La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA CHECK-LIST IN FARMACIA - PRIMA PARTE - GLI ASPETTI PROFESSIONALI GLI ASPETTI PROFESSIONALI Pesaro, 26 maggio 2011 Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA CHECK-LIST IN FARMACIA - PRIMA PARTE - GLI ASPETTI PROFESSIONALI GLI ASPETTI PROFESSIONALI Pesaro, 26 maggio 2011 Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine."— Transcript della presentazione:

1 LA CHECK-LIST IN FARMACIA - PRIMA PARTE - GLI ASPETTI PROFESSIONALI GLI ASPETTI PROFESSIONALI Pesaro, 26 maggio 2011 Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino

2 Aspetti Legislativi Il legislatore è particolarmente severo nel prevedere sanzioni per le inadempienze in merito alla tenuta dei registri di carico e scarico Per il controllo sulla Circolazione delle Sostanze Stupefacenti: Dr. Romeo Salvi

3 LEVOLUZIONE DEGLI STUPEFACENTI LEGGE 22/12/75 LEGGE 22/12/75 DPR 309/90 DPR 309/90 LEGGE 08/02/01 LEGGE 08/02/01 LEGGE 49 – 21/02/06 LEGGE 49 – 21/02/06 Ordinanze Ministeriali 16/06/09 e 02/07/09 Ordinanze Ministeriali 16/06/09 e 02/07/09 LEGGE 38 – 15/03/10 in vigore dal 3 aprile 2010 LEGGE 38 – 15/03/10 in vigore dal 3 aprile 2010

4 LA DISPENSAZIONE

5

6

7 LEGGE 49/2006 TAB.II A Analgesici oppiacei ALL. III BIS per il trattamento del dolore severo di qualsiasi origine, indipendentemente dalla sua natura (DM , in vigore dal )

8 Ricetta Medica La ricetta SSN e la ricetta a ricalco possono comprendere fino a 2 medicinali diversi tra loro o uno stesso in due dosaggi differenti per una cura di durata non superiore a 30 giorni. La ricetta SSN e la ricetta a ricalco possono comprendere fino a 2 medicinali diversi tra loro o uno stesso in due dosaggi differenti per una cura di durata non superiore a 30 giorni. Per prescrizioni su ricetta bianca in regime privato non si applica il limite prescrittivo dei 30 giorni di cura. Per prescrizioni su ricetta bianca in regime privato non si applica il limite prescrittivo dei 30 giorni di cura. Per i farmaci su ricetta bianca transitati da A a D a regime privato occorre il documento di riconoscimento, linvio dellelenco allOrdine e la conservazione della ricetta per due anni. Per i farmaci su ricetta bianca transitati da A a D a regime privato occorre il documento di riconoscimento, linvio dellelenco allOrdine e la conservazione della ricetta per due anni. Legge 38/2010

9 ALLEGATO III BIS Tutti i farmaci dellallegato III bis, quindi compresa la Morfina, la Buprenorfina orale e il Metadone, possono essere prescritti per la terapia del dolore sul ricettario del SSN (con la dicitura TDL) o, alloccorrenza, anche su ricette a ricalco. In farmacia deve rimanere fotocopia o doppia copia. Il ricettario a ricalco è valido su tutto il territorio nazionale e continua ad essere utilizzato, oltre che per questi casi, per tutti i farmaci della Tabella A da medici, chirurghi e veterinari.

10 RICETTA MEDICA I farmaci transitati dalla Tabella A alla Tabella D sono prescrivibili anche su ricettario del SSN e a regime privato sul ricettario bianco del medico. Nel primo caso la ricetta può comprendere fino a 2 medicinali diversi tra loro o uno stesso in due dosaggi differenti per una cura di durata non superiore a 30 giorni. Per prescrizioni in regime privato non si applica il limite prescrittivo dei 30 giorni di cura e il farmacista deve richiedere il documento di riconoscimento. La ricetta deve essere trattenuta dal farmacista per 2 anni e il riepilogo mensile deve essere spedito solo per queste ricette allOrdine Provinciale dei Farmacisti, che provvederà ad inviarlo al Ministero e alla ASUR di competenza.

