La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COSE LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? Una disciplina scientifica giovane… PERCHE NASCE? Perché risulta importante per la prestazione: alcuni atleti hanno risultati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COSE LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? Una disciplina scientifica giovane… PERCHE NASCE? Perché risulta importante per la prestazione: alcuni atleti hanno risultati."— Transcript della presentazione:

1 COSE LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? Una disciplina scientifica giovane… PERCHE NASCE? Perché risulta importante per la prestazione: alcuni atleti hanno risultati migliori di altri, nonostante un minor talento fisico

2 OGGI… Limportanza della psicologia dello sport è riconosciuta Ma rimane ancora larea più trascurata PERCHE? Nel mondo sportivo cè la credenza che gli aspetti mentali siano talento innato e non possano essere allenati come fisico e tecnica

3 UN PO DI TEORIA… Ricerche e pratica ci dimostrano che: LE ABILITA MENTALI SI APPRENDONO E SI SVILUPPANO

4 citazione… …Quando è il momento, e cioè quando devo essere concentrato e mentalmente pronto, riesco a fare tutto il necessario per raggiungere il mio traguardo, in qualsiasi situazione. Ci riesco perché so che ai massimi livelli dello sport, e soprattutto alle Olimpiadi, tutti i tuoi avversari possiedono del talento fisico. Perciò, qual è il modo per trasformare la tua massima prestazione in una prestazione vincente? Cè solo un modo: essere mentalmente forti. E come si fa a essere mentalmente forti? Allenando la mente proprio come alleni il fisico.…

5

6 Michael Phelps Record di 8 medaglie doro nel nuoto alle Olimpiadi di Pekino 2008

7 MA NELLA PRATICA… Difficoltà oggettiva nellallenare mentalmente un atleta: 1.Un po di preconcetti 2.Il timore di essere malati da curare 3.Cultura poco aperta a tutto ciò che non è tecnico, misurabile, oggettivo

8 ATTENZIONE Lutilizzo inadeguato delle risorse le può trasformare in limiti SOLUZIONE? Conoscere e utilizzare in modo adeguato tutti gli aspetti coinvolti: Fisico, Tecnica, Tattica, Mente

9 IL PREPARATORE MENTALE… Insegna allatleta ad utilizzare al meglio le proprie abilità mentali (cognitive, emotive, motivazionali) per raggiungere gli obiettivi stabiliti e ottimizzare le performance

10 UN PO DI PRATICA… Si utilizzano strumenti diversi in base a: 1.Caratteristiche specifiche dello sport 2.Caratteristiche degli atleti 3.Obiettivi da raggiungere

11 QUALI STRUMENTI SI POSSONO USARE? 1.Colloquio 2.Giochi di gruppo 3.Osservazione sul campo 4.Strumenti che indagano personalità, stati dumore, livello di attenzione,di ottimismo 5.Utilizzo del rilassamento,immaginazione, visualizzazione 6.…….

12 DALL ESPERIENZA… E importante lavorare anche con gli Allenatori per ottimizzare leadership e comunicazione Svolgere il lavoro sul campo è più efficace: 1. unisce il lavoro dei vari esperti 2. è il luogo più naturale per applicarlo

13 In quali ambiti applicare la Psicologia dello Sport? 1. Gestione delle abilità cognitive (capacità di attenzione e concentrazione, presa di decisioni, risoluzione problemi, ecc.) 2. Gestione delle abilità emotive (gestione efficace dello stress, ansia da prestazione, paure, autostima, fiducia in sé e negli altri, ecc.) 3. Gestione delle abilità motivazionali (motivazione e impegno) 4. Controllo dei pensieri

14 In quali ambiti applicare la Psicologia dello Sport? 5. La comunicazione interpersonale 6. Lo sviluppo dellottimismo 7. Il rilassamento 8. Le dinamiche e la coesione di gruppo 9. La gestione dei conflitti 10. Il recupero dagli infortuni 11. ……….

15 Primo passo progettazione intervento di Mental Training Analisi dei bisogni di Atleta e/o Allenatore

16 Per fare questo sono importanti… 1.Colloquio 2.Osservazione In questa fase può essere utile utilizzare un terzo strumento:

17 . PERFORMANCE PROFILE

18 PROFILO DI PRESTAZIONE 1.Aiuta a rendere consapevoli atleta e allenatore del punto di vista dellaltro (molto utile per condividere gli obiettivi) 2.Illustra punti di forza e debolezza dellatleta, da cui è più facile programmare in modo efficace 3.Favorisce un ruolo più attivo dellatleta nelle decisioni che lo riguardano

19 OBIETTIVI 1.Imparare a considerare il punto di vista dellatleta 2.Definire ciò che latleta considera importante per gareggiare bene, aumentando la sua consapevolezza 3.Incoraggiare allenatori e preparatori a venire incontro ai suoi bisogni

20 BENEFICI DELLO STRUMENTO Rappresentazione visiva della valutazione dellatleta Impegna latleta nella valutazione delle qualità importanti per il proprio sport E possibile confrontare punto di vista di atleta e quello dellallenatore

21 BENEFICI DELLO STRUMENTO 4. Definisce aree importanti su cui lavorare 5.Consente di monitorare i progressi 6.E possibile analizzare la prestazione dopo la gara, o monitorarla in periodi diversi della stagione

22 Bibliografia Richard J. Butler, Psicologia e attività sportiva. Guida pratica per migliorare la prestazione, Il Pensiero Scientifico Editore, Roma, Alberto Cei, Mental Training. Guida pratica allallenamento psicologico dellatleta, Edizioni Luigi Pozzi, Roma, Alberto Cei, Psicologia dello sport, Società editrice Il Mulino, Bologna, Michael Phelps, No limits. Volere è vincere, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, Claudio Robazza, Laura Bortoli, Gianfranco Gramaccioni, La preparazione mentale nello sport, Edizioni Luigi Pozzi, Roma, 1994

23 GRAZIE PER AVER PARTECIPATO


Scaricare ppt "COSE LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? Una disciplina scientifica giovane… PERCHE NASCE? Perché risulta importante per la prestazione: alcuni atleti hanno risultati."

Presentazioni simili


Annunci Google