La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Dr. Eduardo Blasco Ferrer Prime regole/Primas arrégulas 1. Età = Capacità cognitiva 2. Educazione linguistica in famiglia 3. Metodo (di L1 o di L2)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Dr. Eduardo Blasco Ferrer Prime regole/Primas arrégulas 1. Età = Capacità cognitiva 2. Educazione linguistica in famiglia 3. Metodo (di L1 o di L2)"— Transcript della presentazione:

1 Prof. Dr. Eduardo Blasco Ferrer Prime regole/Primas arrégulas 1. Età = Capacità cognitiva 2. Educazione linguistica in famiglia 3. Metodo (di L1 o di L2)

2 Sa primu cosa 1Punti di partenza in: - competenza: testare - uso valutazione: testare 2Punti di arrivo in: - comprensione: buona - pianificazione orale: discreta - primi passi con la scrittura: testare 3Tecniche: - gioco, coinvolgimento emotivo - lessico fondamentale, per campi semantici primari - primi scripts in italiano e in sardo

3 Cosè un Programma? 1Problema principale è capire che dobbiamo allestire un PROGRAMMA 2Bisogna SPERIMENTARE il programma prima su sé stessi 3Bisogna PIANIFICARE per gradi 4Bisogna saper VALUTARE progressi 5LESERCITAZIONE deve essere continua Dettato -Comprensione: - parole > Sintagmi > testo - ripetizione orale (I) > riassunto (I) > riassunto (SD) -Rielaborazione: in I > in SD > incrementando lessico Fiaba in sequenze -Pianificazione sequenze > Dare nomi a personaggi e Azioni > Concatenare > Produrre testo (I) > (SD)

4 Aggiornamento: Linee generali 1Trattare la lingua sarda come tutte le altre lingue: è una lingua viva, moderna e attraversata da fratture di ogni tipo (geolinguistiche, ma anche sociali, generazionali, di registro: ): eliminare il pregiudizio di subalternitài 2Coinvolgere la comunità attraverso dei colloqui coi genitori, inchieste e ricerche pilotate da voi e condotte dagli alunni su parole, cose, vitalità 3Utilizzare la lingua in classe, in segmenti di discorso ben pianificati e coerenti (), ad es. In singoli brani che preliminarmente sono stati oggetto di studio e riflessione da parte vostra e che vengono interpolati condapevolmente, con raccordi con le tematiche e col lessico non-sardi 4Destare interesse fra gli alunni, facendo far loro diversi tests e compiti che puntino verso un arricchimento della competenza instabile che posseggono, e indicando loro gli argomenti che possono anche sollecitare la loro curiosità in casa o nella comunità 5Programmare interventi soltanto dopo aver capito bene la situazione sociolinguistica della classe: se vi sono ragazzini di L1, speronateli a collaborare nei compiti piú ardui

5 Aggiornamento: Linee generali 6Iniziate concomitantemente con el potenziamento della conoscenza della fonologia e del lessico: coppie minime e lessico di base per campi semantici () 7Dopo un percorso limitato, cominciate a far dei tests quotidiani (durano pochi minuti e creano senso di competitività): memorizzare ad es. 10 parole di un campo semantico già trattato e da voi letto (); produrre ad es. 15 parole che iniziano con una consonante, appartenenti ai campi semantici da voi esplorati 8Seguite con lesercitazione, piú impegnativa, di riassunto in comprensione di microtesti, inizialmente 2-3 frasi, poi microfiabe, se potete per mezzo di immagini che coadiuvano a ricercare larea semantica e a collegare significato con significante; chiedete a distanza di 1 settimana i contenuti basilari, cosí come si fa con il test di Babcock ()

6 Aggiornamento: Linee generali 9Quando cominciano a padroneggiare bene il lessico in comprensione e in produzione, cominciate a esercitare la fiaba: prima con immagini, riassunti e brevi sequenze (), poi libere o di finzione, lunghe, con ricorso costante a valutazione critica di coesione e coerenza (): abbiate cura di contare il numero di parole, di morfemi e di strutture sintattiche che vi ricorrono e a integrarle con delle nuove () 10Infine, questo tirocinio attivo è consolidato, cominciate insieme con altri colleghi, a creare confronti di strutture, ad es. prendendo come spunto Pinocchio in italiano e sardo (e piú avanti in altre lingue).

