La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Repubblica italianaUnione Europea Il PO FESR 2007/2013 Stato di attuazione PO FESR 2007-2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Repubblica italianaUnione Europea Il PO FESR 2007/2013 Stato di attuazione PO FESR 2007-2013."— Transcript della presentazione:

1 Repubblica italianaUnione Europea Il PO FESR 2007/2013 Stato di attuazione PO FESR

2 Repubblica italianaUnione Europea Criticità Complessità procedurale Ulteriori attività di chiusura del RFE Livello e qualità della Progettazione Mancato trasferimento FAS Rigidità derivante dal Patto di Stabilità Interno Cambiamento assessori e direttori Crisi economica e problemi stipula fidejussioni Direttive assessoriali per regimi di aiuto

3 Repubblica italianaUnione Europea Principali accadimenti MaggioGiugnoLuglioAgosto Settembre Ottobre Novembre DicembreGennaioFebbraioMarzoAprileMaggio Comitato di sorveglianza (28 aprile) Aprile Decisione UE su modifiche programma (6 dicembre) Proposte di modifica al PO (30 settembre) Modifica dei tassi di cofinanziamento Piano di Azione Coesione (15 dicembre) Nuova proposta di modifica al PO (1° marzo) Task force Barca Accordo di programma per attuazione avviso asse VI

4 Repubblica italianaUnione Europea Concentrazionedella spesa Integrazione Ambiti di intervento Riduzione frammentazione Accelerazioneprocedure dispesa PO FESR Riprogrammazione

5 Repubblica italianaUnione Europea Semplificazione LAutorità di Gestione ha utilizzato la totalità dei propri strumenti e delle proprie competenze adottando ogni misura funzionale a salvaguardare le performance di spesa, la tenuta del Programma in termini di obiettivi strategici da raggiungere nonché di ricadute dirette sul sistema socio-economico di ambito territoriale tramite ladozione di un approccio volto alla semplificazione sia della struttura del PO che della gestione della macchina amministrativa. Requisiti e criteri accorpati per obiettivo operativo/linee accorpate Attribuzione finanziaria per obiettivo operativo Eliminazione e sterilizzazione di alcune linee di intervento

6 Repubblica italianaUnione Europea Il monitoraggio costante dellattuazione del PO A livello regionale lAutorità di Gestione ha fornito continuità al processo di verifica mediante la convocazione -con cadenza regolare- di specifici momenti di confronto con i vertici dei diversi rami dellAmministrazione finalizzati sia allesplicitazione dello stato davanzamento dei singoli Obiettivi del Programma che alla stima delle proiezioni di spesa da correlare ai limiti imposti dal meccanismo del disimpegno automatico.

7 Repubblica italianaUnione Europea La modifica dei tassi di cofinanziamento (ante piano di azione e coesione) Un decisivo provvedimento messo in atto dallAutorità di Gestione, di concerto con il MiSE e la CE, è stata la modifica dei tassi di partecipazione del FESR per Asse mantenendo invariato quello del Programma. Scelta, approvato con Decisione CE del 6 dicembre 2011, che di fatto ha precorso quelle poi generalizzate adottate dal Ministro Barca e dal MiSE-DPS a livello dellintero Mezzogiorno nel recente Piano di Azione Coesione. Asse Tassi iniziali 50% Tassi modificati 75% 55% 33% 50% 33% 30,68% Contributo comunitario Totale50% Contributo comunitario

8 Repubblica italianaUnione Europea Concentrazione su grandi progetti GP CL-AGGP Banda LargaGP Adroterapia 428,6 M79,3 M112 M Riconferma GP Interporto di Termini Imerese

9 Repubblica italianaUnione Europea Lattuazione del Piano di Azione Coesione 500 Mln Interventi nel settore dellistruzione 263,1 Mln Agenda digitale 60 Mln Interventi nel settore ferroviario

10 Repubblica italianaUnione Europea Grandi agglomerati Avviso Asse VI (10%)

11 Repubblica italianaUnione Europea Lattuazione dellasse VI Tra le positività vanno senza dubbio inserite le operazioni relative allattuazione territorialedellAsse VI Sviluppo urbano sostenibile, per le quali sono stati sottoscritti gli accordi di programma. Gli Accordi di Programma per le operazioni rientranti nelle 27 linee di intervento del PO le cui graduatorie risultano già registrate riguarderanno il finanziamento di 282 operazioni (66 operazioni mature, 89 operazioni dei PISU, 127 dei PIST), 136 Beneficiari, di cui 126 Comini, 5 Provincie e 5 Soggetti diversi, per un ammontare complessivo di risorse attivate pari a circa 310 milioni di euro

12 Repubblica italianaUnione Europea Task force Nel mese di marzo del 2012, nel tentativo di superare le varie criticità, si è deciso di operare attraverso una collaborazione rafforzata tra Stato e Regione con linsediamento di una task force concordata con il Presidente della Regione e inviata dal Ministro Barca per avviare anche in Sicilia un rapporto di collaborazione rafforzata con le due AdG dei PO Fesr e Fse. A breve si attende il set di proposte della task force finalizzato al superamento dei colli di bottiglia che a più livelli ritardano ed appesantiscono lattuazione del Programma 1Individuazione e superamento delle criticità esterne 2Affiancamento e risoluzione criticità procedurali regionali (GP, RA, ecc.) 3Supporto al miglioramento della qualità dei dati di monitoraggio 4Supporto alla individuazione dei progetti retrospettivi (DAR)

