La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AVVISI PUBBLICI PER LA CONCILIAZIONE: un opportunità per tutte le donne che lavorano in cooperativa Ancona, 23 luglio 2010 Commissione Dirigenti Cooperatrici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AVVISI PUBBLICI PER LA CONCILIAZIONE: un opportunità per tutte le donne che lavorano in cooperativa Ancona, 23 luglio 2010 Commissione Dirigenti Cooperatrici."— Transcript della presentazione:

1 AVVISI PUBBLICI PER LA CONCILIAZIONE: un opportunità per tutte le donne che lavorano in cooperativa Ancona, 23 luglio 2010 Commissione Dirigenti Cooperatrici

2 1.CARATTERISTICHE DEGLI AVVISI PUBBLICI 2.FINALITÀ 3.DESTINATARI DELLINTERVENTO 4.SPESE AMMISSIBILI 5.INTENSITÁ ED ENTITÁ MASSIMA DELLINCENTIVO 6.GRIGLIA DI VALUTAZIONE 7.COMPILAZIONE DOMANDA 8.PRESENTAZIONE DOMANDA 9.GRADUATORIA 10.CONTATTI INDICE:

3 CARATTERISTICHE (1/3) I fondi messi a disposizione con lemanazione dei 2 Avvisi Pubblici sono: PROVINCIA DI ANCONA = ,00 Capofila Provincia di Ancona = ,00 Capofila Comune di Fabriano = ,00 PROVINCIA DI MACERATA = ,00 Fondi destinati ai progetti approvati dalla Regionale = ,00 Risorse Assegnate per i progetti approvati dalla provincia di Macerata = ,00 Quindi per ogni Avviso Pubblico sono previste 2 graduatorie.

4 CARATTERISTICHE (2/3) In dettaglio le aree territoriali interessate dai 2 Avvisi Pubblici. 1 - BANDO PROVINCIA DI ANCONA

5 CARATTERISTICHE (3/3) 2 - BANDO PROVINCIA DI MACERATA

6 Gli Avvisi pubblici per lassegnazione di Voucher di servizio hanno lo scopo di : favorire laccesso ai servizi di assistenza alla persona (assistenza ai familiari); migliorare la qualità della vita delle donne con problematiche di conciliazione dei tempi tra vita familiare e vita lavorativa; consentire una maggiore partecipazione al mercato del lavoro da parte delle donne; ridurre la disparità di genere. FINALITÁ In dettaglio il contributo è finalizzato alla copertura di spese per lassistenza di figli minori di 12 anni, anziani non autosufficienti e disabili.

7 DESTINATARI DELLINTERVENTO Possono presentare domanda tutte le DONNE che: sono residenti o svolgono attività lavorativa negli ambiti territoriali di intervento; sono lavoratrici dipendenti o autonome, anche con contratto di lavoro atipico e/o a tempo determinato, inoccupate/disoccupate che abbiano in corso attività di formazione o una Borsa Lavoro; si trovino nella condizione di dover assistere figli di età inferiore a 12 anni (compresi i minori adottati o affidati conviventi), disabili o anziani non autosufficienti (familiari e parenti acquisiti sino al II° grado di parentela); che abbiano una situazione economico-patrimoniale ISEE non superiore a ,00. L'ISEE= è un indicatore della situazione economica equivalente, è uno strumento che permette di misurare la condizione economica delle famiglie nella Repubblica Italiana. È un indicatore che tiene conto di reddito, patrimonio (mobiliare e immobiliare) e delle caratteristiche di un nucleo familiare (per numerosità e tipologia).Repubblica Italianaindicatoreredditopatrimoniomobiliareimmobiliarenucleo familiare

8 SPESE AMMISSIBILI servizi di assistenza, cura e accompagnamento a favore di bambini, anziani non autosufficienti e disabili (baby sitter, badanti, assistenti) esercitati da privati iscritti in appositi elenchi in rapporto di convenzione con i Comuni; rette e servizi a pagamento per asili nido, centri estivi, attività extrascolastiche e doposcuola, centri ludico-ricreativi; trasporto e mensa collegate alle attività pre-scolastiche e scolastiche; assistenze domiciliari, servizi di cura e assistenza, case di riposo, case di cura e ricovero, centri di accoglienza e similari; centri di assistenza psico-motorio-riabilitativi. Il Voucher in questione è erogato a fronte di spese documentate derivanti da prestazioni di lavoro e di servizio regolari per: Le spese rendicontate debbono riferirsi a servizi e prestazioni di lavoro regolari.

9 INTENSITÀ ED ENTITÀ MAX INCENTIVO Lintensità del contributo concesso con il Voucher di servizio può raggiungere il 100% delle spese riconosciute ammissibili. …invece…. Lentità massima complessiva, fissata per ciascun soggetto convivente per i quali è possibile richiedere il Voucher di servizio, è commisurata ai 3 livelli di ISEE come di seguito riportato: Livelli ISEE - standart () Èntità del Voucher complessivo unitario Inferiore a , ,00 da ,00 a , ,00 da più di ,00 a , ,00

