La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FINANZIARIA 2008 TASSAZIONE SEPARATA IMPRESE IRPEF E ALTRO dott. GINO MANFRIANI Siena, 27 FEBBRAIO 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FINANZIARIA 2008 TASSAZIONE SEPARATA IMPRESE IRPEF E ALTRO dott. GINO MANFRIANI Siena, 27 FEBBRAIO 2008."— Transcript della presentazione:

1 FINANZIARIA 2008 TASSAZIONE SEPARATA IMPRESE IRPEF E ALTRO dott. GINO MANFRIANI Siena, 27 FEBBRAIO 2008

2 TASSAZIONE SEPARATA IMPRESE IRPEF Art. 1. commi 40-41, Finanziaria 2008 Ambito soggettivo I soggetti IRPEF Persone fisiche titolari di reddito dimpresa; Persone fisiche socie di società in nome collettivo ed in accomandita semplice; Persone fisiche socie di società in nome collettivo ed in accomandita semplice; NOVITA Possono optare per una tassazione separata con aliquota 27,5% in luogo dellordinata tassazione progressiva Possono optare per una tassazione separata con aliquota 27,5% in luogo dellordinata tassazione progressiva

3 TASSAZIONE SEPARTA SOGGETTI IRPEF ALIQUOTA FISSA AL 27,5% ALLA DISTRIBUZIONE DI UTILI O ALLA REVOCA DELLOPZIONE, SI SOTTOPORRANNO ALLE ALIQUOTE A TASSAZIONE ORDINARIA ALLA DISTRIBUZIONE DI UTILI O ALLA REVOCA DELLOPZIONE, SI SOTTOPORRANNO ALLE ALIQUOTE A TASSAZIONE ORDINARIA NUOVA TASSAZIONE REDDITI D IMPRESA Si vuole assicurare la neutralità, sul piano fiscale, del regime giuridico utilizzando per lo svolgimento dellattività di impresa Si vuole assicurare la neutralità, sul piano fiscale, del regime giuridico utilizzando per lo svolgimento dellattività di impresa EQUIPARAZIONE CON LE SOCIETA DI CAPITALI EQUIPARAZIONE CON LE SOCIETA DI CAPITALI

4 TASSAZIONE SEPARATA SOGGETTI IRPEF PRESUPPOSTI PER ADERIRE AL REGIME ESERCIZIO DI APPOSITA OPZIONE POSSONO OPTARE SOLO LE IMPRESE IN REGIME DI CONTABILITA ORDINARIA ANCHE PER OPZIONE POSSONO OPTARE SOLO LE IMPRESE IN REGIME DI CONTABILITA ORDINARIA ANCHE PER OPZIONE No limite volume affari

5 TASSAZIONE SEPARATA SOGGETTI IRPEF Art. 1, comma 41, Finanziaria 2008 Non possono optare le imprese in contabilità semplificata Non possono optare le imprese in contabilità semplificata In apposito prospetto della dichiarazione dei redditi deve essere data indicazione del patrimonio netto formato con gli utili non distribuiti dei periodi di imposta nei quali è applicata lopzione per la tassazione separata e delle altre componenti del patrimonio netto In apposito prospetto della dichiarazione dei redditi deve essere data indicazione del patrimonio netto formato con gli utili non distribuiti dei periodi di imposta nei quali è applicata lopzione per la tassazione separata e delle altre componenti del patrimonio netto Le somme trasferite dal patrimonio dellimpresa a quello personale dellimprenditore o dei soci, al netto delle somme versate nello stesso periodo di imposta, costituiscono prelievi degli utili dellesercizio in corso e, per leccedenza, di quelli degli esercizi precedenti…. Le somme trasferite dal patrimonio dellimpresa a quello personale dellimprenditore o dei soci, al netto delle somme versate nello stesso periodo di imposta, costituiscono prelievi degli utili dellesercizio in corso e, per leccedenza, di quelli degli esercizi precedenti….

6 TASSAZIONE SEPARATA SOGGETTI IRPEF... limporto che supera il patrimonio si considera prelievo degli utili dei periodi di imposta successivi, da assoggettare a tassazione in tali periodi... limporto che supera il patrimonio si considera prelievo degli utili dei periodi di imposta successivi, da assoggettare a tassazione in tali periodi In caso di revoca dellopzione, si considerano prelevati o distribuiti gli utili ancora esistenti al termine dellultimo periodo di imposta di applicazione del regime opzionale In caso di revoca dellopzione, si considerano prelevati o distribuiti gli utili ancora esistenti al termine dellultimo periodo di imposta di applicazione del regime opzionale

7 TASSAZIONE SEPARATA SOGGETTI IRPEF Art. 1 commi 42, Finanziaria 2008 Nel decreto attuativo verranno chiarite Nel decreto attuativo verranno chiarite Termini e modalità dellopzione; Regime di imputazione delle perdite; Trattamento delle riserve di utili; Versamento dellimposta e coordinamento Con altre disposizioni dei Tuir e in materia di accertamento; Versamento dellimposta e coordinamento Con altre disposizioni dei Tuir e in materia di accertamento; Da emanare!

