La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LAZIONE COMUNITARIA NEL SETTORE DEI SERVIZI SANITARI Corso di Politiche e Istituzioni Economiche Europee Prof. Orcalli Dott. Toschi Studente: Vallotto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LAZIONE COMUNITARIA NEL SETTORE DEI SERVIZI SANITARI Corso di Politiche e Istituzioni Economiche Europee Prof. Orcalli Dott. Toschi Studente: Vallotto."— Transcript della presentazione:

1 LAZIONE COMUNITARIA NEL SETTORE DEI SERVIZI SANITARI Corso di Politiche e Istituzioni Economiche Europee Prof. Orcalli Dott. Toschi Studente: Vallotto Maria Teresa

2 COMUNITA EUROPEA CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELLUNIONE EUROPEA CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELLUNIONE EUROPEA DIRITTO ALLE CURE SANITARIE LA COMUNITA EUROPEA OPERA IN STRETTA COLLABORAZIONE CON OPERATORI INTERNAZIONALI LA COMUNITA EUROPEA OPERA IN STRETTA COLLABORAZIONE CON OPERATORI INTERNAZIONALI - NAZIONI UNITE (ONU) - ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA (OMS)

3 Nazioni Unite Organizzazione Mondiale Sanità UNIONE EUROPEA Germania ItaliaFrancia Spagna Altri Paesi Europei

4 LAZIONE COMUNITARIA GARANTISCE LA LIBERA CIRCOLAZIONE NEL SETTORE DEI SERVIZI SANITARI FINALIZZANDOLI IN TERMINI DI QUALITA ED EFFICIENZA ATTRAVERSO LA COOPERAZIONE FRA STATI MEMBRI. DICHIARAZIONE DEL CONSIGLIO 1° GIUGNO 2006 SULLA SALUTE: DICHIARAZIONE DEL CONSIGLIO 1° GIUGNO 2006 SULLA SALUTE:..ensuring clarity for European citizens about their rights and entitlements when they move from one EU Member State to another and enshrining these values and principles in a legal framework in order to ensure legal certainty...ensuring clarity for European citizens about their rights and entitlements when they move from one EU Member State to another and enshrining these values and principles in a legal framework in order to ensure legal certainty... offrire ai cittadini europei chiarezza sui loro diritti allorché si spostano da uno Stato membro allaltro, così come la trasposizione di questi valori e principi in un quadro normativo per assicurare la certezza del diritto.

5 GLI STATI MEMBRI RIMANGONO UNICI RESPONSABILI DELLE PRESTAZIONI DEI SISTEMI SANITARI E DELLA LORO ORGANIZZAZIONE GLI STATI MEMBRI RIMANGONO UNICI RESPONSABILI DELLE PRESTAZIONI DEI SISTEMI SANITARI E DELLA LORO ORGANIZZAZIONE PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA PRINCIPI BASE dei SISTEMI SANITARI EUROPEI EQUITA SOLIDARIETA UNIVERSALITA

6 I sistemi sanitari: 5 modelli a confronto I sistemi sanitari: 5 modelli a confronto Paesi Struttura prevalente di finanziamento Organizzazione prevalente dei servizi ITALIAContributivo/SSNPubblica FRANCIA Contributivo/Assicurazione sociale Privata Ambulatoriale Pubblica Ospedaliera GERMANIA Contributivo/Assicurazione Sociale Privata Ambulatoriale Pubblica Ospedaliera REGNO UNITO Fiscalità generale/SSN Pubblica SPAGNAFiscalità (+ contributivo)/SSN Pubblica Fonte: indagine Censis, 1999

7 COME SI SVOLGE LAZIONE CERTEZZA GIURIDICA CERTEZZA GIURIDICA SOSTEGNO AGLI STATI MEMBRI SOSTEGNO AGLI STATI MEMBRI

8 CERTEZZA GIURIDICA SIGNIFICA GARANTIRE LIBERA CIRCOLAZIONE DI: PAZIENTI PAZIENTI PROFESSIONISTI PROFESSIONISTI SERVIZI NEL SETTORE SANITARIO SERVIZI NEL SETTORE SANITARIO CROSS BORDER CARE STRUMENTO TESSERA SANITARIA EUROPEA

