La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le competenze nella scuola della riforma e nella didattica di laboratorio Paolo Gentili Forlimpopoli, 14 settembre 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le competenze nella scuola della riforma e nella didattica di laboratorio Paolo Gentili Forlimpopoli, 14 settembre 2009."— Transcript della presentazione:

1 Le competenze nella scuola della riforma e nella didattica di laboratorio Paolo Gentili Forlimpopoli, 14 settembre 2009

2 PREMESSA Vale la pena cercare di porsi nellottica delle competenze? Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Obiettivi didattici specifici Obiettivi generali Obiettivi formativi Obiettivi specifici dapprendimento Curricolo Certificazione Saperi minimi irrinunciabili Abilità Unità didattica Unità dapprendimento Unità formativa capitalizzabile Portfolio ? Conoscenze Capacità

3 Schema europeo dei titoli European qualifications framework – EQF Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Dal 1989 lUE ha iniziato ad affrontare il tema della certificazione. Nel 2005 ha messo a punto il progetto EQF: Problema Come favorire la mobilità dei lavoratori nellU.E.?

4 Schema europeo dei titoli European qualifications framework – EQF Obiettivi dellEQF Essere un punto di traduzione e di riferimento neutrale per: comparare i titoli tra i vari regimi di istruzione e formazione;comparare i titoli tra i vari regimi di istruzione e formazione; aumentare la trasparenza;aumentare la trasparenza; facilitare il trasferimento e luso dei titoli da un regime distruzione e formazione allaltro.facilitare il trasferimento e luso dei titoli da un regime distruzione e formazione allaltro. Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili

5 European qualifications framework – EQF Raccomandazioni agli stati membri Usare lEQF come strumento di riferimento per comparare i livelli dei titoli rapportare il sistema nazionale delle Qualifiche e dei Titoli allEQF garantire che le nuove Qualifiche e i Titoli contengano riferimenti al livello del Quadro europeo usare un approccio basato sui risultati dellapprendimento

6 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili European qualifications framework – EQF I livelli Lelemento centrale dellEQF è costituito da una serie di 8 livelli di riferimento gli 8 livelli coprono lintera gamma dei titoli (dal termine dellistruzione obbligatoria a quelli accademici) gli 8 livelli di riferimento EQF sono descritti in base ai risultati dellapprendimento

7 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili European qualifications framework – EQF I risultati dapprendimento attestano ciò che un discente conosce, capisce e può fare al termine di un processo dapprendimento e sono definiti in termini di conoscenze, abilità e competenze introducono un linguaggio comune che rende possibile comparare i titoli secondo il loro contenuto e il loro profilo lequilibrio tra conoscenze, abilità e competenze varia da titolo a titolo poiché lEQF copre tutte i titoli a tutti i livelli, sia accademici che professionali

8 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili European qualifications framework – EQF Conoscenze Indicano il risultato dellassimilazione di informazioni attraverso lapprendimento. Le conoscenze sono linsieme di fatti, principi, teorie e pratiche, relative a un settore di studio o di lavoro. Nel Quadro Europeo delle Qualifiche e dei Titoli sono descritte come teoriche e/o pratiche.

9 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili European qualifications framework – EQF Abilità Indicano le capacità di applicare conoscenze e di usare know- how per portare a termine compiti e risolvere problemi. Sono descritte come: cognitive: uso del pensiero logico, intuitivo e creativo pratiche: che implicano labilità manuale e luso di metodi, materiali, strumenti.

10 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili European qualifications framework – EQF Competenze Indicano la comprovata capacità di usare: conoscenze abilità capacità personali, sociali e metodologiche in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e/o personale. Nel Quadro europeo delle Qualifiche e dei Titoli sono descritte in termini di responsabilità e autonomia.

11 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili European qualifications framework – EQF Esempio di descrittori dei risultati dapprendimento

12 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili European qualifications framework – EQF Critiche e problematicità Definizione parzialmente contraddittoria di competenza, che poi è indicata con soli due termini (autonomia e responsabilità) Talvolta le qualifiche potrebbe avere bisogno di livelli differenti di conoscenze, abilità e competenze (es. conoscenze livello 4, capacità tecniche livello 2, autonomia livello 3): come procedere? La scuola italiana: la formazione è centrata sui contenuti, poco sulle capacità tecniche, per nulla sulle capacità trasversali (tra cui autonomia e responsabilità)

13 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Definizione di competenza (?) Esistono tante definizioni di competenza, quanti sono gli autori che hanno scritto di competenza

14 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Definizione di competenza (?) Riforma Berlinguer Capacità di padroneggiare e di utilizzare le conoscenze in un contesto per risolvere un problema dato. Una competenza deve essere verificabile. È ciò che in un contesto dato: si sa fare (abilità) sulla base di un sapere (conoscenze) per raggiungere l'obiettivo. Riforma Moratti Ha carattere omnicomprensivo, similmente a sopra. È un saper fare unito a un sapere teorico. Stretto legame tra competenze e obiettivi.