11 RIEPILOGANDO: Ricetta SSN o Ricetta ministeriale a ricalco Medicinali dellallegato III bis non transitati Ricetta SSN, Ricetta ministeriale a ricalco o Ricetta non Ripetibile Bianca Medicinali dellallegato III bis transitati

12 Il "caso" TDL (o TDL01) Si tratta di un codice (non di una esenzione) che il medico deve apporre sulle ricette SSN "rosse" (non sulle RMR) per poter prescrivere una terapia di 30 giorni avendo la libertà di indicare qualunque numero di confezioni. Ricordare che: codice TDL01da 3 confezioni (incluse) in avanti codice esenzione per patologia3 confezioni nessun codice esenzione per patologia o codice TDL01 2 confezioni

13 RICETTE NON RIPETIBILI Nome Cognome (sigla o Codice Fiscale) Qualità – Quantità Data Firma Medico CONSERVAZIONE 6 MESI Altre Nome Cognome Qualità – Quantità Data Firma Medico A REGIME PRIVATO: Documento di riconoscimento CONSERVAZIONE 2 ANNI Sez. D DellAllegato III Bis TIMBRO PREZZO TIMBRO PREZZO

14 FARMACI DA TABELLA II SEZIONE E – RICETTA RIPETIBILE La ricetta ha validità 30 giorni escluso il giorno di rilascio e può essere spedita 3 volte in 30 giorni, anche lo stesso giorno dalla stessa Farmacia comunque con timbri e prezzi relativi. Quando il medico prescrive 2 o più confezioni la ricetta non è più ripetibile e il farmacista consegna il numero di confezioni scritte nella ricetta nei 30 giorni.

15 ESEMPI PRATICI SPEDIZIONE DI FARMACI CON RICETTA A RICALCO CON RICETTA A RICALCO CON RICETTA S.S.N. CON RICETTA S.S.N. CON RICETTA BIANCA CON RICETTA BIANCA

16 1 - Durogesic 3 cerotti 25 mcg/h Ricetta RMR Quantità prescritta in ricetta: 3 scatole Posologia: 1 cerotto ogni 3 giorni (72 ore). Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: con 3 scatole di farmaco, la durata della terapia è di 27giorni. Cosa fare: non ci sono problemi, il farmacista dispensa tutte e 3 le scatole prescritte

17 2 - Durogesic 3 cerotti 25 mcg/h Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 3 scatole Posologia: 1 cerotto ogni 3 giorni (72 ore). Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: con 3 scatole di farmaco, la durata della terapia è di 27 giorni. Non è però indicata un'esenzione per patologia o codice TDL01, quindi la ricetta può contenere al massimo 2 pezzi. Cosa fare: il farmacista dispensa solo 2 delle 3 scatole prescritte. prescritte.

18 3 - Durogesic 3 cerotti 25 mcg/h Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 4 scatole Posologia: 1 cerotto ogni 3 giorni (72 ore). Esenzione indicata: TDL01 Analisi: con 4 scatole di farmaco, la durata della terapia è di 36 giorni. Però il primo cerotto della 4° scatola verrebbe 36 giorni. Però il primo cerotto della 4° scatola verrebbe utilizzato il 30simo giorno (quindi entro i 30 giorni previsti utilizzato il 30simo giorno (quindi entro i 30 giorni previsti dalla normativa): dato che la scatola non si può sconfezionare dalla normativa): dato che la scatola non si può sconfezionare ed è l'unica esistente in commercio, il farmacista la può ed è l'unica esistente in commercio, il farmacista la può dispensare. dispensare. Cosa fare: in base alla nuova normativa, il farmacista dispensa tutte e 4 le scatole prescritte tutte e 4 le scatole prescritte

19 4 - Durogesic 3 cerotti 25 mcg/h Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 5 scatole Posologia: 1 cerotto ogni 3 giorni (72 ore). Esenzione indicata: TDL01 Analisi: con 5 scatole di farmaco, la durata della terapia è di 45 giorni. Però il primo cerotto della 4° scatola verrebbe utilizzato il 30simo giorno (quindi entro i 30 giorni previsti dalla normativa): dato che la scatola non si può sconfezionare ed è l'unica esistente in commercio, il farmacista la può dispensare. La 5° scatola, invece, verrebbe iniziata quando sono già passati i 30 giorni di terapia. Cosa fare: in base alla nuova normativa, il farmacista può spedire la ricetta dispensando però solo 4 delle 5 scatole prescritte.