9 LA CORTE DI GIUSTIZIA STABILISCE CHE I CITTADINI HANNO DIRITTO A: TUTTE LE CURE – SENZA AUTORIZZAZZIONE PRELIMINARE TUTTE LE CURE – SENZA AUTORIZZAZZIONE PRELIMINARE CURE OSPEDALIERE CON CURE OSPEDALIERE CON AUTORIZZAZIONE PRELIMINARE (MOBILITA PER FORNIRE LE CURE ENTRO UN TERMINE ACCETTABILE PER IL PAZIENTE) AUTORIZZAZIONE PRELIMINARE (MOBILITA PER FORNIRE LE CURE ENTRO UN TERMINE ACCETTABILE PER IL PAZIENTE)

10 PRESTAZIONI SANITARIE TRANSFRONTALIERE 1.PRESTAZIONE TRANSFRONTALIERE DI SERVIZI (TELEMEDICINA, DIAGNOSI, PRESCRIZIONE A DISTANZA, SERVIZI DI LABORATORIO) 2.UTILIZZAZIONE DI SERVIZI ALLESTERO (MOBILITA DEL PAZIENTE) 3.PRESENZA PERMANENTE DI UN FORNITORE DI SERVIZI SANITARI 4.PRESENZA TEMPORANEA DI PERSONE (ES. MOBILITA DI PROFESSIONISTI SANITARI).

11 IL COSTO DEI SERVIZI SANITARI PER LE FINANZE PUBBLICHE E IN CONTINUA CRESCITA ED E PREVISTO AUMENTI DELL1-2% DEL PIL SINO AL 2050 NELLA MAGGIOR PARTE DEGLI STATI MEMBRI, A CAUSA DELLINVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE. IL CONTROLLO DEI COSTI IL CONTROLLO DEI COSTI IL MIGLIORAMENTO DELLEFFICIENZA ATTRAVERSO IL MIGLIORAMENTO DELLEFFICIENZA ATTRAVERSO LA SOSTENIBILITA DEI SISTEMI SANITARI SI ATTUA CON POLITICHE DI PREVENZIONE PROMOZIONE DELLA SALUTE

12 INPUT OUTPUT OUTCOME Mezzi risorseRealizzazione prestazioni Effetti risultato Efficacia Efficienza STRUMENTI PER LA GESTIONE DI TIPO QUALITATIVO QUANTITATIVO

13 COLLABORAZIONE TRANSFRONTALIERA SI REALIZZA CON SPOSTAMENTO DEI PAZIENTI SPOSTAMENTO DEI PAZIENTI MOBILITA DEI PROFESSIONISTI SANITARI MOBILITA DEI PROFESSIONISTI SANITARI CREAZIONE DI STRUTTURE PIU COMPLESSE CREAZIONE DI STRUTTURE PIU COMPLESSE MESSA IN RETE DEI CENTRI DI RIFERIMENTO E/O TRASFERIMENTO DELLE ESPERIENZE MESSA IN RETE DEI CENTRI DI RIFERIMENTO E/O TRASFERIMENTO DELLE ESPERIENZE UTILIZZO DI TECNOLOGIE DELLINFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (EHealth – assistenza sanitaria on line). UTILIZZO DI TECNOLOGIE DELLINFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (EHealth – assistenza sanitaria on line). METODO DI COORDINAMENTO APERTO PER CURE SANITARIE E DI LUNGA DURATA. METODO DI COORDINAMENTO APERTO PER CURE SANITARIE E DI LUNGA DURATA.

14 LA POLITICA EUROPEA IN MATERIA DI CONCORRENZA PERMETTE DI GARANTIRE CONDIZIONI DI PARITA PER GLI ATTORI ECONOMICI CHE FORNISCONO E FINANZIANO CURE SANITARIE PER OFFRIRE UN SERVIZIO EFFICIENTE. STRUMENTI COMUNITARI SONO I PROGRAMMI QUADRO DI RICERCA CHE CONTRIBUISCONO A MIGLIORARE I SISTEMI SANITARI EUROPEI (SETTORE SANITARIO ON LINE) I PROGRAMMI QUADRO DI RICERCA CHE CONTRIBUISCONO A MIGLIORARE I SISTEMI SANITARI EUROPEI (SETTORE SANITARIO ON LINE) FONDI STRUTTURALI PER INVESTIMENTI IN MATERIA DI INFRASTRUTTURE SANITARIE. FONDI STRUTTURALI PER INVESTIMENTI IN MATERIA DI INFRASTRUTTURE SANITARIE.

