La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Università degli Studi di Bari Facoltà di Medicina Veterinaria Dipartimento di Sanità e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Università degli Studi di Bari Facoltà di Medicina Veterinaria Dipartimento di Sanità e."— Transcript della presentazione:

1 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Università degli Studi di Bari Facoltà di Medicina Veterinaria Dipartimento di Sanità e Benessere degli animali Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Antonio Camarda Tavola Rotonda su: Salmonellosi ed infezioni da agenti batterici intestinali delle ovaiole Valenzano (Bari), 23 maggio 2007

2 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi

3

4 Diagnosi di Campylobacteriosi umane in Galles nel

5 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Distribuzione per classi di età delle infezioni umane da Campylobacter La malattia colpisce maggiormente alcune classi di età

6 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi

7 Incidenza reale stimata : casi per abitanti Incidenza reale stimata : casi per abitanti

8 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Prevalenza della malattia negli Stati Uniti Negli USA, è stato stimato che lincidenza annuale della malattia sia di circa milioni di casi Oltre 200 morti allanno negli USA (dati stimati)

9 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Campylobacters e malattia nelluomo Intossicazione alimentare (diarrea) SetticemiaSetticemia Sindrome emolitico uremica Artriti reattive Sindrome di Guillain-Barré PancreatitePancreatite Paesi in via di sviluppo ed industrializzati

10 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi La maggior parte delle infezioni da Campylobacter delluomo sono di tipo sporadico/individuale Contatto con animali domestici Contatto con animali Contatto e consumo di carne di pollo Contatto con acqua contaminata

11 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Fonti di contaminazione per luomo Contaminata da uccelli selvatici o animali domestici Contaminazione tramite liquami Errori nei processi di clorazione dellacqua

12 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi

13 Modello di trasmissione del Campylobacter jejuni

14 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Campylobacter…

15 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Campylobacter termofili

16 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Campylobacter jejuni Campylobacter coli Più del 95% dei ceppi di Campylobacter isolati ed identificati in casi di malattia delluomo sono C. jejuni e C. coli (Lastovica et al, 2000) 12 delle 14 specie di Campylobacter note sono state isolate anche dalluomo …

17 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Campylobacter jejuni Campylobacter coli Sono le specie di Campylobacters isolate più frequentemente dallintestino del pollame 85% dei casi di malattia 7% dei casi di malattia

18 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Quanto è diffuso Campylobacter nelle aziende avicole? Qual è la via di penetrazione e diffusione di Campylobacter nelle aziende avicole?

19 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Percentuale di gruppi di broiler infettati con Campylobacter durante un anno di osservazione

20 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Via di penetrazione di Campylobacter nelle aziende avicole Attraverso animali infetti Attraverso vettori animati o inanimati Persistenza nellambiente di allevamento Attraverso animali infetti Attraverso vettori animati o inanimati Persistenza nellambiente di allevamento Contaminazione del capannone

21 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Il ruolo dei vettori … Campylobacter spp sono stati isolati da insetti e topi catturati allinterno dei capannoni

22 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Mosche e scarafaggi 43-%-50% di positività di positività Pulizia della superficie dei campioni Non sono infetti

23 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Età degli animali 46, Lettiera Gli animali sono negativi fino a 2-4 settimane di vita I Pulcini non sono infetti al momento della schiusa

24 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi

25 Nellallevamento della gallina ovaiola il discorso non cambia…

26 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Percentuale di isolamento di Campylobacter jejuni da campioni ambientali e da contenuto intestinale di broilers

27 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi La percentuale di contaminazione del gruppo alla fine del ciclo può essere molto alta! In media 82% – ma può raggiungere anche il 100% Il Campylobacter diffonde così rapidamente che in pochissimo tempo quasi il 100% degli animali può essere considerato infetto (Hald et al. 2000) Il Campylobacter diffonde così rapidamente che in pochissimo tempo quasi il 100% degli animali può essere considerato infetto (Hald et al. 2000) Numero di Campylobacter nel cieco: 1 x 10 8

28 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi I Campylobacters non sono tutti uguali Tipizzazione fenotipicaTipizzazione fenotipica –Sierotipizzazione –Fagotipizzazione –Biotipizzazione Tipizzazione geneticaTipizzazione genetica –PCR –RFLP –PFGE –AFLP –Ribotipizzazione automatica –MSLT (Multilocus Sequence Typing) Tipizzazione fenotipicaTipizzazione fenotipica –Sierotipizzazione –Fagotipizzazione –Biotipizzazione Tipizzazione geneticaTipizzazione genetica –PCR –RFLP –PFGE –AFLP –Ribotipizzazione automatica –MSLT (Multilocus Sequence Typing) PFGE (Fonte: campynet) AFLPPCR-RFLP (Hinf I digestion)

29 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Alcuni cloni di Campylobacter jejuni possono persistere da un ciclo allaltro In allevamento sono stati individuati cloni specifici ed aspecifici di Campylobacter jejuni In allevamento sono stati individuati cloni specifici ed aspecifici di Campylobacter jejuni I cloni specifici persistono in ciascun allevamento allinterno del capannone e nellambiente circostante

30 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Ricambio di Campylobacters in cicli successivi Pulizie e disinfezioni inadeguate … presenza di serbatoi esterni allambiente dellallevamento La persistenza e sopravvivenza del campylobacter viene attribuito a : Roditori o scarafaggi Lettiere usate

31 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Cosa accade da un punto di vista clinico quando Campylobacter penetra in allevamento?