8 TRATTAMENTO DELLE PERDITE FISCALI POST FINANZIARIA Art. 1 comma 29, Finanziaria 2008 Articolo 8, comma 1, primo periodo Il reddito complessivo si determina sommando i redditi di ogni categoria che concorrono a formarlo e sottraendo le perdite derivanti dallesercizio di imprese commerciali di cui allarticolo 66 e quelle derivanti da arti e professioni Il reddito complessivo si determina sommando i redditi di ogni categoria che concorrono a formarlo e sottraendo le perdite derivanti dallesercizio di imprese commerciali di cui allarticolo 66 e quelle derivanti da arti e professioni Reddito complessivo = somma redditi di ogni categoria - perdite derivanti da imprese commerciali e arti e professioni Reddito complessivo = somma redditi di ogni categoria - perdite derivanti da imprese commerciali e arti e professioni

9 TRATTAMENTO DELLE PERDITE FISCALI POST FINANZIARIA Dal 2008 Articolo 8, comma 3 Le perdite non potranno essere riportate in avanti oltre il quinto periodo di imposta Le perdite non potranno essere riportate in avanti oltre il quinto periodo di imposta Le perdite derivanti dallesercizio di imprese commerciali e quelle derivanti da partecipazioni in S.n.c. e S.a.s. sono compensabili solo in diminuzione dei relativi redditi Le perdite derivanti dallesercizio di imprese commerciali e quelle derivanti da partecipazioni in S.n.c. e S.a.s. sono compensabili solo in diminuzione dei relativi redditi

10 AGGREGAZIONI PROFESSIONALI Concessione di un credito di imposta pari al 15% dei costi sostenuti per lacquisto di alcuni beni nonché per spese di ammodernamento, ristrutturazione e manutenzione degli immobili utilizzati che sono Imputabili ad incremento del costo dei beni a cui si riferiscono Concessione di un credito di imposta pari al 15% dei costi sostenuti per lacquisto di alcuni beni nonché per spese di ammodernamento, ristrutturazione e manutenzione degli immobili utilizzati che sono Imputabili ad incremento del costo dei beni a cui si riferiscono Aggregazione di almeno quattro e non più di 10 professionisti Art. 1 commi Finanziaria 2008

11 AGGREGAZIONI PROFESSIONALI: AMBITO SOGGETTIVO Lo sconto è concesso per le operazioni di aggregazione tra: Professionisti (studi professionali associati); Professionisti (studi professionali associati); Per i costi sostenuti a partire dalla data in cui loperazione di aggregazione risulta effettuata e nei successivi 12 mesi Per i costi sostenuti a partire dalla data in cui loperazione di aggregazione risulta effettuata e nei successivi 12 mesi Altre entità giuridiche, anche in forma societaria, Altre entità giuridiche, anche in forma societaria, Che avvengano tra il 1 gennaio 2008 il 31 dicembre 2010 Che avvengano tra il 1 gennaio 2008 il 31 dicembre 2010 Salvo autorizzazioni della Commissione Europea

12 AGGREGAZIONI PROFESSIONALI: AMBITO SOGGETTIVO Condizione per fruire del beneficio Tutti i professionisti debbono esercitare lattività professionale esclusivamente allinterno della struttura risultante dallaggregazione Tutti i professionisti debbono esercitare lattività professionale esclusivamente allinterno della struttura risultante dallaggregazione Art. 1, comma 72 ma Le strutture che in forma associata di limitano ad eseguire attività strumentali per lesercizio dellattività professionali, ad esempio le cd. società di mezzi (che si limitano a gestire costi e spese dellesercizio dellattività ma non Condividono i ricavi e compensi) Le strutture che in forma associata di limitano ad eseguire attività strumentali per lesercizio dellattività professionali, ad esempio le cd. società di mezzi (che si limitano a gestire costi e spese dellesercizio dellattività ma non Condividono i ricavi e compensi)

13 AGGREGAZIONI PROFESSIONALI: AMBITO SOGGETTIVO Possibili dubbi …… Possibili dubbi …… Lentità che risulterà dallaggregazione deve essere necessariamente nuova oppure può essere una associazione già esistente Lentità che risulterà dallaggregazione deve essere necessariamente nuova oppure può essere una associazione già esistente Art. 1, comma 75 Esempio: strutture già composte da almeno 4 soci cui si associano altri professionisti rientrano nellagevolazione? Esempio: strutture già composte da almeno 4 soci cui si associano altri professionisti rientrano nellagevolazione? Decreto attuativo da emanare! Possibili chiarimenti

14 AGGREGAZIONI PROFESSIONALI: AMBITO OGGETTIVO Art. 1, comma 73 Finanziaria 2008 Beni per cui è possibile ottenere lagevolazione Beni mobili ed arredi specifici, attrezzature informatiche, macchine dufficio, impianti ed attrezzature varie; Programmi informatici e brevetti concernenti nuove tecnologie di servizi;

15 AGGREGAZIONI PROFESSIONALI:MODALITA OPERATIVE Art. 1, comma 74 Finanziaria 2008 Modalità di fruizione del beneficio Credito per aggregazioni professionali Utilizzazione in compensazione del credito dimposta Da indicare nel riquadro RU dellUnico F24 Nella sezione ad hoc che verrà destinata a tale credito (Quadro Ru – Unico 2009) Nella sezione ad hoc che verrà destinata a tale credito (Quadro Ru – Unico 2009)


Scaricare ppt "FINANZIARIA 2008 TASSAZIONE SEPARATA IMPRESE IRPEF E ALTRO dott. GINO MANFRIANI Siena, 27 FEBBRAIO 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google