La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Operatore teatrale: Eva Martelli. ELABORAZIONE DEL TESTO (narrazione/copione) IMPROVVISAZIONE (elaborazione del tema) SCELTA DEL TEMA FISSAZIONE dei punti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Operatore teatrale: Eva Martelli. ELABORAZIONE DEL TESTO (narrazione/copione) IMPROVVISAZIONE (elaborazione del tema) SCELTA DEL TEMA FISSAZIONE dei punti."— Transcript della presentazione:

1 Operatore teatrale: Eva Martelli

2 ELABORAZIONE DEL TESTO (narrazione/copione) IMPROVVISAZIONE (elaborazione del tema) SCELTA DEL TEMA FISSAZIONE dei punti più interessanti

3 invenzione dei personaggi caratterizzazione degli stessi ambientazione ideazione delle azioni interpretazione e invenzione delle battute rappresentazione grafica di personaggi e ambienti invenzioni di filastrocche invenzioni di ricette acrostici e calligrammi registrazione delle battute elaborazioni di microcopioni (a cura degli insegnanti) laboratori linguistici finalizzati a puntualizzare, integrare le attività laboratoriali (in biblioteca) (in classe)

4 storia

5 Voce e mimo del personaggio Leonoca Scatola scatolona, dovè la mia corona? Rappresentazione grafica dei personaggi e sonorizzazione dei versi degli animali fantastici

6 Il Leonoca io sono e per tutti ho un dono sempre pronto ad ascoltare per poter tutti aiutare CARATTERIZZAZIONE DEI PERSONAGGI CON LE FILASTROCCHE

7 Io sono il coccogallo sono verde rosso e giallo ho rubato i miei colori ad un prato con i fiori

8 Mammupecora mi chiamo e vengo da lontano sono un vecchio consigliere faccio sempre il mio dovere la corona mi hanno consegnato il Leonoca ho incoronato

9 Sono un asino pantera coda grigia e pelle nera per ridere io raglio e ringhio quando sbaglio

10 Io sono il tartacane e mangio se ho fame bevo se ho sete gioco a calcio e faccio rete!

11 Sono il canpipistrello per me il tempo è sempre bello se cè pioggia, neve o vento sono sempre più contento voglio solo lallegria e restare in compagnia

12 Mimo e voce dei personaggi Strega Zaira e Pentolone Borbottone Mimo del Principe Baciolone Mimo della strega e della principessa

13 CRISTALLINA Cristallina è una principessina un po birichina. La mamma non vuol ascoltare e vuole andare a ballare. Balla, balla a non finire e non vuole andare a dormire non vuole riposare perché il principe non vuol baciare. LA STREGA ZAIRA Gira, gira la pozione nel pentolone, mescolando con attenzione: coda di serpente zampa di elefante fegato di maiale e un pizzico di sale. Gira, gira lincantesimo prepara la strega Zaira ma la bella principessa per dormire la pozione dovrà inghiottire. CARATTERIZZAZIONE DEI PERSONAGGI CON LE FILASTROCCHE

14 LA PRINCIPESSA ROSA La principessa Rosa non vuole far la sposa. Non si vuole addormentare Perché il principe non vuol baciare. Si vuol truccare, si vuol preparare e infine andare a ballare. La mamma non vuole ascoltare perciò continua a sbagliare. LO SPECCHIO CHIACCHIERONE Lo specchio chiacchierone sta appeso ad un portone con tutti vuole attaccare bottone sembra un mattacchione parla parla a non finire e tutti fa dormire

15 BORBOTTONE Io sono un borbottone, metti nel mio pancione: 1 zampa di gallina tritata fina fina, 1 occhio di pipistrello, una coda di fringuello, e una corteccia di alberello. GNOCCO Io sono un assistente un po deficiente il mio nome è Gnocco e sono sciocco, sono goloso di tricocco quando mi annoio prendo un balocco. E una mattina cristallina mi venne voglia di una gallina arrosto alla griglia una meraviglia. Dopo il pranzetto mi butto sul letto faccio un sonnellino con il mio cagnolino. Io sono sciocco e porto un fiocco.