13 Repubblica italianaUnione Europea Avanzamento del programma

14 Repubblica italianaUnione Europea Monitoraggio finanziario: selezionato su dotazione %25%50%75%100%

15 Repubblica italianaUnione Europea Monitoraggio finanziario: selezionato su dotazione %25% %75%100%

16 Repubblica italianaUnione Europea Asse I: monitoraggio finanziario Completare e adeguare i principali assi ferroviari Completare e adeguare la rete stradale primaria Favorire linterconnessione tra reti e nodi principali Adeguare la funzionalità della viabilità secondaria Potenziare le infrastrutture logistiche Sviluppare la portualità regionale Potenziare le strutture land side degli aeroporti… 1.3.1Completare il sistema di trasporto pubblico di massa a guida vincolata Potenziare i parcheggi di interscambio modale… Potenziare e diffondere limpiego di sistemi ITS… Obiettivo operativo Dipartimento Infrastrutture Protezione civ. Infrastrutture Protezione civ. Infrastrutture Protezione civ. Infrastrutture Protezione civ. Infrastrutture DotazioneAmmessoImpegnatoPagato Certificato su dotaz. Tipologia ,03% GP ,94% GP ,00% Infrastrutture ,00% Infrastrutture Selezionato su dotazione 95,99% 67,84% 0,00% 15,70% 0000,00% GP ,00% ,68% Infrastrutture ,38% ,58% Infrastrutture ,99% ,34% GP ,72% ,48% Infrastrutture Jessica ,02% 0000,00% Beni e servizi ,00% Procedure attivate

17 Repubblica italianaUnione Europea Asse I: criticità e soluzioni Completare e adeguare i principali assi ferroviari Completare e adeguare la rete stradale primaria Favorire linterconnessione tra reti e nodi principali Adeguare la funzionalità della viabilità secondaria Potenziare le infrastrutture logistiche Sviluppare la portualità regionale Potenziare le strutture land side degli aeroporti… 1.3.1Completare il sistema di trasporto pubblico di massa a guida vincolata Potenziare i parcheggi di interscambio modale… Potenziare e diffondere limpiego di sistemi ITS… Obiettivo operativo Dipartimento Infrastrutture Protezione civ. Infrastrutture Protezione civ. Infrastrutture Protezione civ. Infrastrutture Protezione civ. Infrastrutture Criticità Rescissione contratto GP Nodo Nuovo appalto I stralcio GP Palermo-Agrigento Tempi di realizzazione GP Siracusa-Gela Obiettivo sterilizzato Ritardi nellappalto delle opere da parte degli EL Necessità di notificare laiuto di stato alla UE Ritardi nellatto aggiuntivo Intesa Quadro Carenza progettazione Tempi di realizzazione lunghi Mancata sottoscrizione APQ trasporto aereo Rischio sospensione lavori GP tram di Palermo, Tempi di realizzazione per GP Anello, garanzia finanziamento Nesima –Misterbianco per GP Circumetnea Possibile revoca interventi stante il mancato rispetto dei requisiti di ammissibilità e criteri di selezione Soluzioni Inserimento GP Siracusa-Gela come intervento a cavallo Notifica dellaiuto di stato Richiesta al Governo della firma dellIntesa Quadro Necessità del fondo di progettazione Per GP Anello di Palermo inserimento a cavallo Per GP circumetnea individuazione somme necessarie Tempi di realizzazione dei grandi progetti – Rapporto tra regimi di aiuto & infrastrutture – Sottoscrizione APQ

18 Repubblica italianaUnione Europea Asse II: monitoraggio finanziario Favorire la produzione di energia da fonti rinnovabili Sostenere lincremento dellefficienza energetica… Adeguare e completare le reti di distribuzione metanifera… Realizzare interventi infrastrutturali prioritari nel ciclo acque Realizzare infrastrutture finalizzate ad ottimizzare la funzionalità Realizzazione interventi prioritari previsti nei PAI.. Obiettivo operativo Dipartimento Energia Acqua & Rifiuti Ambiente Protezione civ. Ambiente Protezione civ Realizzazione interventi prioritari nel settore dei rifiuti Incentivare e sostenere la raccolta differenziata Costituire e potenziale le filiere produttive del riciclaggio dei rifiuti Attuare gli interventi di bonifica dei siti contaminati.. Acqua & Rifiuti Ambiente Acqua & Rifiuti Ambiente DotazioneAmmessoImpegnatoPagato Certificato su dotaz. Tipologia ,92% Aiuti Infrastrutture Selezionato su dotazione 3,92% ,99% ,99% ,66% Infrastrutture ,93% ,99% Infrastrutture ,27% ,43% Infrastrutture Beni e servizi ,89% ,26% Infrastrutture Beni e servizi ,05% ,19% Infrastrutture Beni e servizi ,60% 0000,00% Aiuti ,00% ,45% Infrastrutture Beni e servizi ,14% Procedure attivate Aiuti Infrastrutture Beni e servizi 0000,00% Infrastrutture 0,00%

