La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

...dai progetti di innovazione…ai servizi per linnovazione…

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "...dai progetti di innovazione…ai servizi per linnovazione…"— Transcript della presentazione:

1 ...dai progetti di innovazione…ai servizi per linnovazione…

2 CONSORZIATI C.C.I.A.A. di Napoli Ansaldo Breda S.p.A Sviluppo Italia Campania S.p.A IPM Group S.p.A. IPM DATACOM S.r.L Telecom Italia S.p.A. Almaviva S.p.A. Eutelia S.p.A. Elasis S.cp.A. CUEN S.r.L. Università degli Studi di Napoli Federico II Università degli Studi di Napoli l Orientale l Orientale Università degli Studi di Napoli Parthenope Seconda Università degli Studi di Napoli Osservatorio Vesuviano Osservatorio Astronomico di Capodimonte Struttura del PST CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Presidente : Luigi Iavarone Consiglieri : Maurizio Verde CCIAA Antonio Pace CCIAA Dionisio Barbiero CCIAA Vincenzo Pavone Università degli Studi di Napoli Federico II Vito Pascazio Parthenope-SUN- Orientale Francesco D Angelo Telecom Italia S.p.A. Giuseppe Santoro Eutelia S.p.A. Alessandro Indiveri Elasis S.c.p.A. Francesco Nasta Ipm/Ansaldo/Sviluppo Italia/Cuen COMITATO TECNICO SCIENTIFICO: Rosario Sommella Alberto Carotenuto Rita Mastrullo Patrizia Ciminiello Giovanni Betta Massimo Mendia Stefania Mattei Fondo Consortile ,00 Fondo Consortile : ,00 Percentuale partecipazione Enti Pubblici: 47,62% Percentuale partecipazione Imprese: 52,38% TOTALE 100,00%

3 Sistemi di certificazione ed accreditamento Il Sistema di Qualità del Consorzio Technapoli, dal 2002, è certificato conforme alla norma ISO 9001/2000 dallEnte CSQ-IMQ, partner di IQNET- The e riguarda i seguenti settori di attività EA:35, 37: progettazione ed erogazione di attività di: ricerca, trasferimento tecnologico, servizi telematici, servizi di informazione formazione Il Sistema di Qualità del Consorzio Technapoli, dal 2002, è certificato conforme alla norma ISO 9001/2000 dallEnte CSQ-IMQ, partner di IQNET- The International Certification Network e riguarda i seguenti settori di attività EA:35, 37: progettazione ed erogazione di attività di: ricerca, trasferimento tecnologico, servizi telematici, servizi di informazione on demand, formazione. Il Consorzio ha certificato anche il Sistema di Gestione Ambientale in conformità alla norma ISO 14001:2004. Il Consorzio Technapoli è inoltre accreditato allAlbo dei Laboratori di Ricerca del MIUR (art.14, commi 9-15 del D.M. n.593 dell8/8/2000).

4 OBIETTIVI/ATTIVITA Il Consorzio Technapoli è stato costituito nel febbraio del 1992 Obiettivo strategico e istituzionale Incrementare la competitività del sistema economico territoriale attraverso interventi volti a favorire la ricerca e linnovazione tecnologica, linternazionalizzazione delle imprese e lattrazione di investimenti esteri, attraverso la promozione, ladesione ed il collegamento a network nazionali ed internazionali. Incrementare la competitività del sistema economico territoriale attraverso interventi volti a favorire la ricerca e linnovazione tecnologica, linternazionalizzazione delle imprese e lattrazione di investimenti esteri, attraverso la promozione, ladesione ed il collegamento a network nazionali ed internazionali.Attività Il Consorzio svolge unampia gamma di attività volte a sostenere e diffondere limportanza dellinnovazione tecnologica quale leva per acquisire vantaggi competitivi sul mercato globale, sia in termini di sistema delle imprese che in termini più generali di territorio. Il Consorzio svolge unampia gamma di attività volte a sostenere e diffondere limportanza dellinnovazione tecnologica quale leva per acquisire vantaggi competitivi sul mercato globale, sia in termini di sistema delle imprese che in termini più generali di territorio.

