La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La profezia di Umberto Eco Dario Zucchini 9/11/2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La profezia di Umberto Eco Dario Zucchini 9/11/2007."— Transcript della presentazione:

1 La profezia di Umberto Eco Dario Zucchini 9/11/2007

2 MediaMente SMAU 1995 In effetti abbiamo a che fare con ciò che io chiamo una nomenclatura nel senso sovietico del termine, ovvero ad una classe privilegiata che sa dominare questi mezzi e ha dunque sapere, informazione, eccetera; quindi, con una classe mediamente alfabetizzata, che li domina solo in modo passivo, come limpiegato delle compagnie aeree che usa il computer per avere i voli; e infine, con un enorme proletariato, che ne rimane escluso, che ha solo la televisione. In effetti abbiamo a che fare con ciò che io chiamo una nomenclatura nel senso sovietico del termine, ovvero ad una classe privilegiata che sa dominare questi mezzi e ha dunque sapere, informazione, eccetera; quindi, con una classe mediamente alfabetizzata, che li domina solo in modo passivo, come limpiegato delle compagnie aeree che usa il computer per avere i voli; e infine, con un enorme proletariato, che ne rimane escluso, che ha solo la televisione. Allora, il problema democratico è di riuscire ad arrivare ad una nomenclatura di massa. Allora, il problema democratico è di riuscire ad arrivare ad una nomenclatura di massa. Umberto Eco

3 Nomenclatura e democrazia elettronica Invece che alla minaccia di un Grande Fratello, previsto da George Orwell per gli anni Ottanta, la tecnologia telematica e l'interattività hanno portato ad un'anarchia totale di milioni di piccoli fratelli (1). Invece che alla minaccia di un Grande Fratello, previsto da George Orwell per gli anni Ottanta, la tecnologia telematica e l'interattività hanno portato ad un'anarchia totale di milioni di piccoli fratelli (1).(1) Il grande volume di informazioni generate da questi milioni di utilizzatori delle reti crea il problema della selezione dell'informazione rilevante (2). Il grande volume di informazioni generate da questi milioni di utilizzatori delle reti crea il problema della selezione dell'informazione rilevante (2).(2) Eco individua il problema per la democrazia nel passaggio da un utilizzo elitario dei mezzi telematici e interattivi a quello di massa, nella creazione di una nomenclatura di massa (3). Eco individua il problema per la democrazia nel passaggio da un utilizzo elitario dei mezzi telematici e interattivi a quello di massa, nella creazione di una nomenclatura di massa (3).(3) Questo obiettivo può essere ottenuto mettendo a disposizione degli spazi pubblici forniti delle apparecchiature informatiche a coloro che non se ne possono permettere l'acquisto (4). Questo obiettivo può essere ottenuto mettendo a disposizione degli spazi pubblici forniti delle apparecchiature informatiche a coloro che non se ne possono permettere l'acquisto (4).(4)

4 Nomenclatura e democrazia elettronica Attraverso la sua esperienza personale di navigazione sulla rete, peraltro faticosa, Eco ha riconosciuto nella autofinalità uno dei rischi di Internet (5). Attraverso la sua esperienza personale di navigazione sulla rete, peraltro faticosa, Eco ha riconosciuto nella autofinalità uno dei rischi di Internet (5).(5) La democrazia elettronica, come la democrazia politica, è imperfetta ma pur sempre migliore dell'analfabetismo elettronico (6). La democrazia elettronica, come la democrazia politica, è imperfetta ma pur sempre migliore dell'analfabetismo elettronico (6). (6) Grazie all'anarchia di Internet il rischio di colonizzazione culturale è minore che per gli altri media (7). Grazie all'anarchia di Internet il rischio di colonizzazione culturale è minore che per gli altri media (7).(7) Il ruolo dell'educazione, con il passaggio agli strumenti telematici e multimediali, quindi all'alfabetizzazione elettronica, continuerà come in passato a consistere nell'insegnare a saper discernere (8) (9). Il ruolo dell'educazione, con il passaggio agli strumenti telematici e multimediali, quindi all'alfabetizzazione elettronica, continuerà come in passato a consistere nell'insegnare a saper discernere (8) (9).(8) (9)(8) (9)

5 10 anni dopo: WEB 2.0 Blog Blog Wiki Wiki Podcast Podcast Splinder Splinder WordPress WordPress You Tube You Tube Blogger Blogger Flickr Flickr My Space My Space WikiPedia WikiPedia Tag Tag RSS RSS Social Network Social Network Broadcast Yourself: La nomenclatura digitale non subisce linformazione ma la genera e ne è protagonista

6 Broadcast Yourself Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito ad un importante cambiamento: la rete Internet ha trasformato tutti noi da utilizzatori passivi di tecnologia a partecipanti attivi della sua evoluzione. È un processo inarrestabile che mette la persona al centro della rete, tanto che già oggi non si ragiona in termini di rete che collega dispositivi a dispositivi, ma di rete di persone, che creano, modificano e distribuiscono contenuti ad una audience globale. Stefano Venturi - Cisco

