La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 1 La gestione del rischio clinico Il progetto regionale del Veneto Grado, 17 settembre 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 1 La gestione del rischio clinico Il progetto regionale del Veneto Grado, 17 settembre 2005."— Transcript della presentazione:

1 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 1 La gestione del rischio clinico Il progetto regionale del Veneto Grado, 17 settembre 2005

2 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti Crisi tra le aziende sanitarie venete e le compagnie assicurative (mancato rinnovo dei contratti) Crisi tra le aziende sanitarie venete e le compagnie assicurative (mancato rinnovo dei contratti) 2002 – iniziative del Comitato guida per gli acquisti centralizzati (Segreteria regionale Sanità e Sociale) 2002 – iniziative del Comitato guida per gli acquisti centralizzati (Segreteria regionale Sanità e Sociale) 1 – studio di fattibilità di una gara regionale per la copertura assicurativa delle aziende ULSS ed ospedaliere del Veneto nel – studio di fattibilità di una gara regionale per la copertura assicurativa delle aziende ULSS ed ospedaliere del Veneto nel – conoscenza ed analisi della sinistrosità mediante sistematica raccolta dati a livello aziendale ed elaborazione a livello regionale – conoscenza ed analisi della sinistrosità mediante sistematica raccolta dati a livello aziendale ed elaborazione a livello regionale 2004 Il contesto nella Regione Veneto

3 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti – istituzione della Agenzia Regionale Servizi Socio Sanitari 2003 – istituzione della Agenzia Regionale Servizi Socio Sanitari Aprile Indagine conoscitiva sugli orientamenti delle Direzioni Aziendali rispetto al Clinical Risk Management Aprile Indagine conoscitiva sugli orientamenti delle Direzioni Aziendali rispetto al Clinical Risk Management 7 unità di rischio attivate su 23 aziende, con indirizzi amministrativo legali e medico legali, orientamento di tipo assicurativo 7 unità di rischio attivate su 23 aziende, con indirizzi amministrativo legali e medico legali, orientamento di tipo assicurativo Aree prioritarie: comunicazione, qualità della documentazione, errori nellutilizzo dei farmaci Aree prioritarie: comunicazione, qualità della documentazione, errori nellutilizzo dei farmaci Il contesto nella Regione Veneto

4 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 4 Agosto 2003 – costituzione formale del gruppo di lavoro Gestione del rischio Clinico nelle Aziende Sanitarie Agosto 2003 – costituzione formale del gruppo di lavoro Gestione del rischio Clinico nelle Aziende Sanitarie 9 medici operanti nelle aziende (area igienico organizzativa e medico legale) e 1 dir. infermieristico 9 medici operanti nelle aziende (area igienico organizzativa e medico legale) e 1 dir. infermieristico Gruppo di lavoro per la gestione del Rischio Clinico

5 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 5 Obiettivi del gruppo di lavoro: Conoscenza delle dimensioni del fenomeno Conoscenza delle dimensioni del fenomeno Sintesi delle iniziative già avviate e da avviare, correlate al rischio clinico Sintesi delle iniziative già avviate e da avviare, correlate al rischio clinico Sistema di monitoraggio nel tempo e interventi di prevenzione del rischio Sistema di monitoraggio nel tempo e interventi di prevenzione del rischio Elaborare linee guida, protocolli per specifiche situazioni Elaborare linee guida, protocolli per specifiche situazioni Promuovere iniziative di formazione e informazione Promuovere iniziative di formazione e informazione Gruppo di lavoro per la gestione del Rischio Clinico

6 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti – analisi dei dati sui reclami scritti degli utenti anni 2002 e 2003, prodotti dalle aziende 2004 – analisi dei dati sui reclami scritti degli utenti anni 2002 e 2003, prodotti dalle aziende Principali orientamenti emersi: Principali orientamenti emersi: Aumento significativo dei reclami per aspetti burocratici e tempi di attesa Aumento significativo dei reclami per aspetti burocratici e tempi di attesa Reclami per aspetti tecnico professionali spesso accompagnati da aspetti di comunicazione Reclami per aspetti tecnico professionali spesso accompagnati da aspetti di comunicazione Utenza più sensibile agli aspetti professionali e relazionali che a quelli alberghieri e logistici Utenza più sensibile agli aspetti professionali e relazionali che a quelli alberghieri e logistici Analisi di dati amministrativi correnti (Reclami)