16 PRIMA SCENA Personaggi: La principessa Il principe PRINCIPESSA ADESSA: La mia mamma non vuol capire Che io proprio non voglio dormire! Un abito bello voglio indossare e tutta la notte voglio ballare. Non mi voglio addormentare perché il principe non voglio baciare. PRINCIPE: Io sono il principe Baciolone sul mio naso cè un gran brufolone. La principessa non si vuole addormentare ed io non la posso svegliare.

17 TERZA SCENA Personaggi: La strega Zaira Il pentolone Borbottone Laiutante sciocco La strega prepara la pozione nel pentolone Laiutante cerca gli ingredienti e li porge alla strega IL PENTOLONE BORBOTTA: Io sono il pentolone Golosone, sono un gran borbottone e sono un gran mangione. ……………………………………………. SECONDA SCENA Personaggi: La strega Zaira Lo specchio magico LA STREGA SI RIVOLGE ALLO SPECCHIO: Specchio, specchio del desiderio, svelami il tuo mistero! Forza su mi devi aiutare la principessa devo trovare. LO SPECCHIO RISPONDE: Se la principessa tu vuoi trovare nel bosco incantato ti devi recare.

18 LA LUNA VA IN VACANZA La luna è stanca, stressata: non ce la fa più… (Situazione iniziale )

19 COME IMMAGINI LA LUNA? E grassa. Ha gli occhiali. Porta lapparecchio per i denti. Ha i capelli ricci. Ha un grande ventaglio. Ha una cravatta a righe. E molto agitata…. (Interpretazione a turno della luna) AMBIENTAZIONE: DOVE SI TROVA? In mezzo a tanti pianeti che le girano intorno. QUALI SONO QUESTI PIANETI? Invenzione dei nuovi personaggi-pianeti e attribuzione delle caratteristiche. COSTRUZIONE DELLA PRIMA SCENA CON DOMANDE GUIDA: Il pianeta Dormiglione

20 INTERPRETAZIONE DEL PIANETA DIMAGRETTO MICROCOPIONE Luna :- Ti prego, fammi dimagrire! Sono troppo grassa! P.Dimagretto : - Ho il rimedio per te, fai palestra. Luna :- Va bene! Ma posso mangiare la cioccolata? P.Dimagretto : - Nooh! Ricordati che devi dimagrire!!! ( La luna sviene)

21 MICROCOPIONE Luna :- Ohi, come sono stanca! Sono stressata! Non ne posso proprio più! Oh! Guarda il pianeta Dormiglione: Ehi, Ehi, Signore Pianeta, mi deve aiutare: soffro dinsonnia, mi sento sola. Mi aiuti per favore! Voglio riposare. Mi dia un letto. Il pianeta Dormiglione :- Ho la stanza numero 1 che fa proprio al caso suo: è bella grande ed è molto comoda. Luna :-Grazie, grazie signor pianeta, se non ci fosse lei! Il pianeta Dormiglione :-Aspetti un attimo che faccio i conti: Venti Euro per la stanza + tre per il materasso Eminflex… Sono in tutto ventitré Euro Luna :-Ma come? Io non ho un centesimo! Me la dia gratis, per favore! IL PIANETA DORMIGLIONE

22 ELABORAZIONE GRAFICA DELLATTIVITA IMPROVVISAZIONE

23 Nel cielo stellato, io vivo. Sono la Luna e non ho tanta fortuna! Sono stressata ed anche bagnata mi sento come bastonata! Ho fatto una bella mangiata in questa giornata! Ho un bella casona e una bella macchinona. Tutti mi chiamano Lunetta perché vado in bicicletta CARATTERIZZAZIONE DEI PERSONAGGI CON LE FILASTROCCHE

