La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL CICLO DELL'ACQUA L'acqua dei fiumi, dei laghi e dei mari EVAPORA Il vapore acqueo si condensa e forma le NUBI Si forma la PIOGGIA La pioggia cade sulla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL CICLO DELL'ACQUA L'acqua dei fiumi, dei laghi e dei mari EVAPORA Il vapore acqueo si condensa e forma le NUBI Si forma la PIOGGIA La pioggia cade sulla."— Transcript della presentazione:

1 IL CICLO DELL'ACQUA L'acqua dei fiumi, dei laghi e dei mari EVAPORA Il vapore acqueo si condensa e forma le NUBI Si forma la PIOGGIA La pioggia cade sulla terra, nei mari, nei fiumi e nei laghi ed il CICLO RICOMINCIA

2 è una RISORSA è VITA è di TUTTI non è una RISORSA ILLIMITATA è un BENE PREZIOSO non deve essere SPRECATA VA CONSUMATA CON MODERAZIONE L'ACQUA

3 ECCO ALCUNI ESEMPI NON APRIRE L'ACQUA AL MASSIMO E NON LASCIARLA SCORRERE CHIUDERE IL RUBINETTO MENTRE CI SI STROFINA I DENTI FARE LA DOCCIA E NON IL BAGNO FAR FUNZIONARE LAVATRICE E LAVASTOVIGLIE SOLO A PIENO CARICO UTILIZZARE L'ACQUA DELLA BOLLITURA DELLA PASTA PER LAVARE I PIATTI ESSENDO LA STESSA RICCA DI SOSTANZE SGRASSANTI NON SPRECARE L'ACQUA POTABILE PER IL LAVAGGIO DELL'AUTOMOBILE L'ACQUA NON VA SPRECATA: QUANTA PIU' ACQUA UTILIZZIAMO TANTO PIU' MODIFICHIAMO L'EQUILIBRIO NATURALE DEL NOSTRO ECOSISTEMA.

4 L'ACQUA E' SEMPRE PIU' UN BENE PREZIOSO Senza petrolio si può vivere, senza acqua non è possibile! Su 100 bottiglie d'acqua circa 3 bottiglie SONO disponibili per i bisogni quotidiani e circa 97 NON SONO disponibili per i bisogni quotidiani. Le previsioni sulla disponibilità di acqua potabile nel mondo sono allarmanti: le persone che soffriranno di più per la scarsità dell'acqua si trovano per la maggior parte nel continente africano! LA DISPONIBILITA' DELL'ACQUA IL CALO LE PREVISIONI La disponibilità di acqua potabile che ognuno di noi ha a disposizione cala sempre di più.

5 LA GOMMA DA MASTICARE Che cos'è la GOMMA DA MASTICARE detta anche GOMMA AMERICANA? E' un PRODOTTO DOLCIARIO E' un prodotto antico: anche gli antichi popoli masticavano PALLINE DI GOMMA Oggi la GOMMA DA MASTICARE è un prodotto industriale La GOMMA DA MASTICARE è oggi un prodotto di largo consumo La GOMMA DA MASTICARE è oggi un prodotto molto pubblicizzato

6 COME NASCE LA GOMMA DA MASTICARE? Nasce dall'ALBERO MANILKARA CHICLE - Fig.1 Si ESTRAE il CHICLE ossia il LATTICE dell'albero I RACCOGLITORI di CHICLE incidono la corteccia dell'albero al fine di far uscire il LATTICE - Fig.2 Il lattice che fuoriesce dall'albero – Fig. 3 – viene raccolto in appositi recipienti - Fig.4 Dalla LAVORAZIONE del LATTICE ed altri ingredienti si ottiene la nostra GOMMA DA MASTICARE - Fig.5 Fig.1 Fig.3 Fig.2 Fig.4 Fig.5

7 GOMMA DA MASTICARE E SALUTE Masticare una gomma può essere dannoso per la salute dei propri denti Il chewing gum va consumato con moderazione: la masticazione continua potrebbe provocare mal di testa o dolore alle mascelle e soprattutto alle carie!

8 LA GOMMA DA MASTICARE RIFIUTO SPECIALE La GOMMA DA MASTICARE viene chiamato RIFIUTO SPECIALE per la sua composizione chimica Sappiamo tutti, infatti, che la GOMMA DA MASTICARE si attacca ovunque Quanti di voi non hanno mai lasciato la GOMMA DA MASTICARE a terra, per strada o sotto il banco di scuola?? Sapete quanto tempo occorre circa per togliere una sola gomma da masticare dall'asfalto? E quanto costa? Immaginate dunque quanto costerebbe alla vostra scuola elimare tutte le gomme da masticare che lasciate sotto i banchi?