5 Partecipazioni del PST Technapoli, per il raggiungimento dei suoi obiettivi, coopera sia con i soggetti economici locali (pubblici e privati), sia con network nazionali ed internazionali, sviluppando attività di collegamento e di integrazione operativa tra Imprese di specifici settori produttivi, Università, Pubblica Amministrazione e Centri di Ricerca pubblici e privati per la realizzazione di progetti congiunti su tematiche connesse allinnovazione tecnologica. Technapoli ha partecipazioni in diverse società/associazioni. Società Consorzio Città del Libro dell Informazione e della Comunicazione Consorzio Città del Libro dell Informazione e della Comunicazione Welcome Campania S.c.r.l. Welcome Campania S.c.r.l. ALI S.c.r.l. – Centro di Competenza Regionale TRASPORTI TEST S.c.r.l. – Centro di Competenza Regionale TRASPORTI – Centro di Competenza Multiregionale TRASPORTI Sesamo S.c.r.l. – Centro di Competenza Multiregionale TRASPORTI – Centro di Competenza Multiregionale AGRO- ALIMENTARE Certa S.c.r.l. – Centro di Competenza Multiregionale AGRO- ALIMENTARE – Centro di Competenza Multiregionale BIOTECNOLOGIE Biosistema S.c.r.l. – Centro di Competenza Multiregionale BIOTECNOLOGIE Associazioni Apre Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Apre Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Apsti Associazione parchi scientifici e tecnologici italiani Apsti Associazione parchi scientifici e tecnologici italiani Aipas Associazione italiana PMI per laerospazio Aipas Associazione italiana PMI per laerospazio Campania Start - up Campania Start - up Network internazionali Pat-Lib : European Patent Office LEPO per facilitare laccesso allinformazione brevettuale, si serve di una rete di Info Centre Europei (PATLIB INFO CENTRES) collegati ad un centro principale ubicato a Vienna. Presso il Consorzio Technapoli dal 1998 è attivo, in forza di apposita convenzione con lodierno Ministero dello Sviluppo Economico, uno dei Patent Library Italiani. ECARE – European Communities Aeronautic Research. Rete, attiva dal febbraio 2003, che promuove la partecipazione delle PMI del settore aeronautico a progetti finanziati nellambito dei Programmi Quadro di Ricerca e Sviluppo dellUnione Europea

6 ATTIVITA Nel decennio 1998/2007 il Parco ha sviluppato progetti di ricerca industriale, trasferimento tecnologico e formazione ed ha erogato servizi di innovazione per un importo superiore a 40 milioni di euro. Nel corso degli anni sono stati realizzati oltre 60 iniziative tra progetti, attività proprie e commesse di terzi. Tali attività sono state sempre finalizzate a potenziare il collegamento ricerca-impresa, con particolare riferimento ai seguenti settori industriali: Aeronautica/Aerospazio Aeronautica/Aerospazio ICT ICT Biotecnologie mediche ed agroalimentari Biotecnologie mediche ed agroalimentari Trasporti e mobilità Trasporti e mobilità Beni culturali, edilizia e turismo Beni culturali, edilizia e turismo Complessivamente sono stati attivati rapporti e collaborazioni con oltre 150 imprese.

7 MATRICE DELLE COMPETENZE Aeronautica e Aerospazio ICTBiotecnologieTrasporti e Mobilità Beni Culturali, edilizia e turismo Project ManagementXXXXX Ricerca industriale, sviluppo precompetitivo, trasferimento tecnologico e formazione XXXXX Assistenza Marchi e BrevettiXXXXX Aggregazione d'ImpreseXX X InternazionalizzazioneX X Finanza e innovazioneXX XXX Servizi ICTXX XX

8 PROJECT MANAGEMENT PROJECT MANAGEMENT Technapoli, nel campo della redazione e gestione di progetti, si avvale di professionalità specifiche che, nel suddetto ambito, sono in grado di: Fase di progettazione n supportare la definizione dellidea progetto n identificare la forma di finanziamento più appropriata n interagire con leventuale ente finanziatore n coordinare la progettazione Fase di attuazione n individuare in modo chiaro e preciso gli obiettivi da perseguire, n analizzare i possibili fattori di rischio, quantificandone la probabilità di manifestazione e determinandone l'impatto che potrebbero avere sulla riuscita del progetto, n costituire gruppi di lavoro interfunzionali caratterizzati da professionalità interdisciplinari, n monitorare lo stato di avanzamento del progetto, n valorizzare i risultati della ricerca, n identificare utenti pilota (end users), n attivare azioni di diffusione.