10 CRITERIO DI EFFICACIA POTENZIALEMODALITÁ ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGIPESI Indicatore di dettaglio RED: ultima situazione economico- patrimoniale annua dichiarata (calcolato con il metodo ISEE* – standard) da ,00 a ,00 punti 1 da ,00 a ,00 punti 2 inferiore ad ,00 punti 3 15 Indicatore di dettaglio PER: persone a carico (sino al II° grado di parentela): Minori fino a 12 anni Disabili Anziani non autosufficienti 1 persona punti 1 2 persone punti 2 3 persone o più persone punti 3 15 Indicatore di dettaglio COP: Condizione occupazionale occupata con contratto a T.I. punti 1 occupata con contratto non a T.I. punti 2 disoccupata/inoccupata in formazione o svolgente una borsa lavoro punti 3 15 Indicatore di dettaglio STA: Stato civile coniugata - convivente punti 1 divorziata/separata/ single/vedova punti 2 15 Indicatore di dettaglio ETA: Età dei destinatari inferiore a 45 anni punti 0 dai 45 anni in su punti 1 10 Indicatore di dettaglio GEN: Genere dei destinatari uomini punti 1 donne punti 2 30 TOTALE criterio di efficacia potenziale100 GRIGLIA DI VALUTAZIONE (1/2)

11 GRIGLIA DI VALUTAZIONE (2/2) I punteggi assegnati a ciascun soggetto richiedente, sui singoli criteri, saranno: NORMALIZZATI = divisi per il punteggio massimo totalizzato sul singolo indicatore PONDERATI = moltiplicati per i corrispondenti pesi ….. Esempio….. CRITERIO DI EFFICACIA POTENZIALEMODALITÁ ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGIPESO Indicatore di dettaglio RED: ultima situazione economico- patrimoniale annua dichiarata (calcolato con il metodo ISEE* – standard) da ,00 a ,00 punti 1 da ,00 a ,00 punti 2 inferiore ad ,00 punti 3 15 Il punteggio 2 viene normalizzato = 2/3 = 0,66 e poi ponderato = 0,66 * 15 = 10 IMPORTANTE = non saranno finanziate domande con punteggi, normalizzati e ponderati inferiori a 60

12 COMPILAZIONE DOMANDA Le domande dovranno essere compilate dal candidato utilizzando esclusivamente, pena la non accettazione della domanda, il sistema informatico della Regione Marche (SIFORM), al seguente indirizzo internet: La domanda generata al termine dellinserimento dei dati su SIFORM andrà stampata e firmata dalla richiedente. Se lutente accede al Siform per la prima volta dovrà selezionare Registrazione utente. Durante la procedura di registrazione, gli utenti dovranno scegliere uno USERNAME (LOGIN) e una PASSWORD, che saranno in seguito utilizzati per accedere al SIFORM.

13 PRESENTAZIONE DOMANDA (1/2) Le domande di Voucher di servizio per la conciliazione, una volta stampate da SIFORM, dovranno essere inoltrate esclusivamente tramite posta con raccomandata a.r., ed indirizzate a: AVVISO PROVINCIA DI ANCONA AVVISO PROVINCIA MACERATA Provincia di Ancona Dip. II – 3° Settore – Area Lavoro via Ruggeri n. 3, – Ancona Provincia di Macerata Settore VI Formazione – Scuola Via Armaroli, MACERATA ENTRO E NON OLTRE IL 20/09/2010 ENTRO E NON OLTRE IL 14/08/2010

14 PRESENTAZIONE DOMANDA (2/2) La domanda stampata attraverso SIFORM e debitamente firmata dovrà essere inviata allegando: AVVISO PROVINCIA DI ANCONA AVVISO PROVINCIA MACERATA copia di un documento di riconoscimento valido, nonché tutta la documentazione necessaria a comprovare i requisiti di ammissibilità indicati nellart. 4 (certificazione ISEE, certificazioni anagrafiche, sanitarie, mediche a seconda dellassistito). Dovrà inoltre contenere lallegato n. 1 al presente Avviso Pubblico. una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà compilata secondo il Fac-simile allegato al presente Avviso ( All.2). scheda tecnica di programma, sulla base del Fac simile allegato al presente Avviso (All.3). una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà compilata secondo il Fac-simile allegato al presente Avviso ( All.4). copia, firmata per autentica, di un documento di identità della richiedente in corso di vigenza.

15 ha validità per lintera durata dellintervento, va aggiornata trimestralmente registrando le cancellazioni. GRADUATORIA la posizione dei singoli sarà determinata dalla somma dei punteggi normalizzati e ponderati a parità di punteggio, ha la priorità nellordine di graduatoria, il soggetto con MAGGIORE ETÁ. per ogni cessazione anticipata (rinunce, decadenze) si procederà, per scorrimento, al riconoscimento del Voucher ad un ulteriore soggetto, seguendo lordine di graduatoria, sino allesaurimento delle risorse GRADUATORIA

16 Per scaricare i 2 Avvisi Pubblici e per ottenere ulteriori informazioni, anche relativamente alla Commissione, legislazione di genere e aggiornamenti è possibile visualizzarli sul sito di Confcooperative Marche cliccando il linkCommissione Dirigenti Cooperatrici. …..RECAPITI….. PATRIZIA MARCELLINI Cell LUCA PULITI Tel CONTATTI


Scaricare ppt "AVVISI PUBBLICI PER LA CONCILIAZIONE: un opportunità per tutte le donne che lavorano in cooperativa Ancona, 23 luglio 2010 Commissione Dirigenti Cooperatrici."

Presentazioni simili


Annunci Google