La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIREZIONE DIDATTICA di NARNI SCALO Anno Scolastico 2008-2009 Classi 2^ A – B – C – D Progetto La Scuola Elettronica del Consumo AMICA ACQUA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIREZIONE DIDATTICA di NARNI SCALO Anno Scolastico 2008-2009 Classi 2^ A – B – C – D Progetto La Scuola Elettronica del Consumo AMICA ACQUA."— Transcript della presentazione:

1 DIREZIONE DIDATTICA di NARNI SCALO Anno Scolastico Classi 2^ A – B – C – D Progetto La Scuola Elettronica del Consumo AMICA ACQUA

2 ….chiare fresche et dolci acque….. LAcqua Corro nel fiume tranquillamente ma prima ancora fui nel torrente, e prima ancora fui nella fonte e ancora prima nel ventre del monte, dove discesi da nubi chiare E prima ancora fui dentro il mare immenso,azzurro,mosso dal vento.. e prima ancora nel fiume lento!

3

4

5 Il colore del mare (testo descrittivo,letto dai bambini) Di che colore è il carbone?- chiese la maestra. In classe tutti gli scolari risposero in coro: - E nero! - Di che colore è la mimosa? - Gialla! - Di che colore è il mare? E tutti in coro : - E azzurro! Il mare che era poco distante dalla scuola,si offese. - Io non sono solo azzurro – brontolò. - Ho tanti altri colori:sfumature blu,celesti,verdi….Si arrabbiò e la sua superficie si increspò,cominciarono a percorrerlo grossi cavalloni e le onde si abbatterono spumeggiando sulla riva.In pochi attimi divenne agitatissimo. Tutti gli scolari corsero alla finestra. - Guarda che mare cattivo! - Che onde alte! - Allora di che colore sono?- brontolò il mare. – Quando mi arrabbio,potete vederlo,divento giallo,verde,marrone,e ho anche il bianco della schiuma delle onde! Marcello Argilli

6 ..chi è lomino della pioggia?...

7

8 Lacqua è utile anche per diverirci! G i o c h i i n A c q u a Acqua profonda,acqua balzana Che sotto nascondi una tana. Acqua che inghiotti e che mi avvolgi Non è che poi mi travolgi? Io provo ad entrare e allungo un piede Ma sarà vero quel che succede? Che mi stendo,mi metto giù Io resto a galla,mi tiri su? Ho freddo e adesso tremo tutto, Mi viene voglia di stare allasciutto. Acqua ti prego,se siamo amici, Insieme potremo giocare felici!

9

10 …giochiamo a fantasticare… DA DOVE NASCONO LE NUVOLE? (testo descrittivo) Quando linverno finiva e il cielo diventava azzurro,io guardavo le nuvole bianche che passavano sopra di me. Le guardavo di più quando cera il vento,perché mentre si muovevano cambiavano forma,diventavano più grandi o si spezzavano in tante altre piccole nuvole. Giocavo con i miei compagni a trasformare con la fantasia le nuvole in personaggi o in cose, e ognuno vedeva forme strane e diverse. Il cielo di primavera è sempre uno spettacolo bellissimo e grandioso:io vi immaginavo i cavalli bianchi che correvano,onde del mare spumeggianti,giardini fioriti e caverne misteriose:

11 Alla scoperta dellacqua… UN VIAGGIO CHE NON FINISCE MAI… Il SOLE riscalda lacqua del MARE e dei FIUMI,del LAGHI per trasformarla in vapore acqueo. Il VAPORE ACQUEO sale verso il cielo,si raffredda e si trasforma in goccioline dacqua che formano le NUVOLE. Dalle nuvole,sotto forma di PIOGGIA,GRANDINE o NEVE,lacqua ricade sulla terra e si raccoglie nei fiumi,nei laghi,nei torrenti sotterranei,nei mari,per ricominciare di nuovo il suo viaggio.

12 IL CICLO DELLACQUA

13 ECCOILNOSTROECCOILNOSTRO DISEGNODISEGNO

14 LACQUA E UN BENE PREZIOSO! LACQUA E UN BENE PREZIOSO,INDISPENSABILE PER TUTTE LE ATTIVITA UMANE. LA DISPONIBILITA DACQUA DOLCE PUO FINIRE,QUINDI NON DOBBIAMO SPRECARLA. OGNUNO HA LOBBLIGO DI NON INQUINARE FIUMI,LAGHI E MARI.

