La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RILEVAZIONE LIVELLI DI APPRENDIMENTO Scuola dellInfanzia Dirigente Scolastico Dott.ssa Silvana Abete ISTITUZIONE SCOLASTICA STATALE 1° Circolo B. Croce.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RILEVAZIONE LIVELLI DI APPRENDIMENTO Scuola dellInfanzia Dirigente Scolastico Dott.ssa Silvana Abete ISTITUZIONE SCOLASTICA STATALE 1° Circolo B. Croce."— Transcript della presentazione:

1 RILEVAZIONE LIVELLI DI APPRENDIMENTO Scuola dellInfanzia Dirigente Scolastico Dott.ssa Silvana Abete ISTITUZIONE SCOLASTICA STATALE 1° Circolo B. Croce - Casavatore (NA) Centro Territoriale Permanente E.D.A. Codice fiscale Tel fax Anno finanziario 2006

2 Premessa Rilevazione dati e commenti A cura della F. S. Di Vaio Assunta La scuola dellinfanzia si è messa in linea con la scuola primaria per la valutazione dei livelli di apprendimento a cominciare dalla.s. 2002/2003. Si è strutturato, infatti un curriculo personalizzato prima globale e poi per fasce detà in cui sono declinate le abilità e competenze. Per dare seguito alla riforma Moratti (leg. 53 /03), nella.s. 2003/04, nel gruppo di ricerca e studio, il curriculo viene rivisitato e dai 6 campi di esperienza si traggono le 4 aree di competenze Si specifica che il campo, come larea del sé e dellaltro non è stata elaborata in quanto trasversale alle atre aree, pertanto tale ambito non viene valutato sulla base di standard di apprendimento. Nel corso di questanno, però, il gruppo di ricerca e studio della scuola dellinfanzia provvederà a organizzare, anche grazie al portfolio delle competenze, larea in questione ma a promuovere, anziché dei test, delle osservazioni sistematiche la cui registrazione definirà gli standard individuali, relazionali e comportamentali. Documentazione di tutto quanto concerne tali percorsi valutativi negli anni per la nostra realtà scolastica è sul sito della scuola

3 Al di sopra della mediaNella mediaAl di sotto della mediaAssenti Anni 3 scuola dellinfanzia Dati intermedi (gennaio 2006)e finali (giugno 2006)

4 Al di sopra della mediaNella mediaAl di sotto della mediaAssenti Anni 4 scuola dellinfanzia Dati iniziali ottobre 2006

5 Situazione globale dei livelli di apprendimento dei tre grafici analizzati per i bambini di anni 3 (gennaio e maggio 06) e anni 4 (ottobre 06) Il numero degli iscritti subisce sostanziale differenza mentre la curva delle assenze scende quando gli alunni compiono 4 anni. E prassi la difficoltà delle presenze con i bambini di anni 3. Il livello di apprendimento al di sopra della media è in aumento di punti maggiori rispetto a quelli sotto e nella media. Risultato nettamente positivo in quanto si cominciano a delineare le competenze specifiche degli alunni Andamento deirisultati Andamento dei risultati

6 Al di sopra della mediaNella mediaAl di sotto della mediaAssenti Anni 4 scuola dellinfanzia Dati intermedi (gennaio 2006)e finali (giugno 2006)

7 Al di sopra della mediaNella mediaAl di sotto della mediaAssenti Anni 5 scuola dellinfanzia Dati iniziali ottobre 2006

8 Situazione globale dei livelli di apprendimento dei tre grafici analizzati per i bambini di anni 4 (gennaio e maggio 06) e di anni 5 (ottobre 06) Rispetto ai dati dellanno 05, sono diminuite le iscrizioni, si conservano le impennate dei livelli di apprendimento sopra la media e nella media – e come di prassi si conferma che a 5 anni la frequenza aumenta. Andamento deirisultati Andamento dei risultati

9 Dirigente Scolastico Silvana Abete ISTITUZIONE SCOLASTICA STATALE 1° Circolo B. Croce - Casavatore (na) Centro Territoriale Permanente E.D.A. Codice fiscale Tel fax anno finanziario 2006 Rilevazione livelli di apprendimento Scuola primaria anno finanziario 2006 Elaborazione a cura di Maria Grazia Puzone

10 Nellanno scolastico è iniziata la modifica e ladeguamento dellintero impianto di verifica, anche alla luce delle Indicazioni Nazionali della Riforma Moratti, che si è completata nellanno scolastico Tale impianto prevede tre pacchetti di prove da somministrare nei diversi momenti di rilevazione degli apprendimenti (iniziale – intermedio – finale); le prove sono state strutturate secondo la metodologia controllata basata sul prodotto: il metodo PRINCE2. La sperimentazione è iniziata nellanno scolastico e terminerà in quello Alla fine delle due annualità, grazie ad unanalisi specifica dei risultati, si struttureranno i pacchetti definitivi. Per quanto riguarda lanalisi di seguito riportata, cè da dire che i risultati corrispondono a quelli della somministrazione intermedia e finale dellanno scolastico e iniziali dellanno pertanto, è facile che il numero degli alunni, a cavallo di due anni scolastici, possa variare. Premessa