20 5 - Durogesic 3 cerotti 25 mcg/h Ricetta RMR Quantità prescritta in ricetta: 5 scatole Posologia: 1 cerotto ogni 3 giorni (72 ore). Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: con 5 scatole di farmaco, la durata della terapia è di 45 giorni. Però il primo cerotto della 4° scatola verrebbe utilizzato il 30simo giorno (quindi entro i 30 giorni previsti dalla normativa): dato che la scatola non si può sconfezionare ed è l'unica esistente in commercio, il farmacista la può dispensare. La 5° scatola, invece, verrebbe iniziata quando sono già passati i 30 giorni di terapia. Il codice TDL01 non è richiesto dato che la ricetta è una RMR. Cosa fare: il farmacista può spedire la ricetta dispensando però solo 4 delle 5 scatole prescritte.

21 6 - Durogesic 3 cerotti 25 mcg/h Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 5 scatole Posologia: NESSUNA Esenzione indicata: TDL01 Analisi: dato che sono prescritte più di 2 scatole è necessaria l'apposizione del TDL01 sulla ricetta SSN. Non essendo l'apposizione del TDL01 sulla ricetta SSN. Non essendo riportata alcuna posologia, il farmacista dà per scontato che il medico abbia impostato la terapia per 30 giorni (deve però segnalare prescrizioni abnormi, es. 15 scatole di Durogesic) riportata alcuna posologia, il farmacista dà per scontato che il medico abbia impostato la terapia per 30 giorni (deve però segnalare prescrizioni abnormi, es. 15 scatole di Durogesic) Cosa fare: in base alla nuova normativa, il farmacista può spedire la ricetta dispensando tutte e 5 le scatole prescritte. spedire la ricetta dispensando tutte e 5 le scatole prescritte.

22 7 - Durogesic 3 cerotti 25 mcg/h Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 5 scatole Posologia: 1 cerotto ogni 3 giorni (72 ore). Esenzione indicata: 048 Analisi: dato che sono prescritte più di 3 scatole (ed è indicata alcuna esenzione per patologia), la ricetta può contenere al massimo 3 scatole. Con la posologia indicata, riferita alle 3 scatole, non sono superati i 30 giorni. alcuna esenzione per patologia), la ricetta può contenere al massimo 3 scatole. Con la posologia indicata, riferita alle 3 scatole, non sono superati i 30 giorni. Cosa fare: in base alla nuova normativa, il farmacista può spedire la ricetta dispensando però solo 3 delle 5 scatole prescritte. spedire la ricetta dispensando però solo 3 delle 5 scatole prescritte.

23 8 - Morfina Cloridrato 5 fiale 10 mg/ml Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 100 fiale Posologia: 3 fiale al giorno (es. sottocute, per intramuscolo, in pompa elastomerica). pompa elastomerica). Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: dato che sono prescritte sicuramente più di 2 scatole, è obbligatoria la presenza del codice TDL01. Tale codice è obbligatoria la presenza del codice TDL01. Tale codice manca: per questo motivo possono essere dispensate solo 2 manca: per questo motivo possono essere dispensate solo 2 scatole: visto che in commercio esistono confezioni da 1 e da scatole: visto che in commercio esistono confezioni da 1 e da 5 fiale, il farmacista deve spedire quelle con il minor 5 fiale, il farmacista deve spedire quelle con il minor quantitativo possibile, ovvero 1 fiala per scatola. quantitativo possibile, ovvero 1 fiala per scatola. Cosa fare: il farmacista, deve dispensare 2 confezioni da 1 fiala ciascuno. ciascuno.

