La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof.ssa Giuseppina Ferolo1 IMPARARE LA DEMOCRAZIA PER DIVENTARE CITTADINI RESPONSABILI Bando Cittadinanza e Costituzione a.s.2009/10 Rete di Novara.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof.ssa Giuseppina Ferolo1 IMPARARE LA DEMOCRAZIA PER DIVENTARE CITTADINI RESPONSABILI Bando Cittadinanza e Costituzione a.s.2009/10 Rete di Novara."— Transcript della presentazione:

1 prof.ssa Giuseppina Ferolo1 IMPARARE LA DEMOCRAZIA PER DIVENTARE CITTADINI RESPONSABILI Bando Cittadinanza e Costituzione a.s.2009/10 Rete di Novara

2 prof.ssa Giuseppina Ferolo2 Composizione della rete Liceo Scientifico Antonelli Novara – prof.ssa Ferolo Giuseppina Liceo Scientifico Antonelli Novara – prof.ssa Ferolo Giuseppina Istituto Tecnico per geometri Nervi Novara - prof.ssa Perrotta Anna Istituto Tecnico per geometri Nervi Novara - prof.ssa Perrotta Anna Istituto Professionale Ravizza Novara - prof. Manachino Cesare Istituto Professionale Ravizza Novara - prof. Manachino Cesare Liceo Sociale paritario Castelli Novara - prof.ssa Poletti Francesca Liceo Sociale paritario Castelli Novara - prof.ssa Poletti Francesca Scuola secondaria di I grado Duca dAosta Novara - prof.ssa Macaluso Maria Grazia Scuola secondaria di I grado Duca dAosta Novara - prof.ssa Macaluso Maria Grazia

3 prof.ssa Giuseppina Ferolo3 Fase 1 Formazione e autoformazione Gli incontri di formazione, realizzati in collaborazione con lIstituto storico di Novara, (ad es. convegno sul decimo anniversario della Carta dei diritti di Nizza, convegno sulla Convenzione sui diritti dellinfanzia, incontri con membri dellAssociazione nazionale magistrati sui temi del diritto costituzionale, europeo e internazionale, …) si terranno nei mesi di ottobre- dicembre e febbraio-aprile. Gli incontri di formazione, realizzati in collaborazione con lIstituto storico di Novara, (ad es. convegno sul decimo anniversario della Carta dei diritti di Nizza, convegno sulla Convenzione sui diritti dellinfanzia, incontri con membri dellAssociazione nazionale magistrati sui temi del diritto costituzionale, europeo e internazionale, …) si terranno nei mesi di ottobre- dicembre e febbraio-aprile. I materiali per lautoformazione verranno messi a disposizione attraverso la piattaforma (cfr. Strumenti didattici) I materiali per lautoformazione verranno messi a disposizione attraverso la piattaforma (cfr. Strumenti didattici)

4 prof.ssa Giuseppina Ferolo4 Convenzioni interistituzionali di supporto alla formazione Istituto storico della Resistenza Novara prof.ssa Braga Antonella Istituto storico della Resistenza Novara prof.ssa Braga Antonella Libera Novara dott. Domenico Rossi Libera Novara dott. Domenico Rossi

5 prof.ssa Giuseppina Ferolo5 Fase 2 Progettazione del percorso didattico La progettazione dei singoli percorsi didattici, curricolari ed extracurricolari (Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento), presentata dal docente di storia/diritto, verrà inserita a pieno titolo nel Documento di programmazione dinizio danno dei Consigli di Classe potrà avvenire attraverso La progettazione dei singoli percorsi didattici, curricolari ed extracurricolari (Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento), presentata dal docente di storia/diritto, verrà inserita a pieno titolo nel Documento di programmazione dinizio danno dei Consigli di Classe potrà avvenire attraverso lavori di gruppo trasversali allinterno delle varie scuole lavori di gruppo trasversali allinterno delle varie scuole e lavoro di gruppo verticali tra i due ordini di scuola superiore e lavoro di gruppo verticali tra i due ordini di scuola superiore

6 prof.ssa Giuseppina Ferolo6 Materiali didattici esemplificativi allegati al Progetto Un nucleo di docenti già costituitisi in un gruppo di lavoro ha creato un gruppo relativo allinsegnamento di Cittadinanza e Costituzione. Un nucleo di docenti già costituitisi in un gruppo di lavoro ha creato un gruppo relativo allinsegnamento di Cittadinanza e Costituzione. Questa collaborazione ha già prodotto a titolo esemplificativo le Unità Didattiche di Apprendimento allegate, costruite su un compito di apprendimento unitario, articolato, organico, adatto e significativo per lalunno relativo al raggiungimento di una precisa competenza e articolate nelle variante per listituto secondario superiore di I grado, per il biennio e per il triennio del secondario di II grado. Questa collaborazione ha già prodotto a titolo esemplificativo le Unità Didattiche di Apprendimento allegate, costruite su un compito di apprendimento unitario, articolato, organico, adatto e significativo per lalunno relativo al raggiungimento di una precisa competenza e articolate nelle variante per listituto secondario superiore di I grado, per il biennio e per il triennio del secondario di II grado.

