La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Azienda Ospedaliera Policlinico di Modena Università di Modena e Reggio Emilia DIPARTIMENTO DI MEDICINE E SPECIALITA MEDICHE Struttura Semplice di DEGENZA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Azienda Ospedaliera Policlinico di Modena Università di Modena e Reggio Emilia DIPARTIMENTO DI MEDICINE E SPECIALITA MEDICHE Struttura Semplice di DEGENZA."— Transcript della presentazione:

1 Azienda Ospedaliera Policlinico di Modena Università di Modena e Reggio Emilia DIPARTIMENTO DI MEDICINE E SPECIALITA MEDICHE Struttura Semplice di DEGENZA POST ACUZIE Responsabile: Prof. Emilio Rocchi

2 DEGENZA POST ACUZIE Struttura Semplice di ricovero e cura, operativa dal 2001, per trasferimento interno programmato di degenti in fase di post- acuzie, provenienti eclusivamente da Unità per acuti dellAzienda Policlinico, al fine della stabilizzazione clinica e del miglior recupero funzionale delle disabilità residue.

3 EQUIPE MEDICA Prof. Emilio Rocchi (Responsabile), Professore Associato di Medicina Interna, Docente di Terapia Medica, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Modena e Reggio Emilia Dr Ruggero Lugli, Dirigente medico di 1°Livello Dr.ssa Lisa Marri, contrattista Competenze specialistiche: Gerontologia e Geriatria (tutti i dirigenti medici), Cardiologia, Gastroenterologia.

4 EQUIPE INFERMIERISTICA Coordinatore infermieristico: Attilia Scacchetti Infermieri: Arcangela Delle Vergini Carmela Scarlino Federica Davolio Giulia Lombardi Nadia Gandolfi Stefania Ferrari Samuela Quaglia Del Monaco Daniela Pace Sarina OSS: Isabella Selvaggio, Michela Benassi, Patrizia Giordani,Scialpi Valentina, Bulgarelli Ilva, Giuseppe Nitido. AUS: Morena Piccinini

5 ASPETTI LOGISTICI E ORGANIZZATIVI Camere di degenza a 2 letti con servizi interni condizionamento ambientale in sovra e sottopressione filodiffusione telemonitoraggio dalla guardiola infermieristica

6

7

8 TIPOLOGIA DI PAZIENTI TIPOLOGIA DI PAZIENTI: Con problemi di competenza internistica o specialistica a lento decorso, con patologie non stabilizzate o pluripatologie. Con disabilità residue e necessità di trattamento in regime di ricovero e di riabilitazione di struttura. Con problematiche socio-assistenziali familiari tali da richiedere un percorso di dimissione protetta, in attesa del perfezionamento dei percorsi assistenziali extraospedalieri.

9 Identificazione e trattamento precoce delle condizioni disnutrizionali, privilegiando la NUTRIZIONE ENTERALE (quando necessaria la nutrizione artificiale) Trattamento delle lesioni da decubito secondo protocolli aziendali Individuazione e trattamento precoce dei disturbi comportamentali dellanziano con demenza Riabilitazione di struttura Attenzione alla comunicazione con: famiglia, curante e Servizi territoriali Individuazione tempestiva del migliore percorso assistenziale extraospedalierio. Educazione sanitaria al caregiver ATTIVITA ASSISTENZIALI SPECIFICHE

10

11 1.Cura globale della persona e attenzione al contesto familiare e sociale (con riferimento alle necessità sanitarie, assistenziali e sociali) 2.Lavoro sistematico in equipe 3.Approccio multidimensionale integrato ai fini del miglior recupero clinico-funzionale del degente con comorbilità elevata 4.PIANIFICAZIONE DELLASSISTENZA PER OBIETTIVI. ELEMENTI QUALIFICANTI ELEMENTI QUALIFICANTI

12 Briefing quotidiano (con partecipazione attiva di tutti gli operatori in turno) sulla discussione delle problematiche clinico organizzative Briefing settimanale di aggiornamento dei programmi riabilitativi con il fisiatra e i fisioterapisti Visita quotidiana dellEquipe medica al completo con il Coordinatore infermieristico

13 Cartella clinica informatizzata (in ACCESS, elaborata dallequipe medica, con possibilità di valutazioni statistiche in tempo reale) Cartella infermieristica Schede di educazione sanitaria ai familiari Prescrizione di Presidi e Ausili alla dimissione Relazione medica e infermieristica di dimissione Cartella di Valutazione Multidimensionale (VMD) medico-infermieristica integrata e informatizzata

14

15

16

17

18

19 VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE INTEGRATA Inquadramento anagrafico e socio assistenziale (scheda anagrafica, Barthel, Nursing geriatrico) Valutazione della comorbilita (CIRS, ISM) Valutazione dello stato funzionale (ADL, Indice di Barthel) Valutazione dello stato cognitivo (MMSE, GDS) Valutazione dello stato nutrizionale (MNA)

