La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo stato sociale in Italia nasce dopo la seconda guerra mondiale: prima gli Stati erano più tesi a difendere i propri confini e amministrare la giustizia;

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo stato sociale in Italia nasce dopo la seconda guerra mondiale: prima gli Stati erano più tesi a difendere i propri confini e amministrare la giustizia;"— Transcript della presentazione:

1 Lo stato sociale in Italia nasce dopo la seconda guerra mondiale: prima gli Stati erano più tesi a difendere i propri confini e amministrare la giustizia; per cui non cera tutela della salute e dei più deboli NORMATIVA SULL HANDICAP Quadro storico Quadro storico delle riforme antecedenti al Legge Crispi: si istituzionalizzano la figura nel medico condotto, della ostetrica condotta e si costituiscono le così dette IPAB (istituto pubblico per assistenza e beneficenza) sono enti controllati dal ministro degli interni ed hanno spesso natura religiosa, si disciplina il domicilio di soccorso Nel periodo fascista si creano enti nazionali tesi a facilitare le famiglie e si notano i primi embrionali segnali dello Stato sociale: FINE INPS: istituto nazionale previdenza sociale (si occupa di pensioni e ammortizzatori sociali) INAIL: istituto nazionale assicurazioni infortuni sul lavoro INAM: Istituto Nazionale Assistenza Malattia ONMI: Opera Nazionale Maternità Infanzia. ENAOLI: Ente Nazionale Assistenza Orfani Lavoratori Italiani

2 Con la repubblica nasce lo stato sociale: WELFARE STATE Stato del benessere Lo scopo di questo sistema socio- politico è quello di liberare il cittadino dal bisogno per cui si interviene su: Tutela del lavoro: previdenza sociale con INAIL e INPS Ammortizzatori sociali + cassa integrazione Assistenza sociale e Hanidcap assistenza persone bisognose SANITAISTRUZIONE Stato sociale WELFARE STATE (letteralmente Stato del benessere) FINE Premesse storiche Si afferma timidamente negli anni 30 in seguito alle teorie di John Maynard Keynes,( in contrapposizione ai principi della scuola classica di Adam Smith che si basava sul liberismo economico.) Il Keynes riteneva che al sistema liberista dovessero essere apportati alcuni correttivi che soltanto un opportuno intervento dello Stato, nellattività di consumo e di investimento, poteva realizzare. Lo strumento da attivare era quello delle Spese pubbliche finanziate anche in deficit spending. Il Presidente americano Franklin Delano Roosevelt negli Stati Uniti di America, dopo la grande crisi del 1929, volle imprimere un nuovo corso new Deal alla storia e alleconomia del Paese avviando quella forma di INTERVENTO INDIRETTO DELLO STATO nelleconomia che portò il Paese gradualmente fuori dalla crisi negli anni tra il 1934 e In Inghilterra, solo alla fine degli anni 40, con la sconfitta del partito Conservatore di Churchill e lavvento del governo Laburista guidato da Clement Attle, furono poste le basi del welfare state. In Italia, lavvento della Costituzione Repubblicana nel 1948, prepara le basi allo Stato Sociale che sarà realizzato compiutamente negli anni 60.

3 STATO SOCIALE o WELFARE STATE FINE Sistema socio-politico in cui lo stato si fa carico dellassistenza sociale ed eroga un complesso di servizi e prestazioni che eccedono le funzioni da esso ordinariamente svolte. In particolare, vi rientrano i servizi e prestazioni resi alla collettività per favorire il progresso e preservarne il benessere, quali: > SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE > LE ASSICURAZIONI SOCIALI > GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI > LE GARANZIE DEL DIRITTO AL LAVORO, ALLA CASA E ALTRI SUSSIDI

4 PREPENSIONAMENTO (con il quale viene concesso ai lavoratori in eccedenza la possibilità di fruire anticipatamente delle prestazioni pensionistiche) MESSA IN MOBILITA ( che permette di dislocare i lavoratori in eccedenza presso le aziende che, invece, risultano carenti di personale) CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI (consiste nellerogare un trattamento salariale integrativo o sostitutivo per quei lavoratori sospesi dallattività lavorativa o costretti a ridurre il proprio orario di lavoro, a causa di momentanee difficoltà dellazienda) Strumenti a disposizione delle autorità di governo utilizzati per attenuare gli effetti negativi derivanti dal licenziamento di numerosi lavoratori. Quelli più frequenti in Italia sono AMMORTIZZATORI SOCIALI FINE

5 Il S.S.N. attraverso le proprie strutture operative offre diversi tipi di prestazioni assistenziali Assistenza medico-generica specialistica ospedaliera farmaceutica ASSISTENZA SANITARIA Complesso di attività, prestazioni e servizi riassumibili nei c.d. livelli essenziali di assistenza sanitaria erogati dalle strutture operative del SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE (legge n,833 del 1978) ai cittadini-utenti iscritti in appositi elenchi presso le ASL nel cui territorio hanno la residenza e ai cui Presidi (Distretti Sanitari di base, Dipartimenti di prevenzione, ospedali) hanno diritto di accedere FINE

6 Trova il suo fondamento nell art. 38 della Costituzione comma 1°art. 38 della Costituzione comma 1° La materia è stata riformata dalla legge n.328 del 8 novembre 2000, che ha come finalità quella di assicurare alle persone e alle famiglie un sistema integrato di interventi e servizi sociali, intendendosi per essi tutte le attività relative alla predisposizione ed erogazione dilegge n.328 del 8 novembre 2000 ASSISTENZA SOCIALE Parte della legislazione sociale preposta alla tutela di interessi attuali dei cittadini servizi gratuiti e a pagamento, o di prestazioni economiche destinate a rimuovere le situazioni di bisogno e di difficoltà che i singoli individui incontrano nel corso della loro vita. Destinatari sono i cittadini italiani, comunitari, nonché gli stranieri extracomunitari. FINE


Scaricare ppt "Lo stato sociale in Italia nasce dopo la seconda guerra mondiale: prima gli Stati erano più tesi a difendere i propri confini e amministrare la giustizia;"

Presentazioni simili


Annunci Google