19 Repubblica italianaUnione Europea Asse II: criticità e soluzioni Favorire la produzione di energia da fonti rinnovabili Sostenere lincremento dellefficienza energetica… Adeguare e completare le reti di distribuzione metanifera… Realizzare interventi infrastrutturali prioritari nel ciclo acque Realizzare infrastrutture finalizzate ad ottimizzare la funzionalità Realizzazione interventi prioritari previsti nei PAI.. Obiettivo operativo Dipartimento Energia Acqua & Rifiuti Ambiente Protezione civ. Ambiente Protezione civ Realizzazione interventi prioritari nel settore dei rifiuti Incentivare e sostenere la raccolta differenziata Costituire e potenziale le filiere produttive del riciclaggio dei rifiuti Attuare gli interventi di bonifica dei siti contaminati.. Acqua & Rifiuti Ambiente Acqua & Rifiuti Ambiente Criticità Carenza di Personale e lentezza nellindividuazione del soggetto gestore. Passaggio da modalità di attuazione da GP a procedura ordinaria nel Ritardi nella valutazione dei progetti e mancata sottoscrizione atto aggiuntivo APQ Ritardi nel riscontro delle osservazioni ai GP, contenzioso con società e difficoltà nei controlli di I livello Lentezza nella predisposizione dei progetti, ritardi nelle gare e nelle procedure di finanziamento Ritardi nellattività di istruttoria e valutazione delle operazioni e problemi relativi al controllo di I livello Assenza norma per la concessione di aiuti alle imprese Ritardi nellattività di istruttoria e valutazione delle operazioni e problemi relativi al controllo di I livello, ritardi nella progettazione Soluzioni Definizione accordo di programma per lattuazione degli interventi Riprogrammazione APQ e modifica dei requisiti di ammissibilità Utilizzo personale dellOsservatorio dei rifiuti per soluzione problemi di personale e controlli di I livello Individuazione di un commissario Utilizzo personale dellOsservatorio dei rifiuti per soluzione problemi di personale e controlli di I livello Approvazione norma sui regimi di aiuto Ritardi nellistruttoria e valutazione delle operazioni – Carenza di personale & tempi per lindividuazione del soggetto gestore

20 Repubblica italianaUnione Europea Asse III: monitoraggio finanziario Promuovere la qualif., la tutela e conser. del patrimonio storico-culturale Potenziare le filiere prod. connesse al patrimonio e alla prod. Culturale… Produzione, divulgazione e fruizione delle nuove forme artistiche Favorire la valorizzazione culturale e la fruizione delle aree marginali e rurali Obiettivo operativo Dipartimento Beni culturali Rafforzare la valenza e lidentità naturalistica dei territori Incentivare lo sviluppo imprend. nel settore della valorizzazione dei beni… 3.3.1Potenziare lofferta turistica integrata e la promozione del marketing territoriale Valorizzare le iniziative di diversificazione e destag. turistica Potenziare i servizi a sostegno dellimpred. turistica.. Ambiente Turismo Infrastrutture Turismo Infrastrutture Turismo Infrastrutture Sanità Turismo Infrastrutture Sanità Turismo DotazioneAmmessoImpegnatoPagato Certificato su dotaz. Tipologia ,57% Infrastrutture Beni e servizi Selezionato su dotazione 17,57% 0000,00% Aiuti ,00% ,71% Infrastrutture Beni e servizi Jessica ,71% ,14% Infrastrutture Beni e servizi ,99% 0000,00% Aiuti Infrastrutture ,00% ,17% Aiuti Beni e servizi ,96% ,49% ,94% ,64% ,94% Procedure attivate 0000,00% Infrastrutture Beni e servizi 0,00% Aiuti Infrastrutture Beni e servizi Aiuti Infrastrutture Beni e servizi

