La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il marchio di qualità ecologica Ecolabel. 2 Cosè lEcolabel E il marchio europeo di certificazione ambientale per i prodotti e i servizi nato nel 1992.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il marchio di qualità ecologica Ecolabel. 2 Cosè lEcolabel E il marchio europeo di certificazione ambientale per i prodotti e i servizi nato nel 1992."— Transcript della presentazione:

1 Il marchio di qualità ecologica Ecolabel

2 2 Cosè lEcolabel E il marchio europeo di certificazione ambientale per i prodotti e i servizi nato nel 1992 con listituzione del Regolamento CEE n.880/92 aggiornato con il nuovo Regolamento n.1980/2000 del 17 luglio 2000 (GUCE L 237/1 del 21/09/2000).

3 3 Obiettivi dellEcolabel Promuovere prodotti e servizi che durante lintero ciclo di vita presentino un minore impatto sullambiente. Orientare i consumatori verso scelte di consumo ambientalmente sostenibili.

4 4 I vantaggi dellEcolabel per le aziende Migliora il ciclo di produzione e quindi ottimizza la produttività delle risorse Rafforza limmagine dellazienda migliorandone laccettabilità sociale Favorisce la fiducia del consumatore verso il prodotto…e lo fidelizza Migliora la competitività dellazienda sul mercato.

5 Il Marchio Ecolabel per il settore Coperture Dure per Pavimenti Criteri ed iter di certificazione

6 6 Campo di applicazione La Decisione della Commissione (2002/272/CE) del 25 marzo 2002 stabilisce i criteri ecologici per l'assegnazione di un marchio comunitario di qualità ecologica alle coperture dure per pavimenti. I criteri sono in vigore dal 1° aprile 2002 al 31 marzo 2006.

7 7 Campo di applicazione Lart. 2 definisce il gruppo di prodotti coperture dure per pavimenti come: prodotti duri per pavimentazione interna o esterna, che non abbiano rilevante funzione strutturale: pietra naturale, agglomerati lapidei, masselli, terrazzo (evoluzione industriale del mosaico alla palladiana a matrice cementizia), piastrelle in ceramica e laterizi. Il gruppo di prodotti è suddiviso in due sottogruppi principali: prodotti naturali e prodotti lavorati (definizioni CEN).

8 8 Chi può richiedere il marchio Produttori, importatori, venditori allingrosso e al dettaglio possono richiedere il marchio di qualità ecologica allOrganismo Competente nello Stato Membro in cui il prodotto è fabbricato e distribuito. I venditori possono presentare domanda solo per i prodotti che immettono in commercio contrassegnati con il proprio marchio.

9 9 I criteri I criteri sono 9 e riguardano: 1. lestrazione delle materie prime 2. la scelta delle materie prime (per tutti i prodotti per pavimenti) 3. le operazioni di finitura (soltanto per i prodotti naturali) 4. il processo di produzione (soltanto per i prodotti lavorati)

10 10 I criteri 5. la gestione dei rifiuti 6. la fase duso 7. lidoneità alluso 8. le informazioni da fornire ai consumatori 9. le informazioni da riportare sul marchio di qualità ecologica.

11 11 I criteri I 9 criteri sono stati definiti attraverso unanalisi del ciclo di vita del prodotto e per ognuno di essi: sono identificati i parametri da misurare, con le rispettive unità di misura sono specificate normative e metodologie di misurazione dei parametri indicati sono riportate le soglie di esclusione.

12 12 I criteri I criteri sono intesi in particolare a promuovere: la riduzione degli impatti sugli habitat e sulle rispettive risorse, la riduzione del consumo di energia, la riduzione delle sostanze tossiche o inquinanti rilasciate nell'ambiente, la riduzione dell'uso di sostanze pericolose, informazioni che consentano al consumatore di usare il prodotto in maniera efficiente, riducendo al minimo l'impatto ambientale complessivo.