24 9 - Morfina Cloridrato 5 fiale 10 mg/ml Ricetta RMR Quantità prescritta in ricetta: 100 fiale Posologia: 3 fiale al giorno (es. sottocute, per intramuscolo, in pompa elastomerica). pompa elastomerica). Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: con la posologia indicata, si coprono circa 33 giorni e mezzo di terapia. In base alla posologia, per poter rendere mezzo di terapia. In base alla posologia, per poter rendere spedibile la ricetta, il farmacista deve dispensare 90 fiale spedibile la ricetta, il farmacista deve dispensare 90 fiale (ovvero per una terapia di 30 giorni). Essendo una RMR, non (ovvero per una terapia di 30 giorni). Essendo una RMR, non è richiesto il TDL01. è richiesto il TDL01. Cosa fare: il farmacista, dispensa solo 90 delle 100 fiale prescritte (es. 18 scatole da 5 fiale). prescritte (es. 18 scatole da 5 fiale).

25 10 - Morfina Cloridrato 5 fiale 10 mg/ml Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 7 scatole da 5 fiale Posologia: 1 fiala al giorno (es. sottocute, per intramuscolo, in pompa elastomerica). pompa elastomerica). Esenzione indicata: TDL01 Analisi: con la posologia indicata, si dispenserebbero 35 fiale, quindi una terapia superiore ai 30 giorni. Dipensandone solo 6 scatole, si fornirebbero invece 30 fiale. Dato che la 31sima fiala comincerebbe proprio con la 7a confezione, il farmacista può ridurre il quantitativo prescritto. Il TDL01 è necessario dato che sono prescritte oltre 2 scatole. Cosa fare: il farmacista spedisce la ricetta, dispensando solo 6 delle 7 scatole prescritte. delle 7 scatole prescritte.

26 11 - Morfina Cloridrato 5 fiale 10 mg/ml Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 7 scatole da 5 fiale Posologia: 1 fiala al giorno (es. sottocute, per intramuscolo, in pompa elastomerica). pompa elastomerica). Esenzione indicata: 048 Analisi: con l'esenzione per patologia indicata (e mancando il TDL01), si possono spedire al massimo 3 confezioni che, con la posologia indicata, coprirebbero 15 giorni. TDL01), si possono spedire al massimo 3 confezioni che, con la posologia indicata, coprirebbero 15 giorni. Cosa fare: il farmacista spedisce la ricetta, dispensando solo 3 delle 7 scatole prescritte. delle 7 scatole prescritte.

27 12 - Morfina Cloridrato 5 fiale 10 mg/ml Ricetta RMR Quantità prescritta in ricetta: 7 scatole da 5 fiale. Posologia: 1 fiala al giorno (es. sottocute, per intramuscolo, in pompa elastomerica). pompa elastomerica). Esenzione indicata: 048 Analisi: con la posologia indicata, si dispenserebbero 35 fiale, quindi una terapia superiore ai 30 giorni. Dipensandone solo 6 scatole, si fornirebbero invece 30 fiale. Dato che la 31sima fiala Comincerebbe proprio con la 7a confezione, il farmacista può ridurre il quantitativo prescritto. Cosa fare: il farmacista spedisce la ricetta, dispensando solo 6 delle 7 scatole prescritte.

28 13 - Morfina Cloridrato 5 fiale 10 mg/ml Ricetta SSN (o RMR) Ricetta SSN (o RMR) Quantità prescritta in ricetta: 1 scatola da 5 fiale (o anche + di una, es. 2, 3, ecc...) Quantità prescritta in ricetta: 1 scatola da 5 fiale (o anche + di una, es. 2, 3, ecc...) Posologia: 1 fiala al bisogno Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: la posologia "al bisogno" è ritenuta non valida per i farmaci in sez. A. Cosa fare: la ricetta non è spedibile.

29 14 - Oramorph Gocce 20ml 20mg/ml Ricetta SSN (o RMR) Ricetta SSN (o RMR) Quantità prescritta in ricetta: 2 scatole Posologia: 8 gocce ogni 24 ore. Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: la proporzione matematica per la conversione gocce in ml (valida per l'Oramorph, come da indicazioni sul foglietto illustrativo) é: 16gtt : 1ml = N° gocce : X (ml corrispondenti) 16gtt : 1ml = N° gocce : X (ml corrispondenti) 1 ml = 16 gocce