15 N O N C E V I T A S E N Z A A C Q U A Ci disseta Fa vivere le piante e gli animali Ci permette una vita sana e pulita E necessaria per la Cottura dei cibi Ci permette di coltivare

16 Ci fa divertire Ci permette di ottenere energia elettrica E necessaria per il funzionamento delle industrie Spegnere incendi

17 T A N T I T I P I D I A C Q U A Lacqua del mare è salata. Il sale che consumiamo nelle nostre tavole,viene da lì. Lacqua corrente scorre nei ruscelli,nei torrenti,nei fiumi e nei canali.

18 LAcqua è stagnante quando si raccoglie negli acquitrini e negli stagni. Tra le acque di questo genere ci sono quelle minerali che sono ricche di sali. Infine cè lacqua distillata,che si ottiene eliminando tutti i sali contenuti,è usata anche per stirare.

19 LE NOSTRE REGOLE DELLACQUA Non sprecare lacqua,perché è un bene prezioso. Chiudere sempre i rubinetti quando abbiamo finito di usare lacqua. Non buttare i rifiuti nei corsi dacqua. Non esagerare con luso di detersivi e saponi.

20 GLI STATI DELLACQUA Liquido Solido Gassoso

21 GIOCHIAMO CON LACQUA GALLEGGIA O NON GALLEGGIA? COSA SUCCEDE QUANDO SI APPOGGIA UN OGGETTO SULLA SUPERFICIE DELLACQUA? LA MIA CLASSE, A PICCOLI GRUPPI, HA RACCOLTO DEL MATERIALE, DOPO AVER FATTO IPOTESI,HA VERIFICATO METTENDO IN UNA BACINELLA DACQUA I DIVERSI OGGETTI. CHE DIVERTIMETO!!! LA MAESTRA CI HA SPIEGATO, ANCHE, LA LEGGE DI GALLEGGIAMENTO DI ARCHIMEDE. Legge di Archimede: Ogni corpo immerso in un fluido riceve una spinta dal basso verso l'alto pari al peso del volume di liquido spostato.

22 LACQUA E lAcqua Fresca nasce, Fa ruscelli, Scende, Casca sui sassi, Scroscia,e frusciando Fa il fiume. E lAcqua Sciolta ruota Nelle valli E lunga E lenta E larga Silenziosa Fa il lago. E lacqua A onde Fa il mare.

23 ACQUA ………MIA!!!!! Di Gaia, Simranjit, Gaia Lacqua limpida mi fa rispecchiare Lacqua tiepida mi fa rilassare. Lacqua fresca mi fa dissetare Lacqua calda mi fa concentrare. Lacqua cristallina mi fa innamorare Lacqua brillante mi fa incantare. L acqua del mare mi fa divertire L acqua gelata mi fa rabbrividire. Lacqua liscia mi fa dimagrire Lacqua trasparente mi fa scoprire. Acqua che sei ruscello, acqua che sei vita, acqua che sei salute o qualunque cosa tu sia, io senza di te non potrei vivere. Grazie per essere tutto per me Ore noi faremo qualcosa per te: ti manterremo chiara e pulita perché tu sei fonte di vita!!!!

24 A BBIATE C URA Q UANDO U SATE A CQUA A UMENTA C ONTATORE Q UANDO U SIAMO A CQUA

25 VISITA ALLA SORGENTE DELLA LUPA LACQUA DI TERNI VIENE DALLA SORGENTE DELLA LUPA, CHE SI TROVA VICINO ARRONE. E PURA, POTABILE E LIMPIDA, NOI ALUNNI DELLE CLASSI SECONDE POSSIAMO DIRLO PERCHESIAMO ANDATI ALLA SORGENTE A VERIFICARE. SIAMO SCESI DAL PULMAN: CERA UN BOSCHETTO CON UNA STRADINA CHE CI HA CONDOTTO ALLA PORTA DELLA SORGENTE. SIAMO ENTRATI IN GRUPPO E ABBIAMO VISTO TRE VASCHE, DOVE SUL FODO CERANO DELLE PIETRE CHE SERVONO A DEPURARE LACQUA. SIAMO SCESI DALLE SCALETTE E ABBIAMO INIZIATO IL PERCORSO SOTTO UN TUNNEL.