15 IMPEDIMENTI STRUTTURALI INCOMPATIBILITA DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE E GESTIONALI DEI PAESI INCOMPATIBILITA DELLE DISPOSIZIONI NORMATIVE E GESTIONALI DEI PAESI MANCANZA DI UN QUADRO GIURIDICO TRASPARENTE E STRUTTURA EUROPEA PER LA COOPERAZIONE MANCANZA DI UN QUADRO GIURIDICO TRASPARENTE E STRUTTURA EUROPEA PER LA COOPERAZIONE TUTELA DELLE PERSONE FISICHE NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E LA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI DATI. TUTELA DELLE PERSONE FISICHE NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E LA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI DATI.

16 QUALE LIMPATTO DELLE CURE TRANSFRONTALIERE SUI CITTADINI E SUI REGIMI DI SICUREZZA SOCIALE ECONOMICO ECONOMICO SOCIALE SOCIALE SANITARIO. SANITARIO. RIPERCUSSIONI SUI PAESI DACCOGLIENZA (ESTERNALITA NEGATIVE E POSITIVE) RIPERCUSSIONI SUI PAESI DACCOGLIENZA (ESTERNALITA NEGATIVE E POSITIVE) BENEFICI ED ECONOMIE DI SCALA PER EFFETTO DELLA COOPERAZIONE EUROPEA. BENEFICI ED ECONOMIE DI SCALA PER EFFETTO DELLA COOPERAZIONE EUROPEA.

17 Il dato relativo alla mobilità dei pazienti rappresenta l1% della spesa pubblica sanitaria globale. AL FINE DI FAVORIRE LA MOBILITA LAZIONE COMUNITARIA DEVE INCIDERE SULLA TRASPARENZA: fornendo requisiti minimi di informazione e chiarimenti per accedere a cure sanitarie transfrontaliere (possibilità di trasferimento dei dati sanitari fra i vari sistemi sanitari, registrazione elettronica dati, elaborazione tessera sanitaria europea) fornendo requisiti minimi di informazione e chiarimenti per accedere a cure sanitarie transfrontaliere (possibilità di trasferimento dei dati sanitari fra i vari sistemi sanitari, registrazione elettronica dati, elaborazione tessera sanitaria europea) identificare le autorità competenti e le responsabilità (controllo sui servizi sanitari erogati al fine di garantire qualità e sicurezza, gestire reclami ed indennizzi su prestazioni transfrontaliere fornite) identificare le autorità competenti e le responsabilità (controllo sui servizi sanitari erogati al fine di garantire qualità e sicurezza, gestire reclami ed indennizzi su prestazioni transfrontaliere fornite) responsabilità per la sicurezza del paziente e modalità di indennizzo in caso di pregiudizio e di errori responsabilità per la sicurezza del paziente e modalità di indennizzo in caso di pregiudizio e di errori

18 garantire un sistema sanitario accessibile a tutti (es. nelle località turistiche con forte afflusso di stranieri offrire cure non solo ospedaliere) garantire un sistema sanitario accessibile a tutti (es. nelle località turistiche con forte afflusso di stranieri offrire cure non solo ospedaliere) garantire che non sia compromessa la sostenibilità del sistema sanitario del paese di accoglienza garantire che non sia compromessa la sostenibilità del sistema sanitario del paese di accoglienza chiarire gli aspetti etici e la libertà degli stati membri riguardo le cure da offrire chiarire gli aspetti etici e la libertà degli stati membri riguardo le cure da offrire libera circolazione dei professionisti (sia per spostamento temporaneo, sia in caso di stabilimento in altro stato). libera circolazione dei professionisti (sia per spostamento temporaneo, sia in caso di stabilimento in altro stato).