13 13 Procedura per lassegnazione del marchio RICHIEDENTE ORGANISMO COMPETENTE APAT Il richiedente invia la domanda e la documentazione allOrganismo Competente Se listruttoria ha avuto esito positivo il Comitato rilascia il marchio (30gg) COMMISSIONE EUROPEA LO.C. notifica lassegnazione alla CE Il supporto tecnico dellO.C. esegue le verifiche (60gg)

14 14 Documenti disponibili per il richiedente Il richiedente che desidera presentare la domanda per lottenimento del marchio ha a disposizione i seguenti documenti: il documento dei criteri, le Linee Guida per la presentazione della domanda e la concessione del marchio Ecolabel ai materiali duri per pavimentazione.

15 15 Spese per lassegnazione del marchio I costi per il richiedente sono i seguenti: Spese distruttoria pari a 500 Euro. Diritti annuali: 0,15% del volume annuale delle vendite del prodotto al quale è stato assegnato il marchio di qualità ecologica (importo minimo 500, importo massimo ). Riduzioni speciali sono previste: per le PMI (25%), per i richiedenti che siano in possesso di una certificazione EMAS e/o UNI EN ISO (15%), per i primi tre richiedenti cui sia stato concesso il marchio (25%).

16 Lo stato della certificazione Ecolabel in Italia e in Europa Il marchio di qualità ecologica

17 17 I dati: lEcolabel in Italia

18 18 I dati: lEcolabel in Italia

19 19 I dati: lEcolabel in Europa Dati aggiornati settembre 2004

20 20 Le aziende certificate Ecolabel Dati aggiornati settembre 2004 PRODUTTORECATEGORIAORIGINE Ceramiche DIAGO S.p.A. Coperture dure per pavimenti Spagna Ceramiche ATLAS CONCORDE S.p.A. Coperture dure per pavimenti Italia Ceramiche CAESAR (gruppo CONCORDE) Coperture dure per pavimenti Italia Ceramiche REFIN (gruppo CONCORDE) Coperture dure per pavimenti Italia Ceramiche MARAZZI S.p.A. Coperture dure per pavimenti Italia

21 Il Programma di sviluppo nel triennio Il marchio di qualità ecologica

22 22 Il programma di sviluppo Incremento della visibilità sul mercato dei prodotti Ecolabel e sensibilizzazione/informazione di tutti gli stakeholders. I passi previsti: Accordi con la presidenza del Consiglio per un passaggio istituzionale in ambito Pubblicità Progresso, dedicato allimportanza dellutilizzo di prodotti eco-compatibili e certificati Ecolabel

23 23 Il programma di sviluppo I passi previsti: delineazione di accordi per la promozione e lutilizzo di prodotti Ecolabel in ambito di megaeventi culturali e sportivi(…Giochi Olimpici invernali Torino 2006…); creazione di un sito Internet ufficiale Ecolabel; definizione e pubblicazione, con cadenza mensile o bimestrale, di un giornale tecnico Ecolabel, diretto e coordinato dal Comitato.

24 24 Il programma di sviluppo I passi previsti: Pubblicità su giornali e riviste a tiratura nazionale (Panorama…). Pubblicità presso i grandi centri di distribuzione (aree Ecolabel presso supermercati, centri commerciali…). Pubblicità nellambito di fiere espositive e Forum (Forum PA…).

25 25 Il programma di sviluppo Incentivazione alladozione del marchio Ecolabel da parte delle imprese. I passi previsti: introduzione di incentivi fiscali per le imprese che aderiscono al sistema Ecolabel sviluppo della politica del Green Public Procurement (acquisto da parte della Pubblica Amministrazione di prodotti eco – compatibili).

26 26 Risultati attesi Diffusione della conoscenza del marchio di qualità ecologica,dei principi dello sviluppo sostenibile e creazione di una cultura ambientale. Sviluppo di un mercato italiano eco-compatibile e relativo miglioramento dellimmagine dellItalia nelle sedi istituzionali europee. Maggiore visibilità e competitività sui mercati nazionali ed internazionali delle aziende italiane.

27 27 Ulteriori informazioni Segreteria tecnica del Comitato per lEcolabel e per lEcoaudit - sezione Ecolabel: Telefono: 06/ / Fax: 06/ /


Scaricare ppt "Il marchio di qualità ecologica Ecolabel. 2 Cosè lEcolabel E il marchio europeo di certificazione ambientale per i prodotti e i servizi nato nel 1992."

Presentazioni simili


Annunci Google