30 15 - Oramorph Gocce 20ml 20mg/ml In questo caso risulta che 8 gocce sono 0.5ml. Ogni scatola contiene 20 ml quindi con 2 scatole abbiamo 40ml totali di farmaco. In base alla posologia, la terapia ha una durata di 40ml / 0.5ml = 80 giorni. Sono superati i 30 giorni di terapia. Se consideriamo solo 1 scatola (quindi 20ml) risulta che 20ml / 0.5ml = 40 giorni di terapia. Anche in questo caso sono superati i 30 giorni, MA visto che in commercio non esiste una confezione di Oramorph con quantitativo inferiore ai 20 ml essa risulta l'unica disponibile da dispensare. Cosa fare: il farmacista dispensa solo 1 delle 2 scatole prescritte, anche se con essa sono superati i 30 giorni di terapia dato che è l'unica confezione disponibile in commercio.

31 16 - Oramorph Gocce 20ml 20mg/ml Ricetta SSN (o RMR) Ricetta SSN (o RMR) Quantità prescritta in ricetta: 3 scatole (o anche 2, 4, 5, 6,ecc..) Quantità prescritta in ricetta: 3 scatole (o anche 2, 4, 5, 6,ecc..) Posologia: 10 gocce al bisogno Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: la posologia "al bisogno" è ritenuta non valida per i farmaci in sez. A; dato che l'Oramorph è in sez. D la norma non si applica. Si può considerare la ricetta come "priva di posologia", comportandosi di conseguenza: non essendo riportato nessun codice esenzione o TDL01 il farmacista può dispensare al massimo 2 confezioni Cosa fare: il farmacista dispensa solo 2 delle 3 (o 4, 5, 6, ecc...) Cosa fare: il farmacista dispensa solo 2 delle 3 (o 4, 5, 6, ecc...) scatole prescritte.

32 17 - MSCONTIN 16 compresse 10 mg Ricetta SSN (o RMR) Ricetta SSN (o RMR) Quantità prescritta in ricetta: 2 scatole Posologia: NESSUNA Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: dato che non è indicato nessun codice esenzione e nessuna posologia, una ricetta che contenga fino a 2 confezioni è sempre spedibile. Cosa fare: il farmacista dispensa tutte e 2 le scatole prescritte.

33 18 - MSCONTIN 16 compresse 10 mg Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 4 scatole Posologia: NESSUNA Esenzione indicata: TDL01 Analisi: con l'esenzione TDL01, si dà per scontato che il medico utilizzi una posologia entro 30 giorni, quindi il medico può indicare qualunque numero di confezioni (entro limiti ragionevoli per evitare prescrizioni abnormi: es. fossero medico utilizzi una posologia entro 30 giorni, quindi il medico può indicare qualunque numero di confezioni (entro limiti ragionevoli per evitare prescrizioni abnormi: es. fossero prescritte 20 scatole, il farmacista deve interpellare il medico). prescritte 20 scatole, il farmacista deve interpellare il medico). Cosa fare: il farmacista dispensa tutte e 4 le scatole prescritte.

34 19 - MSCONTIN 16 compresse 10 mg Ricetta SSN (o RMR) Ricetta SSN (o RMR) Quantità prescritta in ricetta: 2 scatole Posologia: 1 compressa al giorno (ogni 24 ore) per 32 giorni Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: dato che le compresse totali sono 32, la durata della terapia è di 32 giorni. Dato che la seconda scatola viene però iniziata entro i 30 giorni di terapia (il 17simo giorno) e dato che il farmacista non può sconfezionare il farmaco per togliere 2 compresse, si può dispensare la terapia completa. terapia è di 32 giorni. Dato che la seconda scatola viene però iniziata entro i 30 giorni di terapia (il 17simo giorno) e dato che il farmacista non può sconfezionare il farmaco per togliere 2 compresse, si può dispensare la terapia completa. Cosa fare: il farmacista dispensa tutte e 2 le scatole prescritte.

35 Il Metadone Dr. Romeo Salvi Quando utilizzato nella terapia del dolore, la norma è identica a quella di un qualunque stupefacente in Sez. A dell'allegato IIIbis (es. Morfina fiale iniettabili). Quando utilizzato nella disassuefazione, la norma prevede che: 1. si possono dispensare a carico SSN al massimo 2 confezioni (3 con esenzione per patologia). 2. eventuali confezioni eccedenti possono essere dispensate solo a pagamento. 3. è obbligatorio l'uso della RMR.

