La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VERSO I SACRAMENTI Fase liturgico - comunitaria PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI vol. 3 E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI vol 3. Iniziazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VERSO I SACRAMENTI Fase liturgico - comunitaria PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI vol. 3 E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI vol 3. Iniziazione."— Transcript della presentazione:

1 VERSO I SACRAMENTI Fase liturgico - comunitaria PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI vol. 3 E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI vol 3. Iniziazione cristiana dei ragazzi Corso per équipes parrocchiali Modulo C

2 Premessa: un adattamento del catecumenato dei ragazzi, ai già battezzati Servizio Nazionale per il Catecumenato, Guida per litinerario catecumenale dei Ragazzi, Elledici, Leumann (To) 2001,

3 Premessa: un adattamento del catecumenato dei ragazzi, ai già battezzati INIZIAZIONE CRISTIANA DEGLI ADULTI Secondo tempo CATECUMENATO PROGETTO DIOCESANO Secondo tempo VERSO I SACRAMENTI (due anni e mezzo circa) a)Fase biblica b)Fase liturgico – comunitaria c)Fase esistenziale

4 Quattro itinerari paralleli, ma comunicanti: a) il percorso formativo – catechistico dei ragazzi; b) suggerimenti per la formazione degli accompagnatori; c) il percorso con i genitori; d) suggerimenti per il coinvolgimento della comunità parrocchiale. Premessa: una comunità che educa attraverso il gruppo: ragazzi, genitori, accompagnatori

5 1.VERSO I SACRAMENTI: GLI OBIETTIVI Il secondo tempo in tre fasi IL SECONDO TEMPO: Maturare attraverso: La Parola La Liturgia e la comunità La conversione del cuore Scopo del secondo tempo non è quello di spiegare i sacramenti, ma di accompagnarvi i ragazzi attraverso esperienze di ascolto, gruppo, preghiera, liturgia, impegno e conversione della vita.

6 1.VERSO I SACRAMENTI: GLI OBIETTIVI Il secondo tempo in tre fasi IL SECONDO TEMPO: Maturare attraverso: La Parola La Liturgia e la comunità La conversione del cuore Mèta di tutto litinerario ai sacramenti è la formazione delluomo rinnovato a immagine del Risorto. In questa fase annunciamo di nuovo la Pasqua, ma in quanto ci raggiunge e ci trasforma nella Chiesa e nei sacramenti.

7 1.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI OBIETTIVIVivere lamore del Padre Scoprire lamore del Padre manifestato in Gesù Vivere lamore a Dio con la preghiera e la vita di comunità Imparare a celebrare le feste e leucaristia cominciando a fare assemblea nel giorno del Signore

8 Lannuncio dellamore del Padre, celebrato e ricevuto nella liturgia, Al quale rispondere con la preghiera e la relazione con i fratelli. 1.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI OBIETTIVI Il nucleo fondamentale

9 2.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTI Le celebrazioni CELEBRAZIONE DI PASSAGGIO Ingresso nel secondo tempo PRESENTAZIONE ALLA COMUNITA (CONSEGNA DEL VANGELO) Le celebrazioni che ritmano i passaggi sono le principali e si celebrano con la comunità parrocchiale. Sono essenzialmente tre: la consegna del vangelo (dal 1° al 2° tempo); lelezione ai sacramenti (dal 2° al 3° tempo) Cresima e Prima Eucaristia (dal 3° al 4° tempo) QUATTRO TEMPI TRE PASSAGGI 1 tempo: PRIMA EVANGELIZZAZIONE 2 tempo: VERSO I SACRAMENTI 3 tempo: ULTIMA QUARESIMA 4 tempo: MISTAGOGIA

10 2.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTILe celebrazioni Celebrazione tipica della fase liturgico - comunitaria TRADITIO / REDDITIO del PADRE NOSTRO (consegna / riconsegna) Le celebrazioni caratterizzanti le tre fasi sono interne al gruppo (ragazzi, genitori, accompagnatori) Il PADRE NOSTRO può essere: consegnato allinizio del percorso o alla fine del percorso o in parti lungo il percorso o trasmesso (traditio) allinizio del percorso e riconsegnato (redditio) alla fine