9 MARCHI E BREVETTI MARCHI E BREVETTI Dal 1998, Technapoli fa parte della rete europea dei centri PATLIB, centri informativi dedicati alla diffusione della cultura brevettuale e allassistenza per la tutela della proprietà intellettuale. Il PATLIB è nato a seguito di apposita convenzione stipulata con lUfficio Italiano Brevetti e Marchi dellodierno Ministero dello Sviluppo Economico e con lUfficio Europeo Brevetti. Dal 1998, Technapoli fa parte della rete europea dei centri PATLIB, centri informativi dedicati alla diffusione della cultura brevettuale e allassistenza per la tutela della proprietà intellettuale. Il PATLIB è nato a seguito di apposita convenzione stipulata con lUfficio Italiano Brevetti e Marchi dellodierno Ministero dello Sviluppo Economico e con lUfficio Europeo Brevetti. Technapoli supporta l'Ufficio Brevetti e MArchi della CCIAA di Napoli, per conto del quale ha progettato, realizzato e gestisce la Sala di Consultazione Marchi e Brevetti, che evade in media circa 700 richieste allanno (90% marchi commerciali, 10% invenzioni industriali). Technapoli supporta l'Ufficio Brevetti e MArchi della CCIAA di Napoli, per conto del quale ha progettato, realizzato e gestisce la Sala di Consultazione Marchi e Brevetti, che evade in media circa 700 richieste allanno (90% marchi commerciali, 10% invenzioni industriali). Il Centro PATLIB oltre alla sua attività istituzionale, a cui si rivolgono in media circa 40 aziende allanno, svolge anche unattività di assistenza specialistica, nellambito della quale sono stati depositati oltre 30 brevetti di invenzione industriale, soprattutto a livello europeo ed internazionale, 10 marchi dimpresa a livello comunitario e 4 disegni industriali, nei settori: farmaceutico, bio-medicale, aeronautico, navale, dellenergia alternativa e delleditoria. In campo aeronautico si segnala lassistenza prestata per la riassegnazione di un titolo di proprietà industriale attributo in un primo momento alla Boeing. Il Centro PATLIB oltre alla sua attività istituzionale, a cui si rivolgono in media circa 40 aziende allanno, svolge anche unattività di assistenza specialistica, nellambito della quale sono stati depositati oltre 30 brevetti di invenzione industriale, soprattutto a livello europeo ed internazionale, 10 marchi dimpresa a livello comunitario e 4 disegni industriali, nei settori: farmaceutico, bio-medicale, aeronautico, navale, dellenergia alternativa e delleditoria. In campo aeronautico si segnala lassistenza prestata per la riassegnazione di un titolo di proprietà industriale attributo in un primo momento alla Boeing. Di concerto con l, Technapoli coordina le attività di un gruppo di lavoro costituito da Università, imprese ed associazioni di categoria, per la definizione di un metodo per la valutazione economica dei brevetti. Di concerto con lUfficio Italiano Brevetti e Marchi, Technapoli coordina le attività di un gruppo di lavoro costituito da Università, imprese ed associazioni di categoria, per la definizione di un metodo per la valutazione economica dei brevetti.

10 Aggregazione di Imprese Technapoli promuove e valorizza le collaborazioni fra imprese al fine di potenziare le risorse esistenti e aumentare il livello competitivo delle imprese allinterno del sistema socio- economico del territorio. Principali Risultati Raggiunti Nel settore aeronautica/aerospazio ha favorito e contribuito alla nascita della società consortile SAM (Società Aerospaziale Mediterranea). Nel settore ferroviario ha favorito e contribuito alla nascita della società consortile SFM (Società Ferroviaria Mediterranea), ora confluita nel CPF, il polo ferroviario costituitosi a Torre Annunziata. Nei settori ICT ed Ambiente ed Energia, invece, sono in corso azioni di aggregazione di piccole e medie imprese fornitrici di servizi avanzati, denominate rispettivamente TECNO-HUB ed ECO-HUB

11 Società Aerospaziale Mediterranea Società Aerospaziale Mediterranea S.c.r.l, raggruppa 15 PMI del settore aeronautico/aerospaziale operanti prevalentemente in Campania. La SAM si configura come sistema innovativo di ingegneria simultanea che contribuisce al consolidamento di un polo per il design, la costruzione e revisione di aeromobili, la realizzazione di apparati meccanici ed elettronici per lindustria aeronautica-spaziale. La S.A.M. ha inoltre sviluppato servizi tecnologici avanzati nel campo del telerilevamento da satellite e da piattaforma aerea per il controllo e la gestione del territorio e dell'ambiente. I dati aggregati che caratterizzano la S.A.M. sono: Addetti>1.000; Fatturato medio circa 115MEuro; Investimenti in R&S circa 10MEuro. Technapoli ha supportato la SAM nella definizione e avvio di un piano di investimenti industriale e attività di ricerca per oltre 53 milioni di euro, già concluso. E in corso un ulteriore piano di investimenti industriali per oltre 50 milioni di Euro.