11 Anni 5 scuola dellinfanzia Dati intermedi gennaio 2006

12 Anni 5 scuola dellinfanzia Dati finali maggio 2006

13 Monoennio (prime) Dati iniziali ottobre 2006

14 Andamento deirisultati Andamento dei risultati SCUOLA dellInfanzia/Primaria Situazione globale dei livelli di apprendimento dei tre grafici analizzati per i bambini di anni 5 e del monoennio (prime) Sez. A-B-C-D-E Nel passaggio dalla scuola dellinfanzia a quella primaria, si evidenzia, innanzitutto un incremento del numero degli iscritti. Questo dato rileva che non tutti i bambini provengono dalla nostra scuola dellinfanzia. Dal grafico si evince un leggero decremento della curva sopra la media e un decisivo incremento di quella nella media. Tali variazioni iniziano a prendere corpo già nel passaggio dai dati di gennaio a quelli di maggio, quando le competenze da verificare diventano più specifiche e propedeutiche a quelle della scuola primaria. La curva sotto la media, invece, rimane stabile

15 Monoennio (prime) Dati intermedi gennaio 2006

16 Monoennio (prime) Dati finali maggio 2006

17 1° anno del 1° biennio (seconde) Dati iniziali ottobre 2006

18 SCUOLA Primaria Situazione globale dei livelli di apprendimento dei tre grafici analizzati per i bambini del monoennio e del 1° anno del 1° biennio (classi prime e seconde 06-07) Sezioni A – B – C – D – E – F Comparando i dati dei tre momenti di rilevazione si evince un aumento degli alunni diversamente abili (da 3 a 9) che incide sul totale degli alunni valutati. La curva del livello sopra la media decresce, mentre aumenta quella del livello nella media. Questi due dati, che possono sembrare negativi, scaturiscono dallinnalzamento degli standard previsto nel nuovo pacchetto di strumenti in via di sperimentazione. I due punti in più della curva sotto la media sono dovuti al fatto che ad alcuni alunni diversamente abili sono somministrate le prove della classe Andamento dei risultati

19 1° anno de 1° biennio (seconde) Dati intermedi gennaio 2006

20 1° anno del 1° biennio (seconde) Dati finali maggio 2006

21 2° anno del 1° biennio (terze) Dati iniziali ottobre 2006

22 SCUOLA PRIMARIA Situazione globale dei livelli di apprendimento dei tre grafici analizzati per gli alunni del 1° e 2° anno del primo biennio (classi seconde e terze 06-07) Sez. A – B – C – D – E – F Andamento dei risultati Anche in questa comparazione si evince un decremento della curva del livello sopra la media e un incremento di quella del livello nella media. Questi due dati, come descritto in precedenza, scaturiscono dallinnalzamento degli standard previsto nel nuovo pacchetto di strumenti in via di sperimentazione. La curva sotto la media rimane piuttosto stabile

23 2° anno de 1° biennio (terze) Dati intermedi gennaio 2006

24 2° anno del 1° biennio (terze) Dati Finali maggio 2006

25 1° anno del 2° biennio (quarte) Dati iniziali ottobre 2006

26 Andamento dei risultati SCUOLA PRIMARIA Situazione globale dei livelli di apprendimento dei tre grafici analizzati per gli alunni del 2° anno del 1° biennio e 1° anno del secondo biennio (classi terze e quarte 06-07) Sez. A – B – C – D – E – F – G La sperimentazione del nuovo pacchetto di strumenti ed il relativo innalzamento degli standard provoca nella rilevazione di ottobre 06 un incremento/decremento in negativo di tutte le curve. Cè da aggiungere, però, che il pacchetto di strumenti delle quarte è quello che ha subito più revisioni e modifiche scaturite dalle difficoltà segnalate dai docenti e dai risultati troppo divergenti dalla media generale

27 1° anno del 2° biennio (classi quarte) Dati intermedi gennaio 2006

28 1° anno del 2° biennio (classi quarte) Dati finali maggio 2006

29 2° anno del 2° biennio (quinte) Dati iniziali ottobre 2006

30 SCUOLA PRIMARIA Situazione globale dei livelli di apprendimento dei tre grafici analizzati per gli alunni del 1° anno del 2° biennio e 2° anno del secondo biennio (classi quarte e quinte 06-07) Sez. A – B – C – D – E – F Andamento dei risultati La sperimentazione del nuovo pacchetto di strumenti ed il relativo innalzamento degli standard provoca, anche nelle classi quinte (ottobre 06), un incremento/decremento in negativo di tutte le curve. I fattori che incidono su questo dato sono diversi: Le difficoltà maggiori si sono avute nelle discipline di Storia, geografia, Scienze, Inglese, dove sono cambiati i docenti di due classi; In queste discipline sono state segnalate diverse difficoltà oggettive dovute ad immagini poco chiare negli strumenti utilizzati; Gli alunni stranieri, con percorso personalizzato nelle rilevazioni precedenti, in questo momento sono valutati secondo gli standard della classe

31 2° anno del 2° biennio (quinte) Dati intermedi gennaio 2006

32 2° anno del 2° biennio (quinte) Dati finali maggio 2006

33 Andamento dei risultati SCUOLA PRIMARIA Situazione globale dei livelli di apprendimento dei due grafici analizzati per gli alunni del 2° anno del 2° biennio (classi quinte 05-06) Sez. A – B – C – E - G La rilevazione si ferma a maggio 06 in quanto gli alunni sono passati al livello successivo di istruzione. Si evince, comunque un miglioramento sia per il livello sopra la media, sia per quello nella media


Scaricare ppt "RILEVAZIONE LIVELLI DI APPRENDIMENTO Scuola dellInfanzia Dirigente Scolastico Dott.ssa Silvana Abete ISTITUZIONE SCOLASTICA STATALE 1° Circolo B. Croce."

Presentazioni simili


Annunci Google