7 La nomenclatura digitale è tra noi blog blog nuovi blog ogni giorno nuovi blog ogni giorno 1.4 milioni di post al giorno 1.4 milioni di post al giorno inchiesta promossa da Splinder, Swg, Università di Trieste e Punto Informatico: inchiesta promossa da Splinder, Swg, Università di Trieste e Punto Informatico:Punto InformaticoPunto Informatico 84% degli intervistati ha più fiducia nei blog 84% degli intervistati ha più fiducia nei blog 76% nelle pagine Web dei quotidiani 76% nelle pagine Web dei quotidiani 73% nella carta stampata 73% nella carta stampata 46% nella televisione 46% nella televisione proletariato, che ne rimane escluso, che ha solo la televisione proletariato, che ne rimane escluso, che ha solo la televisione Beppe Grillo: La fine dei vecchi media Beppe Grillo: La fine dei vecchi mediaLa fine dei vecchi mediaLa fine dei vecchi media

8 Share Dschola 2002 Progetto ICT 2002 Progetto ICT Fondazione CRT Fondazione CRT ITI Majorana Centro SAS ITI Majorana Centro SAS Rete Dschola Rete Dschola Sperimentazione siti web cooperativi WEB 2.0 Sperimentazione siti web cooperativi WEB Progetto ICT II 2005 Progetto ICT II Fondazione CRT Fondazione CRT Siti web cooperativi per le scuole del Piemonte e VDA Siti web cooperativi per le scuole del Piemonte e VDA Piattaforma WEB 2.0 specifica per le scuole Piattaforma WEB 2.0 specifica per le scuole

9 Evoluzione della condivisione CSCW CSCW Computer Supported Cooperative Working Computer Supported Cooperative Working CSCL CSCL Computer Supported Cooperative Learning Computer Supported Cooperative Learning Newsgroup Newsgroup Forum Forum Intranet Intranet Groupware Groupware CMS CMS Content Management System Content Management System LCMS LCMS Learning Content Management System Learning Content Management System Community Community Social network Social network WEB 2.0 WEB 2.0 La rete sono le persone La rete serve per collaborare La rete collega i computer

10 Tutto quello che serve Annunci Annunci Eventi Eventi Attività Attività Sondaggi Sondaggi Raccolte Documenti Raccolte Documenti Raccolte Immagini Raccolte Immagini Gestione versioni dei documenti Gestione versioni dei documenti Forum Forum Siti e aree di lavoro Siti e aree di lavoro Pubblicazione pagine html e ipertesti Pubblicazione pagine html e ipertesti Modulistica e gestione amministrativa Modulistica e gestione amministrativa Feed RSS Feed RSS Podcasting Podcasting Videoconferenza multipunto Videoconferenza multipunto 1 solo clic per salvare sul sito 1 solo clic per salvare sul sito Modelli di sito pronti per luso Modelli di sito pronti per luso Gestione siti e utenti via web Gestione siti e utenti via web

11 200 scuole 200 scuole Più di 2600 account ( docenti e studenti) Più di 2600 account ( docenti e studenti) Più di 900 sottositi Più di 900 sottositi Modelli di sito pronti per luso Modelli di sito pronti per luso Supporto RSS e display informativi Supporto RSS e display informativi Videoconferenza molti a molti Videoconferenza molti a molti Può sostituire completamente le reti locali Può sostituire completamente le reti locali Sito ufficiale delle scuole Sito ufficiale delle scuole

12 Modelli di sito pronti per luso

13 Alcune Attività Possibili Docenti Docenti Preparare lezioni, appunti e materiali didattici e visionare i lavori degli studenti. Preparare lezioni, appunti e materiali didattici e visionare i lavori degli studenti. Creare siti Web o portali per condividere progetti e lavori con altri studenti e docenti in rete Creare siti Web o portali per condividere progetti e lavori con altri studenti e docenti in rete Svolgere operazioni amministrative (accedere a circolari, inserire appuntamenti e riunioni), Gestire siti e utenti Svolgere operazioni amministrative (accedere a circolari, inserire appuntamenti e riunioni), Gestire siti e utenti Miscelare pagine statiche con le pagine dinamiche Miscelare pagine statiche con le pagine dinamiche Allievi Allievi Salvare e modificare gli elaborati da scuola e da casa Salvare e modificare gli elaborati da scuola e da casa Salvare sul sito con la stessa facilità con cui si salva su un dischetto Salvare sul sito con la stessa facilità con cui si salva su un dischetto pubblicare ricerche, appunti, esercizi, file multimediali, mappe concettuali, presentazioni, video, ecc… pubblicare ricerche, appunti, esercizi, file multimediali, mappe concettuali, presentazioni, video, ecc… Richiedere assistenza al docente Richiedere assistenza al docente Mostrare, completare a casa i lavori fatti a scuola Mostrare, completare a casa i lavori fatti a scuola

14 Cooperative website for the schools

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25 Piattaforma E-Learning? No grazie Nome Utente: Password: Accedi alla piattaforma:

26

27 Nomenclatura Digitale Condividere per crescere


Scaricare ppt "La profezia di Umberto Eco Dario Zucchini 9/11/2007."

Presentazioni simili


Annunci Google