12 SERVIZI PER LINTERNAZIONALIZZAZIONE In questo ambito obiettivo del Consorzio Technapoli è quello di promuovere azioni integrate di internazionalizzazione delle imprese dei settori rilevanti del territorio secondo una logica di valorizzazione dello specifico comparto e di ampliamento dei mercati di riferimento, accompagnando le imprese a incontri internazionali, ospitando delegazioni straniere e creando opportunità di contatti con forti e importanti clienti dei settori specifici, organizzando missioni istituzionali, di incoming ed outcoming, per supportare lo sviluppo delle partnership imprenditoriali. A tale fine Technapoli eroga i seguenti servizi: n redazione di studi di settore e profili Paese; n organizzazione e logistica delle missioni di incoming e di outcoming; n coinvolgimento esperti locali di settore e coordinamento altri soggetti interessati; n analisi di contesto/ricerca partner n supporto nella definizione di accordi commerciali e di partnership; n supporto alla definizione dei contenuti dei materiali di promozione dell'iniziativa; n supporto alle attività di diffusione; n organizzazione di eventi, workshop, conferenze stampa.

13 PROMOZIONE DELLINTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI DEL SETTORE AEROSPAZIALE Francoforte Baden- Württemberg San PietroburgoMosca Casablanca Tolosa Amburgo

14 LINTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SETTORE AEROSPAZIALE Fiera Aerospace Testing Russia – Mosca, settembre 2008 Programma PIT Città del Fare -Il comparto aerospaziale in Campania e nella provincia di Napoli Provincia di Napoli – Consorzio Technapoli International Scientific Conference Sinergy: Industry, Education And Research - San Pietroburgo, Giugno 2008 Progetto P.L.A.I.T. - Il Comparto aerospaziale in Campania e nella Provincia di Napoli Provincia di Napoli – Consorzio Technapoli "International B2B Meetings - Baden-Württemberg/Campania – marzo 2008 Incontri B2B tra imprese tedesce e imprese campane operanti nel settore aerospaziale Camera di Commercio Italiana per la Germania – Consorzio Technapoli Progetto Italia Internazionale - 6 regioni per 5 Continenti, Casablanca 26 – 28 marzo 2008 Azione di incoming Operatori russi e organizzazione workshop - Napoli, Febbraio 2008 Progetto P.L.A.I.T. - Il Comparto aerospaziale in Campania e nella Provincia di Napoli Provincia di Napoli – Consorzio Technapoli Missione istituzionale e di esperti di settore a San Pietroburo – San Pietroburgo, dicembre 2007 Progetto P.L.A.I.T. - Il Comparto aerospaziale in Campania e nella Provincia di Napoli Provincia di Napoli – Consorzio Technapoli Fiera Maks 2007 International Aviation & Space Salon – Mosca, agosto 2007 Progetto P.L.A.I.T. - Il Comparto aerospaziale in Campania e nella Provincia di Napoli Provincia di Napoli – Consorzio Technapoli Fiera AIRTEC Francoforte sul Meno, ottobre 2006.

15 PATTO DI FORMAZIONE PER L AEROSPAZIO Il PATTO FORMATIVO LOCALE - FILIERA AEROSPAZIALE DELLA CAMPANIA nasce per supportare lo sviluppo economico e occupazionale attraverso la realizzazione di interventi formativi nel settore aerospazio. Il PFL Aerospaziale intende promuovere una mobilitazione sinergica di tutta la filiera del settore, favorendo il rinnovo delle competenze e la capitalizzazione della conoscenza e dellinnovazione nellambito di quattro segmenti della filiera aerospaziale: aerospaziale di volo; aerospaziale di terra; nuove applicazioni e sviluppo di servizi. Il Patto Formativo della Filiera Aerospaziale della Campania è guidato da Technapoli, soggetto capofila dei Promotori: Confindustria Campania; Provincia di Caserta; SUN, Seconda Università degli Studi di Napoli;Università degli Studi del Sannio;CGIL Campania;CISL Campania;UIL Campania. Il Patto è uno strumento promosso dalla Regione Campania, quale opportunità per accrescere la competitività delle aziende campane del settore, operando attraverso interventi di formazione continua, interventi per linserimento di nuovi occupati e per linclusione sociale. Le aziende del comparto aerospaziale M.T.A. S.r.l.– P.R. Trading S.r.l in ATI, Magnaghi Aeronautica S.p.a., MARS S.r.l., Merlino Technology S.r.l., OMA Sud S.p.a., O.M.P.M. S.r.l., Piaggio Aero Industries S.p.a., SSI S.r.l. hanno presentato progetti formativi monoaziendali ed inter-aziendali per le attività di formazione; i sindacati CGIL, CISL, UIL Campania per le attività di inclusione sociale, per un totale di 363 discenti.