11 Si consiglia di tenere gli incontri con un ritmo quindicinale, prevedendo incontri estesi, che favoriscano la vita di gruppo. Una volta al mese o ogni mese e mezzo circa contemporaneamente allincontro dei ragazzi si tiene lincontro con i genitori. 2.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA : GLI STRUMENTIIl calendario degli incontri

12 Nella Guida tutto è più esteso Nel Quaderno attivo cè quasi tutto in sintesi 2.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA : GLI STRUMENTILa struttura degli incontri

13 Bibbia: traduzione interconfessionale Le parole – chiave del linguaggio cristiano: alcune sono insostituibili Azione di grazie, memoriale, eucaristia, sacramento, alleanza, salvezza, liturgia ….. 2.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTIIl linguaggio

14 Langolo della Parola La preghiera del Padre nostro La struttura rituale dellEucaristia 2.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTILambientazione

15 Cinque unità I.Dio ci ama come un Padre e ci raduna come sua famiglia II.Dio condivide la nostra vita nella Parola fatta carne III.Celebriamo lamore di Dio donato per noi IV.Leucaristia memoriale della Pasqua V.La preghiera dialogo con Dio 3.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTILitinerario

16 Ottobre – Novembre: PADRE NOSTRO Prima unità Dio ci ama come un Padre e ci raduna come sua famiglia Dio è amore Nel battesimo Dio ci prende in casa come figli La Chiesa è la nostra famiglia (lassemblea domenicale) Traditio del Padre nostro Alziamo lo sguardo alla trinità-unità di Dio e ne vediamo il riflesso nel popolo che lui si è scelto attraverso il battesimo e che raduna ogni domenica. 3.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTILitinerario

17 Avvento – Natale: VENGA IL TUO REGNO – COME IN CIELO COSI IN TERRA Seconda unità Dio condivide la nostra vita nella Parola fatta carne Dio parla nel Figlio che viene in mezzo a noi Accogliamo con gioia la Parola di Dio. Con Maria e i pastori Dio è entrato nella storia umana attraverso Gesù. Ogni domenica Dio torna a parlare al suo popolo attraverso la proclamazione delle Scritture nellassemblea liturgica 3.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTILitinerario

18 Tempo Ordinario: SIA SANTIFICATO IL TUO NOME Terza unità Celebriamo lamore di Dio donato per noi Gesù sulla nostra strada. Feste e sacramenti La fede apre il cuore allamore di Dio Celebriamo lamore del Padre. I sacramenti segni di salvezza Nella Chiesa sono molti i segni che ci manifestano lamore del Padre. Guidiamo i ragazzi a una prima conoscenza organica dellanno liturgico e dei sacramenti. 3.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTILitinerario

19 Quaresima : SIA FATTA LA TUA VOLONTA Quarta unità Leucaristia memoria della Pasqua Gesù morto e risorto: il centro della storia Gesù risorto ci dona il suo Spirito I cristiani vivono oggi la storia di Dio Raccontiamo una terza volta il mistero pasquale, non per ripetere un racconto, ma per inserire gradualmente il gruppo nella celebrazione rituale della Pasqua: leucaristia domenicale. Ripercorreremo, perciò i tre gesti della cena che danno forma rituale alleucaristia: prendere – ringraziare – dare. 3.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTILitinerario

20 Tempo Pasquale: AMEN Quinta unità La preghiera dialogo con Dio Esprimiamo lamore a Dio con lascolto e la preghiera (la preghiera comunitaria) Parliamo con Dio come a un amico (la preghiera personale) Dalleucaristia allamore dei fratelli Redditio del Padre nostro Apprendiamo il senso delle diverse forme della preghiera cristiana. Preghiamo per entrare in sintonia con il Padre e impariamo da lui lamore ai fratelli. Un allegato: preghiere 3.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTILitinerario

21 Tempo Pasquale Verso la fase esistenziale Fare il punto della situazione I bambini stanno maturando? Che clima si è creato? Ci sono i presupposti per continuare o prolunghiamo di qualche tempo la fase liturgico-comunitaria? E i genitori? Quali le situazioni problematiche? Chi le sostiene? Quali famiglie sono da supportare? Discernere caso per caso … È la fatica dellaccompagnare alla fede … 3.LA FASE LITURGICO-COMUNITARIA: GLI STRUMENTIDiscernimento

22 4.Litinerario dei genitori La formazione delladulto nei cammini di IC di stile catecumenale Enzo Biemmi, Compagni di viaggio, EDB, Bologna 2003.