7 Età / Edadi Parametro fondamentale per comprendere, produrre, ricordare: progressione in tutti i settori, Fonologia, Morfosintassi, Lessico () Parametro fondamentale per insistere su binario L1 o L2 (dopo 4-5 > L2) Possibilità di agire anche con L1 in classe, come pivot-teacher (< 7) Canali preferenziali per didattica (visivi con immagini, di training mnemonico > di scrittura, ripetizione, revisione, collaudo: ) Famiglia e intorno comunitario fondamentale: ricerca antropologica proficua Interazione in classe con coetanei rilevante: ruoli alternati, apprendimento tramite gioco di personalità

8 Educazione linguistica in famiglia Ita língua in sa família? L1 dalla nascita fino ai 3/4 anni One parent one language Uso quotidiano in ogni contesto. Senza code-mixing or switching LAD (Language Acquisition Device < Noam Chomsky) + LAS (Language Acquisition Support < Jerome Bruner) Test sociolinguistico previo: Candu – Comenti – Aundi – Poita? Domande di autovalutazione e riflessione metalinguistica in questionario () importanti per capire anche atteggiamento di famiglia verso Sardo Test di competenza ai bambini: con immagini () e giochi () Test di memorizzazione e riconoscimento (): CREATELO!

9 Metodo/Sa bia Un metodo si basa su una teoria: Acquisizione/Apprendimento Acquisizione: L1 = 0-3 anni // LAD // grammatica interna, senza istruzioni (wugs, - Rel) // orale // input limitato/output illimitato // one parent one language = bilinguismo bilanciato // Fonetica ineccepibile: caddu // Morfosintassi sicura, no code-mixing: ddant cassau furendi meloni; su pipiu chi ddi apu donau su líburu // Lessico variegato e legato alla cultura di base: saludi!, illuegus, cabudanni // Pragmatica vitale: e toca!, bai-ti-ndi! agiumai femu arruendi! Apprendimnto: L2 = 4/5 > anni // LASS // grammatica esterna, con istruzioni (1 Art > 2 N > A; no errori ripetibili) // scritto/orale // input limitato = output limitato // one teacher, one language : stadio ottimale di native speaker non raggiungibile // Fonetica tradisce: caddu, scedau/sceddau // Morfosintassi instabile: apu pren…? Cussu chi ti femu narendi // Lessico limitato: giallu, giugnu // Pragmatica incongua

10 Processi cognitivi da elaborare Cerbeddu e língua Processi da elaborare insieme in classe, differenti per età: Comprensione – Produzione – Memorizzazione : Ciascun processo richiede tecniche differenti, calibrate da test collaudati e rivalutate sul campione scolastico Comprensione: immagini, parole e contesti: saper scegliere – spezzare il testo: fare scalette – seguire istruzoni: saper giocare Produzione: primo passaggio: saper pianificare i concetti – secondo passaggio: saper mettere uno dopo laltro i mattoni – terzo passaggio: collegarli e riempirli di forme Memorizzazione: osservare la forma + osservare il significato : trattenere nella mente – riprendere dopo una settimana: apprendere

11 Mental Planning/Pianificazione mentale

12 1 Ordinare le sequenze di azioni 2 Cercare i tratti semantici necessari per dare significato alle immagini 3 Creare una struttura sintattica profonda [F [SV[SN…]]] 4 Riempire le unità sintattiche

13 Tecniche di apprendimento Ainas po imparai 100 immagini frequenti = 100 nomi differenti (frequenza!) Presentare 3 immagini e leggere 1 corretta: discernere Leggere 10 voci irrelate e chiedere di tenerle a mente 5 volte Dare 2 N e un V, per 5 combinazioni, chiedere di fare frasi brevi Far eseguire da pupazzi movimenti secondo istruzioni Leggere uno script e chidere di prepararne uno Leggere una narrazione e chiedere di riassumerla oralmente Far mancare i soggetti pronominali di una narrazione e chiedere di colmarli Far visionare sequenze di fiaba e chiedere di ricomporla minimamente Far eseguire azioni di due o piú protagonisti di fiaba in classe Far dedurre la morale di una fiaba breve, anche tradotta nelle parti complicate, o anticipata per parti che la compongono


Scaricare ppt "Prof. Dr. Eduardo Blasco Ferrer Prime regole/Primas arrégulas 1. Età = Capacità cognitiva 2. Educazione linguistica in famiglia 3. Metodo (di L1 o di L2)"

Presentazioni simili


Annunci Google