9 ILLUMINAZIONE E RISCALDAMENTO Bambini e adolescenti non sono a conoscenza che l'energia elettrica ed il riscaldamento rappresentano la maggior parte del CONSUMO ENERGETICO e di INQUINAMENTO ATMOSFERICO E' compito degli adulti avvicinare bambini e adolescenti al problema dell'eccessivo consumo energetico. E' bene sapere che negli ultimi anni la percentuale die consumi energetici si è ridotta grazie ad alcuni semplici accorgimenti a beneficio di consumatori e ambiente

10 E' ORA DI CAMBIARE LE LAMPADINE Addio vecchia lampadina! La vecchia lampadina infatti converte in luce solo il 5% dell'energia che consuma. E' ORA DI RISCALDARSI RISPARMIANDO Più luce con meno energia. Le lampadine a basso consumo (LED, alogene o fluorescenti) usano fino all'80% in meno di energia e durano da 6 a 10 volte di più delle vecchie lamapdine Quando è acceso il riscaldamento tenere le finestre chiuse Non coprire i termosifoni quando sono accesi. Spegnere il riscaldamento quando in casa non cè nessuno.

11 I VIDEOGIOCHI Che cos'è un VIDEOGIOCO? E' un gioco le cui regole sono gestite da un dispositivo elettronico e che si visualizza attraverso uno schermo. Come e quando nasce il VIDEOGIOCO? Nasce quasi per caso intorno agli anni '50 in America e si sviluppa negli anni '70 VIDEOGIOCO = fenomeno culturale di massa La massiccia diffusione di internet negli anni '90 ha fovorito una massiccia diffusione dei videogiochi. Sul web infatti è possibile giocare allo stesso videogioco con persone sparse per tutto il mondo.

12 BAMBINI E VIDEOGIOCHI Quali sono oggi i principali rischi connessi alluso dei videogiochi? VIDEOABUSO : consiste nella prolungata esposizione ad un videogame che può dar luogo a problematiche fisiche quali sedentarietà (con conseguente sovrappeso) e disturbi alla vista (la prolungata esposizione allo schermo può provocare affaticamento degli occhi e problemi di messa a fuoco). VIDEOFISSAZIONE: consiste nella prolungata esposizione ad un videogame, in silenzio, senza pause e completamente assorbiti dal gioco. Questo tipo di atteggiamento può rivelarsi pericoloso in quanto può far rendere incerto il confine tra realtà e fantasia.

13 BAMBINI E VIDEOGIOCHI Esiste un legame tra uso dei videogiochi violenti ed aumento dellaggressività nei ragazzi? Su questo particolare argomento sono stati condotti molti studi: alcuni specialisti sono giunti alla conclusione che esiste un nesso fra giochi violenti e aumento dellaggressività dei giocatori; altri minimizzano invece linfluenza dei giochi, sostenendo che occorre prendere in considerazione altri fattori, come la possibilità che i ragazzi che li scelgono siano già tendenzialmente violenti.

14 BAMBINI E VIDEOGIOCHI I videogiochi possono essere anche utili? I videogiochi, rappresentano il primo approccio dei bambini al mondo dei computer e, poiché richiedono tecniche complesse e di difficile apprendimento, stimolano le capacità logico - intuitive dei più piccoli... I videogiochi stimolano i processi mentali, in quanto lattenzione dello spettatore è catturata da tutta una serie di immagini del video, veloci, in movimento che mantengono la sua mente in uno stato di allerta e lo obbligano a una risposta continua.

15 BAMBINI E VIDEOGIOCHI Come possono comportarsi i genitori affinchè i figli traggano dai videogiochi gli effetti positivi limitandone quelli dannosi? 1. prestare grande attenzione ai contenuti dei videogiochi; 2. i videogames non devono occupare tutto il tempo libero dei ragazzi; 3.utilizzo dei videogiochi in sfide con amici, fratelli e sorelle, in modo da rendere il gioco uno strumento di socializzazione.

