La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno 22.03.2013 Sala 8C pad.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno 22.03.2013 Sala 8C pad."— Transcript della presentazione:

1 LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere Casi Studio della Provincia di Vicenza: applicazione in Veneto delle linee guida di Regione Lombardia Indagini Olfattometriche Arianna Sgevano Dipartimento Provinciale ARPAV di Vicenza Ufficio Rilievi Olfattometrici

2 Indagini olfattometriche Provincia di Vicenza (progetto G.I.A.D.A.) Finanziato dal Programma Life Ambiente della Comunità Europea – Collaborazione fra Provincia di Vicenza, Comune di Arzignano e A.R.P.A.V., iniziato nel 2005: oindagini degli impianti di trattamento dei reflui civili/industriali; oimpianti di rendering. Verifica limiti in autorizzazione (300 OU E /m3); Prescrizioni e Piano di Monitoraggio e Controllo in AIA; Segnalazioni, esposti Controlli in avvio e/o collaudi di nuovi impianti o modifiche. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

3 Pianificazione dellindagine Allatto del sopralluogo si dove tener conto dei seguenti aspetti: identificare i processi che producono gli odori rilevanti; identificare le tipologie delle fonti di emissione e i corrispondenti dispositivi di campionamento: flussi convogliati: pompa a depressione; superfici prive di flusso proprio: wind-tunnel; superfici con flusso proprio: cappa statica. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere Misure fisiche della fonte di emissione al fine di quantificare la portata di odore. valutare la tossicità e i potenziali rischi per i membri del pannello.

4 Casi pratici Sulla base dellesperienza maturata dal Centro Olfattometrico Regionale, in relazione alle tipologie di attività indagate, si portano alcuni esempi: Impianto di compostaggio; Impianto di trattamento reflui civili/industriali; Impianto con emissione convogliata. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

5 Impianto di compostaggio Indagine richiesta dalla ditta per valutare limpatto odorigeno a seguito di modifica delle emissioni e dei relativi presidi di abbattimento (biofiltro). Descrizione dellimpianto: La ditta tratta rifiuti costituiti principalmente da materiale lignocellulosico, fanghi di depurazione, FORSU e altre biomasse di scarto per la produzione di ammendante compostato misto. Processo produttivo con emissione in atmosfera: stoccaggio dei rifiuti organici allinterno di capannone; miscelazione allinterno di capannone; biossidazione forzata e statica allinterno di capannone; Le arie sono trattate da scrubber chimici in parallelo e convogliate a due biofiltri. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

6 Campioni di aria odorigena CampioneDescrizione punto prelievo 01-06Aria in uscita al biofiltro fase di biossidazione 07Aria convogliata in uscita dal primo scrubber fase di biossidazione 08Aria convogliata in uscita dal secondo scrubber fase di biossidazione 09Aria convogliata in ingresso al primo scrubber fase di biossidazione 10Aria convogliata in ingresso al secondo scrubber fase di biossidazione 11-12Aria in uscita al biofiltro fase di prima maturazione 13Aria in ingresso al biofiltro fase di prima maturazione LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

7 Rendimento scrubber [OU E /s] [OU E /s] - 5,4% LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

8 31289 [OU E /s] 1800 [OU E / s] Rendimento biofiltro 94,2 % LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

9 Conclusioni indagine Efficienza dei presidi: si può osservare che, per quanto attiene alla mitigazione degli odori provenienti da questo tipo di impianti, gli scrubber risultano inefficienti, mentre risulta eccellente labbattimento ottenuto dai biofiltri. Impatto totale: essendo tutte le fasi di lavorazione e gli stoccaggi effettuati allinterno di capannoni aspirati, limpatto odorigeno della ditta è dato dalla somma delle portate di odore dei due biofiltri: ( ) [OU E /s] = 2614 [OU E /s] LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

10 Impianto trattamento reflui civili/industriali Descrizione dellimpianto: Limpianto oggetto dindagine è sito allinterno di un polo industriale conciario che caratterizza in modo significavo la tipologia dei reflui trattati e il derivante impatto odorigeno complessivo. La ditta tratta reflui civili, reflui industriali e fanghi industriali derivati dal trattamento di reflui, conferiti da ditte terze. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

11 Linee di trattamento Limpianto può essere suddiviso in tre principali linee: LINEA INDUSTRIALE equalizzazione con aggiunta di flucculanti (vasca chiusa); sedimentazione primaria; predenitrificazione; nitrificazione-ossidazione biologica; sedimentazione finale; scarico. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

12 Linee di trattamento LINEA CIVILE grigliatura; predenitrificazione; nitrificazione-ossidazione biologica; sedimentazione finale; scarico. LINEA FANGHI ispessimento; essiccazione (centrifughe e corrente daria calda); insaccamento. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

13 ARPA Piemonte Torino, 25/05/2012 Impianto di trattamento reflui Campioni di aria odorigena CampioneDescrizione punto prelievo 01 Vasca ossidazione (linea industriale) 02 Decantatore primario (linea industriale) 03 Sedimentatore secondario di primo stadio (linea industriale) 04 Ispessitore fanghi (linea fanghi) 05 Vasca denitrificazione (linea civile) 06 Vasca nitrificazione-ossidazione (linea civile) 07 Vasca nitrificazione-ossidazione (linea industriale) 08 Sedimentatore finale (linea civile) 09 Sedimentatore finale (linea industriale) 10 Vasca denitrificazione (linea industriale) LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

14 Impianto di trattamento reflui Fase Conc.od (ou E /m 3 ) SOER (ou E /s m 2 ) Area (m 2 ) OER (ou E /s) OER totale di fase (ou E /s) Decantazione primaria ind Ispessimento fanghi Nitrificazione ossidazione ind LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

15 Impianto di trattamento reflui Conclusioni indagine Fasi odorigene: lindagine dimostra chiaramente che la fase più odorigena risulta essere la decantazione primaria che restituisce un dato in concentrazione pari a OU E /m 3 (SOER OU E /s m 2 ). Impatto totale: Nella valutazione dellimpatto odorigeno totale non vanno trascurate quelle fasi che, pur avendo una concentrazione di odore relativamente bassa, contribuiscono in modo sostanziale allinnalzamento della portata totale di odore, come ad esempio la fase di nitrificazione-ossidazione della linea industriale che ha restituito un dato in concentrazione pari a 200 OU E /m 3 con un SOER 8.94 OU E /sm 2, che rapportato alla superfice totale della fase pari a 3895 m 2, da un portata di odore pari a OU E /s. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

16 Produzione alimenti secchi per piccoli animali (Pet Food) La ditta produce alimenti secchi per piccoli animali mediante lavorazione di materie prime quali: cereali, additivi, integratori, olii e grassi e carne sottoforma di pate. Ciclo di lavorazione (due linee equivalenti) con le seguenti fasi: stoccaggio materie prime; macinazione mediante mulini per materie prime in granaglia e farine; miscelazione delle granaglie macinate e farine con la carne fresca e altri additivi estrusione con produzione di crocchette umide; essiccazione delle crocchette; grassatura, dove vengono aggiunti grassi e olii; raffreddamento mediante aria in controcorrente; confezionamento per la vendita. LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

17 Dati di emissione dellimpianto LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere

18 GRAZIE PER LATTENZIONE LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno Sala 8C pad. 8 SEP - PadovaFiere


Scaricare ppt "LA DEFINIZIONE DI LINEE GUIDA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LAUTORIZZAZIONE DELLE EMISSIONI GASSOSE AD IMPATTO ODORIGENO Convegno 22.03.2013 Sala 8C pad."

Presentazioni simili


Annunci Google