16 I NUMERI DEL PATTO Totale Proposta Patto: ,00 Interventi di formazione continua N° interventi: 11 N° discenti: 282 Interventi per nuovi occupati N° interventi: 3 N° discenti: 36 Numero totale Discenti: 363 Formazione per linclusione sociale N° interventi: 3 N° discenti: 45

17 FINANZA E INNOVAZIONE FINANZA E INNOVAZIONE Le imprese, in particolare quelle piccole e medie, sono alla continua ricerca di fonti di finanziamento per la ricerca. Technapoli mette a disposizione personale altamente qualificato che fornisce informazioni costantemente aggiornate sui bandi relativi alla ricerca e sviluppo, allinnovazione ed al trasferimento tecnologico, a livello regionale, nazionale e comunitario. Lobiettivo è di supportare la realizzazione di attività da parte delle imprese, che possa poi sfociare in tecniche, metodi, tecnologie utilizzabili dalle stesse per incrementare la propria competitività. Per ciascuna delle fonti di finanziamento individuate, si forniscono informazioni sulle condizioni di partecipazione, le spese ammissibili, nonché le modalità e le percentuali di contribuzione.

18 SERVIZI ICT: DAL DATA CENTER A TECNO HUB IL DATA CENTER IL DATA CENTER Il centro di calcolo: Unità elaborative: 15 unità server, 30 workstation Sistemi di backup: 2 sistemi di backup Sistemi storage: 1 sistema storage Sistemi di telecomunicazione: DNS,canali Hdsl Sistemi di sicurezza e continuità: Gruppi di continuità, Firewall,Proxy Sistemi operativi: MS Windows, Linux, Db Oracle,Db Sql server, Sistemi Open I progetti realizzati RAST – Rete Aperta per Servizi Telematici alle PMI RAST – Rete Aperta per Servizi Telematici alle PMI SERAPIDE – Sistema di gestione dei processi aziendali fruibile in ASP SERAPIDE – Sistema di gestione dei processi aziendali fruibile in ASP SAICA – Sistema di automazione integrata della catena del valore per limpresa agroalimentare SAICA – Sistema di automazione integrata della catena del valore per limpresa agroalimentare WASP – Sviluppo e sperimentazione di un applicativo di Web Automation erogabile in modalità ASP WASP – Sviluppo e sperimentazione di un applicativo di Web Automation erogabile in modalità ASP I servizi forniti E-Learning: contenuti e piattaforma di erogazione per la formazione a distanza Knowledge Management: sistemi per larchiviazione, la classificazione e la ricerca di documenti E-Content: servizi per la pubblicazione e la distribuzione protetta di contenuti digitali (libri, riviste,..) E-Business: portali per il commercio elettronico in ottica b2b o b2c (portali per il turismo) E-Enterprise: sistemi di alto livello per la gestione dellazienda (contabilità, logistica, produzione, risorse) Sviluppo ed hosting di siti web, servizi di posta elettronica, creazione e gestione di banche dati, gestione documentale

19 SERVIZI ICT: DAL DATA CENTER A TECNO HUB TECNO HUB Tecno Hub intende sviluppare un sistema di collaborazione tra le aziende del settore informatico grazie al quale articolare unampia offerta di servizi e procedure gestionali di elevato contenuto tecnologico (appunto un HUB virtuale di soluzioni), fruibili in modalità ASP ed erogabili ad una vasta platea di utenti che potranno attivare, on demand, quelle soluzioni di volta in volta più idonee a risolvere le proprie esigenze di automazione. Tali servizi sono messi a disposizione dalle aziende informatiche associate e gestiti dalla piattaforma tecnologica Technapoli. Lutenza potenziale delle soluzioni offerte mediante Tecno Hub sarà costituita in particolare da PMI e PAL

20 Sede legale: Via S. Aspreno, 2 – Napoli, presso CCIAA Sede operativa: Via A. Olivetti, Pozzuoli NA tel: / fax:081/


Scaricare ppt "...dai progetti di innovazione…ai servizi per linnovazione…"

Presentazioni simili


Annunci Google