La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo 17 Le decisioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo 17 Le decisioni."— Transcript della presentazione:

1 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo 17 Le decisioni di prezzo

2 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl DEFINIZIONE DEL PREZZO DA PARTE DEL MERCATO Formalmente, il prezzo rappresenta lespressione monetaria del valore. ammontare di denaro ceduto dal cliente Prezzo = quantità di beni ceduta dal venditore Nella prospettiva del cliente, costo totale a carico del cliente Prezzo = vantaggi totali forniti dal prodotto

3 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl IMPORTANZA DELLE DECISIONI DI PREZZO Il prezzo influenza direttamente il livello della domanda e determina il livello di attività. Il prezzo determina direttamente la redditività dellattività. Il prezzo influenza la percezione globale del prodotto o della marca contribuendo al posizionamento presso i potenziali clienti. Il prezzo si presta più facilmente delle altre variabili di marketing al confronto tra prodotti o marche concorrenti. La strategia di prezzo deve essere compatibile con le altre componenti del marketing operativo.

4 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl COMPLESSITÀ DELLE DECISIONI DI PREZZO Accorciamento del ciclo di vita dei prodotti. Proliferazione di marche poco differenziate. Vincoli legali (blocco dei prezzi, rigidità dei salari...). Contrazione del potere dacquisto del consumatore.

5 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl OBIETTIVI DELLE STRATEGIE DI PREZZO OBIETTIVI DI PROFITTO Massimizzazione del profitto - Profitto target - Vincolo di profitto minimo. OBIETTIVI DI VOLUME Massimizzazione dei profitti sulle vendite (prezzo di scrematura) - Massimizzazione della quota di mercato (prezzo di penetrazione) - Incremento delle vendite. OBIETTIVI COMPETITIVI Parità dei prezzi - Prezzo predatore - Leadership di prezzo - Non price competition.

6 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl

7 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl PREZZI BASATI SUI COSTI I prezzi sono determinati con riferimento a vincoli di costo o profitto senza esplicito riferimento a fattori legati al mercato. PREZZO DI SOGLIA (FLOOR PRICE) Il prezzo minimo corrispondente ai costi diretti variabili, detti anche out-of-pocket costs. PREZZO TECNICO (BREAK-EVEN PRICE) Il BEP corrisponde al prezzo in cui sono coperti i costi fissi e i costi diretti, dato il volume di vendite. PREZZO TARGET (TARGET PRICE) Il prezzo target include, a parte i costi diretti e fissi, un vincolo di profitto o un profitto « sufficiente ».

8 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl DETERMINAZIONE DEI PREZZI BASATI SUI COSTI Break-even price = C + F / E(Q) Target price = C + F/E(Q) + (r ).(K) / E(Q) Mark-up price = BEP / 1 - margine di profitto desiderato dove, C = costi diretti K = capitale investito F = costi fissi r = tasso di rotazione desiderato sul capitale E(Q) = livello di attività assunto

9 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl UTILITA DEI PREZZI BASATI SUI COSTI Qual è il volume di vendite o di profitto sulle vendite richiesto per coprire tutti i costi? Come appare il prezzo target se paragonato con i prezzi dei diretti concorrenti? A quale livello di market share corrisponde il livello di vendite del break-even point? Qual è lincremento richiesto nelle vendite per coprire laumento dei costi fissi? Se i prezzi aumentano (o diminuiscono), qual è il cambiamento minimo richiesto al volume di vendite per mantenere invariato lattuale livello di profitto? Qual è lelasticità di prezzo necessaria per aumentare o mantenere la redditività? Qual è il tasso di ritorno del capitale investito per diversi livelli di prezzo?

10 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl

11 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl

12 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl IL CONCETTO DI ELASTICITÀ DI PREZZO Lelasticità di prezzo misura la sensibilità al prezzo dellacquirente % variazione della quantità venduta Elasticità di prezzo = % variazione del prezzo o il cambiamento percentuale di quantità per un cambiamento di prezzo pari all 1%.