36 20 - Oxycontin 28 compresse 40 mg Ricetta SSN Quantità prescritta in ricetta: 2 scatole Posologia: 1 compressa al giorno. Esenzione indicata: NESSUNA Analisi: con una scatola si coprono 28 giorni di terapia. Con 2, se ne coprono 56 (quindi oltre i 30 giorni di terapia). Però la seconda scatola viene cominciata il 29simo giorno (prima dei 30 giorni). Dato che il farmacista non può sconfezionare la seconda scatola per dare solo 2 compresse, spedisce anche la seconda scatola. Cosa fare: il farmacista dispensa tutte e 2 le scatole prescritte.

37 21 - Oxycontin 28 compresse 40 mg Ricetta Bianca NOME E COGNOME NOME E COGNOME DATA DATA DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO INVIO ELENCO ALLORDINE DEI FARMACISTI INVIO ELENCO ALLORDINE DEI FARMACISTI CONSERVARE 2 ANNI CONSERVARE 2 ANNI

38 -ELENCO DEI FARMACI OBBLIGATORI: - FENOBARBITAL orale e p.i. Gardenale Luminale Luminalette - FENTANIL TRANSDERMICO Durogesic - MORFINA p.i., soluzione orale e solido orale (tab. II-A DPR 309/90) galenico pi; Oramorph, MS-Contin,… Non sono più obbligatori: - BUPRENORFINA orale e p.i. - METADONE CLORIDRATO SCIROPPO

39 REGISTRO CARICO E SCARICO La conservazione del registro di carico e scarico è stata ridotta con la Legge 38/2010 da 5 a 2 anni (stesso discorso per le ricette stupefacenti e il bollettario buoni acquisto). Prudentemente è comunque consigliabile conservare tutta la documentazione, antecedente lentrata in vigore della Legge, per 5 anni dalla data dellultima registrazione. Le movimentazioni possono essere registrate entro 48 ore.

40 REGISTRO CARICO E SCARICO È possibile adeguare il numero delle pagine del registro alle proprie esigenze (quindi anche meno di 100) che deve essere sempre firmato pagina per pagina dal responsabile del Servizio Farmaceutico. In ogni caso il registro deve essere realizzato graficamente, nell'intestazione e nelle pagine di iscrizione delle sostanze, in conformità al modello ministeriale, e riportare nell'ultima pagina il numero delle pagine di cui il registro stesso è costituito. LOrdine di Bari pubblica un registro formato da 50 pagine con relative spiegazioni.

41 SMALTIMENTO STUPEFACENTI SCADUTI O AVARIATI I medicinali di cui alla sez. A, B e C possono essere smaltiti a cura dellASUR con le modalità utilizzate in passato, pagando una quota che verrà comunicata dallAsur. La Legge 38/2010 da la possibilità di utilizzare aziende autorizzate allo smaltimento di rifiuti sanitari che devono produrre un verbale da trasmettere alla ASUR. Nel momento in cui le autorità competenti chiariranno quali sono le aziende accreditate, sarà compito dellOrdine inviarne lelenco. Il NAS ha in elaborazione un documento che dovrà essere utilizzato dai titolari per procedere allo smaltimento autonomamente, modulo che dovrà poi essere inviato alla ZT di appartenenza, si suggerisce di aspettare una Circolare che a breve sarà emanata dal Ministero. Per le composizioni di cui alle sez. D ed E la distruzione (termodistruzione) avviene con le stesse modalità previste per tutti gli altri rifiuti sanitari tramite azienda autorizzata.

42 ISOTRETINOINA La prima prescrizione dovrà essere redatta da un dermatologo, poi da un medico di medicina generale. Il farmacista deve dispensare i farmaci contenenti Isotretinoina solo dietro presentazione di ricetta medica (sia ricetta SSN sia ricetta bianca), da utilizzare una sola volta. La prescrizione medica ha validità 7 giorni dalla data di emissione compresa. Per la donna la validità dei 7 giorni è dalla data di certificazione (data in cui la paziente è stata considerata idonea al trattamento con Isotretinoina, ovvero la data in cui il medico si è sincerato dello stato di non gravidanza e della copertura contraccettiva della paziente). Il medico deve annotare sulla ricetta la data di effettuazione del test di gravidanza negativo (data di certificazione) e quella di prescrizione, anche quando le stesse siano coincidenti, comunque non oltre i 3 giorni, ed il farmacista è tenuto a controllarla. La posologia: Il fabbisogno del farmaco per un massimo di 30 giorni (espresso in mg/dic). Informare il paziente che è tenuto a riconsegnare le capsule non utilizzate al termine della terapia.