26 ABBIAMO VISTO QUATTRO BOCCHE DA DOVE ESCONO DELLE CASCATINE: SONO ALTRE PICCOLE SORGENTI CHE SCENDONO DALLE ALTE MONTANE DEL REATINO E FORMANO IL RUSCELLOCE VA NELLE VASCHE. INFINE ABBIAMO VISTO LA CASCATA PRINCIPALE: CHE SCENDEVA DA UNA ROCCIA ALTA E PRODUCEVA UN GRAN RUMORE…PERO ERA BELLISSIMA: SEMBRAVA CHE VOLESSE BAGNARTI I PIEDI…INVECE SI TUFFAVA NEL RUSCELLO CON GRANDE POTENZA. CHE MERAVIGLIOSA SENSAZIONE DI PULITO E DI FRESCHEZZA!!!

27 VERSO LA FONTE DI SANTA ROSA A NARNI

28 Tutti insieme alla scoperta della fonte

29 IL GIORNO 7 MAGGIO, ALLE ORE 9,00, NOI ALUNNI DELLE CLASSI SECONDE SIAMO ANDATI NELLAULA POLIFUNZIONALE PERCHE LA SIGNORA PETRA, RESPONSABILE DEI CONSUMATORI CI HA PARLATO DELLUSO CONSAPEVOLE DELLACUQA E DELLIMPORTANZA DI NON INQUINARE LAMBIENTE. LA SIGNORA PEDRA CI HA FATTO VEDERE SULLO SCHERMO UNA PRESENTAZIONE CON IL COMPUTER E CI HA SPIEGATO I TIPI DI ACQUA CHE CI SONO IN NATURA: DOLCE E SALATA E DA DOVE PROVENGONO. CI HA RACCOMANDATO DI NON SPRECARE LACQUA DOLCE PERCHE PUO FINIRE, CI HA DATO DEI CONSIGLI SULLUSO CORETTO E RESPONSABILE DI QUESTO PREZIOSO BENE, E CI HA CHIESTO DI RIFLETTERE E PENSARE A QUANTI BAMBINI SOFFRONO E MUOIONO PAR LA MANCANZA DI ACQUA. ATTRAVERSO DELLE DOMANDE ABBIAMO OSSERVATO QUANTO ESSA E IMPORTANTE PER OGNI FORMA DI VITA E QUANTE VOLTE LA USIAMO AL GIORNO. CI HA ANCHE CONSIGLIATO DI BERE LACQUA DEL RUBINETTO PERCHE E POTABILE, E CONTROLLATA E RICCA DI SOSTANZE CHE FANNO BENE AL NOSTRO ORGANISMO.

30 LA RAPPRESENTANTE DEI CONSUMATORI CI HA INOLTRE PARLATO DELLINQUINAMENTO DELLAMBIENTE E CI HA FATTO VEDERE IN UNA DIAPOSITIVA DOVE TUTTI I RIFIUTI TOSSICI ( FUMI DELLE FABBRACHE, SCARICHI DELLA INDUSTRIE, SCARICHI E FUMI DEI MEZZI DI TRASPORTO ) DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE INQUINANO LA NATURA ED E NOSTRO DOVERE PROTEGGERLA E RISPETTARLA. INFINE CI HA RICHIESTO DI FARE UNA PROMESSA SOLENNE, QUELLA DI IMPEGNARCI,SIA NOI CHE LE NOSTRE FAMIGLIE, A NON SPRECERE LACQUA PERCHE E PREZIOSA PIU DELLORO.

31 Poi ci siamo divertiti a pensare ad uno slogan sullacqua..ecco quello che abbiamo pensato per convincere le persone ad un uso più consapevole e corretto dellacqua!

32

33

34

35 A conclusione del Progetto,possiamo affermare che esso ha rappresentato un percorso ricco di interesse e spunti per riflettere. Attraverso la visita alle sorgenti abbiamo conosciuto meglio il nostro territorio,ricco di storia e di paesaggi naturali,di grande significato per gli insediamenti antropologici della nostra città e provincia. Certamente abbiamo intrapreso un percorso significativo per gli apprendimenti che avverranno nei prossimi anni, poichè LACQUA costituisce un elemento primario per la vita delluomo e quindi accompagnerà i nostri approfondimenti nello studio della storia e della geografia e,soprattutto,nelle attività scientifiche. Il Progetto ci ha permesso,inoltre,di invitare gli alunni ad un uso più consapevole dellacqua,da stimolare così, atteggiamenti responsabili e critici per diventare attenti consumatori. Le Insegnanti elle classi 2^ -Plesso S.Pertini – Direzione Didattica di Narni Scalo


Scaricare ppt "DIREZIONE DIDATTICA di NARNI SCALO Anno Scolastico 2008-2009 Classi 2^ A – B – C – D Progetto La Scuola Elettronica del Consumo AMICA ACQUA."

Presentazioni simili


Annunci Google