15 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Le competenze Per non perdere la testa tra le parole Capacità: potenzialità della persona a fare, pensare, agire Conoscenze: riguardano il sapere teoretico e pratico Abilità: si riferiscono al saper fare Competenze: ciò che realmente siamo in grado di fare, pensare e agire in un determinato contesto. (grazie alle nostre capacità unite alle conoscenze e alle abilità apprese)

16 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Le competenze Cosa centrano gli obiettivi specifici dapprendimento? Gli OSA indicano: le conoscenze (il sapere) le abilità (il saper fare) che i docenti devono organizzare in attività educative e didattiche (unità di apprendimento) per la promozione delle competenze individuali degli allievi a partire dalle loro capacità.

17 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Le competenze Perché lapproccio per competenze incontra difficoltà ad entrare nella scuola? Forse per la nostra tradizione pedagogico culturale: -Pedagogia idealista: fondata sui contenuti disciplinari (le discipline hanno in sé un potenziale educativo) -Pedagogia per obiettivi: predetermina la didattica in modo razionalista (il curricolo è il prodotto dellazione didattica che attuo per raggiungere gli obiettivi) Forse perché le materie sono al centro del curricolo, a scapito della trasversalità e dellintegrazione dei saperi.

18 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Le competenze Come cambiano i programmi ministeriali Programma Esercitazioni di cucina ( ) Il programma sarà svolto in stretto collegamento con quello di Tecnica professionale sviluppando praticamente tutte le fasi e le modalità del servizio di cucina e caffetteria secondo le tecniche in uso negli alberghi di categoria superiore.

19 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Le competenze Come cambiano i programmi ministeriali Programma N.O. Laboratorio cucina ( ) Obiettivi generali Conoscere il ristorante ed i suoi reparti, larredo, gli utensili, le attrezzature e gli interventi più comuni per provvedere alla sua pulizia e buona conservazione… Blocchi tematici del 1° anno Il reparto di cucina (locali, attrezzature, utensili, settori, organizzazione dellinsieme). La cucina nelle diverse forme ristorative… Obiettivi didattici specifici del 1° anno Distinguere allinterno di una brigata le varie figure professionali, i loro compiti e i rapporti gerarchici e funzionali che esistono tra i vari componenti….

20 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Le competenze - Riforma Gelmini (2010-?) Non più programmi di ogni materia, ma: Assi culturali dellistruzione generale (comuni agli indirizzi): Asse dei linguaggi Asse matematico Asse scientifico-tecnologico Asse storico-sociale Profilo dellindirizzo Descrizione dei curricoli in base ai risultati di apprendimento

21 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Profilo enogastronomia e ospitalità alberghiera Il Tecnico enogastronomico e dellospitalità ha specifiche conoscenze nel campo degli aspetti economici, sociali e normativi legati allintero settore dellenogastronomia, dellaccoglienza, dellassistenza e dellospitalità, oltre a particolari competenze tecnico-pratiche e gestionali inerenti larticolazione scelta. Opera nel sistema produttivo valorizzando le tradizioni e le nuove tendenze enogastronomiche locali, nazionali ed internazionali, con approfondite competenze nella trasformazione, conservazione, presentazione e servizio del cibo e dei prodotti agroalimentari. Promuove, anche attraverso la progettazione e programmazione di eventi, il patrimonio delle risorse ambientali, artistiche, culturali, artigianali e di costume del territorio, attuando virtuose sinergie tra servizi di ospitalità-accoglienza e quelli enogastronomici. Integra le competenze professionali orientate al cliente con quelle linguistiche e comunicative. Possiede competenze tecnico-pratiche e gestionali acquisite con una significativa attività laboratoriale, finalizzate allorganizzazione, vendita, amministrazione, produzione ed erogazione dei servizi. È in grado di: Utilizzare le più avanzate tecniche di organizzazione e gestione dei servizi culinari ed enologici, nonché della vendita, dellaccoglienza e dellospitalità Condurre la pianificazione delle attività di pertinenza, in riferimento agli impianti, alle attrezzature e alle risorse umane Applicare le conoscenze etiche e giuridiche attinenti la certificazione di qualità, la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro, nella realizzazione di manuali operativi e di ordini di servizio Utilizzare correntemente le tecniche di comunicazione e relazione in ambito professionale finalizzate allottimizzazione qualitativa del servizio Comunicare in modo efficace in almeno due lingue straniere veicolari, anche con riferimento alla microlingua di settore Reperire ed elaborare dati ai fini della vendita, della produzione e della erogazione dei servizi con il ricorso a strumenti informatici e software gestionali Lindirizzo si articola nelle aree opzionali di approfondimento: Enogastronomia e Ospitalità. Le competenze - Riforma Gelmini (2010-?)

22 Forlimpopoli, 14/09/ Le competenze nella scuola della riforma – Paolo Gentili Descrizione dei curricoli in base ai risultati di apprendimento (esempio di una competenza – asse matematico) Le competenze - Riforma Gelmini (2010-?)


Scaricare ppt "Le competenze nella scuola della riforma e nella didattica di laboratorio Paolo Gentili Forlimpopoli, 14 settembre 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google