La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REIBALDI M., MOTTA L., PIGNATARO T. TRATTAMENTO DELL EMC TRATTAMENTO DELL EMC NELLA MALATTIA DI LYME NELLA MALATTIA DI LYME TRATTAMENTO DELL EMC TRATTAMENTO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REIBALDI M., MOTTA L., PIGNATARO T. TRATTAMENTO DELL EMC TRATTAMENTO DELL EMC NELLA MALATTIA DI LYME NELLA MALATTIA DI LYME TRATTAMENTO DELL EMC TRATTAMENTO."— Transcript della presentazione:

1 REIBALDI M., MOTTA L., PIGNATARO T. TRATTAMENTO DELL EMC TRATTAMENTO DELL EMC NELLA MALATTIA DI LYME NELLA MALATTIA DI LYME TRATTAMENTO DELL EMC TRATTAMENTO DELL EMC NELLA MALATTIA DI LYME NELLA MALATTIA DI LYME Ragusa 7-9 aprile 2006 XXXI CONGRESSO S.O.Si

2 Malattia di Lyme Manifestazioni sistemiche: evoluzione in 3 stadi I Stadio (3-30gg): coinvolgimento cutaneo ( eritema migrante) II Stadio (mesi): coinvolgimento neurologico (cefalea, meningite) e cardiaco (difetti di conduzione a-v) III Stadio (mesi-anni): coinvolgimento articolare (artrite ad andamento cronico) Manifestazioni sistemiche: evoluzione in 3 stadi I Stadio (3-30gg): coinvolgimento cutaneo ( eritema migrante) II Stadio (mesi): coinvolgimento neurologico (cefalea, meningite) e cardiaco (difetti di conduzione a-v) III Stadio (mesi-anni): coinvolgimento articolare (artrite ad andamento cronico) Agente causale: Borrelia burgdoferi (spirocheta) Vettore: zecca

3 Manifestazioni oculari I stadio: congiuntiviti II e III stadio: episcleriti, cheratiti, parsplaniti, corioretiniti, neuroretiniti Manifestazioni oculari I stadio: congiuntiviti II e III stadio: episcleriti, cheratiti, parsplaniti, corioretiniti, neuroretiniti Rara associazione tra M. di Lyme ed E.M.C. (Karma A. et al., Retina 1996)

4 C.L. 34aa 2003: infezione da B. burgdoferi Diagnosi: malattia di Lyme Sintomi sistemici: febbre, eritema migrante, artralgia Sintomi oculari: assenti Trattamento: Doxiciclina (200 mg/die per os x 4 settimane) 2005: febbricola, IgM assenti, IgG presenti, indici di flogosi lievemente aumentati (VES, PCR) Improvviso calo del visus in OD (2/10; VII DW; A+) Segmento anteriore OD: n.d.r Fundus OD: EMC clinicamente significativo IOP: OD 14 mmHg o + Caso clinico

5 GIUGNO 2005 Visus OD: 2/10; VII DW; A+ IOP: 14 mmHg Spessore foveale: 618 Visus OD: 2/10; VII DW; A+ IOP: 14 mmHg Spessore foveale: 618

6 TRATTAMENTO 4 settimane TRATTAMENTO 4 settimane SISTEMICO: Ceftriaxone disodico e.v. per 15 gg per os per 15gg (Guidelines from the Infectious diseases society of America 2000) TOPICO: Ketorolac (x2) SISTEMICO: Ceftriaxone disodico e.v. per 15 gg per os per 15gg (Guidelines from the Infectious diseases society of America 2000) TOPICO: Ketorolac (x2) (Flach AJ, Am J Ophtalmol 1991)

7 AGOSTO 2005 Visus OD: 2/10;VII DW;A+ IOP: 14 mmHg Spessore foveale: 608 Visus OD: 2/10;VII DW;A+ IOP: 14 mmHg Spessore foveale: 608 DOPO 3 GG DAL TRATTAMENTO I.V.T. 4mg Visus OD: 8/10;I DW;A- IOP: 16 mmHg Spessore foveale: 212 Visus OD: 8/10;I DW;A- IOP: 16 mmHg Spessore foveale: 212

8 FOLLOW UP 6 MESI Visus OD: 10/10; I DW; A- IOP: 15 mmHg Spessore foveale: 185 Visus OD: 10/10; I DW; A- IOP: 15 mmHg Spessore foveale: 185

9 Conclusioni Prima evidenza di trattamento efficace nellEMC associato a M. di Lyme Eccellente capacità plastica della retina Prima evidenza di trattamento efficace nellEMC associato a M. di Lyme Eccellente capacità plastica della retina


Scaricare ppt "REIBALDI M., MOTTA L., PIGNATARO T. TRATTAMENTO DELL EMC TRATTAMENTO DELL EMC NELLA MALATTIA DI LYME NELLA MALATTIA DI LYME TRATTAMENTO DELL EMC TRATTAMENTO."

Presentazioni simili


Annunci Google