La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL MODELLO DI MALTHUS NEL CASO CONTINUO Il modello discreto si basa sullipotesi cha la riproduzione sia concentrata in una stagione dellanno. Il passaggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL MODELLO DI MALTHUS NEL CASO CONTINUO Il modello discreto si basa sullipotesi cha la riproduzione sia concentrata in una stagione dellanno. Il passaggio."— Transcript della presentazione:

1 IL MODELLO DI MALTHUS NEL CASO CONTINUO Il modello discreto si basa sullipotesi cha la riproduzione sia concentrata in una stagione dellanno. Il passaggio da una generazione allaltra è descritto dalla variabile tempo che assume valori interi: In molte popolazione questa approssimazione non è corretta, gli individui si riproducono con continuità. Occorre formulare un modello in cui il tempo è una variabile che assume valori reali Invece di studiare il passaggio dalla generazione alla generazione si considera un breve intervallo di tempo

2 IPOTESI ( Analoghe al caso discreto) Il numero di nati è proporzionale a: Numero di individui presenti al tempo t : Tasso medio di natalità nellunita di tempo Durata dellintervallo di tempo considerata

3 Il numero di morti è proporzionale a: Numero di individui presenti al tempo t : Tasso medio di mortalità nellunita di tempo Durata dellintervallo di tempo considerata

4 Lequazione di bilancio diventa: Per intervalli di tempo molto piccoli si ottiene: Equazione differenziale

5 *

6 *

7

8 Il caso continuo risulta equivalente al caso discreto

9 Andamento qualitativo dellabbondanza della popolazione malthusiana continua al variare del parametro r r>0 crescita esponenziale r<0 declina allestinzione

10 ALTRE APPLICAZIONI DELLA CRESCITA ESPONENZIALE Datazione di materiale biologico (decadimento radioattivo) Livello di glucosio nel sangue Modello di diffusione dellAIDS (Modello di Ho) Gli stessi modelli possono descrivere fenomeni che appaiono in ambiti molto diversi

11 E noto che gli elementi radioattivi sono instabili, nel senso che decadono in isotopi di altri elementi mediante lemissione di particelle alpha (nuclei di elio), particelle beta (elettroni) o fotoni. Si può descrivere il processo di decadimento di un numero elevato di nuclei radioattivi basandosi sulla seguente legge sperimentale: La diminuizione del numero di nuclei radioattivi durante un intervallo di tempo è direttamente proporzionale alla lunghezza dellintervallo e al numero di nuclei presenti allinizio dellintervallo. DATAZIONE AL CARBONIO C14

12 Numero di nuclei radioattivi al tempo t Intervallo di tempo K costante di proporzionalità è un numero intero (numero di nuclei ) varia con continuità. È necessario idealizzare il fenomeno interpretando come misura continua anziché discreta (per es. misura di massa).

13 Si ottiene cioè lequazione differenziale lineare: che risolta (separando le variabili ed integrando, vedi Malthus continuo) fornisce la soluzione: valore iniziale Legge di decadimento radioattivo

14 Half-time (o tempo di dimezzamento) : Con tale valore di k il modello può essere utilizzato per avere predizioni di per tempi

15 DETERMINAZIONE DELLETA DI REPERTI ARCHEOLOGICI Una delle prime strumentazioni utilizzate al British Museum per la datazione al C14

16 E noto che una piccola percentuale del carbonio presente in atmosfera si presenta nella forma radioattiva C14. Questa si fissa nei viventi con una concentrazione iniziale di una parte su 750 miliardi, cioè I nuclei C14 decadono in atomi di azoto emettendo particelle beta. Quindi gli esseri viventi (o che sono vissuti ) contengono una certa quantità di nuclei radioattivi C14. ed è noto che il tempo di dimezzamento del C14 è dato da (in anni): La concentrazione di C14 in un determinato reperto biologico segue la legge:

17 Utilizzando questa informazione, si calcola la costante k per il carbonio C14: Conoscendo la concentrazione attuale (tempo t) di C14 in un tessuto si ha allora : Se ad esempio fosse:

18 LIVELLO DI GLUCOSIO NEL SANGUE

19 Situazione : ad un paziente viene somministrato del glucosio attraverso fleboclisi (R mg per secondo per litro di sangue) Il glucosio viene quindi metabolizzato con una velocità proporzionale alla sua concentrazione. concentrazione di glucosio al tempo t Landamento di x al variare del tempo seguirà allora una legge del tipo:

20

21 Ponendo t0=0 e dunque al tendere di

22 Problema: Il paziente ha un livello iniziale di glucosio Il medico vuole innalzare questo livello a Per quanto tempo è necessario tenere il paziente sotto flebo?

23 Possiamo utilizzare la precedente formula : cercando il valore tale che:

24 Se il paziente viene sottoposto a infusione per un tempo T, quanto tempo occorre per tornare al livello iniziale? Problema: Al tempo T si avrà: Successivamente cessa la somministrazione di glucosio e quindi la variazione di concentrazione seguirà la legge : (si è posto R=0) convalore iniziale al tempo T

25 Riassumendo: Occorre ora trovare tale che: cioè: è il valore misurato al tempo T, quindi è un valore noto

26 Volendo una formula che dipende solo da e non da x(T), basta sostituire il valore già calcolato ottenendo: ( esercizio)


Scaricare ppt "IL MODELLO DI MALTHUS NEL CASO CONTINUO Il modello discreto si basa sullipotesi cha la riproduzione sia concentrata in una stagione dellanno. Il passaggio."

Presentazioni simili


Annunci Google