21 Repubblica italianaUnione Europea Asse III: criticità e soluzioni Promuovere la qualif., la tutela e conser. del patrimonio storico-culturale Potenziare le filiere prod. connesse al patrimonio e alla prod. Culturale… Produzione, divulgazione e fruizione delle nuove forme artistiche Favorire la valorizzazione culturale e la fruizione delle aree marginali e rurali Obiettivo operativo Dipartimento Beni culturali Rafforzare la valenza e lidentità naturalistica dei territori Incentivare lo sviluppo imprend. nel settore della valorizzazione dei beni… 3.3.1Potenziare lofferta turistica integrata e la promozione del marketing territoriale Valorizzare le iniziative di diversificazione e destag. turistica Potenziare i servizi a sostegno dellimpred. turistica.. Ambiente Turismo Infrastrutture Turismo Infrastrutture Turismo Infrastrutture Sanità Turismo Infrastrutture Sanità Turismo Criticità Riorganizzazione delle strutture, ritardi nei tempi di realizzazione dei progetti esecutivi, complessità procedura negoziale/valutativa Ritardi nella valutazione e revoca dei DD.AA. Proroghe richieste dal partenariato, riorganizzazione delle strutture, ritardi nei tempi di realizzazione dei progetti esecutivi, complessità procedura asse VI Complessità e innovatività procedura negoziale/valutativa dellavviso asse VI Revoca del bando e complessità procedura negoziale/valutativa dellavviso asse VI Iter di approvazione delle direttive Complessità dei controlli, criteri previsti dalle linee guida, revoca direttive, ritardi nella procedura di valutazione da parte del soggetto gestore Proroghe concesse, Complessità procedura negoziale/valutativa asse VI, ricorsi, trasferimento di compentenze ( ) Difficoltà nellindividuazione distretti turistici, complessità procedura negoziale asse VI, difficoltà nella concertazione interdipartimentale Soluzioni Verifica dei fabbisogni degli uffici perfiferici Attivazione specifica assistenza tecnica Emanazione di un bando unico Costituzione di unarea controlli Riprogrammazione delle risorse Ritardi nella progettazione – Tempistica individuazione distretti turistici e attivazione delle successive operazioni di investimento – Tempi per lespletamento delle gare

22 Repubblica italianaUnione Europea Asse IV: monitoraggio finanziario Promuovere e sostenere lattività di ricerca industriale e innov. tecnologica… Promuovere le azioni di assist. e accomp. allinnov. e auditing tecnologico Diffusione delle TIC per potenziare la capacità competitivà delle PMI Incentivare laccesso e la diffusione dei servizi connessi alle TIC… Obiettivo operativo Dipartimento Attività prod. Bilancio Attività prod. Bilancio DotazioneAmmessoImpegnatoPagato Certificato su dotaz. Tipologia ,47% Aiuti Selezionato su dotazione 56,46% 0000,00% Beni e servizi ,00% ,00% Aiuti Beni e servizi ,74% ,00% Infrastrutture Beni e servizi ,87% Procedure attivate

23 Repubblica italianaUnione Europea Asse IV: criticità e soluzioni Promuovere e sostenere lattività di ricerca industriale e innov. tecnologica… Promuovere le azioni di assist. e accomp. allinnov. e auditing tecnologico Diffusione delle TIC per potenziare la capacità competitivà delle PMI Incentivare laccesso e la diffusione dei servizi connessi alle TIC… Obiettivo operativo Dipartimento Attività prod. Bilancio Attività prod. Bilancio Criticità Stipula delle fidejussioni, Rinuncia delle imprese Tempi di registrazione della Corte dei Conti Liquidazione sicilia E-servizi Ritardi nella definizione del GP banda larga Liquidazione sicilia E-servizi Complessità procedura asse VI Soluzioni Effettuazione collaudi per far venire meno esigenza di polizza fidejussoria Stipula delle fidejussioni – Liquidazione Sicilia E-Servizi – Definizione scheda grande progetto banda ultra larga

24 Repubblica italianaUnione Europea Asse V: monitoraggio finanziario Sostenere lo sviluppo e il rafforzamento dei distretti produttivi… Realizzare le nuove infrastr. e servizi nelle aree di sviluppo ind. e artig Agevolare lo sviluppo e il consolidamento delle imprese… Promuovere lampliamento ed il rafforzamento dei processi di internazion. Obiettivo operativo Ridurre la dipendenza nel settore distributivo e rilanciare i prodotti e servizi.. Dipartimento Attività prod. Finanze Attività prod. Finanze Attività prod. DotazioneAmmessoImpegnatoPagato Certificato su dotaz. Tipologia 0000,00% Aiuti Selezionato su dotazione 0,00% ,86% Infrastrutture Beni e servizi ,80% ,51% Aiuti ,74% ,09% Aiuti Beni e servizi ,81% 0000,00% Aiuti ,00% Procedure attivate Cooperazione interregionale e reti istituzionali Programmaz. 0000,00% Beni e servizi ,00%0

25 Repubblica italianaUnione Europea Asse V: criticità e soluzioni Sostenere lo sviluppo e il rafforzamento dei distretti produttivi… Realizzare le nuove infrastr. e servizi nelle aree di sviluppo ind. e artig Agevolare lo sviluppo e il consolidamento delle imprese… Promuovere lampliamento ed il rafforzamento dei processi di internazion. Obiettivo operativo Ridurre la dipendenza nel settore distributivo e rilanciare i prodotti e servizi.. Dipartimento Attività prod. Finanze Attività prod. Finanze Attività prod Cooperazione interregionale e reti istituzionali Programmaz. Criticità Rilievi della corte dei conti Ritardi nelle gare (aree artigianali) e lentezza procedure (ASI) Impossibilità di sostenere patrimonializzazione consorzi fidi, modifica strumenti finanziari Jeremie Mancata pubblicazione dellavviso per la selezione degli esperti SPRINT Mancanza di direttive assessoriali Soluzioni Potenziamento degli UREGA Verifica possibilità di modificare accordi FEI-gestori strumenti finanziari Definire le direttive Assenza di un quadro normativo di riferimento utile ad avviare il processo programmatorio Creazione di un gruppo multiregionale per la condivisione delle modalità attuative Ritardi nelle gare – Rilievi della corte dei conti – Stipula delle fidejussioni