7 prof.ssa Giuseppina Ferolo7 Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento esemplificativi La comunità scolastica a) Il sistema scolastico italiano; b) Le funzioni delle norme e delle regole. Lidentità personale a) La costituzione ed i suoi principi: il diritto al nome e allidentità; b) Il dialogo tra cultura e sensibilità diverse; c) La Dichiarazione Universale dei diritti delluomo. Classe I secondaria inferiore

8 prof.ssa Giuseppina Ferolo8 Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento esemplificativi La comunità locale a) Il Comune, la Provincia, la Regione. Cfr. Uda allegata Il diritto al lavoro a) I vari settori del lavoro e distinzione tra le principali categorie di lavoratori; b) Le principali norme di difesa dei lavoratori; c) Le funzioni e i compiti del sindacato Classe II secondaria inferiore

9 prof.ssa Giuseppina Ferolo9 Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento esemplificativi La comunità Europea a) Il cittadino europeo; b) Lorganizzazione politica ed economica della U.E.: c) La Carta dei Diritti della U.E. e la costituzione europea. La costituzione italiana a) La costituzione e i suoi principi; b) I simboli della repubblica italiana; c) Lorganizzazione della repubblica italiana. Classe III secondaria inferiore

10 prof.ssa Giuseppina Ferolo10 UdA per la scuola secondaria di I grado Alla scoperta degli enti locali: conosco il mio territorio e le strutture che lo governano per lo sviluppo della competenza Collocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione

11 prof.ssa Giuseppina Ferolo11 Attività trasversale tra la scuola secondaria di I grado e quella di II grado Essere più consapevoli del proprio processo di apprendimento e usare opportunità di orientamento offerte dal territorio per lo sviluppo della competenza chiave per la cittadinanza Interiorizzare motivazione e fiducia per perseverare e riuscire nellapprendimento lungo tutto larco della vita (cfr. Raccomandazione europea)

12 prof.ssa Giuseppina Ferolo12 Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento esemplificativi La comunità scolastica Comportamento nella scuola (Patto educativo, Regolamento distituto, Statuto dei diritti e doveri degli studenti; Sicurezza nelledificio scolastico) Il diritto allistruzione nella Costituzione italiana Il sistema educativo di istruzione e di formazione della Repubblica La comunità locale. Introduzione alle istituzioni democratiche Il Comune e la Provincia. Il concetto di cittadinanza. Come si diventa cittadini italiani? Confronto con altre nazioni europee. Classe I secondaria superiore

13 prof.ssa Giuseppina Ferolo13 Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento esemplificativi Classe II secondaria superiore La comunità regionale e la nuova disciplina degli Statuti delle Regioni La Regione Prospettiva europea Il cittadino Europeo Organizzazione politica ed economica della UE Diritti umani I diritti personali: la tortura e la pena di morte I diritti dellinfanzia: il diritto allo studio, il lavoro minorile, il traffico di organi, lo sfruttamento sessuale dellinfanzia Educazione alla pace: la minaccia atomica

14 prof.ssa Giuseppina Ferolo14 UdA per il biennio della scuola secondaria di II grado Essere cittadini in Piemonte, in Italia e in Unione Europea, in particolare relativamente alla sfera economico- politica per lo sviluppo della competenza Collocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla CostituzioneCollocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione (cfr. Documento del nuovo obbligo)

15 prof.ssa Giuseppina Ferolo15 Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento esemplificativi Classe III secondaria superiore Essere cittadini nella società (ambito politico) Lo stato nazionale Lordinamento della Repubblica Centralismo e decentramento Essere cittadini nella società (ambito economico) I nuclei portanti della cultura economica nazionale e internazionale

16 prof.ssa Giuseppina Ferolo16 Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento esemplificativi Classe IV secondaria superiore Essere cittadini di uno Stato e del mondo Diritti e doveri del cittadino nello stato moderno Diritti e doveri del cittadino nello stato moderno Democrazia e rappresentanza Democrazia e rappresentanza Concetto di cosmopolitismo Concetto di cosmopolitismo