43 FARMACI GENERICI La sostituzione deve avvenire con il consenso dellassistito e purchè il medico non abbia indicato la NON SOSTITUIBILITA sulla ricetta. Il farmacista consegna il farmaco generico con uguale composizione in principio attivo, numero di unità posologiche e dose unitarie uguali con prezzo più basso del corrispondente prodotto disponibile nel normale ciclo distributivo. Il farmacista deve apporre sul retro della ricetta annotazione della sostituzione. Tutti i medicinali entrano nel sistema di riferimento se il principio attivo non è più tutelato da brevetto. Non è sostituibile un farmaco generico (lista di trasparenza per cui senza brevetto) con un farmaco avente brevetto. La sostituzione è possibile qualora il medicinale prescritto sia irreperibile nel normale ciclo distributivo o la farmacia ne risulti eccezionalmente sprovvista, con un altro medicinale di uguale composizione e forma farmaceutica e di pari indicazione terapeutica, che abbia prezzo uguale o inferiore per il SSN (art. 6). Il farmacista deve apporre sul retro della ricetta idonea annotazione giustificativa dellavvenuta sostituzione e firmare. La sostituzione non deve essere sistematica.

44 DISTRIBUZIONE DIRETTA DA PARTE DEGLI OSPEDALI E DELLE ASUR Anche per la distribuzione diretta è richiesta la ricetta del SSN. Lospedale può spedire per tutta la durata del Piano Terapeutico, mentre le ricette che passano attraverso la ASUR hanno le stesse modalità di tutte le ricette delle farmacie territoriali (2 pezzi o 3 pezzi in presenza di esenzione ).

45 FORNITURA PER PRIMO CICLO DI TERAPIA Al paziente che viene dimesso dallospedale viene garantita una terapia con un numero limitato di dosi gratuite, direttamente distribuite dalla farmacia ospedaliera (una confezione).

46 A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) Questa organizzazione ha in carico il paziente che è parificato allospedalizzato in tutte le modalità. Tutti i pazienti terminali in carico allA.D.I. vengono trasferiti in carico allA.N.T. o I.O.P.R.A. I medici di queste organizzazioni, non essendo convenzionati, possono prescrivere stupefacenti su ricettario a ricalco e le ricette vengono spedite a carico del SSN solo dalla farmacia ospedaliera.

47 PRODOTTI PER STOMIZZATI, CATETERI DM 332/1999 Come da Circolari delle 3 Z.T. dellASUR sullAccordo AIR. La prescrizione di cateteri, stomie e sacche per la ZT1 è di competenza dei Medici di Medicina Generale (MMG) e dei Pediatri di Libera Scelta (PLS) su Piano Terapeutico rilasciato dal Distretto di Pesaro; i MMG e PLS indicheranno la data di rilascio del PT e potranno rilasciare, nella stessa data, n. 6 ricette mensili spendibili nel mese di competenza indicato nella ricetta. Per la ZT2 e ZT3 le ricette sono di competenza dei Medici del Distretto. La ricetta riporterà solo il codice ISO e una breve descrizione del prodotto senza mai indicare il nome commerciale del prodotto. Lassistito, tra i prodotti presenti sul mercato, sceglierà quello a lui più idoneo. La ricetta vale 30 giorni come le altre.