26 Repubblica italianaUnione Europea Asse VI: monitoraggio finanziario Realizzare strutture e inteventi a scala urbana… Potenziare i poli sanitari regionali e adottare tecnologie avanzate Adeguare a criteri di qualità ambientale e sociale le strutture… Rafforzare la rete dei servizi di prevenzione e delle attività… Obiettivo operativo Realizzare interventi di rinnovamento urbano… Riqualificare e rigenerare aree in condizioni di criticità Dipartimento Attività prod. Infrastrutture Urbanistica Attività prod. Infrastrutture Urbanistica Sanità Ambiente Energia Infrastrutture Ambiente Energia Infrastrutture Famiglia Infrastrutture Famiglia Infrastrutture Famiglia Infrastrutture DotazioneAmmessoImpegnatoPagato Certificato su dotaz. Tipologia ,05% Infrastrutture Beni e servizi Selezionato su dotazione 19,46% ,47% Infrastrutture Beni e servizi ,38% ,98% Infrastrutture Beni e servizi ,02% ,00% Infrastrutture Beni e servizi ,96% ,19% Infrastrutture ,19% 00o0,00% Infrastrutture Beni e servizi ,00% Procedure attivate

27 Repubblica italianaUnione Europea Asse VI: criticità e soluzioni Realizzare strutture e inteventi a scala urbana… Potenziare i poli sanitari regionali e adottare tecnologie avanzate Adeguare a criteri di qualità ambientale e sociale le strutture… Rafforzare la rete dei servizi di prevenzione e delle attività… Obiettivo operativo Realizzare interventi di rinnovamento urbano… Riqualificare e rigenerare aree in condizioni di criticità Dipartimento Attività prod. Infrastrutture Urbanistica Attività prod. Infrastrutture Urbanistica Sanità Ambiente Energia Infrastrutture Ambiente Energia Infrastrutture Famiglia Infrastrutture Famiglia Infrastrutture Famiglia Infrastrutture Criticità Contenuti ritardi nellistruttoria e valutazione delle proposte Ritardi nel riscontro alle osservazioni sul GP e tempistica di attuazione Contenuti ritardi nellistruttoria e valutazione delle proposte e problematiche giuridiche (linea trasporto p.) Contenuti ritardi nellistruttoria e valutazione delle proposte Soluzioni Istruttoria negoziale e valutativa time consuming

28 Repubblica italianaUnione Europea Asse VII: monitoraggio finanziario Sviluppare azioni di assistenza tecnica, valutazione e monitoraggio Supportare le amministrazioni locali per migliorare la qualità della program… Consolidare la cultura della legalità, dellefficacia e trasparenza nella PA Obiettivo operativo Dipartimento Programmaz. DotazioneAmmessoImpegnatoPagato Certificato su dotaz. Tipologia ,32% Beni e servizi Selezionato su dotazione 41,10% ,22% Beni e servizi ,43% ,32% Beni e servizi ,50% Procedure concluse

29 Repubblica italianaUnione Europea Asse VII: criticità e soluzioni Sviluppare azioni di assistenza tecnica, valutazione e monitoraggio Supportare le amministrazioni locali per migliorare la qualità della program… Consolidare la cultura della legalità, dellefficacia e trasparenza nella PA Obiettivo operativo Dipartimento Programmaz. Criticità Ritardi nella selezione esperti, Mancanza di supporto tecnico previsto dal piano di comunicazione Ricorsi giurisdizionali (linea sanità), mancanza fidejussione bancaria (linea bilancio) Soluzioni

30 Repubblica italianaUnione Europea Jessica e Jeremie JESSICAJEREMIE Fondo di partecipazione Jessica Sicily Fondo di partecipazione Jeremie Sicily ADG BEI FEI FSU multisettoriale FSU energetico Funded Risk Sharing per le PMI Funded Risk Sharing per il Microcredito novembre novembre ° dicembre novembre gennaio anni

31 Repubblica italianaUnione Europea Lista grandi progetti TP PA AG CT SR RG EN CL ME Interporto di Termini Imerese Circumetnea Autostrada Siracusa - Gela Sistema tranviario di Palermo Anello ferroviario di Palermo Nodo di Palermo 31 Acquedotto Gela Aragona Acquedotto Montescuro GP 2007 Nuovi GP 2011 Velocizzazione PA-AG Itinerario AG-CL Centro di Adroterapia Potenziamento della banda larga GP a cavallo GP che transitano dalla vecchia programmazione