17 prof.ssa Giuseppina Ferolo17 Nuclei tematici e obiettivi di apprendimento esemplificativi Classe V secondaria superiore La Costituzione italiana: le radici storiche e le ispirazioni ideali Le crisi economiche e lintervento pubblico; lo Stato sociale Esercitare i diritti e i doveri di cittadinanza in Italia, in Europa e nel mondo LUnione Europea e la Carta dei diritti I sistemi economici: economie di mercato ed economie pianificate Il sistema monetario e la finanza internazionale Elementi di diritto internazionale LONU e la Dichiarazione universale dei diritti delluomo I diritti e doveri del cittadino presso gli organismi internazionali (Dichiarazione universale dei diritti delluomo; Carta dei diritti dellUE)

18 prof.ssa Giuseppina Ferolo18 UdA per triennio della scuola secondaria di II grado Dalla cronaca alla storia: essere cittadini del mondo post-bipolare per lo sviluppo della competenza per lo sviluppo della competenza Collocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione e dalle Carte dei dirittiCollocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione e dalle Carte dei diritti

19 prof.ssa Giuseppina Ferolo19 Fase 3 Realizzazione del progetto didattico nelle classi e verifica degli apprendimenti realizzato utilizzando il metodo della didattica laboratoriale, utilizzando il metodo della didattica laboratoriale, dellapprendimento collaborativo dellapprendimento collaborativo e della personalizzazione e della personalizzazione e verificato in itinere in itinere e a conclusione di mese di attività con certificazione delle competenze acquisite. e a conclusione di mese di attività con certificazione delle competenze acquisite.

20 prof.ssa Giuseppina Ferolo20 Il metodo della didattica laboratoriale qualsiasi attività intenzionale tesa a raggiungere un risultato definito e concreto, attraverso una serie di procedure e di attività specifiche controllate dallallievo e per lui significative.qualsiasi attività intenzionale tesa a raggiungere un risultato definito e concreto, attraverso una serie di procedure e di attività specifiche controllate dallallievo e per lui significative. da una parte le specifiche abilità coinvolte vengono inserite in un contesto che porta lalunno a dare senso a quello che sta facendo perché ne sperimenta le possibilità applicative in un contesto vitale, dallaltra parte, il ruolo dellinsegnante diventa quello di un esperto conoscitore di metodologie didattiche che agisce seguendo un piano elaborato, riflettendo sulla propria esperienza, confrontandosi con i colleghi, ripensando e correggendo la progettazione in funzione di un nuovo assetto sempre più funzionale allapprendimento degli allievi

21 prof.ssa Giuseppina Ferolo21 Il metodo della personalizzazione Un progetto di ricerca che prende le mosse dallesperienza degli alunni, pone problemi, indica fonti presso cui ricercare elementi utili, contiene in sé la possibilità di curvature personalizzate delle attività. Intende infatti sviluppare presso il singolo alunno le capacità di auto-orientamento sviluppare presso il singolo alunno le capacità di auto-orientamento elevare gli standard di apprendimento elevare gli standard di apprendimento e consentire un primo approccio con il mondo della formazione superiore e del lavoro e consentire un primo approccio con il mondo della formazione superiore e del lavoro

22 prof.ssa Giuseppina Ferolo22 Il metodo dellapprendimento cooperativo graduale trasformazione della classe da un insieme di alunni riunitisi per caso a una comunità di pratica, tesa a un fine di apprendimento comune. sia nel gruppo classe, sia nel gruppo classe, sia nellattività di continuità tra la media inferiore e superiore in gruppi misti di età in cui gli alunni del superiore saranno tutor e facilitatori nelle attività di apprendimento di alunni dellinferiore. sia nellattività di continuità tra la media inferiore e superiore in gruppi misti di età in cui gli alunni del superiore saranno tutor e facilitatori nelle attività di apprendimento di alunni dellinferiore.