48 PRODOTTI PER DIABETICI Come da Circolari delle 3 Z.T. dellASUR sullAccordo AIR. Le ricette redatte dal CAD che possono essere max 12 in un anno, prevedono un quantitativo mensile; qualora però il contenuto di una confezione indivisibile (aghi), superi i 30 gg, il CAD può prescrivere il quantitativo per 60/90 gg e nella ricetta deve indicare il codice 060/090 nello spazio nota Aifa. Il MMG/PLS può prescrivere i presidi per diabetici, oltre che per pazienti seguiti dai CAD fuori Regione, anche per i pazienti non autosufficienti che non possono recarsi personalmente al CAD. E solo in questi casi. Il CAD trasmetterà al MMG/PLS il P.T. dove viene definita la presa in carico del paziente che necessita di tale materiale. La ricetta con le stesse modalità di quelle prescritte dal CAD deve riportare la dicitura CAD FUORI REGIONE o P.C. (Presa in Carico). La ricetta dovrà riportare la dicitura CAD FUORI REGIONE o P.C. (Presa in Carico) su PT CAD di Pesaro, Urbino, Fano … I MMG della ZT1 HANNO LA STESSA DISPOSIZIONE ANCHE PER LE STOMIE QUINDI NELLE RICETTE DEVE ESSERE INDICATO IL PT E LA DATA DI RILASCIO

49 PER I PAZIENTI DOMICILIATI che hanno necessità di prodotti per diabetici, stomizzati e cateteri (pazienti residenti nella nostra regione, temporaneamente domiciliati in strutture fuori regione: case di riposo o ospiti di familiari o pazienti residenti fuori regione temporaneamente domiciliati nella nostra regione) si valuterà caso per caso. Ricordando sempre che i presidi non sono rimborsabili ai non residenti perché non è prevista la mobilità, se cè necessità di fornire materiale previsto nellaccordo AIR ricordarsi sempre che a monte serve lautorizzazione della ASL di residenza, infatti la Farmacia dovrà fatturare direttamente allASL di residenza per la fornitura dei quantitativi da loro autorizzati.

50 FARMACI OFF LABEL I farmaci che rientrano in questa casistica (per es. ALENDRONATO II dosaggio 70 MG per uomo - FINASTERIDE per le donne) qualora siano prescritti sul ricettario del SSN sono a totale pagamento dellassistito. In caso di spedizione della ricetta in regime di SSN la ASUR sottolinea che limporto viene addebitato al medico che ha redatto la ricetta. Il farmacista non deve spedire la ricetta in regime SSN ma avvisare il medico prescrittore.

51 FARMACI PRESCRITTI DAL PRONTO SOCCORSO DURANTE I TURNI La Consulta degli Ordini delle Marche sentito il parere dei NAS suggerisce: il foglio di dimissione dal Pronto Soccorso, se firmato dal medico, ha validità di ricetta anche per i farmaci che necessitano di ricetta non ripetibile. Il farmacista ritira il foglio firmato in calce per la conservazione dello stesso, al pari delle ricette non ripetibili, consegnando al paziente la fotocopia.

52 AUTOANALISI IN FARMACIA La farmacia deve avere un registro di carico e scarico di rifiuti speciali che deve essere vidimato dalla Camera di Commercio. Devono essere altresì presenti 2 contenitori: uno per i rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo taglienti e pungenti e uno per altro tipo di materiale (lancette, cotone etc.)

53 BILANCE REVISIONE PERIODICA La verifica periodica delle bilance va richiesta alla Camera di Commercio di Pesaro e Urbino entro 60 giorni dall'inizio della prima utilizzazione dello strumento ed in seguito ogni 3 anni dalla data dell'ultima verifica effettuata, utilizzando il modulo disponibile all'indirizzo web: mercato/metrologia-legale/modulistica.

54 ECM IL PASSATO IL PASSATO IL PRESENTE IL PRESENTE IL FUTURO IL FUTURO

55 ORDINE DEI FARMACISTI DI PESARO E URBINO LA PREPARAZIONE AL TIROCINIO PROFESSIONALE IN FARMACIA Edizione aggiornata al 2011 D.ssa Lucia Carletti - Supervisione Dr. Romeo Salvi 15,00 15,00

56 Home page: - Download - Aggiornamenti di Legislazione


Scaricare ppt "LA CHECK-LIST IN FARMACIA - PRIMA PARTE - GLI ASPETTI PROFESSIONALI GLI ASPETTI PROFESSIONALI Pesaro, 26 maggio 2011 Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine."

Presentazioni simili


Annunci Google