La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LIMMAGINARIO: GLI ANIMALI MITICI E IL CICLO DELLANNO Corso di Antropologia Culturale GIOVEDI 15 novembre 2012.

Copie: 1
LIMMAGINARIO Corso di Antropologia Culturale Martedì 27 marzo 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LIMMAGINARIO: GLI ANIMALI MITICI E IL CICLO DELLANNO Corso di Antropologia Culturale GIOVEDI 15 novembre 2012."— Transcript della presentazione:

1 LIMMAGINARIO: GLI ANIMALI MITICI E IL CICLO DELLANNO Corso di Antropologia Culturale GIOVEDI 15 novembre 2012

2 Levoluzione dellimmaginario

3 IMMAGINARIO È il prodotto dellimmaginazione di un singolo individuo o di una collettività, inteso come repertorio di rappresentazioni simboliche, di fantasie, di miti (dizionario Garzanti) È il luogo di produzione dei simboli e delle immagini, il suo campo dazione non è puramente ideale, ma incide sul comportamento degli esseri umani (Durand, 1987) PARTE DELLA CULTURA

4 Perché è così importante il calendario contadino? Tempo contadino = ciclico. Corrisponde alla periodicità dei riti e delle feste Tempo contadino = esprime ritmo della vita collettiva, ne garantisce la regolarità Ciclo di morte e rinascita

5 I riti di passaggio Riti di passaggio: titolo dellopera di A. Van Gennep. Schema interpretativo su manifestazioni sia individuali sia collettive dalla nascita alla morte Idea centrale di Van Gennep: Ogni periodo della vita (umana o ciclo annuale) passa attraverso diverse fasi (di passaggio) ricche di avvenimenti. 3 stadi dei riti di passaggio Secondo Van Gennep un rito deve essere indagato nel suo contesto culturale; non ha inoltre un valore definito ma cambia a seconda del tempo

6 Da equinozio di primavera a equinozio autunnale Da equinozio autunnale a equinozio di primavera Si intensificano i ritmi lavorativi nei campi I ritmi produttivi rallentano, ripresa dei legami sociali ATTIVITA ANNUALE DEL CONTADINO

7 Immaginario e animali

8 Animali mitici e ciclo dell anno: inverno-primavera Importanza dellarco di tempo tra inverno e primavera Presenza di maschere particolari: orso, capra, lupo, cervo, tasso, marmotta Metafora del letargo animale e riposo invernale umano Otto mesi dinverno e quattro dinferno, proverbio che scandisce e organizza il ciclo dellanno sulle Alpi

9 L Orso Animale un tempo presente su tutto larco alpino, alto più di 2 metri, di 250 kg di peso circa. Ultimi esemplari uccisi verso il Onnivoro, spesso in conflitto con allevatori e contadini. Apprezzava in modo particolare frutta, miele e prodotti dellorto. Tracce nella toponomastica: buchi, grotte, tane dellorso Tracce nei proverbi popolari: non bisogna vendere la pelle dellorso prima di averlo preso

10 Importanza dellorso Orso va in letargo e si autoalimenta Specchio della casa contadina Accumulazione di scorte per linverno Orso che predice il tempo = motivo per sapere a che punto erano linverno e le scorte accumulate (vedi uccisione e consumo carne maiale)

11 Parti dellorso ritenute benefiche: zampe appese alla facciata della casa del cacciatore Nellimmaginario orso ritenuto per alcuni aspetti simile agli esseri umani: si erge su due zampe, è goloso, non mangia la carogna di altri animali Numerosi racconti su uccisione orso, v. Valpelline in Val dAosta

12 SantOrso: patrono di Aosta. Invocato contro calamità naturali, siccità, parti difficili, salvezza eterna per neonati morti senza battesimo Festa di S. Orso = 1° febbraio, ripresa della vita e nuovo ciclo produttivo Culto diffuso in Val dAosta, Val Soana, Vallese

13 Importanza del risveglio dellorso per previsioni metereologiche Orso che esce dalla sua tana e mette ad asciugare la paglia Bel tempo. Sarà inverno ancora per 40 giorni Orso che esce dalla tana e ritira la paglia Brutto tempo. La primavera è vicina Tratto in comune con Uomo Selvatico, che in alcune zone si chiama Orçat

14 Maschere dell orso Carnevale e Quaresima = Momenti si incontro-scontro tra concezioni cristiane e antica cultura popolare Maschere animali del letargo = Associate a spiriti dellAldilà, spiriti tellurici, revenants, demoni Orso = diavolo Processi del 1457 nella Valle Leventina, diavolo chiamato Ber o dipinto con fattezze dellorso Passione di Sordevolo (BI), uomo travestito da orso che simboleggiava capo dei diavoli

