La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

S.O.S. Formazione e Valorizzazione Risorse Umane AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI gennaio 2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Corso di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "S.O.S. Formazione e Valorizzazione Risorse Umane AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI gennaio 2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Corso di."— Transcript della presentazione:

1 S.O.S. Formazione e Valorizzazione Risorse Umane AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI gennaio 2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Corso di Laurea in Infermieristica STRATEGIE E STRUMENTO PER L'APPRENDIMENTO DALLESPERIENZA: I CONTRATTI DAPPRENDIMENTO Nadia Urli

2 teoria laboratorio briefing tirocinio debriefing valutazione White & Ewan, 1991 Il ciclo dellapprendimento clinico feedback Studente C.F.

3 Valutazione Analisi della situazione Formulazione obiettivi Scelta dei metodi/strumenti Osservazione Tartarotti 1994 La valutazione è un processo. feedback 3

4 ASPETTI PROBLEMATICI NON OVVIABILI. Soggettività Influenza della dimensione intuitiva Esperienza passata di studente e discente Tipologia di relazione instaurata tra i vari attori coinvolti Competenze multimensionali (pratiche, teoriche, comunicative, decisionali…….) Tipologia e caratteristiche degli strumenti Scale di grading adoperata Organizzazione del percorso formativo …………………………………………….. 4

5 Il contratto di apprendimento o Contract learning 5

6 La tutorship è una relazione educativa che si differenzia dallapprendimento tradizionale e pone al centro dellattenzione lo studente con i propri bisogni formativi, stimolando la sua partecipazione attiva e riflessiva allinterno di un percorso delineato da obiettivi chiari e condivisi (Zannini 2010) La scopo finale del percorso formativo è quello di produrre dei professionisti indipendenti e competenti impegnati nel Self Direct Learning e nello sviluppo professionale (Boggs, 2008) BACKGROUND 6

7 IL CONTRATTO FORMATIVO: Consente una negoziazione tra: gli obiettivi del progetto formativo le aspettative dellindividuo le opportunità della realtà professionale Rende chiari ed espliciti gli obiettivi, il percorso di apprendimento ed i risultati: allo studente al tutor Promuove lintegrazione tra teoria e pratica (Gilies et al, 2009) 7

8 CHE COSA È IL CONTRATTO FORMATIVO? E una strategia per massimizzare linsegnamento e lapprendimento nelle realtà cliniche (Cassidi, 2008) Il contratto di tirocinio è uno strumento a sostegno dellapprendimento clinico, …(e comprende)… gli obiettivi, i criteri e le modalità di valutazione. ( Gamberoni et al, 2009) Si fonda sul presupposto che la riuscita di un processo di cambiamento formativo oltre che dallabilità del formatore dipenda dalla responsabilità del singolo partecipante (Spouse, 2001) Prevede un accordo scritto tra tutor e studente che esplicita chiaramente che cosa lo studente deve fare per raggiungere gli specifici obiettivi di apprendimento (OConnor, 2007) Si realizza attraverso una negoziazione che si concretizza in un documento formale (Perry, 2000) 8

9 IL CONTRATTO FORMATIVO RICHIEDE UN SETTING PEDAGOGICO Stimolare la riflessività Supporto Identificare i propri bisogni di apprendimento Domande stimolo Feedback Autonomia e indipendenza Supervisione Collegamento teoria -pratica Setting pedagogico tutoriale Strategie tutorship

10 10 IL SETTING E: il risultato della progettualità e riflessione sullesperienza, ma è anche il risultato di un processo di costruzione con i fruitori: costituisce un campo fisico e mentale che via via viene ridefinito e costruito insieme.

11 TIPOLOGIE DI CONTRATTI ISTITUZIONALE DIDATTICO DI PROGETTO PERSONALE RELAZIONALE (conflitti (conflitti) DI RIUSCITA

12 12 IL CONTRATTO DI PROGETTO E DI TIROCINIO E un metodo di apprendimento e non è anticipazione dellattività professionale. lanalisi esplorativa è strategica per: a. negoziare le opportunità formative b. adattandole alle competenze autovalutate

13 RUOLI STUDENTE Attivo (strategico: parla per primo!) Coinvolto (è co-responsabile dei risultati ) TUTOR CLINICO Guida ( con un programma condiviso) Coaching ( il focus è sul processo, non sul risultato- sono ridotti gli aspetti problematici (slide4)) si promuove la qualità rispetto alla quantità dellapprendimento ) 13

14 I PRINCIPI DEL CONTRATTO Mutuo consenso (riduce il vincolo delle lauree per prof.ni sanitarie) Accettazione positiva (presupposto per una relazione efficace:lo studente è un partner attivo e cè riconoscimento reciproco ) 14

15 I PRINCIPI DEL CONTRATTO Negoziazione delle parti (obiettivi, strategie, metodi dapprendimento, valutazione e scadenze temporali) Impegno reciproco (esiste una motivazione e un impegno reciproci ) 15

16 IN UN CONTRATTO VANNO SEMPRE ASSICURATE: Le precondizioni (nel tutor clinico: finalità del C.F., tempi e luoghi della negoziazione, limiti del contratto ) Analisi esplorativa della singola situazione (cosa offre la sede e quali sono le richieste ) 16

17 IN UN CONTRATTO VANNO SEMPRE ASSICURATE : Obiettivi chiari (lobiettivo è dello studente non del tutor, il risultato è sempre espresso in competenze, sarà chiaro, misurabile, con indicatori osservabili) La negoziazione su ogni elemento ( Le TRE tappe: fai parlare + offri opzioni + descrivi le conseguenze) Lesplicitazione dellimpegno (è una cosa seria quindi proporre la firma) 17

18 Un esempio: State analizzando con lo studente del 2^ anno, in tirocinio in medicina generale, gli obiettivi di apprendimento raggiunti nei tirocini precedenti e questi vi riferisce di non sentirsi sicuro nellaccertamento infermieristico. Dallanalisi della situazione emergono difficoltà nellintervista: lo studente pur cogliendo i dati non li ricorda e quindi li omette. Insieme al tutor vengono stabiliti degli obiettivi più specifici e delle modalità di raggiungimento e valutazione degli stessi. 18

19 ObiettiviStrategie/risorseValutazione Accogliere un paziente ricoverato nella SOC Condurre lintervista Raccogliere i dati infermieristici dellaccertamento di 2^ liv. e registrarli nellapposita scheda Scelta della categoria dei pazienti su cui lo studente si sperimenterà (es: reingressi) Discussione per il recupero delle conoscenze teoriche ed eventuali riferimento alla letteratura sul laccertamento infermieristico Osservazione della raccolta dati effettuata dal tutor (n.1 volta). Esecuzione con supporto del tutor (supervisione) Esecuzione in autonomia entro 1^ settimana. La prima compilazione scritta verrà fatta dal tutor clinico e verranno evidenziati con lo studente i problemi prioritari con particolare riferimento alle criticità che lo studente avvertirà. Le successive schede verranno fatte dallo studente: nella seconda sarà il tutor che fornirà un rimando Dimostra capacità di interpretare i dati, di saperli ricevere. Nella scheda dosservazione riporta sia le modalità interattive, sia i passaggi effettuati dal tutor Utilizza la scheda in uso e conduce unintervista incentrata sul paziente Utilizza la scheda in uso con competenza Completa le consegne infermieristiche riportando le informazioni essenziali raccolte (entro due settimane) 19


Scaricare ppt "S.O.S. Formazione e Valorizzazione Risorse Umane AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI gennaio 2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Corso di."

Presentazioni simili


Annunci Google