La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl Introduzione allEconomia del Turismo Capitolo 3 - LOsservazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl Introduzione allEconomia del Turismo Capitolo 3 - LOsservazione."— Transcript della presentazione:

1 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl Introduzione allEconomia del Turismo Capitolo 3 - LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione Il Sistema Turistico (modello di Leiper) Adesso: approfondimento dei tre elementi centrali del Sistema Turistico: TuristiAnalisi della domanda Industria turisticaAnalisi dellofferta Spazio turisticoAnalisi delle destinazioni

2 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - Il settore turistico Problema economico dellidentificazione di un settore: Criterio tecnologico; Criterio di mercato. Entrambi i criteri sono inadeguati per il turismo a causa delleterogeneità e della pluralità del prodotto turistico Ha senso, quindi, usare il concetto di settore o di industria turistica? Wahab: il settore turistico è quellinsieme di attività, tangibili o intangibili che servono per soddisfare il bisogno umano della vacanza Settore industriale sintetico

3 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - Il settore turistico Classificazione delle imprese e delle attività: Servizi centrali Servizi periferici

4 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - Il settore turistico Approccio dellofferta: individuazione a priori dellindustria turistica definendola dal lato dellofferta Classificazione in comparti: 1. Ricettivo;9. Settore immobiliare; 2. Ristorazione;10. Gestione infrastrutture; 3. Trasporti;11. Beni culturali e paesistici; 4. Organizzazione congressi;12. Progettazione viaggi e soggiorni; 5. Catering;13. Agenzie di viaggio; 6. Servizi del loisir;14. Servizi pubblici di supporto; 7. Commercio;15. Amministrazione pubblica; 8. Intermediazione finanziaria;16. Istruzione. Problema fondamentale: alcuni comparti sono dedicati solo ai turisti, altri soddisfano diverse tipologie di consumatoriAnalisi input-output

5 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - Lanalisi input-output Approccio della domanda: attraverso losservazione della spesa turistica si risale alla produzione direttamente ed indirettamente necessaria alla sua soddisfazione Il modello input-output consente di determinare: il grado dintegrazione del turismo con gli altri settori produttivi; la capacità del turismo di generare reddito e occupazione. Identifica il settore turistico attraverso la qualità e la quantità di servizi domandati dai turisti Il modello input-output annota gli scambi reciproci tra settori delleconomia: Settori produttivi e settori finali; Disaggregazione dipendente dalla disponibilità di dati e dagli obiettivi.

6 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - Lanalisi input-output Esempio - economia divisa in tre settori: agricoltura, industria e servizi. Ipotesi: i. Sistema chiuso agli scambi con lestero; ii. Assenza di investimenti (condizione di stazionarietà); iii. Assenza di attività economica da parte dello Stato; iv. Sistema dei prezzi esogeno e fisso. Sistema descrivibile dalla tabella delle interdipendenze settoriali: Righe: vendite effettuate da ciascun settore + valore aggiunto Colonne: acquisti effettuati da ciascun settore + consumo finale

7 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - Lanalisi input-output Applicazione al turismo - integrazione nella matrice input-output attraverso il vettore della spesa dei turisti In questo modo si possono calcolare gli effetti, diretti ed indiretti di una variazione della domanda turistica su tutti i settori che compongono leconomia. Si può quindi: Calcolare la quota del consumo turistico sulla produzione settoriale; Calcolare la quota di produzione settoriale sostenuta, direttamente o indirettamente, dalla domanda turistica. Il turismo quindi, in un sistema economico, non compare come un settore di produzione ma come un tessuto, che per trama e ordito, interessa tutto il sistema produttivo nazionale

8 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - Lintegrazione tra i due metodi di osservazione Supply SideDemand Side

9 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - La destinazione turistica La destinazione è il fulcro del sistema turisticopunto di localizzazione e di riferimento delle strutture e dei servizi necessari per soddisfare le esigenze dei turisti Amalgama di attrattive e strutture di supporto; Cinque componenti: i. Attrazioni; ii. Attrattive; iii. Accessibilità; iv. Servizi ausiliari; v. Infrastrutture. Caratteristiche comuni delle destinazioni: Hanno un valore;Sono utilizzabili anche per altri scopi; Sono deteriorabili;Hanno unorganizzazione sistemica.

10 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - La destinazione turistica Strategie di gestione della destinazione turistica: Dato il carattere sistemico, devessere competenza di un decisore pubblico Modello di riferimento Obiettivo da conseguire Gestione politica di una destinazione Decisore pubblico Comitato Policy maker Policy adviser Controllabilità Programma (appendici) Tre attori principali... … + Ufficio di controllo

11 Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl LOsservazione del Sistema Turistico e la Destinazione - La destinazione turistica Strategie di marketing della destinazione turistica: Posizionamento su di un mercato bersaglio; Collocamento rispetto alle destinazioni concorrenti; Associazione ad un marchio forte e riconoscibile. Problemi economici del destination marketing: E un bene pubblico per tutte le attività localizzate nella destinazione problema di free-riding Sovrapposizione con il marketing del prodotto turistico problema di coordinamento Sostituibilità ex-ante ed ex-post Mobilità dei turisti sul territorio


Scaricare ppt "Economia del turismo – G. Candela, P. FiginiCopyright © - The McGraw-Hill Companies srl Introduzione allEconomia del Turismo Capitolo 3 - LOsservazione."

Presentazioni simili


Annunci Google