23 prof.ssa Giuseppina Ferolo23 Lo strumento delle TIC (Tecnologie Informatiche e della Comunicazione) software di scrittura come strumento per la compilazione di schede e relazioni usufruibili facilmente da altre classi e in altri contesti software di scrittura come strumento per la compilazione di schede e relazioni usufruibili facilmente da altre classi e in altri contesti software di ricerca sul web come strumento di apertura nei confronti di fonti vicine e lontane a noi, in italiano e in lingua straniera software di ricerca sul web come strumento di apertura nei confronti di fonti vicine e lontane a noi, in italiano e in lingua straniera fogli di calcolo come eventuale strumento di rielaborazione dei dati raccolti fogli di calcolo come eventuale strumento di rielaborazione dei dati raccolti

24 prof.ssa Giuseppina Ferolo24 Fase 4 Monitoraggio in itinere e valutazione del progetto I docenti partecipanti al progetto procederanno a verificare le competenze raggiunte dalla propria classe durante il percorso attivato (cfr. Fasi di valutazioni delle competenze, tipologie di verifica e soglia di accettabilità) I docenti partecipanti al progetto procederanno a verificare le competenze raggiunte dalla propria classe durante il percorso attivato (cfr. Fasi di valutazioni delle competenze, tipologie di verifica e soglia di accettabilità) I coordinatori dei gruppi di lavoro di ciascun istituto procederanno a monitorare la realizzazione del percorso didattico destinato agli studenti utilizzando gli strumenti/indicatori per il monitoraggio e a documentarne le fasi salienti (cfr. Documentazione del processo e dei risultati) I coordinatori dei gruppi di lavoro di ciascun istituto procederanno a monitorare la realizzazione del percorso didattico destinato agli studenti utilizzando gli strumenti/indicatori per il monitoraggio e a documentarne le fasi salienti (cfr. Documentazione del processo e dei risultati) La referente del Progetto procederà alla valutazione del raggiungimento dei risultati attesi, delle scelte organizzative e contabili, delle azioni formative destinate ai docenti ( cfr. Indicatori di osservazione, monitoraggio e autovalutazione dei processi e dei risultati) La referente del Progetto procederà alla valutazione del raggiungimento dei risultati attesi, delle scelte organizzative e contabili, delle azioni formative destinate ai docenti ( cfr. Indicatori di osservazione, monitoraggio e autovalutazione dei processi e dei risultati)

25 prof.ssa Giuseppina Ferolo25 Fasi di valutazione delle competenze fase formativa a metà percorso, auto corretta dagli alunni in una prospettiva metacognitiva del proprio stile di apprendimento, dei propri tempi e delle eventuali difficoltà incontrate fase formativa a metà percorso, auto corretta dagli alunni in una prospettiva metacognitiva del proprio stile di apprendimento, dei propri tempi e delle eventuali difficoltà incontrate fase sommativa a fine percorso fase sommativa a fine percorso

26 prof.ssa Giuseppina Ferolo26 Tipologie di verifica test a risposta chiusa e/o aperta miranti a misurare lacquisizione delle conoscenze fondamentali relative al percorso e la comprensione di dette conoscenze test a risposta chiusa e/o aperta miranti a misurare lacquisizione delle conoscenze fondamentali relative al percorso e la comprensione di dette conoscenze compiti unitari in situazione, sviluppati o per iscritto o nella pratica laboratoriale compiti unitari in situazione, sviluppati o per iscritto o nella pratica laboratoriale

27 prof.ssa Giuseppina Ferolo27 Fase 5 Disseminazione tramite una relazione ai Collegi dei Docenti di giugno delle singole scuole della Rete da parte dei docenti referenti. una relazione ai Collegi dei Docenti di giugno delle singole scuole della Rete da parte dei docenti referenti. un incontro dei docenti di storia e di diritto di tutte le istituzioni scolastiche della rete per poter trasferire le buone pratiche negli anni scolastici successivi (cfr. Comunicazione del processo e dei risultati) per mezzo di un incontro dei docenti di storia e di diritto di tutte le istituzioni scolastiche della rete per poter trasferire le buone pratiche negli anni scolastici successivi (cfr. Comunicazione del processo e dei risultati) per mezzo di un convegno posto a conclusione del progetto avrà come obiettivo diffondere un convegno posto a conclusione del progetto avrà come obiettivo diffondere le modalità sperimentate di realizzazione dellinsegnamento attraverso nuovi metodi le modalità sperimentate di realizzazione dellinsegnamento attraverso nuovi metodi e gli esiti dellapprendimento ad essi collegati presso gli interi corpi docenti degli istituti in rete e altre istituzioni scolastiche del territorio. e gli esiti dellapprendimento ad essi collegati presso gli interi corpi docenti degli istituti in rete e altre istituzioni scolastiche del territorio.


Scaricare ppt "Prof.ssa Giuseppina Ferolo1 IMPARARE LA DEMOCRAZIA PER DIVENTARE CITTADINI RESPONSABILI Bando Cittadinanza e Costituzione a.s.2009/10 Rete di Novara."

Presentazioni simili


Annunci Google