La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE PRESCRIZIONI DECRETO 12. agosto. 2010 DELLA REGIONE SICILIANA UFFICIALEGAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE PRESCRIZIONI DECRETO 12. agosto. 2010 DELLA REGIONE SICILIANA UFFICIALEGAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA."— Transcript della presentazione:

1 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE PRESCRIZIONI DECRETO 12. agosto DELLA REGIONE SICILIANA UFFICIALEGAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA

2 1.Soggetti prescrittori preposti alluso del ricettario unico regionale sono: a) MMG e PLS b) medici specialisti ambulatoriali c) medici di continuità assistenziale d) medici ospedalieri e) medici degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico e dei Policlinici Universitari 2. Dall1 ottobre 2010 su ogni prescrizione di prestazione specialistica ambulatoriale effettuata su ricettario unico regionale deve essere riportata: a) Diagnosi o quesito diagnostico b) Livello di priorità clinica c) Indicazione se trattasi di prescrizione suggerita

3 Nello stabilire il livello di priorità i medici prescrittori devono tenere conto: 1. severità del quadro clinico (incluso il sospetto diagnostico) 2. prognosi 3) tendenza al peggioramento in breve 4) presenza di dolore e/o di deficit funzionale 5) implicazione sulla qualità di vita 6) casi particolari che richiedono di essere trattati in un tempo prefissato 7) Speciali caratteristiche del paziente che possono configurare delle eccezioni

4 Da questi elementi scaturiscono le priorità da parte del medico prescrittore prestazione di emergenza-urgenza ( Pronto Soccorso) Prestazione di tipo U (urgente) entro ore Prestazione di tipo B (breve) entro 10 giorni Prestazione di tipo D ( differibile) entro 30 giorni Prestazione di tipo P (programmata)

5 3. Se il medico non utilizza il ricettario unico regionale su ogni prescrizione effettuata deve opporre: La firma Timbro con Nome Cognome sigla della Provincia sede dellordine professionale e numero di iscrizione allOrdine Data della prescrizione Denominazione della struttura dove opera

6 4. Nel caso in cui il medico prescrittore utilizzi il ricettario unico regionale e biffa la casella SUGGERITA dovrà trascrivere sul campo a disposizione delle regioni il numero di iscrizione allordine preceduto dalla sigla della provincia sede dellOrdine professionale del medico che ha indotto la prescrizione

7 5. Le ASP sono tenute ad effettuare il monitoraggio e controllo delle prestazioni specialistice effettuate presso le strutture pubbliche e private accreditate al fine di verificare lappropriatezza delle prescrizioni e ladesione alla normativa.

8 In caso di esecuzione delle prestazioni, in violazione di quanto previsto ( art. 2) gli oneri sono divisi tra medico prescrittore ed il responsabile dellerogazione. ( Legge n.11 del 12.maggio 2010)


Scaricare ppt "REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE PRESCRIZIONI DECRETO 12. agosto. 2010 DELLA REGIONE SICILIANA UFFICIALEGAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA."

Presentazioni simili


Annunci Google