23 4.L'itinerario dei genitori: ribadiamo … Limportanza della relazione con gli adulti aperta a 360 gradi, capace di coinvolgere la totalità della persona (accompagnamento) Rispettare, al di là dei contenuti che si possono proporre, le tre fasi del modello formativo che abbiamo definito laboratorio: I.Fase proiettiva II.Fase dellapprofondimento III.Fase della riappropriazione

24 Entrare con loro nella vita guardandola da vicino. Renderci consapevoli con loro di quali siano le convinzioni che sostengono le scelte quotidiane. 4.L'itinerario dei genitori: ribadiamo …

25 Illuminare la via con la luce della Parola La Parola non è solo quella scritta. La Bibbia non è Parola di Dio, ma contiene la Parola. Essa è il Verbo di Dio vivo nella comunità dei credenti che lo testimonia e lo vive Aiutare ad accogliere la novità di Cristo Pensare a nuove prospettive di vita 4.L'itinerario dei genitori: ribadiamo …

26 Gli obiettivi che sostengono il cammino sono, come per i bambini, i seguenti: Scoprire o riscoprire lamore del Padre che si è manifestato nellincarnazione e nel mistero pasquale di Gesù. Vivere lincontro con lui nella preghiera e nella liturgia. Imparare a celebrare le feste cristiane e a vivere lEucaristia domenicale. 4.L'itinerario dei genitori: gli obiettivi

27 4.L'itinerario dei genitori: le schede 1.Dio è amore: eros e agape nella vita di coppia 2.Eucaristia: il linguaggio del nostro amore 3.Procreazione responsabile e amore umano 4.Lanno liturgico e la vita familiare 5.La risurrezione dona una vita nuova alla famiglia 6.La coppia trasfigurata dal fuoco dello Spirito 7.La famiglia: cammino di fedeltà nel tempo della prova 8.Lamore per Dio e per il prossimo: un binomio inscindibile

28 1. Dio è amore: éros e agàpe nella vita di coppia Si tratta di approfondire la novità evangelica racchiusa nellincarnazione del Dio-amore che coinvolge e trasforma nel profondo anche lesperienza coniugale Dio, manifestatosi come superamento e perfezionamento delléros, trasforma e perfeziona lamore coniugale in agàpe, in nuova capacità di dono e comunione Perciò gli adulti vanno aiutati a verificare con quale consapevolezza vivono lunità profonda tra lo spirito e la carne, cosicché possano sperimentare la novità dellagàpe di Dio a loro donata. 4.L'itinerario dei genitori: le schede

29 2. Eucaristia: il linguaggio del nostro amore Mostrare esistenzialmente come il legame coniugale si nutre ed è fondato sul legame eucaristico. Come lEucaristia è spezzare il pane per la salvezza dellaltro, così il matrimonio è spezzare se stessi per il proprio coniuge e per i propri figli. Come lEucaristia è lofferta di Cristo per la salvezza del mondo, così il sacramento del matrimonio chiede lofferta di sé per la Chiesa e per il mondo. Come lEucaristia è frutto dellazione dello Spirito, così lamore coniugale è il vertice della carità, frutto vivo dello Spirito. 4.L'itinerario dei genitori: le schede

30 3. Procreazione responsabile e amore umano Un ambito in cui lamore del Padre si concretizza è sicuramente quello della procreazione. Ogni coppia iè chiamata a vivere la fecondità in armonia con il volere del Padre. Il discorso è impegnativo ed ha bisogno di essere fondato sulla verità dellamore umano, annunciato e scoperto in tutta la molteplicità dei suoi significati. Si tratta di far cogliere la coerenza razionale della proposta della Chiesa, fino a giungere alla presentazione dei metodi naturali come via che rispetta i significati intrinseci allamore umano. 4.L'itinerario dei genitori: le schede

