La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Determinazione spettrofotometrica del K negli oli La determinazione spettrofotometrica del K serve a scoprire laggiunta di oli raffinati allolio extravergine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Determinazione spettrofotometrica del K negli oli La determinazione spettrofotometrica del K serve a scoprire laggiunta di oli raffinati allolio extravergine."— Transcript della presentazione:

1 Determinazione spettrofotometrica del K negli oli La determinazione spettrofotometrica del K serve a scoprire laggiunta di oli raffinati allolio extravergine di oliva. Lanalisi viene eseguita su campioni di olio diluiti in isottano (soluzione all1%). Le alte temperature utilizzate nel corso della raffinazione degli oli, determinano una parziale trasformazione dellacido linoleico e linolenico in acidi grassi con doppi legami coniugati (detti trieni e dieni coniugati), che assorbono in misura significativamente superiore le radiazioni ultraviolette. Trasformazione dellacido linoleico in un acido grasso con due doppi legami coniugati

2 Il K è un indice che si ottiene dalla misura dellassorbanza (estinzione o K) specifica a 262, a 268 e 274 nm. Il K si ottiene sottraendo dall'assorbanza a 268 nm la semisomma delle assorbanze a 262 nm e a 274nm. Come si evince dalla figura a destra, il K rappresenta laltezza del picco a 268 nm. Se il K è inferiore a 0,1, ossia il picco a 268 nm è nullo o irrilevante (curva C della figura a destra), si può affermare che lolio esaminato è un olio vergine di oliva A B C

3 Analisi dei polifenoli totali per via spettrofotometrica I polifenoli sono composti che influenzano la qualità dei vini attraverso le loro caratteristiche di sostanze coloranti (es. antociani e flavonoli) e di sostanze antiossidanti (es. tannini condensati e tannini idrolizzabili). Lanalisi della concentrazione dei polifenoli totali può essere effettuata con lo spettrofotometro, attraverso la misurazione dellassorbimento (assorbanza) di radiazioni luminose a 710 nm (luce rossa), su campioni di vino precedentemente trattati con il reattivo di Folin Ciocalteau La determinazione dei polifenoli rappresenta pertanto unanalisi fondamentale per la valutazione della qualità del vino.

4 Prima di procedere allanalisi dei polifenoli totali sui campioni di vino occorre procedere alla costruzione di una curva di taratura che metta in relazione lassorbimento di luce con la concentrazione dei polifenoli in soluzione La curva viene determinata misurando con lo spettrofotometro lassorbimento di radiazioni luminose con lunghezza donda di 710 nm da parte di soluzioni a diversa concentrazione di acido gallico (polifenolo di riferimento) trattate con il reattivo di Folin Ciocalteau La relazione tra concentrazione e assorbimento di luce è normalmente lineare, (ossia lassorbimento aumenta in maniera direttamente proporzionale alla concentrazione), così come previsto dalla legge di Lambert- Beer.

5 Determinata la curva di taratura si procede alla misura spettrofotometrica dellassorbimento della luce a 710 nm da parte del campione di vino precedentemente trattato, al pari degli standard con il reattivo di Folin Ciocalteu. Il valore di assorbimento viene inserito al posto della Y nellequazione della retta per ottenere il valore di x, ossia la concentrazione dei polifenoli in mg/l di acido gallico


Scaricare ppt "Determinazione spettrofotometrica del K negli oli La determinazione spettrofotometrica del K serve a scoprire laggiunta di oli raffinati allolio extravergine."

Presentazioni simili


Annunci Google