La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LSCPI LA SCOLA LADINA DE FASCIA SULMONA, 3 - 4 DICEMBRE 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LSCPI LA SCOLA LADINA DE FASCIA SULMONA, 3 - 4 DICEMBRE 2012."— Transcript della presentazione:

1 LSCPI LA SCOLA LADINA DE FASCIA SULMONA, DICEMBRE 2012

2 La rete delle scuole di minoranza del Trentino Scola Ladina de Fascia (minoranza ladina) I. C. Pergine 1 (minoranza mòchena) I.C. Folgaria, Lavarone e Luserna (minoranza cimbra)

3 La scuola di Fassa: una comunità che apprende La scola de Fascia: na comunzanza che empèra Progetto di una scuola bilingue ladino – italiano Scuola primaria – tre plessi Attualmente 7 classi coinvolte Per LSCPI : 5 classi (3 prime e 2 seconde)

4 I presupposti Il bilinguismo / multilinguismo è un investimento per gli individui e la società Le lingue minoritarie e regionali sono unopportunità per cogliere i vantaggi del bilinguismo

5 I soggetti Il progetto per funzionare deve essere condiviso e partecipato Scuola Famiglie Istituzioni

6 DISCIPLINE - MATERIESINTERVENTI SETTIMANALI – ENTERVENC TE NA SETEMÈNA ITALIANO / TALIANDa 8 a 10 (in italiano – per talian) MATEMATICADa 6 a 8 (in italiano – per talian) SCIENZE / SCIENZESDa 2 a 3 (in ladino - per ladin) STORIA E GEOGRAFIADa 2 a 4 (in ladino – per ladin) ARTE E IMMAGINE EDUCAZION A LA FEGURA 1 (in ladino – per ladin) SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE EDUCAZION AL MOVIMENT 1/2 (in ladino – per ladin) MUSICA / MÙSEGA1 (in ladino – per ladin) TECNOLOGIA E INFORMATICA1 (in ladino – per ladin) TEDESCO E INGLESE TODESCH E INGLEIS Da 2 a 4 (in italiano, lingua e comparazione – per talian, lengaz e comparazion) LADINO / LADIN1 (in ladino – per ladin) RELIGIONE / RELIGION2 (in italiano – per talian) LABORATORI / LABORATORIES2 (dipende dallattività – aldò de latività)

7 Gli strumenti didattici

8 Il Gruppo di lavoro Cosa fa: coordina, monitora, valuta e discute eventuali problemi che possono sorgere (si riunisce sistematicamente) Componenti: Sorastant, insegnanti di classe, coordinatore Olfed, rappresentanti genitori, un rappresentante dei Comuni, team esperti (comunque è un gruppo aperto)

9 STRUMENTI DI MONITORAGGIO: CALENDARIO Classe prima Questionario sociolinguistico Questionario docenti nuovi Scheda comportamento linguistico Autobiografia linguistica Alunni Genitori Docenti Genitori Alunni Inizio anno I° quadr. Primavera Classe seconda Test dingresso (comprensione/lessico) Scheda comportamento linguistico INVALSI Alunni Genitori Alunni Inizio anno I° quadr. Maggio Classe terza Questionario sociolinguistico Alunni Genitori Inizio anno Classe quarta Test dingresso (comprensione / lessico/ortografia) AlunniNovembre Classe quinta Questionario sociolinguistico (più articolato) Questionario di valutazione percorso Test di ladino (come altre classi) INVALSI Alunni Genitori Docenti Alunni Febbraio Aprile Maggio

10 Nome dellalunno:……………………………….…………………. Rilevamento di alcuni comportamenti linguistici (da consegnare a scuola entro fine febbraio) DATATIPO DI PRODUZIONECONTESTOCOMMENTO O-NSCompleanno di un amico canta una canzone in ladino in maniera disinvolta Criteri di compilazione: rispetto alla frequenza di rilevamento ognuno lo può fare secondo la propria disponibilità, ogni giorno o un paio di volte alla settimana (di meno non ha senso) TIPO DI PRODUZIONE: O-orale Scr-scritta I-interazione (dialogo, risposta a domande, intervento con altri..) L-lettura A-ascolto S-sollecitata (per esempio su richiesta dei genitori, per un compito a casa ecc., risposta a domande ecc.) NS-non sollecitata (spontanea, senza nessun tipo di richiesta) CONTESTO: festa, gioco, conversazione con i genitori, compiti, canzoni, sport ecc. COMMENTO: breve descrizione dell'attività ed eventuali note, vedi es. (fluente, disinvolta, difficoltosa, orgogliosa, volentieri, malvolentieri, con gioia ecc.)

11 Autobiografia linguistica La situazione comunicativa I sentimenti Quanto è facile / difficile?

12 Situazione sociolinguistica Questionari Genitori

13 Esempio: La situazione comunicativa

14 Quanto è facile / difficile?

15 I bambini bilingui «notano» spontaneamente la struttura e il funzionamento delle lingue e spesso ne parlano È favorita lattenzione spontanea verso gli aspetti strutturali dei linguaggi maggiore facilità ad imparare altre lingue Es: Dolce e Gabbana Dolce e gonna, ma in ladino si scrive con una b sola… La parola nef in ladino significa sia nuovo che nove…

16 La paura del bilinguismo e del plurilinguismo è un problema degli adulti, non certo dei bambini! Develpai Sulmona, 3 – 4 dicembre 2012


Scaricare ppt "LSCPI LA SCOLA LADINA DE FASCIA SULMONA, 3 - 4 DICEMBRE 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google