La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ICT e Sistemi informativi Aziendali Materiale di supporto alla didattica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ICT e Sistemi informativi Aziendali Materiale di supporto alla didattica."— Transcript della presentazione:

1 ICT e Sistemi informativi Aziendali Materiale di supporto alla didattica

2 ICT e Sistemi informativi Aziendali Capitolo III – Business digitale

3 Sommario  Business Digitale  E-commerce  Sistemi di pagamento  Rete del valore  Intranet ed Extranet  Sviluppare una strategia nell’era di Internet

4 Evoluzione dell’e-business Percezione Dominanza Dotcom Old economy Integrazione EuforiaDisillusioneAccettazione Tempo (fonte: Diebold Deutschland GmbH)

5 Business digitale “Il business oggi è on-demand, taylor made e self-service, perchè i clienti vogliono prodotti su misura, personalizzabili, rapidamente, con pochi click, seguendo le marche che assecondano e indovinano i propri bisogni.“ (P. Rutelli, L’impresa intangibile, 2004)

6 Commercio Elettronico Si intende un’attività di compravendita in cui tutte le fasi necessarie a portare a completamento la transazione, (comunicazione, scelta del prodotto, contratto, consegna, ecc.) sono effettuate utilizzando sistemi di comunicazione elettronica e un’infrastruttura di rete

7 B2BB2C Consumatori Distributore Produttore secondario Produttore primario Fornitore La catena del valore nei Mercati digitali catena del valore

8 Nuove strategie di comunicazione e business E-commerce significa:  ottimizzare la catena del valore  ridurre i costi di transazione  ridurre le asimmetrie informative  globalizzazione e localizzazione  comunicare efficacemente

9 Tipologie di e-commerce Consumer Business Consumer Business C2B B2BB2C C2C Covisint Bravobuild Amazon MrPrice PricelineEbay

10 Modello di Business Il Modello di Business è la configurazione creativa di strategia, struttura, informazioni, lavoro, persone, tecnologie per la gestione e/o la riprogettazione dell'organizzazione dell'Impresa Fattori Critici di successo:  Commitment aziendale  Offerta (prodotti/servizi)  “Presidio” della tecnologia  Comunicazione (promozione/pubblicità) e relazione con il cliente

11 Utenti Internet (percentuali sulla popolazione) Fonte: Network Wizards, 2006 (http://www.nw.com/)

12 Host Internet per 1000 abitanti Fonte: Network Wizards, 2006 (http://www.nw.com/)

13 Strategie chiave per l’e-commerce  Adattamento e personalizzazione  Disintermediazione  Raggio d’azione globale

14 Azienda produttrice Venditore/ Distributore E-shop Portale/ Aggregatore Cliente Reintermediazione Disintermediazione

15 Click & Mortar  Utilizzare la Rete per portare vendite a negozi reali (click & mortar)  Esiste una chiara opportunità di sfruttare brand creati online per effettuare attività di commercio (anche) offline  Si ipotizza che una delle strade vincenti sia quella della multichannel value proposition ovvero l’integrazione di più canali di comunicazione e di vendita per la generazione di fatturato (convergenza)

16 Elementi chiave del successo nel settore B2C I principali fattori critici di successo di un’iniziativa di e-commerce, trasversali rispetto ai diversi settori sono:  Prodotti e approcci al mercato  Attrattività e fidelizzazione  Processi esecutivi e risorse  Intensità competitiva

17 Prodotti digitali e B2C  sono prodotti standardizzati  consentono l’impiego efficace di tecniche di personalizzazione e di adattamento totale  possono essere spediti (e spesso anche ricevuti) al momento stesso in cui viene effettuato l’acquisto  promuovono la disintermediazione  hanno un raggio d’azione globale Di seguito sono elencati alcuni dei motivi per cui é possibile affermare che i prodotti digitali sono i più adatti al commercio elettronico di tipo B2C:

18 I sistemi di pagamento utilizzati nel commercio elettronico  Carte di credito e smart card  Cyber-intermediari finanziari  I sistemi EBPP (Electronic Bill Presentment and Payment)

19 Commercio elettronico B2B  B2B indica le attività di e-commerce che si svolgono tra aziende per realizzare processi di business, eseguire scambi commerciali, accedere a informazioni personalizzate ed interagire con la comunità professionale di riferimento  Il commercio elettronico B2B coinvolge una rete sempre più complessa di relazioni per operare tra imprese, clienti, intermediari, aziende di prodotti complementari e fornitori

20 La rete del valore Intermediari Aziende di prodotti complementari Impresa Fornitori Cliente

21 B2b: acquisto materiali diretti Commercio elettronico B2B focalizzato su uno specifico settore industriale o su una parte della catena del valore di un settore. Beni e servizi scambiati sul mercato entrano nel ciclo di trasformazione del prodotto (materiali diretti)

22 B2B: acquisto materiali indiretti  Il commercio elettronico B2B di acquisto di materiali indiretti copre tendenzialmente più settori industriali ed é focalizzato su una o più tipologie di beni/servizi: forniture per ufficio, spazi pubblicitari, servizi logistici, eccedenze di magazzino, ecc.  Si tratta di beni e servizi che, di norma, non entrano nel ciclo di trasformazione diretto, tuttavia possono rappresentare voci di spesa rilevanti all'interno di una azienda (materiali indiretti).

23 Marketplace B2B I Marketplace B2B sono siti che:  offrono opportunitá di business sia agli acquirenti che ai venditori  hanno il potenziale per attirare un vasto numero di operatori commerciali  offrono una maggiore scelta all’acquisto per chi compra e una maggiore concentrazione della domanda per i venditori  adottano tecniche diverse per gestire le transazioni (es. aste al ribasso)

24 Intranet

25 Extranet

26 Sviluppare una strategia nell’era di Internet  Il modello delle cinque forze  Le tre strategie generiche  La catena del valore (value chain) Le tre strutture o framework di Porter includono:


Scaricare ppt "ICT e Sistemi informativi Aziendali Materiale di supporto alla didattica."

Presentazioni simili


Annunci Google