19 Riepilogo dei costi sui servizi importati – pazienti che vanno allestero Policy Brief- Cross Border Health Care in Europe

20 SOSTEGNO AGLI STATI MEMBRI LE ECONOMIE DI SCALA TRAMITE AZIONE COORDINATA FRA GLI STATI APPORTANO VALORE AGGIUNTO AI SISTEMI SANITARI NAZIONALI (GRUPPO AD ALTO LIVELLO PER IL SOSTEGNO ALLA RICERCA IN MODO EFFICACE E CONTINUATIVO) LE ECONOMIE DI SCALA TRAMITE AZIONE COORDINATA FRA GLI STATI APPORTANO VALORE AGGIUNTO AI SISTEMI SANITARI NAZIONALI (GRUPPO AD ALTO LIVELLO PER IL SOSTEGNO ALLA RICERCA IN MODO EFFICACE E CONTINUATIVO) EUROPEAN NETWORKS DI CENTRI DI RIFERIMENTO (concentrare risorse ed esperienza per le malattie rare) quindi ottenere qualità elevata e migliore rapporto costi-efficacia EUROPEAN NETWORKS DI CENTRI DI RIFERIMENTO (concentrare risorse ed esperienza per le malattie rare) quindi ottenere qualità elevata e migliore rapporto costi-efficacia GESTIRE LINNOVAZIONE (basata su dati scientifici affidabili e favorire tecniche di informazione) GESTIRE LINNOVAZIONE (basata su dati scientifici affidabili e favorire tecniche di informazione) CONOSCENZA COMUNE PER DEFINIRE LE STRATEGIE (comparabilità di dati ed indicatori per migliorare le cure e realizzare il monitoraggio dei dati in cooperazione) CONOSCENZA COMUNE PER DEFINIRE LE STRATEGIE (comparabilità di dati ed indicatori per migliorare le cure e realizzare il monitoraggio dei dati in cooperazione) VALUTARE LIMPATTO SUI SISTEMI SANITARI. VALUTARE LIMPATTO SUI SISTEMI SANITARI.

21 STRUMENTI PER LAZIONE COMUNITARIA La certezza giuridica viene garantita mediante uno strumento giuridico vincolante (regolamento o direttiva) La certezza giuridica viene garantita mediante uno strumento giuridico vincolante (regolamento o direttiva) Cooperazione tramite il gruppo ad alto livello Cooperazione tramite il gruppo ad alto livello Metodo aperto di coordinamento (assistenza sanitaria e a lungo termine) Metodo aperto di coordinamento (assistenza sanitaria e a lungo termine) Altri strumenti (raccomandazioni, comunicazioni, linee guida) Altri strumenti (raccomandazioni, comunicazioni, linee guida) Sostegno alla cooperazione concreta tra i sistemi sanitari (messa in rete dei centri di riferimento) Sostegno alla cooperazione concreta tra i sistemi sanitari (messa in rete dei centri di riferimento) Aggiornamento di strumenti e disposizioni per effetto della continua riforma dei servizi sanitari. Aggiornamento di strumenti e disposizioni per effetto della continua riforma dei servizi sanitari.

22 STRUMENTI LEGISLATIVI LIVELLO NAZIONALE LIVELLO NAZIONALE LIVELLO EUROPEO LIVELLO EUROPEO Trattati UE artt. 35, 152 Trattati UE artt. 35, 152 Direttiva 95/46 ec3 (diritto informazione) Direttiva 95/46 ec3 (diritto informazione) Regolamento 1408/71 Regolamento 1408/71 Sentenze Corte di Giustizia Sentenze Corte di Giustizia LIVELLO INTERGOVERNATIVO LIVELLO INTERGOVERNATIVO WHO dichiarazione sulla promozione dei diritti dei pazienti in Europa 1994 WHO dichiarazione sulla promozione dei diritti dei pazienti in Europa 1994 Consiglio di Europa convenzione sui diritti dell'uomo e sulla biomedicina 1997 Consiglio di Europa convenzione sui diritti dell'uomo e sulla biomedicina 1997

23 BIBLIOGRAFIA Consultation regarding Community action on Health services – Commission of the European Communities, Bruxelles 26 september 2006 Patient mobility – cross border health care in Europe – Policy Brief – World Health Organisation 2005 – European Observatory on health systems and policies Patient mobility in the European Union – learning from experience – Chapter 11 R. Baeten, M.McKee, M. Rosenmoller


Scaricare ppt "LAZIONE COMUNITARIA NEL SETTORE DEI SERVIZI SANITARI Corso di Politiche e Istituzioni Economiche Europee Prof. Orcalli Dott. Toschi Studente: Vallotto."

Presentazioni simili


Annunci Google