15 Temi comuni e analogie nei carnevali tradizionali Carnevale tradizionale = Periodo di passaggio tra inverno e primavera Periodo importante di passaggio tra solstiizo dinverno (o Natale) ed Epifaniapassaggio Importanza del numero 12: contenitore globale di quella corrispondenza tra passaggi cosmici e passaggi umani

16 1. Ciclo dellanno e defunti Credenza che nei periodi di passaggio stagionale defunti tornassero sulla terra Ambivalenza nel rapporto con i defunti Risoluzione rapporto con defunti: mascheramento

17 Il mascheramento Etimologia maschere: deikèlon, gr. (apparizione, spirito, maschera) Larva, lat. Larvae demonum (spirito del morto, maschera) Masca, long. Spirito che divora gli uomini Travestimento = rovesciamento dei ruoli. Presenza nei carnevali di personaggi con abiti al rovescio = protezione dalle forze del male Mascheramento = complesso mitico del mondo alla rovescia, mondo del Sabba Doppio ruolo del mascheramento = rappresentare forze ctonie e proteggere uomini e bestie da esse

18 I Carnevali tradizionali: linizio A partire dallEpifania giovani in maschera facevano visita alle case contadine Maschere toccavano gli abitanti, mimavano mestieri. Importanza delle Badie Pretesto maschere di instaurare contatti con le giovani. Questua alimentare

19 I Carnevali tradizionali: lo svolgimento Corteo carnevalesco con diverse presenze Presenza di maschere di disturbo = arlecchini Funzione arlecchini: burlesca, rovesciamento ruoli

20 2. I belli e i brutti Opposizione tra montanari e nomadi, stranieri, ambulanti, Dottori e farmacisti, belli e brutti Componente di alterità: sia nelle classi dominanti sia nel vagabondaggio Accoglienza calorosa dei padroni di casa alle maschere = logica dello scambio con i defunti

21 3. Laratura della neve Aratura ed erpicatura /semina = Rituale di propiziazione dei campi Fertilizzazione simbolica = neutralizzazione dellinverno, arrivo della primavera

22 4. I cortei nuziali Presenza di matrimoni e cortei in cui le parti da donna sono interpretate da uomini Presenza di personaggi vecchi: Viei Vieja/ Toc- Toca Idea del rovesciamento dei ruoli. Presenza di rumore e frastuono: richiamo al ruolo sociale delle badie

23 5. La presenza degli uomini, lesclusione delle donne Assenza donne nei cortei carnevaleschi, assenza bambini Allusioni sessuali = spazio rovesciato, componente iniziatica Ruolo donne nei carnevali: confezione costumi, vere protagoniste

24 I carnevali tradizionali: il ruolo del Carnevale Carnevale = insieme di pratiche che sottolineano il ritorno alla natura (conclusione = natura torna cultura) Carnevale = simbolo dellinverno, del male Inverno, male = inselvatichimento, alterità

25 I carnevali tradizionali: il processo, il testamento e la morte del Carnevale Carnevale = orso: Talora ammansito, talora ucciso Carnevale = uomo selvatico: Spesso ammansito Carnevale = vecchio: ucciso

26 Carnevale = animale Legame con animali del letargo che trascorrono inverno sotto terra = defunti Carnevale = uomo selvatico Essere fantastico in bilico tra natura e cultura Carnevale = vecchio Rigenerazione della natura e morte dellinverno Rappresentazione, personificazione del Carnevale nei carnevali = fantoccio, pagliaccio

27 Lorso di Urbiano di Mompantero (TO) Lorso di Urbiano esce la prima domenica di febbraio

28 Lorso di Cortemilia (CN)

29 Lorso di Valdieri (CN)

30 Lorso di Cunico (AT) (lurs ad merija)

31 L orso di Villar d Acceglio (CN) Lorso di Villar dAcceglio usciva lultima domenica di Quaresima. Nelle foto, la Béo di Blins, a Villar dAcceglio

32 Esseri mitici e luoghi: L Uomo Selvatico

33 Nomi dellUomo Selvatico: servan, servanot, servant, servenh, servanh, sarvan, servon, seyvan PAN UOMO SELVATICO Imprevedibili, irrazionali, indefiniti, difficili da avvistare; sentimento di terror panico alla loro vista, abitano luoghi di passaggio (anfratti, rocce, antri) e appaiono a ore di passaggio (mezzogiorno, mezzanotte)

