La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La maratona e il Glicogeno.. Molte volte parlando di maratona ci imbattiamo in glicogeno e indice glicemico. Intanto definiamo cosè:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La maratona e il Glicogeno.. Molte volte parlando di maratona ci imbattiamo in glicogeno e indice glicemico. Intanto definiamo cosè:"— Transcript della presentazione:

1 La maratona e il Glicogeno.. Molte volte parlando di maratona ci imbattiamo in glicogeno e indice glicemico. Intanto definiamo cosè:

2

3 L'IG classifica gli alimenti a seconda della velocità con la quale compare il picco glicemico dopo il pasto. Uninformazione più completa è fornita dal carico glicemico, che tiene conto sia della quantità che della qualità dei carboidrati consumati. Carico Glicemico = IG * Carboidrati contenuti nellalimento / 100 Esempio Spaghetti 42 (IG) * 0,62 (correzione per i grammi di glucosio in una porzione di pasta) = 26 Arance 48 (IG) * 0,117 (correzione per i grammi di glucosio in una porzione di arance) = 5,6

4 Basso Medio Alto Indice glicemicocarico glicemico < 55< >70>20 Quindi avremo alimenti con

5 Oltre a questo troviamo i fattori alimentari che influenzano questa risposta glicemica: Quantità di carboidrati Natura del monosaccaride (glucosio, fruttosio, galattosio) Natura dellamido (amilosio, amilopectina) Cottura/food processing/grado di maturazione Altri componenti della dieta (grassi e proteine, antinutrienti, acidi organici)

6 Ed ecco che a seconda degli alimenti e dei fattori alimentari avremo

7

8

9

10

11

12


Scaricare ppt "La maratona e il Glicogeno.. Molte volte parlando di maratona ci imbattiamo in glicogeno e indice glicemico. Intanto definiamo cosè:"

Presentazioni simili


Annunci Google