32 Repubblica italianaUnione Europea Grandi progetti Potenziamento mediante raddoppio della linea ferroviaria Palermo –aeroporto di Punta Raisi con funzione di metropolitana urbana e territoriale (Nodo di Palermo) Velocizzazione della linea ferroviaria Palermo – Agrigento (intervento a cavallo con la programmazione 2000 – 2006) Chiusura dellanello ferroviario di Palermo Progetto Dipartimento Infrastrutture Prolungamento dell'attuale tratta metropolitana della Ferroviaria Circumetnea nell'ambito territoriale della città metropolitana di Catania - Tratta Urbana Galatea- Giovanni XXII-Stesicoro e Borgo- Nesima-Misterbianco Centro Costruzione di tre linee tranviarie nel Comune di Palermo Infrastrutture Autostrada Siracusa-Gela Lotti 6+7 Viadotto Scardina e Salvi lotto 8 Modica Interporto di Termini Imerese Infrastrutture Asse ,50 102,26 150,69 Costo ammissibile 276,39 194,85 339,72 74,83 279,99 90,97 114,66 Importo decisione 229,18 137,33 262,43 49,33 Rescissione contrattuale causa informativa antimafia, poi superata. Necessità di riappaltare il I stralcio per criticità finanziarie della ditta appaltatrice Tempistica della realizzazione determina la necessità di verificare il possibile inserimento delloperazione a cavallo Note Il grande progetto è andato in decisione (11/11/11). Perizia di variante e suppletiva dovuta a prescrizioni da parte del Genio civile Il grande progetto è andato in decisione Tempistica della realizzazione determina la necessità di verificare il possibile inserimento delloperazione a cavallo Problematiche relative agli aspetti legati alla concorrenza (aiuti di stato)

33 Repubblica italianaUnione Europea Grandi progetti Itinerario Agrigento-Caltanissetta - Adeguamento a 4 corsie della SS 640 "di Porto Empedocle" nel tratto dal km al km Acquedotto dissalata Gela-Aragona Acquedotto Montescuro Ovest Progetto Dipartimento Infrastrutture Acqua e rifiuti Potenziamento della banda larga in Sicilia Bilancio Centro di adroterapia Sanità Asse ,65 64,9 75,9 Costo ammissibile 79,3 112,00 428,65 42,4 26,6 Importo decisione 79,3 66,00 Scheda ritrasmessa Risoluzione del contratto con necessità di attivare procedure finalizzate ad individuare un nuovo contraente Risoluzione del contratto a seguito di informativa interdittiva nel 2011 sono stati consegnati i lavori a ATI seconda classificata Note Sostituzione con nuovo GP banda ultra larga Scheda ritrasmessa

34 Prospettive

35 1 Concentrare attenzione su alcune procedure (Aiuti, GP e altro) 2 Migliorare laffidabilità del sistema di monitoraggio 3 Analisi e individuazione di progetti retrospettivi 4 Migliorare la qualità della spesa e dei controlli di 1° livello Miglioramento performance

36 1 Superamento criticità sistemiche e trasversali (bilancio, appalti, progett.) 2 Rapporti con organi di controllo (Corte dei conti) 3 Più incisiva azione di coordinamento dellAdG (Atto di indirizzo Presidente) 4 Stabilizzazione del quadro dirigente e dotazione del personale Miglioramento governance Prospettive

37 Avvio percorso di autovalutazione del programma (compreso cat. di spesa) Analisi di contesto (economica, territoriale e del sistema produttivo) Verifica capacità di assorbimento delle azioni del PO (cat. di spesa) Ulteriore rimodulazione del PO allinterno del PAC 2.a fase Miglioramento efficacia

38 Grazie per lattenzione it it sito internet:

39 Allegato: stato di avanzamento grandi progetti

40 Repubblica italianaUnione Europea Il Nodo di Palermo tratta urbana A Bivio Oreto - Notarbartolo Il Nodo di Palermo tratta urbana A è inserito nellelenco indicativo dei GP del PO (FESR) 2007/2013. Lintervento è inserito nellA.P.Q. trasporto ferroviario Il beneficiario è la Società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A La scheda GP è stata notificata e dichiarata ricevibile dalla CE nel dicembre 2010 Limporto della decisione è pari a 279,99 Meuro In data 20/10/2011 è stata stipulata la convenzione tra R.F.I. S.p.A. In data 24/11/2011 la CE ha formulato specifiche Osservazioni sulla scheda GP non ancora riscontrate Alla data del 31/12/2011 è stata certificata una spesa pari a Lavanzamento dei lavori della tratta «A» è pari all80% La fase operativa è prevista per il mese di maggio 2013.

41 Repubblica italianaUnione Europea Velocizzazione della linea ferroviaria Palermo – Agrigento Tratta Fiumetorto - Agrigento Il GP, approvato dalla CE nella programmazione 2000 – 2006, è a cavallo con la programmazione 2007/2013 Lintervento è inserito nellA.P.Q. trasporto ferroviario Il beneficiario è la Società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A La scheda GP aggiornata è stata notificata e dichiarata ricevibile dalla CE nel dicembre 2010 Limporto della decisione è pari a circa 90,97 Meuro Il 13 Ottobre 2011 è stata stipulata la convenzione tra la Regione e la Società R.F.I. Nel mese di luglio 2011 la CE ha formulato specifiche Osservazioni sulla scheda GP che sono state riscontrate nel mese di marzo 2012 e, pertanto, si è in attesa della decisione da parte della CE Alla data del 31/12/2011 è stata certificata una spesa pari a ,87 Lavanzamento dei lavori considerando lintervento nel suo complesso è pari a circa il 64% (di cui il 45% nella programmazione 2007/2013) Nel corrente mese verrà indetta la gara per il riappalto del I° stralcio (Variante di Lercara)