7 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti – analisi dei dati sulle SDO basata sullo studio del 2001 dello Utah Data Committee, presso il Centro Regionale Riferimento del Sistema Epidemiologico Regionale del Veneto 2004 – analisi dei dati sulle SDO basata sullo studio del 2001 dello Utah Data Committee, presso il Centro Regionale Riferimento del Sistema Epidemiologico Regionale del Veneto Database del 2002 – SDO Database del 2002 – SDO Dati non comparabili con lo Utah per carenza di codici in Italia Dati non comparabili con lo Utah per carenza di codici in Italia Prevalenza di Eventi Avversi per complicanze postchirurgiche, legate alla presenza di dispositivi, protesi, impianti Prevalenza di Eventi Avversi per complicanze postchirurgiche, legate alla presenza di dispositivi, protesi, impianti Analisi delle frequenze relative per azienda Analisi delle frequenze relative per azienda Analisi di dati amministrativi correnti (SDO)

8 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti

9 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 9

10 10 Frequenze relative (X ) dei codici ICD-9-CM Proxy di eventi avversi calcolate sul totale delle SDO del Veneto nel 2002 Fonte: CRRC-SER Regione Veneto CATEGORIE DI EVENTI CODICI ICD-9-CM DI DIAGNOSI 1. EVENTI AVVERSI PREVENIBILI puntura o lacerazione durante puntura o lacerazione durantelintervento corpo estraneo lasciato corpo estraneo lasciatoaccidentalmente1,61,20,4 2. ALTRI EVENTI AVVERSI complicanze di dispositivi, protesi, impianti complicanze di dispositivi, protesi, impianti postchirurgica (shock, emorragia, ematoma…) postchirurgica (shock, emorragia, ematoma…) altre complicanze di cure mediche altre complicanze di cure mediche113,867,645,21,1 3. EVENTI AVVERSI DA FARMACI agenti sul sistema cardiovascolare agenti sul sistema cardiovascolare antidepressivi e tranquillanti antidepressivi e tranquillanti altri o non specificati altri o non specificati14,33,73,47,2

11 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 11

12 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 12 Sinistrosità per Azienda E stata ultimata la raccolta dei dati relativi alle pratiche di sinistrosità di ogni azienda degli anni 2002, 2003, 2004 E stata ultimata la raccolta dei dati relativi alle pratiche di sinistrosità di ogni azienda degli anni 2002, 2003, 2004 Entro la fine di ottobre p.v. si disporrà dei risultati Entro la fine di ottobre p.v. si disporrà dei risultati Occasione importante per riflettere e chiarire il glossario dei contenziosi ed eventi avversi (analisi dei soli eventi ? dei soli contenziosi ?) Occasione importante per riflettere e chiarire il glossario dei contenziosi ed eventi avversi (analisi dei soli eventi ? dei soli contenziosi ?)

13 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 13 Introduzione del glossario nelle aziende Introduzione del glossario nelle aziende Adozione della scheda di segnalazione spontanea degli eventi avversi Adozione della scheda di segnalazione spontanea degli eventi avversi Sperimentazione in alcune aziende del sistema di Incident Reporting Sperimentazione in alcune aziende del sistema di Incident Reporting Progettazione Interventi sulle aree prioritarie: comunicazione, qualità della documentazione clinica, errori nellutilizzo dei farmaci Progettazione Interventi sulle aree prioritarie: comunicazione, qualità della documentazione clinica, errori nellutilizzo dei farmaci adeguamento del S.I. regionale per la gestione dei reclami e monitoraggio del RC adeguamento del S.I. regionale per la gestione dei reclami e monitoraggio del RC Elaborazione di linee guida regionali Elaborazione di linee guida regionali Programma della Regione Veneto per la gestione del Rischio Clinico

