La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Geografia degli spazi rurali Il fenomeno della seconda casa Facoltà di Scienze Economiche ed Aziendali (S.E.A.) Corso di Laurea in Economia e Gestione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Geografia degli spazi rurali Il fenomeno della seconda casa Facoltà di Scienze Economiche ed Aziendali (S.E.A.) Corso di Laurea in Economia e Gestione."— Transcript della presentazione:

1 Geografia degli spazi rurali Il fenomeno della seconda casa Facoltà di Scienze Economiche ed Aziendali (S.E.A.) Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Risorse - Enogastronomiche Dott.ssa Angela Cresta

2 Il fenomeno della seconda casa Il fenomeno della seconda casa risulta influenzata dai seguenti fattori disponibilità di redditi individuali per la soddisfazione di bisogni non primari disponibilità di tempo non dedicato al lavoro maggiore mobilità personale dovuta a miglioramenti nei trasporti pubblici e privati desiderio di Hobby farming desiderio di investire i risparmi in proprietà la ricerca di un luogo dove ritirarsi dopo il pensionamento ricerca dello status sociale Cade la distinzione temporale tra residenze primarie e secondarie Trasformazione delle residenze secondarie in residenze alternative

3 Il fenomeno della seconda casa può seguire tre percorsi di sviluppo 1. Trasformazione degli edifici rurali esistenti Europa 2. Strutture individuali su appezzamenti di terreno di proprietà America del Nord ed Europa 3. Complessi condominiali ad opera di imprese di costruzione Florida e California, Spagna Il fenomeno della seconda casa multiproprietà

4 Il fenomeno della seconda casa La diffusione delle residenze secondarie: varia sensibilmente da paese a paese ed è imputabile a varie motivazioni livello delle infrastrutture stradali durata delle ferie retribuite livelli di ricchezza diffusione di caravan e case mobili condizioni di vita urbana varia anche su scala regionale ragioni turistiche nelle zone costiere business o semplici investimenti nelle aree metropolitane varia anche allinterno della stessa regione prezzi delle proprietà grado di urbanizzazione e/o spopolamento qualità del suolo agricolo e accessibilità

5 Il fenomeno della seconda casa Il modello di Clout (1974) Distribuzione delle seconde case intorno alla città di Lione Il limite massimo allo sviluppo del fenomeno è rappresentato dalla distanza che gli individui possono percorrere in unora Oggetto di analisi: Il postulato: Il modello è statico, assume per ipotesi iniziale che vi sia una omogeneità dellambiente periurbano, ignora i processi dinamici di mutamento della struttura urbana e lallontanamento del fenomeno delle seconde case dallagglomerato urbano Limiti:

6 Il fenomeno della seconda casa Il modello di Aldskongius (1967) Distribuzione delle seconde case nella Svezia centrale Le differenti localizzazioni dipendono dalla utilità ricreativa in termini di attrattività dei luoghi e della distanza della seconda casa da quella principale, dalla conoscenza imperfetta delle variazioni spaziali delle utilità ricreative dei luoghi Oggetto di analisi: Gli assunti di base: Modello descrittivo della localizzazione delle seconde case nella zona del Lago Siljan Prodotto: Non tutte le seconde case vengono acquistate ma anche ereditate La scelta del luogo può essere condizionata da fattori sociali Luomo e le istituzioni intervengono sul paesaggio e sul modello localizzativo Limiti:

7 Il fenomeno della seconda casa Impatto economico-sociale delle seconde case Pro Contro Eccessivi costi in termini di imposte per la popolazione locale Disgregazione sociale e culturale Deturpazione del paesaggio Rialzo dei prezzi delle abitazioni Drenaggio di risorse locali ………. Benefici economici alla società in termini di imposte e di consumi Opportunità di vendita di case e terreni Domanda limitata di servizi locali Ristrutturazione di vecchi edifici ……… La valutazione dei costi-benefici del fenomeno varia da paese a paese ed è influenzata da fattori diversi: il numero di residenti stabili il grado di autonomia dei residenti stagionali la prosperità delleconomia locale

8 Il fenomeno della seconda casa In Gran Bretagna gli strumenti di pianificazione hanno sostenuto il fenomeno delle seconde case negli edifici esistenti In Francia il fenomeno ha invaso le zone periurbane del Bacino di Parigi Minore disponibilità di case e forte concorrenza degli outsiders nel settore immobiliare Lievitazione dei prezzi di terreni ed abitazioni Costi suppletivi delle forniture Scarse ricadute sui consumi alimentari Conflitti per la fruizione di risorse limitate

9 Il fenomeno della seconda casa In Italia Frange periurbaneAree interne Zone costiere Conflitti per la fruizione di risorse limitate Lievitazione dei prezzi di terreni ed abitazioni Deturpazione del paesaggio e omogeneizzazione edilizia Fruizione per pochi ma lunghi periodi allanno ………… Scarse ricadute sui consumi alimentari ma buone sui servizi di ristorazione e ricreazione Opportunità di vendita di case e terreni Fruizione per continui e brevi soggiorni Hobby farming ………… Disgregazione sociale e culturale Rialzo dei prezzi delle abitazioni Drenaggio di risorse locali Incremento delle finanze della comunità locale in termini di imposte Fruizione per continui e brevi soggiorni ………

10 Il fenomeno della seconda casa Strumenti di pianificazione e gestione del fenomeno della seconda casa per ridurre limpatto ambientale contenere laumento dei costi In Svezia e in Norvegia In Gran Bretagna Proibizione di nuovi insediamenti Regolamentazione del fenomeno attraverso il Town and Country Planning Acts e dagli statuti edilizi Negli Stati Uniti Rilascio delle concessioni edilizie solo alla popolazione impiegata in zona In Danimarca Limitazione degli insediamenti a piccole unità


Scaricare ppt "Geografia degli spazi rurali Il fenomeno della seconda casa Facoltà di Scienze Economiche ed Aziendali (S.E.A.) Corso di Laurea in Economia e Gestione."

Presentazioni simili


Annunci Google