La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Piano strategico TUSCANIA VERSO IL 2020 Tavolo di lavoro INNOVAZIONE ISTITUZIONALE ED AMMINISTRATIVA Coordinatore: Prof. Donato Limone TUSCANIA, CHIESA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Piano strategico TUSCANIA VERSO IL 2020 Tavolo di lavoro INNOVAZIONE ISTITUZIONALE ED AMMINISTRATIVA Coordinatore: Prof. Donato Limone TUSCANIA, CHIESA."— Transcript della presentazione:

1 Piano strategico TUSCANIA VERSO IL 2020 Tavolo di lavoro INNOVAZIONE ISTITUZIONALE ED AMMINISTRATIVA Coordinatore: Prof. Donato Limone TUSCANIA, CHIESA DI SAN MARCO

2 Innovare le istituzioni e lamministrazione: perchè Il Comune di Tuscania è regolato (come tutti i Comuni), oltre che dalle leggi della Repubblica, dallo STATUTO e dai REGOLAMENTI. Lo Statuto è stato adottato nel 2000 I regolamenti sono altrettanto datati e superati Sia lo Statuto sia i regolamenti non danno risposte adeguate ed aggiornate ai cittadini e alle imprese: questo sistema di regole oggi costituisce un vincolo molto forte contro linnovazione e levoluzione della comunità locale verso un sistema moderno e sostenibile di sviluppo

3 Innovare: perchè E necessario adottare un nuovo STATUTO; modificare profondamente i regolamenti e adottare nuovi regolamenti (in materia ambientale, energie rinnovabili, ecc.) Una amministrazione moderna oggi deve operare nel rispetto del principio della semplificazione e della riduzione degli oneri per i cittadini e le imprese. La burocrazia comunale ha bisogno di essere ristrutturata e formata per rispondere ai principi sopra indicati

4 Un nuovo STATUTO per la rinascita Lo statuto attuale non tiene conto di tutto lo sviluppo socio-economico e culturale degli ultimi anni. Lo statuto deve ispirarsi a valori tradizionali e consolidati ed a nuovi valori che caratterizzano la società contemporanea. Uno statuto fuori contesto finisce con lessere un vincolo allo sviluppo della comunità locale. Il gruppo di lavoro proporrà quindi un testo da sottoporre ai cittadini e allAmministrazione per una forte presa di coscienza e di partecipazione alla costruzione dello Statuto.

5 Elementi di base del nuovo statuto Lo statuto deve essere la sintesi tra il passato e il presente; tra le tradizioni di Tuscania e i valori del mondo contemporaneo: - La storia di Tuscania - Larte di Tuscania - I giovani di Tuscania come fulcro di questa comunità - Gli anziani come portatori di valori importanti della tradizione e come soggetti attivi della comunità (i giovani e gli anziani sono la periferia della vita politica, sociale, economica della comunità)

6 Elementi di base per lo statuto - La valorizzazione del territorio e dellambiente secondo il principio della sostenibilità - La sostenibilità dello sviluppo socio-economico - Labitare sostenibile (un nuovo modo di abitare nel rispetto dellambiente e secondo canoni di costruzione moderni) - Tuscania come comunità digitale - LAmministrazione digitale - Il sistema integrato turismo-beni culturali-ambiente - Il sistema delle energie rinnovabili progettato e realizzato nel rispetto del territorio

7 Il Consiglio dei Giovani Esiste il regolamento per attivare il Consiglio comunale dei Giovani per farli partecipare attivamente alla vita politica della comunità E necessario dare corso al regolamento con il bando per la presentazione delle candidature dei giovani al consiglio comunale Non possiamo lasciare i giovani fuori dalle decisioni che in particolare li riguardano e ai margini della società

8 La delibera quadro sullambiente ed il territorio Assieme al Comitato 3T abbiamo presentato una proposta di delibera quadro sulla tutela, sulla valorizzazione e lo sviluppo del territorio e dellambiente di Tuscania Abbiamo raccolto le firme per una petizione sulla puzza e per laccoglimento della delibera quadro La risposta è stata NO, senza motivazioni Vogliamo riprendere questa iniziativa assieme alle istituzioni comunali

9 Il regolamento per le energie rinnovabili Permetterebbe di creare un insieme di regole per sviluppare le energie rinnovabili ma nel rispetto dei cittadini e del territorio Il territorio a Tuscania è fuori tutela: il comune non si occupa di territorio e non ha adottato misure di salvaguardia Il regolamento sulle energie rinnovabili costituisce una prima risposta seria per la tutela del territorio

10 Il Bilancio sociale Intendiamo proporre allAmministrazione ladozione del Bilancio sociale come strumento fondamentale di comunicazione verso la comunità locale su tutto loperato del Comune attuando così concretamente quanto stabilito dalla legge 150/2000 Il Bilancio è uno strumento che viene approvato assieme al bilancio comunale Il bilancio sociale dovrebbe far parte dello statuto e quindi dovrebbe essere obbligatorio

11 Linee guida per linformazione e la consultazione dei cittadini Linee guida per lo sviluppo di una politica di informazione e di consultazione verso i cittadini e le imprese: è noto che il Comune informa poco e male sul proprio operato e non usa strumenti di partecipazione e di consultazione previsti dallo stesso Statuto. Con le linee guida si intende offrire uno strumento metodologico per iniziare ad introdurre prassi di partecipazione e di consultazione. Presentazione di una proposta di costituzione di una consulta dei cittadini e delle imprese per una consultazione sistematica e continua.

12 COME PARTECIPARE SCRIVERE A: ASSOTUSCANIA: COORDINATORE DEL TAVOLO DI LAVORO:


Scaricare ppt "Piano strategico TUSCANIA VERSO IL 2020 Tavolo di lavoro INNOVAZIONE ISTITUZIONALE ED AMMINISTRATIVA Coordinatore: Prof. Donato Limone TUSCANIA, CHIESA."

Presentazioni simili


Annunci Google