24 Sono il Pianeta Palestra, non ti buttare dalla finestra!!! Se vieni da me, dimagrirai e te ne accorgerai. Fammi una visita, bevi una bibita e torna a casa ringiovanita Sono il Pianeta Palestra, non ti buttare dalla finestra!!! Se vieni da me, dimagrirai e te ne accorgerai. Fammi una visita, bevi una bibita e torna a casa ringiovanita

25 Sono il pianeta KARAOKE, potete esser stonate come oche, intonati come usignoli, anche esser bravi con le canzoni. Ti basta solo dire: un, due, tre, e io sono qua da te. E se sei molto stressato, Il posto giusto hai trovato! Sono il pianeta KARAOKE, potete esser stonate come oche, intonati come usignoli, anche esser bravi con le canzoni. Ti basta solo dire: un, due, tre, e io sono qua da te. E se sei molto stressato, Il posto giusto hai trovato!

26 Sono il pianeta BENESSERINO Mi sono alzato bevendo un bicchierino. Io ti farò diventare più felice Con laiuto di una brava scrittrice. Saprò farti diventar bella Come una buonissima caramella. Saprò far tornare il sorriso Sul tuo bel viso Come un piatto di riso. Sono il pianeta BENESSERINO Mi sono alzato bevendo un bicchierino. Io ti farò diventare più felice Con laiuto di una brava scrittrice. Saprò farti diventar bella Come una buonissima caramella. Saprò far tornare il sorriso Sul tuo bel viso Come un piatto di riso.

27 UN ARCOBALENO CHE ABBIAMO CONOSCIUTO TEMPO FA, UN GIORNO PERSE I COLORI: DIVENTÒ TUTTO GRIGIO... Larcobaleno era disperato: piangeva, si lamentava

28 Bambini: Dai! cerchiamo i colori dellarcobaleno! (si spingono, si toccano, guardano dappertutto) Bambini: Cerchiamo per primo il giallo: il colore della luna, delle stelle, della luce, della gioia (si salutano con tutte le parti del corpo: i gomiti, i polsi, lindice, il mignolo, lorecchio, la spalla, il ginocchio…)

29 Il Signor Giallo riposa in poltrona. La cameriera gli serve un buon caffè e annuncia: Signor Giallo, è arrivato larcobaleno Arcobaleno: Salve, sono larcobaleno Signor Giallo: Ma che schifo, sei tutto grigio! Arcobaleno: Appunto, ti prego dammi un colore

30 Arcobaleno: Salve, sono larcobaleno. Puoi regalarmi il rosso? Larcobaleno cominciò ad essere allegro. Stava per ritrovare i colori, desiderava tanto ritrovare il rosso, il colore delle fiamme, dei cuori, delle fragole e dei lamponi. La Sig.ina Rossa passeggia, si specchia, si trucca, beve il succo darancia rosso e risponde allarcobaleno: Ti do il mio cuore! Ma il rosso è anche tante altre cose: la bocca, il sangue, il fuoco

31 Larcobaleno non piangeva più, però aveva nostalgia del colore del mare, del cielo, dei fiordalisi Con grande slancio si tuffò nel mare e succhiò tutto il suo colore: diventò anche azzurro. Mimo delle onde…..grandi, piccole e altissime!

32 Ogni colore aveva un suono: decisero di unirsi e formare unorchestra. Fecero un bel concerto

33 I colori scoprirono poi unaltra proprietà: la forma. Si impegnarono un po e trasformarono della carta velina colorata in oggetti con forme appropriate.


Scaricare ppt "Operatore teatrale: Eva Martelli. ELABORAZIONE DEL TESTO (narrazione/copione) IMPROVVISAZIONE (elaborazione del tema) SCELTA DEL TEMA FISSAZIONE dei punti."

Presentazioni simili


Annunci Google