20 VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE INTEGRATA IN DPA POLICLINICO Dati anagrafici Patologia principale e polipatologia Obiettivi proposti Obiettivi raggiunti Valutazioni psicometriche

21

22

23

24

25

26 Degenza Post Acuzie Responsabile Prof. E. Rocchi Degenti trasferiti da Unità per Acuti n. 300 Dimessi o trasferiti n. 267 (89 %) Deceduti n. 33 (11 %) ATTIVITA DI RICOVERO 1/1/2005 – 31/12/2005 ( Letti n. 25 )

27 ATTIVITA' DI RICOVERO 2005: 300 PAZIENTI UNITA PER ACUTI DI PROVENIENZA

28 Patologia principale allingresso

29 CLASSI DI COMORBILITA VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE: INDICE DI SEVERITA DI MALATTIA (ISM) CLASSE 1 NESSUNA PATOLOGIA CON ISM > 2 CLASSE 2 UNA SOLA PATOLOGIA CON ISM = 3 E LE ALTRE CON ISM NON >1 CLASSE 3 UNA SOLA PATOLOGIA CON ISM = 3 E LE ALTRE CON ISM NON >2 CLASSE 4 DUE O PIU PATOLOGIE CON ISM = 3 O UNA SOLA PATOLOGIA CON ISM = 4 ISM :Elenco dettagliato di patologie suddivise singolarmente per gravità di malattia. A seconda del numero di patologie presenti nel singolo individuo con livello di gravità > ISM1, si distinguono quattro classi di Comorbilità di cui la IV identifica la situazione più complessa.

30 VALUTAZIONE STATO COGNITIVO MMSE 0-10 DEFICIT COGNITIVO GRAVE MMSE DEFICIT COGNITIVO MEDIO MMSE DEFICIT COGNITIVO LIEVE MMSE NORMALE

31 VALUTAZIONE STATO NUTRIZIONALE 24 = NORMONUTRITI 17-23,5 = A RISCHIO DI MALNUTRIZIONE <17 = MALNUTRITI

32 VALUTAZIONE TONO UMORE >11 DEPRESSIONE CLINICAMENTE RILEVANTE 6-10 DEPRESSIONE LIEVE MODERATA 0-5 NORMALE

33 OBIETTIVI ALLINGRESSO RISULTATI ALLA DIMISSIONE

34 RISULTATI DI MOBILIZZAZIONE (87%) %

35 SCALA DI BARTHEL

36 MODALITA DI DIMISSIONE

37 PRESIDI FORNITI ALLA DIMISSIONE

38 Casistica sempre più complessa (pluripatologie instabili) Insufficiente supporto riabilitativo Crescente inadeguatezza del contesto famigliare (solitudine, familiari anziani...) Tempi lunghi delle dimissioni sociali...

39 Incremento della funzione di riabilitazione con implementazione della riabilitazione estensiva Percorso assistenziale dedicato ai pazienti anziani con fratture (ortogeriatria) Integrazione della relazione di dimissione medico-infermieristica

40 PROGETTO ASSISTENZIALE DEL PAZIENTE ANZIANO OPERATO DI FRATTURA DI FEMORE IN DEGENZA POST ACUZIE (in assenza di complicanze) GIORNO: - 2 Richiesta di trasferimento in DPA del paziente con comorbilità, già operato per frattura di femore. - 1 Valutazione del paziente dallequipe medica della DPA e pianificazione dei tempi del trasferimento 0 Trasferimento in DPA e richiesta di valutazione fisiatrica +1 Valutazione fisiatrica e funzionale (ADL, pianificazione degli obiettivi proponibili durante la degenza in DPA) Tre settimane medie di trattamento riabilitativo di tipo estensivo +6 Pianificazione del percorso assistenziale extraospedaliero con la famiglia ed eventuale richiesta di UVG per prolungare il trattamento riabilitativo in RSA riabilitativo. +21 Dimissione o trasferimento in RSA riabilitativo ( valutazione del recupero funzionale ottenuto ( recupero di ADL).

41

42 BRIEFING O RINFRESCO ?... Ma!!!

43 Barba e capelli … Visita o gioco ?

44 Passerelle di bellezza…

45 Visite impreviste e imprevedibili…

46 I CLOWN... LA DOMENICA POMERIGGIO Clownterapia by: VIP - Modena

47 Amori…?

48 …comunque allegria !

49 DIPARTIMENTO DI MEDICINE E SPECIALITA MEDICHE Struttura Semplice di DEGENZA POST ACUZIE Responsabile: Prof. Emilio Rocchi SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena Policlinico


Scaricare ppt "Azienda Ospedaliera Policlinico di Modena Università di Modena e Reggio Emilia DIPARTIMENTO DI MEDICINE E SPECIALITA MEDICHE Struttura Semplice di DEGENZA."

Presentazioni simili


Annunci Google