34 Funzioni e caratteristiche dell Uomo Selvatico È considerato il primo abitante delle Alpi; È un maestro dellarte casearia e di sistemi legati alle economie delle aree di cui si rintraccia la leggenda; Insegna agli uomini canti e leggende; Vive di prodotti della natura di cui conosce bene i segreti; Molto spesso fugge quando incontra un uomo; Talvolta è accompagnato da Donne Selvatiche; Compare in una serie di varianti di una narrativa mitologica fondamentale;

35 Evoluzione della figura dell Uomo Selvatico

36 Corpus orale più antico = eroe culturale con caratteri positivi e negativi 1 Con affermarsi della rivoluzione culturale inaugurata dal cristianesimo, grandi eremitaggi nei deserti in condizioni semi-selvagge, considerate eccellenti per ascetismo 2 Sovrapposizione figure Uomo Selvatico e Santi Eeremiti cristiani Perdita di alterità da parte dellUomo Selvaggio Graduale caratterizzazione negativa dellUS: antropofago, rapitore di bambini, associato a streghe e diavoli Nuovo eroe culturale cristiano con compito di addomesticare la natura Perdita funzione dellUS = irruzione della natura dentro una cultura primitiva

37 Maschere dell Uomo Selvatico Diverse manifestazioni a seconda del luogo Evidenti caratteristiche demoniache Associato alla Candelora (2 febbraio) e alle previsioni metereologiche = Alter ego dellorso

38 Esseri mitici e luoghi: le Anguane

39 Funzioni e caratteristiche delle Anguane 1 Strie, Anguane, Vane, Aivane, Lontane, Vivane/Viviane, Gane, Aganis Lat. Aquane, ninfe, creature delle acque Etimologia popolare: Anguis, serpente (sembianze ofidiche)

40 2 Riferimento a luoghi che presentano discontinuità nel territorio: rilievi, grotte, asperità (luoghi di passaggio) Es. IL BUS DA LIS ANGUANIS, il buco delle Anguane, Val Colvera (UD)

41 4 In alcune zone sono donne molto belle,giovani, vestite di bianco (richiamo al mondo dei morti); in altri casi descritte come streghe, brutte, pelose, con i seni cadenti

42 4 Chiari elementi che fanno trasparire alterità e appartenenza ad un altro mondo: piede di capra, schiena incavata, calcagni davanti C. Lévi-Strauss: piedi caprini e anomalie = mediazione tra mondo umano e mondo soprannaturale C. Ginzburg: piede caprino tratto tipico degli esseri in bilico tra mondi diversi V. Propp: piede caprino tratto di antropomorfizzazione

43 5 Importanza maternità (Anguane mogli di mortali) e attività connesse con fertilità e riproduzione: tessitura, filatura, ricamo, bucato Controllo su tempi e operazioni di filatura e agricoltura Dono della preveggenza rispetto al tempo atmosferico

44 Elementi in comune tra Anguane e Uomini Selvatici Presagio di disgrazie imminenti Insegnano tecniche casearie, agricole, domestiche, ma si infastidiscono se norme non vengono rispettate Natura ambivalente, antropofaghe Polarizzazione simbolismo religioso

45 LAnguana nella contemporaneità (alcuni risultati di una ricerca di laurea) Le valli del Trentino Alto Adige analizzate: Val dellAdige Val di Non Val di Fassa Val di Fiemme

46 LAnguana tra scomparsa e reinvenzione Scomparsa: Parte degli intervistati non è a conoscenza di questa figura fiabesca. Reinvenzione: Una minima parte chiede specificazioni e azzarda collegamenti con altre figure fiabesche (streghe) o animali (anguana = iguana)

47 La trasformazione dellimmaginario Concilio di Trento (1545) e risvolti religiosi. Trasformazione di una figura pagana in una figura cristiana: S. Giustina Conservazione della figura della Bregostana legata al maligno. Boom industriale e mutamenti culturali. Seconda metà del 900: abbandono dei villaggi e discesa nelle città. Anni 60-70: mutamenti culturali che influirono su usi e costumi.

48 Progetti di conservazione della memoria trentina RecuperareReinventare Il Museo degli Usi e Costumi di San Michele allAdige promuove progetti per conservare alcuni aspetti dellimmaginario della cultura trentina.


Scaricare ppt "LIMMAGINARIO: GLI ANIMALI MITICI E IL CICLO DELLANNO Corso di Antropologia Culturale GIOVEDI 15 novembre 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google