42 Repubblica italianaUnione Europea Chiusura dellanello ferroviario di Palermo Lintervento è inserito nellelenco indicativo dei GP del PO (FESR) 2007/2013 Lintervento è inserito nellA.P.Q. trasporto ferroviario Il beneficiario è il Comune di Palermo Nel 2005 è stato finanziato il I° stralcio Giachery – Politeama – Stazione Libertà La scheda GP del I° e II° stralcio è stata notificata e dichiarata ricevibile dalla CE nel maggio 2009 Limporto della decisione è pari a circa 114,66 Meuro Nel mese di aprile 2010 la CE ha formulato specifiche Osservazioni sulla scheda GP non ancora riscontrate Alla data del 31/12/2011 non è stata certificata alcuna spesa. In sede di approvazione della progettazione esecutiva è emersa una criticità finanziaria di 30,5 Meuro I tempi di realizzazione dellintervento non sono conformi con lattuale programmazione comunitaria e pertanto è in fase di predisposizione la nuova scheda GP che considera lintero intervento a cavallo con la programmazione comunitaria 2014/2020

43 Repubblica italianaUnione Europea Ferrovia Circumetnea Il Prolungamento delle tratte metropolitane della FCE è inserito nellelenco indicativo dei GP del PO (FESR) 2007/2013 Lintervento è inserito nellA.P.Q. trasporto ferroviario Il beneficiario è la Gestione Governativa della Ferrovia Circumetnea La scheda GP è stata notificata e dichiarata ricevibile dalla CE nel dicembre 2009 Limporto della decisione è pari a circa 229,18 Meuro Nel mese di novembre 2011 la CE ha formulato specifiche Osservazioni sulla scheda GP, riscontrate nel mese di marzo 2012, e successivamente ha richiesto linvio di unulteriore documentazione a supporto Alla data del 31/12/2011 è stata certificata una spesa pari a ,58 I lavori sono in corso di realizzazione per tratte Galatea – Giovanni XXIII – Giovanni XXIII – Stesicoro e Borgo – Nesima. Per la tratta Nesima – Misterbianco centro si è in attesa dellapprovazione del progetto del I° stralcio da finanziare con le risorse comunitarie (delibera CIPE n. 62/2011 sono state assegnate allintervento 100 Meuro a copertura dellintero finanziamento)

44 Repubblica italianaUnione Europea Costruzione di tre linee tranviarie nella città di Palermo Lintervento è inserito nellelenco indicativo dei GP del PO (FESR) 2007/2013 Lintervento è inserito nellA.P.Q. trasporto ferroviario Il beneficiario è il Comune di Palermo Il soggetto attuatore è la Società AMAT S.p.A. La CE ha approvato il GP in data 11/11/2011 con decisione n. C(2011) 7834 Limporto della decisione è pari a euro Alla data del 31/12/2011 è stata certificata una spesa pari a ,40 (certificazione al 31/12/2009) I lavori sono in avanzata fase di realizzazione In sede di approvazione della progettazione esecutiva sono emerse delle problematiche connesse allapprovazione della perizia di variante e suppletiva per un importo di circa 87 Meuro, dovuta essenzialmente a specifiche prescrizioni da parte del Genio Civile di Palermo (ponte sul fiume Oreto)

45 Repubblica italianaUnione Europea Autostrada Siracusa – Gela lotti 6,7 e 8 Lintervento è inserito nellelenco indicativo dei GP del PO (FESR) 2007/2013 Lintervento è inserito nellA.P.Q. trasporto stradale Il beneficiario è il Consorzio Autostrade Siciliane (CAS) La scheda GP è stata approvata dalla CE con decisione C(2012) 2310 del 12/04/2012 Limporto della decisione è pari a circa 262,43 Meuro Alla data del 31/12/2011 è stata certificata una spesa pari a ,71 relativa agli espropri E in fase di approvazione la progettazione esecutiva da parte dellANAS.

46 Repubblica italianaUnione Europea Itinerario Agrigento – Caltanissetta progetto di adeguamento a 4 corsie della SS 640 di Porto Empedocle Lintervento è inserito nellA.P.Q. trasporto stradale Lintervento da inserire nel Programma è relativo al I° tratto dal km al km Il beneficiario è lANAS La scheda GP è stata notificata alla CE in data 28/10/2011 e dichiarata ricevibile in data 11/11/2011 Limporto della decisione è di 428,65 Meuro Nel mese di gennaio 2011 la CE ha avanzato specifiche osservazioni al GP che sono state riscontrate nel mese di aprile La scheda GP dal 1/06/2012 è in stato «ammissibile» sul sistema SFC I lavori sono in stato di avanzata realizzazione e si prevede lapertura al traffico entro il mese di dicembre 2012

