoma Friuli."— Transcript della presentazione:

1 OLTRE LINFORMAZIONE Il contributo dei processi PArteciPAtivi alla trasPArenza Mario Ianniello Università di Udine Auditorium della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Udine - 28 febbraio 2011

2 TrasPArenza Trasparenza: atteggiamento di una pubblica amministrazione che non si accontenta della trasparenza passiva ma ricerca attivamente il controllo dei cittadini. Questo implica sia procedure che comportamenti

3 PArteciPAzione Processo di scelta collettivo (Bobbio 2005) Processi decisionali interattivi (Edelenbos 1999)

4 PArteciPAzione in Italia Tradizionale Tradizione municipale Costituzionale Tuel (art.8) Esogena Legislazione Europea Forum Porto Alegre

5 Tavoli, tavoli e ancora tavoli… Conferenze di servizi (art.14 l.241/1990) Urbanistica negoziata Piani di zona (l.328/2000) Valutazione di Impatto Ambientale (Direttiva europea 85/337/CEE) Agenda 21 Bilanci partecipativi Etc.

6 CONTESTO Maggiore complessità Minori risorse Migliori servizi (processi gestionali) Migliori politiche pubbliche (processi decisionali)

7 Perché (far) PArteciPAre? Iniziativa della PA (scarsa partecipazione) –Gestire e prevenire potenziali conflitti (Bobbio 2005) –Evitare luso del potere di veto (Bobbio 2005, Edelenbos e Klijn 2005) –Cambiamenti continui nella formulazione dei problemi e nelle soluzioni (Edelenbos e Klijn 2005) –Responsabilizzazione degli attori sullimplementazione (Bobbio 2005)

8 PArteciPAzione e trasPArenza: vantaggi… Migliorare le qualità delle decisioni (Rhodes 1997; Kickert, Klijn e Koppenjan 1997, Edelenbos 2000) Sensibilizzazione reciproca dove entrambi imparano, informano direttamente e ciò permette di costruire relazioni migliori Contaminazione anche tra settori diversi della PA (vs canne dorgano) Offre uno spazio di confronto (meno formalizzato) Aumento dellaccountability della PA (Klijn and Koppenjan 2000)

9 -I «soliti noti» -Manipolazione (processi «formali») -Partecipazione VS processi decisionali e democratici tradizionali (responsabilità?) (Irvin-Stansbury 2004, Mayntz 2006) PArteciPAzione e trasPArenza: e svantaggi…

10 Alcune riflessioni conclusive (1) Recenti studi empirici ci ricordano che è meglio nessuna partecipazione che una cattiva partecipazione (Edelenbos e Klijn 2005) e questo elemento può influenzare in maniera determinante la percezione della trasparenza di una PA. La centralità dellinternalizzazione dei processi partecipativi è sia un problema di risorse che di atteggiamento. Ma solo il cambiamento di mentalità permette di vedere la trasparenza non come una minaccia ma come un traguardo.

11 Alcune riflessioni conclusive (2) In questottica un contributo fondamentale della partecipazione alla trasparenza è proprio laumento della capacità di valutazione delloperato della P.A. Infine la partecipazione può svolgere un ruolo di bilanciamento nel rapporto tra PA e cittadini, impegnandoli nellassunzione di alcune responsabilità e riequilibrando il rapporto tra diritto di partecipare e dovere di servizio e, in ultima analisi tra diritto di sapere e dovere di informare.

12 President Barak Obama. Memorandum on Transparency and Open Government Trasparenza Partecipazione Collaborazione


Scaricare ppt "OLTRE LINFORMAZIONE Il contributo dei processi PArteciPAtivi alla trasPArenza Mario Ianniello Università di Udine Auditorium della Regione Autonoma Friuli."

Presentazioni simili


Annunci Google