31 4. Lanno liturgico e la vita familiare Mostrare che la liturgia porta a compimento ed offre nuovi significati alla vita quotidiana della famiglia Accompagnare la famiglia a vivere il cammino liturgico annuale come una realtà che parla alla vita familiare ed che può essere inserita in essa armoniosamente. La liturgia, quindi, trova la sua pienezza nella vita, nei tempi che scandiscono il vivere familiare, nelle scelte che una famiglia può fare per vivere Cristo nel tempo. La preghiera familiare diviene luogo privilegiato in cui tutto questo si esprime. 4.L'itinerario dei genitori: le schede

32 5. La risurrezione dona una vita nuova alla famiglia Questo incontro propone di affrontare la novità della risurrezione, incontrando in maniera viva la Parola di Dio che lannuncia. Lesperienza di una lectio divina conduce gli sposi a entrare nella Parola, per interpellare la vita e trasformarla. La lectio può diventare lo strumento che fa comprendere concretamente come la Parola,che nella Messa è annunciata, possa diventare nutrimento di vita. Questa forma di preghiera può sostenere in modo efficace il percorso di una coppia 4.L'itinerario dei genitori: le schede

33 6. La coppia trasfigurata dal fuoco dello Spirito Cosa opera lo Spirito in una coppia? Cosa cèntra? A queste domande vogliamo rispondere in questo incontro, per cui dopo aver annunciato che lo Spirito è il dono della vita stessa di Dio si tratta di mostrarlo concretamente Per questo motivo due sono i fronti su cui lavorare: Come la coppia sperimenta lazione dello Spirito (perfezione dellamore coniugale) Come lo Spirito trasforma la coppia per la missione nella Chiesa e nel mondo La via che sarà proposta è quella di confrontarsi con i frutti dello Spirito per coltivarli e vederli presenti come sostegno della vita matrimoniale evitando i pericoli della fretta e della superficialità 4.L'itinerario dei genitori: le schede

34 7. La famiglia: cammino di fedeltà nel tempo della prova La schede prevede una duplice proposta. Lincontro con una esperienza ecclesiale unica nel panorama culturale attuale, quella di Retrouvaille. Continuare il lavoro a casa attraverso il confronto con la Parola di Dio, portando allincontro successivo il risultato del proprio lavoro di approfondimento e riflessione, ma soprattutto condividendo la propria esperienza. 4.L'itinerario dei genitori: le schede

35 8. Lamore per Dio e per il prossimo: un binomio inscindibile Lamore del Padre è universale, rivolto verso tutti Il prossimo, per il cristiano, non è solo laltro, il diverso da me. Il prossimo ha il volto di Cristo, è Cristo. Ogni volta….lavete fatto a me E questa verità sconvolgente che va annunciata superando il buonismo diffuso e concentrandosi sul fatto che laltro non è estraneo a me ma appartenente a me in Cristo Il fatto veramente nuovo è questo: impossibile separare Dio dalluomo, lamore a lui e lamore al fratello 4.L'itinerario dei genitori: le schede

36 La famiglia in preghiera nellanno liturgico 5.Preghiera in famiglia: lallegato Un fascicolo allegato alla Guida e al Quaderno attivo Per aiutare la preghiera in famiglia e la preghiera prima del pranzo o della cena. E lasciato alla iniziativa delle famiglie.

37 VERSO I SACRAMENTI Fase liturgico - comunitaria PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI vol. 3 E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI vol 3. Iniziazione cristiana dei ragazzi Corso per équipes parrocchiali Modulo C


Scaricare ppt "VERSO I SACRAMENTI Fase liturgico - comunitaria PRESENTAZIONE DELLA GUIDA DEGLI ACCOMPAGNATORI vol. 3 E DEL QUADERNO ATTIVO DEI RAGAZZI vol 3. Iniziazione."

Presentazioni simili


Annunci Google