32 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Infezione generalmente asintomatica nel pollame

33 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Infezioni sperimentali Nessuna manifestazione clinica in animali delletà di 2 gg e di 3 settimane infettati per via orale e cloacale Infezione sperimentale 10 9 UFC 10 6 UFC 10 9 UFC Animali di 3 gg di età Animali infettati entro 12 ore dalla schiusa Assenza di sintomi Diarrea muco-sanguinolenta

34 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Nessuna Sintomatologia Clinica Epatite Vibrionica Nessuna Sintomatologia Clinica

35 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Contaminazione delle carni al macello e durante la commercializzazione

36 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Risultato La sopravvivenza del microrganismo sulla superficie del guscio è molto scarsa Campylobacter jejuni ha difficoltà ad attraversare la membrana Incapacità del Campylobacter jejuni di moltiplicarsi allinterno delle uova.

37 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi

38 La malattia dopo parecchi episodi negli anni 70 è quasi scomparsa! Negli ultimi anni si è assistito ad una ricomparsa della forma clinica Epatite vibrionica

39 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Epatite vibrionica Campylobacter VLO (Vibrio –like Organisms) VLO (Vibrio –like Organisms)

40 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Calo della deposizione del 35 % Morbilità del 10 % Mortalità del 15 %

41 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi

42

43 Mortalità

44 Lesioni anatomo patologiche Fegato aumentato di volume Focolai miliari grigiastri di 1-2 mm sul parenchima Occasionalmente periepatite Opacamento del pericaridio Intestino rigonfio Essudato catarrale emorragico nel lume intestinale

45 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi

46

47

48 La malattia si ripresenta ciclicamente La terapia antibiotica blocca la sintomatologia clinica –In Italia è vietato luso della maggior parte degli antibiotici durante il ciclo di deposizione La malattia si ripresenta ciclicamente La terapia antibiotica blocca la sintomatologia clinica –In Italia è vietato luso della maggior parte degli antibiotici durante il ciclo di deposizione

49 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Antibiotici efficaci Enrofloxacin Clortetraciclina ed Ossitetraciclina Furazolidone Tiamulina Enrofloxacin Clortetraciclina ed Ossitetraciclina Furazolidone Tiamulina

50 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Vaccinazione?

51 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi

52 Lantibiotico resistenza del Campylobacter Campylobacter ha dimostrato notevole capacità di acquisire resistenza nei confronti di macrolidi e chinoloni Sembrerebbe che anche un solo trattamento con i chinoloni possa permettere la sviluppo di ceppi resistenti Alcuni ceppi presentano anche multiresistenza

53 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi I chinoloni e i macrolidi sono molecole frequentemente utilizzate nellallevamento del pollame Malattie enteriche Malattie respiratorie Studi sperimentali hanno evidenziato che lutilizzo di queste molecole non rende i gruppi di broilers negativi per Campylobacter Favorisce lo sviluppo dei ceppi resistenti Favorisce lo sviluppo dei ceppi resistenti Lantibiotico resistenza del Campylobacter

54 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Ceppi di Campylobacter resistenti ChinoloniMacrolidi Difficoltà nellutilizzo di molecole appartenenti a queste classi per il trattamento dellinfezione nelluomo Lantibiotico resistenza del Campylobacter

55 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Antibiotico resistenza di Campylobacter nelluomo verso i chinoloni

56 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Prevenzione e controllo Lefficace prevenzione della Campilobatteriosi umana potrà essere messa in atto solamente dopo che lepidemiologia dellinfezione nelle popolazioni animali verrà compresa completamente Individuare tutte le possibili vie di trasmissione del patogeno e definire limportanza epidemiologica di ciascuna di esse Creare un efficace sistema di sorveglianza epidemiologica per il monitoraggio del microrganismo nei diversi punti della filiera alimentare Puntuale indagine e notifica degli episodi dinfezione umana per stimare la reale incidenza del problema Direttiva 2003/99/CE

57 Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi …..


Scaricare ppt "Infezioni da Campylobacter negli allevamenti avicoli intensivi Università degli Studi di Bari Facoltà di Medicina Veterinaria Dipartimento di Sanità e."

Presentazioni simili


Annunci Google