La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Carlo Gioria Pavia, Mercoledì 23 Novembre 2011. L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO : F ORMAT 2.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Carlo Gioria Pavia, Mercoledì 23 Novembre 2011. L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO : F ORMAT 2."— Transcript della presentazione:

1 Carlo Gioria Pavia, Mercoledì 23 Novembre 2011

2 L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO : F ORMAT 2

3 IL PERCORSO COMPLESSIVO 3 Elaborazione mappa Competenze-Discipline Definizione delle discipline per la certificazione dellobbligo Progettazione delle Unità Formative Progettazione prove di verifica Valutazione della valenza formativa della proposta formativa Costruzione bacheca prove

4 L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO : Q UALI COMPETENZE ? A SSI CULTURALI E CITTADINANZA C OMPETENZE PROFESSIONALI 4

5 L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO : A SSI CULTURALI Lasse matematico Competenze di base a conclusione dell obbligo dellistruzione Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica Confrontare ed analizzare figure geometriche, individuando invarianti e relazioni. Individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con lausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico 5

6 L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO : A SSI CULTURALI Conoscenze Competenze Abilità/Capacità 6

7 E SEMPI DI STRUMENTI PER IL PROCESSO COMPLESSIVO M APPA COMPETENZE 7

8 L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO : F ORMAT 8 Dalla mappa chi valuta

9 L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO L IVELLI VALUTAZIONE 9

10 A LCUNE PRECISAZIONI TERMINOLOGICHE C OMPETENZA Quadro europeo delle qualifiche per lapprendimento permanente (EQF- European qualification framework ) Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 aprile 2008: I risultati di apprendimento sono definiti in termini di Conoscenze, Abilità e Competenze. Vengono distinti 8 livelli di qualificazione, raggiungibili tramite vari percorsi di istruzione e di carriera. 10

11 C OMPETENZA Comprovata capacità di utilizzare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e personale. Nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche le competenze sono descritte in termini di responsabilità e autonomia 11

12 RisultatoRisultato Compito Attività Adottando Comportamenti funzionali Saper fare/ abilità Orientamento Elemento costitutivo 3 Conoscenze Essere/ comportamenti Elemento costitutivo 2 Sapere/ conoscere Elemento cost i tutivo 1 Gli elementi della competenza In un contesto determinato Applicare 12

13 A LCUNE PRECISAZIONI TERMINOLOGICHE : C ERTIFICAZIONE COMPETENZE Incongruenza strumenti Incongruenza strumenti Soggetto diverso Erogatore Soggetto diverso Erogatore ACCERTAMENTO possesso o assenza di una competenza VALUTAZIONE fa riferimento allutilizzo di scale che indicano i vari livelli di possesso di competenze CERTIFICAZIONE di competenze consiste in un atto formale attraverso il quale unistituzione (con potere di certificazione) ne attesta il possesso. 13

14 S TRUMENTI DI PROGETTAZIONE DIDATTICA :L IVELLI EQF Livello 2 COMPETENZE ABILITÀ Lavoro o studio, sotto la diretta supervisione, in un contesto strutturato Abilità cognitive e pratiche di base necessarie all'uso di informazioni pertinenti per svolgere compiti e risolvere problemi ricorrenti usando strumenti e regole semplici. assumere la responsabilità di portare a termine compiti nell'ambito del lavoro o dello studio; adeguare il proprio comportamento alle circostanze nella soluzione dei problemi assumere la responsabilità di portare a termine compiti nell'ambito del lavoro o dello studio; adeguare il proprio comportamento alle circostanze nella soluzione dei problemi Sapersi gestire autonomamente, nel quadro di istruzioni in un contesto di lavoro o di studio, di solito prevedibili, ma soggetti a cambiamenti sorvegliare il lavoro di routine di altri, assumendo una certa responsabilità per la valutazione e il miglioramento di attività lavorative o di studio Sapersi gestire autonomamente, nel quadro di istruzioni in un contesto di lavoro o di studio, di solito prevedibili, ma soggetti a cambiamenti sorvegliare il lavoro di routine di altri, assumendo una certa responsabilità per la valutazione e il miglioramento di attività lavorative o di studio Una gamma di abilità cognitive e pratiche necessarie a svolgere compiti e risolvere problemi scegliendo e applicando metodi di base, strumenti, materiali ed informazioni. Una gamma di abilità cognitive e pratiche necessarie a risolvere problemi specifici in un campo

15 E LABORAZIONE DI UNA PROVA : STRUTTURA 15 Disciplina/eDurata provaPeriodo realizzazione Titolo Docente referente Prestazioni richieste allo studente Risorse a disposizione dello studente Chi Valuta che cosa Indicatori di prestazione livelli Competenze. Abilità correlate alla prestazione


Scaricare ppt "Carlo Gioria Pavia, Mercoledì 23 Novembre 2011. L A CERTIFICAZIONE DELL OBBLIGO : F ORMAT 2."

Presentazioni simili


Annunci Google