16 BAMBINI E VIDEOGIOCHI Come possono comportarsi i genitori affinchè i figli traggano dai videogiochi gli effetti positivi limitandone quelli dannosi? 4. gestire la qualità del consumo di questi strumenti, facendo delle brevi e frequenti pause durante il gioco.

17 VIDEOGAMES: USO CONSAPEVOLE Controllare sempre letà consigliata dalla confezione (+3, +7, +12, e così via); non ha alcun senso far giocare un bambino di 5-6 anni con un gioco per ragazzini più grandi (per esempio un +12), perché questi risultano difficili e spesso violenti. Evitare di giocare per troppo tempo, senza pause. Stabilire regole precise per luso dei giochi. Evitare possibilmente i giochi troppo violenti, come quelli che in gergo vengono chiamati sparatutto e picchiaduro. Limitare le forme di alienazione e di dipendenza da giochi i cui protagonisti richiedono una cura costante da parte del giocatore.

18 I RIFIUTI Cosa sono i RIFIUTI? RIFIUTI = PROBLEMA AMBIENTALE Dannosi per la NATURA (come ad es. i rifiuti organici) ECONOMICO Alti costi per il loro smaltimento. SCELTA OTTIMALE E' QUELLA DI PREVENIRE LA PRODUZIONE DI RIFIUTI Per luomo (cittadino) è qualcosa (materia) da non utilizzare più e quindi da conferire nel cassonetto della spazzatura Per la natura è qualcosa (materia) di non compatibile con se stessa (non biodegradabile)

19 LA PREVENZIONE DEI RIFIUTI La gestione dei RIFIUTI, oggi, si fonda sul concetto che PREVENIRE é MEGLIO che SMALTIRE! RICICLAGGIO Come ad es. Il vetro, la carta e la plastica RIUTILIZZORIDUZIONE Acquistare ad es.prodotti che siano riciclabili e quindi riutilizzabiliprodotti Ossia quel processo attraverso il quale si trasformano i rifiuti in materie riutilizzabili

20 PER SAPERNE DI PIU' SU ALCUNI TIPI DI RIFIUTI TORSOLO DI MELA Come molti rifiuti organici vegetali è composto da sostanze naturali facilmente riassorbibili dall'ambiente. Se viene lasciata in un prato può scomparire in meno di tre mesi grazie all'azione dei batteri e degli insetti. MOZZICONE DI SIGARETTA Le sigarette con filtro impiegano circa due anni a biodegradarsi. Il filtro è infatti costituito da sostanze artificiali che " piacciono " poco ai batteri. GOMMA DA MASTICARE La gomma è un prodotto naturale, ma in questo caso viene mescolata a resine sintetiche, indigeste a funghi e batteri. E' impermeabile e quindi in acqua non è biodegradabile. Non si deve gettare in un prato, perché uccellini e piccoli mammiferi, inghiottendola,rischiano di strozzarsi.

21 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA E' un sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani che prevede, per ogni tipologia di rifiuto, una prima selezione da parte dei cittadini UMIDOCARTAPLASTICAVETRO

22 IL COMPOSTAGGIO Cosa sono i Rifiuti Organici? Tutte le sostanze di origine vegetale o animale (es. I residui di cucina) Quanti sono? Sono, circa un terzo dei rifiuti solidi urbani Come sono? Sono umidi, quindi possono fermentare e produrre cattivi odori. Il modo migliore per di smaltire i RIFIUTI ORGANICI è trasformarli in una sostanza utile attraverso il PROCESSO DI COMPOSTAGGIO.

23 COS'E' IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO? Il compostaggio domestico È UN PROCESSO per ricavare buon terriccio dagli scarti organici della cucina di casa (scarti di frutta, alimenti vari, pose di caffè, thè, ecc...) e del giardino (foglie, fiori, ramaglie e quant'altro c'è di rifiuto vegetale...).

24 COS'E' L'IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO? L'impianto di compostaggio è una struttura che trasforma la parte umida dei rifiuti in COMPOST ossia in FERTILIZZANTE IL COMPOSTORE apposito contenitore per il materiale decomponibile IL CUMULO consiste a nel fare un cumulo di materiale decomponibile LA BUCA consiste nel sistemare il materiale decomponibile in buche del terreno


Scaricare ppt "IL CICLO DELL'ACQUA L'acqua dei fiumi, dei laghi e dei mari EVAPORA Il vapore acqueo si condensa e forma le NUBI Si forma la PIOGGIA La pioggia cade sulla."

Presentazioni simili


Annunci Google