47 Repubblica italianaUnione Europea Interporto di Termini Imerese Lintervento è inserito nellelenco indicativo dei GP del PO (FESR) 2007/2013 Lintervento è inserito nella sezione attuativa dellA.P.Q. Merci e Logistica Il beneficiario è la Società Interporti Siciliani La scheda GP è stata predisposta dalla Società Interporti Siciliani ed è stata notificata alla CE nel mese di Agosto 2011 e dalla stessa dichiarata ricevibile. Limporto della decisione è pari a 49,33 Meuro Nel mese di Aprile 2011 la S.I.S. S.p.A ha pubblicato il bando per la concessione di costruzione e gestione dellopera. La CE nel mese di dicembre 2011 ha avanzato specifiche osservazioni ritenendo che lerogazione di fondi pubblici per la realizzazione del Grande Progetto rientri nel novero degli aiuti di Stato e chiede che vengano assolti gli obblighi di notifica, con la conseguenza che non si può dare esecuzione alle misure progettate prima che tale procedura abbia condotto ad una decisione finale e, pertanto, si è attivata la procedura per la notifica dellaiuto di stato

48 Repubblica italianaUnione Europea Acquedotto Gela - Aragona Lintervento inserito nella programmazione comunitaria 2000 – 2006 e la cui scheda GP era stata approvata dalla Commissione, è stato successivamente ritirato e ripresentato nella programmazione 2007/2013 Lintervento è inserito nellA.P.Q. risorse idriche La scheda GP è stata notificata e dichiarata ricevibile dalla CE nel 2009 Limporto della decisione è di 58,9 Meuro Nel mese di settembre 2010 la CE ha formulato specifiche Osservazioni sulla scheda GP riscontrate nel mese di giugno c.a. Al 31/12/2011 sono stati certificati circa 36 Meuro I lavori sono stati sospesi da parte dellimpresa a causa di difficoltà finanziarie e Siciliacque (stazione appaltante) con nota del ha comunicato allATI aggiudicataria dei lavori lavvenuta risoluzione in diritto ai sensi dellart del c.c. del contratto di appalto. Lo stato di consistenza dei lavori è pari al 90%. La stazione appaltante ha attivato le procedure finalizzate ad individuare un nuovo contraente.

49 Repubblica italianaUnione Europea Acquedotto Montescuro Ovest Lintervento inserito nella programmazione comunitaria 2000 – 2006 e la cui scheda GP era stata approvata dalla Commissione, è stato successivamente ritirato e ripresentato nella programmazione 2007/2013 Lintervento è inserito nellA.P.Q. risorse idriche La scheda GP è stata notificata e dichiarata ricevibile dalla CE nel 2009 Limporto della decisione è di circa 39,8 Meuro Nel mese di ottobre 2011 la CE ha formulato specifiche Osservazioni sulla scheda GP riscontrate nel corrente mese di giugno Al 31/12/2010 sono stati certificati circa 5,5 Meuro A seguito di informativa interdittiva del Prefetto di Roma del 23 novembre 2010 nei confronti dellImpresa contraente lappalto dei lavori, Siciliacque ha comunicato al contraente la risoluzione in diritto del contratto di appalto. Lo stato di consistenza dei lavori è pari al 20%. Il 25/11/2011 è stato stipulato il nuovo contratto con lATI 2 a classificata nella gara dappalto ed il 14/12/2011 sono stati consegnati i lavori.

50 Repubblica italianaUnione Europea Centro di adroterapia oncologica di Catania La realizzazione del progetto darebbe attuazione a quanto stipulato dallA.P.Q. sulla sanità nel 2003 Il beneficiario è lAzienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania La Scheda GP è stata notificata alla CE nel mese di Agosto u.s. e dalla stessa dichiarata ricevibile Nel mese di Dicembre 2011 la CE ha formulato specifiche osservazioni sulla scheda GP, riscontrate nel mese di Aprile 2012, con linvio della scheda aggiornata Limporto della decisione è di 66,019 milioni di euro La scheda GP dal 1/06/2012 è in stato «ammissibile» sul sistema SFC

51 Repubblica italianaUnione Europea Diffusione della banda larga Lintervento è inserito nellelenco indicativo dei GP del PO (FESR) 2007/2013 Beneficiario dellintervento sarà il Ministero dello Sviluppo Economico, che avrà la responsabilità dell'esecuzione del progetto attraverso un Accordo di Programma con la Regione Infratel, in qualità di società in house del MISE e soggetto attuatore del Piano Nazionale Banda Larga, sarà il soggetto incaricato di attuare lintero intervento La scheda è stata notificata alla Commissione Europea in data 28/10/2011 e dichiarata ricevibile in data 11/11/2011 La Dg Regio nel mese di febbraio 2012 ha formalizzato le proprie osservazioni LAdG, riscontrando la nota della DG Regio, nel mese daprile 2012 ha comunicato lintenzione di voler sostituire la scheda del Grande Progetto con una nuova scheda progettuale finalizzata esclusivamente alla realizzazione di una rete regionale a banda ultra larga che seguirebbe il percorso attuativo del Progetto Agenda Digitale Italiana (modello dinvestimento ad incentivo e notifica del regime daiuto)


Scaricare ppt "Repubblica italianaUnione Europea Il PO FESR 2007/2013 Stato di attuazione PO FESR 2007-2013."

Presentazioni simili


Annunci Google