14 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 14 Proposta di modello di unità per la gestione del rischio Proposta di modello di unità per la gestione del rischio Definizione di requisiti per la gestione del rischio clinico da inserire nel manuale per lAccreditamento Istituzionale Veneto (adottati con DGRV 2501 del 6 agosto 2004) Definizione di requisiti per la gestione del rischio clinico da inserire nel manuale per lAccreditamento Istituzionale Veneto (adottati con DGRV 2501 del 6 agosto 2004) Predisposizione di strumenti per la formazione, in coerenza con le linee guida Predisposizione di strumenti per la formazione, in coerenza con le linee guida Realizzazione Osservatorio Regionale del Rischio in collaborazione con Segreteria Sanità e Sociale e SER Realizzazione Osservatorio Regionale del Rischio in collaborazione con Segreteria Sanità e Sociale e SER Programma della Regione Veneto per la gestione del Rischio Clinico

15 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 15 Sperimentazione di un sistema di segnalazione spontanea degli incidenti, da effettuarsi in alcune unità operative ospedaliere della Regione Veneto Sperimentazione di un sistema di segnalazione spontanea degli incidenti, da effettuarsi in alcune unità operative ospedaliere della Regione Veneto Coinvolgimento dei Direttori Medici Ospedalieri (nov 2004) Coinvolgimento dei Direttori Medici Ospedalieri (nov 2004) 8 Aziende Sanitarie coinvolte: 8 Aziende Sanitarie coinvolte: 01 – Belluno 01 – Belluno 03 – Bassano del Grappa 03 – Bassano del Grappa 08 – Asolo Castelfranco (TV) 08 – Asolo Castelfranco (TV) 10 – Portogruaro S.Donà (VE) 10 – Portogruaro S.Donà (VE) 16 – Padova 16 – Padova 18 – Rovigo 18 – Rovigo 19 – Adria 19 – Adria Casa di Cura Villa Berica Vicenza Casa di Cura Villa Berica Vicenza Programma della Regione Veneto per la gestione del Rischio Clinico Programma della Regione Veneto per la gestione del Rischio Clinico

16 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 16 Formazione del personale coinvolto nella sperimentazione fino al 31/01/2005 Formazione del personale coinvolto nella sperimentazione fino al 31/01/2005 Segnalazione degli eventi avversi e registrazione informatizzata dal 01/02/2005 al 30/09/05 Segnalazione degli eventi avversi e registrazione informatizzata dal 01/02/2005 al 30/09/05 Analisi dei dati e rapporto finale dal 01/10/2005 al 15/11/2005 Analisi dei dati e rapporto finale dal 01/10/2005 al 15/11/2005 Convegno con presentazione dei risultati della sperimentazione in Regione Veneto il 24/11/2005 Convegno con presentazione dei risultati della sperimentazione in Regione Veneto il 24/11/2005 Programma della Regione Veneto per la gestione del Rischio Clinico

17 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 17 Valori di riferimento del premio assicurativo per responsabilità civile verso terzi nelle Aziende della Regione Veneto 14 ____________ 28 Sul costo retributivo del personale

18 Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 18 CONCLUSIONI Consolidare il coordinamento tra settori della Regione Consolidare il coordinamento tra settori della Regione Rafforzare lorganizzazione nelle aziende con interdisciplinarietà Rafforzare lorganizzazione nelle aziende con interdisciplinarietà Estendere la rilevazione degli eventi avversi con il sistema informativo regionale Estendere la rilevazione degli eventi avversi con il sistema informativo regionale Consolidare i flussi informativi avviati (URP, sinistrosità) Consolidare i flussi informativi avviati (URP, sinistrosità) Rafforzare la formazione Rafforzare la formazione Linee guida regionali Linee guida regionali


Scaricare ppt "Dr. Adriano Marcolongo / Dr.ssa Silvia Pierotti 1 La gestione del rischio clinico Il progetto regionale del Veneto Grado, 17 settembre 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google