13 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl I FATTORI CHE DETERMINANO LA SENSIBILITÀ AL PREZZO Leffetto del valore unico. Leffetto della notorietà di sostituti. Leffetto della difficoltà di confronto. Leffetto della spesa totale. Leffetto del vantaggio finale Leffetto del costo diviso. Leffetto dellinvestimento già effettuato. Leffetto del rapporto qualità- prezzo. Leffetto-scorta.

14 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl SENSIBILITA AL PREZZO DEL CLIENTE INDUSTRIALE Prezzo del bene e costo del prodotto. Perdita per un difetto del bene e costo del prodotto. Performance del prodotto e risultati per il cliente. Strategia di qualità elevata. Prodotto specifico o su ordinazione. Redditività del cliente. Informazioni sul prodotto. Motivazioni del centro dacquisto.

15 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl DETERMINAZIONE DEL PREZZO OTTIMALE Prezzo ottimale = costo diretto unitario x coefficiente di maggiorazione del costo (funzione dellelasticità al prezzo). Coefficiente di maggiorazione del costo = elasticità al prezzo / elasticità al prezzo + 1 Esempio: C = 0,5 euro e = -2,1 Prezzo ottimale = (0,5) x (-2,1) / (-2,1) + 1 = (0,5) x (1,9) = 0,95

16 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl METODI DI STIMA DELLELASTICITÀ RISPETTO AL PREZZO GIUDIZIO DEGLI ESPERTI (probabilistico o deterministico) INDAGINI PRESSO I CONSUMATORI (dirette o analisi congiunta) SPERIMENTAZIONI DI PREZZO (sul campo o in laboratorio) ANALISI ECONOMETRICA (serie temporali o panel di consumatori)

17 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl PREZZO CORRISPONDENTE AL VALORE PERCEPITO Il metodo è basato sul concetto di prodotto multi-attributo (paniere di attributi). Il punteggio del valore percepito è calcolato a partire dal seguente insieme di dati: - gli attributi determinanti tangibili ed intangibili (oltre al prezzo); - il peso o importanza di ciascun attributo; - la performance percepita di ciascun attributo, i.e. il suo grado percepito di presenza. Il punteggio è una media ponderata data una certa valutazione complessiva.

18 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl DETERMINAZIONE DEL PREZZO MASSIMO ACCETTABILE Il prezzo massimo accettabile di un prodotto è il prezzo corrispondente alleconomia di costo realizzata grazie al prodotto stesso. Il procedimento è il seguente: - identificare linsieme degli usi del prodotto dal punto di vista del consumatore; - identificare tutti i benefici tangibili ed intangibili generati dal prodotto; - identificare tutti i costi monetari e non monetari diversi dal prezzo, legati allacquisizione del prodotto; - realizzare una valutazione costi-benefici e determinare il prezzo massimo accettabile (MAP).

19 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl STRATEGIE DI PREZZO FLESSIBILE Sconti nei mercati secondari Sconti stagionali Sconti casuali Prezzi promozionali Gestione dei prezzi

20 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl PREZZI ORIENTATI ALLA CONCORRENZA 1. Pochi concorrenti - monopolio o prodotti ben differenziati Monopolio o oligopolio differenziato - Prezzo ottimale o prezzo basato sul valore percepito. 2. Molti concorrenti e prodotti ben differenziati Concorrenza monopolistica - Prezzo ottimale o prezzo basato sul valore percepito. 3. Pochi concorrenti e prodotti indifferenziati Oligopolio indifferenziato - Allineamento dei prezzi o leadership di prezzo. 4. Molti concorrenti e prodotti indifferenziati Concorrenza perfetta - Prezzo di mercato.

21 Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl IL PREZZO DI UNA GAMMA DI PRODOTTI EFFETTI DI CANNIBALIZZAZIONE NELLA LINEA DI PRODOTTI PREZZI COLLEGATI PREZZI PREMIUM PREZZI COMPLEMENTARI


Scaricare ppt "Market-driven management. Marketing strategico e operativo 6/ed – J.J. LambinCopyright © 2012 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo 17 Le decisioni."

Presentazioni simili


Annunci Google